Recensiamo i fornitori sulla base di ricerche e test rigorosi, ma teniamo conto anche del tuo feedback e della nostra commissione di affiliazione con i fornitori, alcuni dei quali sono di proprietà della nostra capogruppo.
Scopri di più
vpnMentor è stato fondato nel 2014 con l'obiettivo di recensire i servizi VPN e di trattare argomenti legati alla privacy. Oggi, il nostro team composto da centinaia di ricercatori, scrittori e redattori nel campo della sicurezza informatica continua ad aiutare i lettori a battersi per la loro libertà online in collaborazione con Kape Technologies PLC, che è anche proprietaria dei seguenti prodotti: ExpressVPN, CyberGhost, ZenMate, Private Internet Access e Intego, che possono essere recensiti su questo sito. Le recensioni pubblicate su vpnMentor sono da considerarsi attendibili alla data di pubblicazione di ciascun articolo e sono redatte nel rispetto dei nostri rigorosi standard di recensione che privilegiano una valutazione professionale e onesta da parte del recensore, prendendo in considerazione le capacità e le qualità tecniche del prodotto unitamente al suo valore commerciale per gli utenti. Le classifiche e le recensioni che pubblichiamo possono anche tenere conto della proprietà comune di cui sopra e delle commissioni di affiliazione che guadagniamo per gli acquisti effettuati tramite i link contenuti nel nostro sito. Non esaminiamo tutti i provider di VPN e le informazioni sono da considerarsi accurate alla data di ogni articolo.
Trasparenza sulla pubblicità

vpnMentor è stato fondato nel 2014 con l'obiettivo di recensire i servizi VPN e di trattare argomenti legati alla privacy. Oggi, il nostro team composto da centinaia di ricercatori, scrittori e redattori nel campo della sicurezza informatica continua ad aiutare i lettori a battersi per la loro libertà online in collaborazione con Kape Technologies PLC, che è anche proprietaria dei seguenti prodotti: ExpressVPN, CyberGhost, ZenMate, Private Internet Access e Intego, che possono essere recensiti su questo sito. Le recensioni pubblicate su vpnMentor sono da considerarsi attendibili alla data di pubblicazione di ciascun articolo e sono redatte nel rispetto dei nostri rigorosi standard di recensione che privilegiano una valutazione professionale e onesta da parte del recensore, prendendo in considerazione le capacità e le qualità tecniche del prodotto unitamente al suo valore commerciale per gli utenti. Le classifiche e le recensioni che pubblichiamo possono anche tenere conto della proprietà comune di cui sopra e delle commissioni di affiliazione che guadagniamo per gli acquisti effettuati tramite i link contenuti nel nostro sito. Non esaminiamo tutti i provider di VPN e le informazioni sono da considerarsi accurate alla data di ogni articolo.

Come nascondere l'indirizzo IP nel 2024: 9 metodi, 7 sono gratis

Andrea Calabro Aggiornato il 27/02/2024 Informazioni verificate da Christine Johansen Redattore senior

Esistono molti modi per nascondere il proprio indirizzo IP, ma non sono tutti sicuri o efficaci. Alcuni mettono a rischio la privacy e la sicurezza dell'utente, mentre altri possono rallentarne notevolmente la velocità. Per semplificarti la vita, ho testato diversi metodi per nascondere l'indirizzo IP e ne ho trovati 5 che funzionano in maniera affidabile. Il segreto è usare quello più adatto alla propria situazione.

Fra i 5 modi più efficaci, il più agevole e sicuro è utilizzare una VPN, un'applicazione che celerà il tuo indirizzo IP con un semplice clic, criptando inoltre la tua connessione senza rallentarne significativamente la velocità, al contrario di altri metodi.

ExpressVPN è la mia prima scelta per nascondere l'indirizzo IP. Offre un'ampia selezione di IP di 105 Paesi e può persino nascondere il fatto che si sta utilizzando una VPN. Il provider riconosce fino a 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati, quindi puoi nascondere il tuo indirizzo IP con ExpressVPN senza assumere rischi. Se durante tale periodo vedi che non è adatta alle tue esigenze, puoi ottenere un rimborso completo.

Nascondi il tuo IP con ExpressVPN >>

Guida rapida: come nascondere l'indirizzo IP con una VPN in 3 semplici passi

  1. Scegli il metodo che preferisci per cambiare il tuo IP. Consiglio di ricorrere a una VPN, perché rende tutto più semplice e permette di scegliere tra migliaia di IP per mascherare il proprio indirizzo. La mia prima scelta è ExpressVPN.
  2. Configura ed esegui il software. Se il metodo scelto per il cambio dell'IP non prevede l'uso di software, semplicemente collegati al nuovo hotspot Wi-Fi.
  3. Naviga online con un nuovo IP. Una volta stabilita la connessione, online apparirai con un indirizzo IP diverso e il tuo sarà effettivamente mascherato.

Cos'è un indirizzo IP e perché dovrei nasconderlo?

L'indirizzo IP (Internet Protocol) è una stringa univoca di numeri e punti che identifica il proprio dispositivo quando ci si connette a Internet. Viene assegnato dal proprio provider di servizi Internet (ISP) e agisce da identificativo online, rivelando informazioni sulla posizione e le abitudini di navigazione dell'utente. Ecco alcuni fra i principali vantaggi di nascondere il proprio indirizzo IP:

  • Eludere la sorveglianza. Nei Paesi parte della 5/9/14-Eyes Alliance per la sorveglianza online, gli ISP hanno l'obbligo di tracciare e conservare tutti i dati degli utenti fino a 2 anni. Nascondendo il tuo IP, renderai più difficile all'ISP poter tenere sotto controllo il tuo utilizzo di Internet. Questo non significa certamente che si sia liberi di dedicarsi al crimine, bensì che quegli utenti che desiderino evitare una sorveglianza non necessaria mentre svolgono le proprie attività lecite possano godere di un maggior livello di privacy. A questo proposito, è essenziale conoscere le leggi del proprio Paese o di qualsiasi altro luogo in cui si viaggi, in modo da non infrangere accidentalmente alcuna norma.
  • Privacy. Gli ISP, i motori di ricerca e i siti web possono utilizzare le informazioni legate a un indirizzo IP per registrare la navigazione e tracciare il comportamento online dell'utente, contribuendo a creare un profilo che possono poi vendere a terzi. Queste informazioni si utilizzano spesso per la pubblicità mirata, che può risultare invadente e fastidiosa. Invece di lasciare un'impronta digitale su ogni sito visitato, si potrà così navigare con maggiore anonimato.
  • Proteggersi dai criminali informatici. I cybercriminali e gli hacker possono usare il tuo indirizzo IP come mezzo per lanciare attacchi mirati. Questo può andare dall'hacking dei tuoi account fino ad attacchi DDoS (Distributed Denial of Service), se ti ritenessero un obiettivo che valga la pena. Nascondendo il tuo IP, ridurrai in maniera significativa questo rischio.

I 5 metodi migliori per nascondere l'indirizzo IP nel 2024

1. Utilizzare una VPN: il mezzo più semplice e sicuro per nascondere il proprio IP

Screenshot of the ExpressVPN app connected to a UK server, showing how it has hidden a real IP addressUna VPN permette di cambiare la propria posizione, per acquistare voli e hotel a prezzi più economici e accedere a contenuti soggetti a restrizioni
Pro: nasconde l'IP e l'attività di navigazione su tutte le app e su molteplici dispositivi; offre solide funzioni di sicurezza e privacy; permette di bypassare firewall potenti; consente l'uso di torrent in modo sicuro e privato; offre una scelta fra migliaia di indirizzi IP; dà accesso a un'assistenza clienti attiva 24/7.
Contro: per una buona VPN, c'è da pagare un abbonamento; le VPN possono rallentare leggermente la velocità.

Una VPN è un metodo semplice e popolare per nascondere il proprio indirizzo IP. È un'applicazione che cripta il tuo traffico e lo instrada attraverso un server privato. Andrai quindi online con l'indirizzo IP del server VPN al posto del tuo, finché non ti scolleghi dalla VPN.

Dato che i server VPN sono solitamente distribuiti per tutto il mondo, potrai scegliere l'indirizzo IP di tanti Paesi diversi, o un IP diverso all'interno del tuo stesso Paese. In questo modo, potrai accedere in tutta sicurezza ad app e servizi di streaming, così come a siti web e giochi che potrebbero venire bloccati dai firewall di università o biblioteche, oppure ai quali non è possibile accedere in modo sicuro da una rete Wi-fi pubblica. Alcuni giochi, inoltre, potrebbero non essere disponibili ovunque. Una VPN rende anche più difficile che si possa risalire a te da una certa attività online, come ad esempio lo scambio di file via torrent.

Un altro vantaggio di una VPN è la crittografia della connessione, che rende sicura la propria attività online. In pratica, aggiunge uno strato di privacy a tutto ciò che si fa online. Un robusto servizio di VPN integrerà diverse funzioni a tale scopo, come la protezione contro le perdite di dati DNS, IPv4/6 e WebRTC, che fa sì che il tuo IP resti sempre ben nascosto. Un'altra funzione utile è il kill switch, che in caso di caduta della connessione VPN blocca immediatamente anche la connessione ordinaria, per non rivelare il tuo indirizzo IP reale.

Detto questo, non tutte le VPN sono affidabili, quindi è importante sceglierne una con certe caratteristiche. Ad esempio, il provider dovrebbe seguire una rigorosa politica di no-log che sia stata verificata. Infatti, nonostante una VPN permetta di celare il proprio IP, il provider del servizio può comunque vederlo. Che quest'ultimo si attenga a una politica di no-log significa che non registrerà mai il dato del tuo IP (né qualsiasi altra informazione identificativa), in modo da non avere proprio nulla da condividere con terze parti di qualunque genere.

Nella maggior parte dei casi, le VPN sono servizi basati su abbonamento, con pagamento mensile o annuale a prezzi solitamente molto accessibili. Le VPN tendono inoltre a riconoscere una garanzia di rimborso, cosa che ne consente l'utilizzo gratis per un tempo limitato (di solito entro 30 giorni dall'acquisto). Se il servizio non ti soddisfa, potrai richiedere un rimborso completo.

Come nascondere l'IP con una VPN in 3 semplici passi

  1. Scarica una VPN. La mia preferita è ExpressVPN perché offre IP in 3.000 Paesi per mascherare efficacemente il tuo indirizzo. Riconosce inoltre una garanzia soddisfatti o rimborsati fino a 30 giorni.
  2. Scegli un server. Li troverai in un elenco di tutti i Paesi coperti dalla tua VPN.
  3. Connettiti al server. Di solito basta un clic sulla posizione desiderata, per collegarsi automaticamente al nuovo IP ed essere pronti a partire in pochi secondi.

2. Connettersi a un server proxy: facile ma non troppo sicuro

Screenshot of the hideme website where you can download a free private proxyI server proxy possono farti apparire in una località diversa, però sono carenti dal punto di vista della sicurezza
Pro: generalmente sono gratuiti, facili da usare e in grado di nascondere efficacemente l'indirizzo IP.
Contro: non offrono funzioni di sicurezza e privacy; usano server sovraffollati, che possono dare basse velocità; nascondono l'IP solo per il browser.

Simili alle VPN, i server proxy (SSL, SSH o SOCKS) nascondono l'indirizzo IP interponendosi tra il tuo dispositivo e i siti web. Così, quando visiti un sito web, questo vedrà l'indirizzo IP del server proxy, invece che il tuo IP reale. Un buon servizio di proxy consente di scegliere tra vari server e tende a essere una soluzione popolare perché di solito è gratuita. Un altro tipo di proxy è un IP Scrambler, che fornisce un indirizzo IP diverso ogni volta che ci si connette.

Tuttavia, i server proxy sono carenti in termini di funzioni di sicurezza e privacy. Infatti, non criptano la connessione e non coprono il traffico DNS, quindi la tua attività online resta esposta a terze parti non desiderabili, che potranno raccogliere dati e informazioni sul tuo conto. I server proxy sono anche più suscettibili agli attacchi man-in-the-middle, poiché non prevedono un'autenticazione come le VPN.

Quando ho utilizzato il proxy di hide.me, ho persino riscontrato velocità ridotte, probabilmente perché il server era sovraffollato. È una situazione molto comune con i servizi gratuiti, che non hanno fondi sufficienti per offrire reti globali e ben attrezzate. Inoltre, i proxy nascondono l'IP solo per il browser, a differenza di una VPN, che copre il traffico Internet di tutte le applicazioni.

Come nascondere l'IP con un proxy in 3 semplici passi

  1. Scegli un server proxy. Consiglio hide.me.
  2. Vai sul sito del server proxy selezionato. Qui, nell'apposito campo indicato, inserisci l'URL del sito a cui desideri accedere, quindi scegli una posizione (se l'opzione è disponibile) e premi "Invio" per visitare la pagina.
  3. Goditi il tuo nuovo indirizzo IP. Visiterai il sito web nella medesima finestra del browser, ma utilizzando l'IP fornitoti dal server proxy.

3. Usare Tor Browser: molteplici strati di crittografia, ma velocità molto bassa

Screenshot of Tor connected to the onion networkÈ possibile usare Tor per accedere sia alle comuni pagine web che a quelle celate nel dark web.
Pro: alti livelli di crittografia e privacy; è gratis.
Contro: velocità molto basse; incapacità di eludere i geoblocchi; cripta solo il traffico del browser; non è disponibile su iOS; viene associato ad attività criminali ed è vietato in alcuni Paesi.

Tor Browser, ovvero il browser per usare Tor (The Onion Router), invia il traffico Internet dell'utente attraverso una rete gestita da volontari. Il traffico viene criptato e instradato su molteplici server, i "nodi" della rete, che aggiungono ulteriori strati di crittografia; strati come quelli di una cipolla, da cui il nome (onion). I siti web possono vedere solo l'IP dell'ultimo server utilizzato, il nodo di uscita, quindi il tuo indirizzo IP risulta nascosto.

Anche se Tor Browser è gratuito, ha il grande svantaggio che i molteplici livelli di cifratura rallentano notevolmente la velocità della connessione. Ha impiegato più di 10 secondi per caricare una pagina web di base, mentre attività come lo streaming o il download costituiscono una vera e propria impresa.

Un altro inconveniente è che il suo utilizzo viene associato ad attività criminali, essendo la principale via d'accesso al dark web. Inoltre, il tuo provider di servizi Internet (ISP) può rilevare che stai usando Tor, nonostante non sia in grado di vedere la tua navigazione.

Questo può portare problemi nonostante la tua attività online sia completamente immacolata: il tuo ISP e le agenzie governative potrebbero comunque sospettare il tuo coinvolgimento in attività illegali. Pertanto, per utilizzare Tor in modo sicuro, è consigliabile combinarlo con una VPN, in modo che terzi non rilevino l'uso di Tor Browser.

Come nascondere l'IP con Tor in 3 semplici passi

  1. Scarica Tor Browser. Vai sul sito web di Tor e scarica il file di installazione per il tuo dispositivo.
  2. Installa Tor Browser. Apri il file scaricato e segui le indicazioni per l'installazione.
  3. Goditi la navigazione sicura con un nuovo IP. Apri Tor Browser e usalo esattamente come il tuo browser di tutti i giorni, sapendo però che il tuo vero indirizzo IP è ben nascosto.

4. Creare un hotspot sullo smartphone: una soluzione prontamente disponibile, ma che può costare molto

Pro: facile da configurare; ottima soluzione temporanea.
Contro: non permette di aggirare i geoblocchi; non cambia la posizione virtuale dell'utente; non offre misure di privacy o sicurezza; usa dati mobili, che possono costare caro.

Se il tuo IP reale risulta compromesso o temporaneamente non vuoi usarlo, configurare un hotspot sul tuo smartphone è facile e può risultare molto efficace. Per attivare l'hotspot, basta andare nelle impostazioni del telefono e poi collegare il portatile alla rete appena abilitata; farlo mi ha portato via poco più di un minuto.

Questo metodo cambierà il tuo indirizzo IP, ma ha tre risvolti negativi. In primis, il tuo operatore di telefonia mobile potrà vedere ogni tua attività online, quindi non è una rete privata. In secondo luogo, non cambierà la tua posizione online. Infine, può consumare rapidamente i tuoi dati mobili e farsi molto costoso. Un modo per tenere sotto controllo il consumo di dati è usare una SIM prepagata ricaricabile.

Come nascondere l'IP con un hotspot mobile in 3 semplici passi

  1. Attiva l'hotspot sul tuo smartphone. Vai fra le impostazioni del telefono, disattiva il Wi-Fi e attiva il tuo hotspot personale.
  2. Collega il dispositivo al tuo hotspot. Individua l'hotspot mobile fra le reti elencate sul tuo dispositivo principale, quindi effettua la connessione.
  3. Goditi il tuo nuovo indirizzo IP. Sfrutta i dati del tuo smartphone per navigare online con l'IP assegnatoti dal tuo operatore di telefonia mobile.

5. Utilizzare il WiFi pubblico: uso perlopiù gratuito, ma la connessione è vulnerabile

Pro: facile da configurare; ottima soluzione temporanea.
Contro: non cambia la posizione virtuale dell'utente; non offre misure di privacy o sicurezza; usa dati che possono costare denaro.

Cambiare di rete Wi-Fi può nascondere il tuo vero indirizzo IP, anche solo passando a una rete pubblica. Se non riesci ad accedere a un sito web o a un servizio ed è disponibile un Wi-Fi pubblico, può essere una buona soluzione a breve termine.

Sappi, però, che non è certamente l'opzione più sicura, perché le reti Wi-Fi pubbliche sono un facile bersaglio per gli hacker. Sono carenti in termini di crittografia e autenticazione, quindi i criminali informatici possono utilizzarle per ottenere facilmente dati sensibili di chi vi si connette (come password e dettagli di pagamento). Ulteriori problemi possono essere la lentezza della connessione per via del sovraffollamento della rete e il blocco di alcuni contenuti, come ad esempio i video.

Le migliori VPN per nascondere l'IP ovunque nel 2024

1. ExpressVPN: offuscamento automatico per superare i firewall più potenti e cambiare posizione

Migliore caratteristica Sicura da usare ovunque, anche in Paesi con una rigida censura di Internet
Rete di server 3.000 server in 105 Paesi, tra cui Italia e Svizzera
Velocità Estremamente elevate
Servizi a cui può accedere Netflix, Disney+, Amazon Prime Video, BBC iPlayer, Hulu, SkyTV, (HBO) Max, DAZN, Peacock TV, ESPN, RaiPlay, Mediaset Infinity, La7 e altri
App in italiano
Assistenza in italiano
  • Knowledge base
  • Live chat

ExpressVPN non si limita a nascondere l'IP, ma anche l'uso stesso della VPN. Esiste una tecnologia di blocco all'avanguardia, nota come ispezione approfondita dei pacchetti (DPI, Deep Packet Inspection), che è in grado di identificare i metadati delle VPN; viene utilizzata in scuole, università, biblioteche, luoghi di lavoro, reti pubbliche e persino interi Paesi, come la Cina. Quando ExpressVPN rileva la DPI, rimescola ulteriormente i dati per eludere il rilevamento della VPN.

Questa VPN usa server basati sulla sola memoria RAM, da cui si cancellano automaticamente tutti i possibili dati degli utenti al riavvio. Inoltre, ExpressVPN offre una protezione contro le perdite di dati, assicurando così che il tuo indirizzo IP reale non risulti mai esposto. Ho testato questa funzionalità su 5 server statunitensi e 4 britannici e non sono state rilevate perdite di dati IP, DNS né WebRTC: il mio IP reale è rimasto sempre ben nascosto. Integra anche un kill switch per mantenerti al sicuro anche in caso di caduta della connessione VPN.

Screenshot of the ExpressVPN app connected to a server in New York over a leak test revealing no leaksCon un singolo account di ExpressVPN puoi nascondere l'IP su un massimo di 8 dispositivi.

ExpressVPN offre velocità davvero notevoli. In genere una VPN rallenta un po' la velocità della connessione sottostante, per via del processo crittografico: una riduzione fra il 10% e il 20% è la normalità, mentre si verificano cali maggiori quanto più sia lontano il server. Non ho sofferto cali di velocità superiori al 9% sui server statunitensi di ExpressVPN, neppure su server distanti più di 8.000 km dalla mia posizione reale.

Non è la VPN più economica sul mercato, ma sottoscrivendo un piano di lungo periodo si può risparmiare una cifra considerevole. Oltretutto puoi provare ExpressVPN senza rischi grazie ai suoi 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati. Se vedi che il servizio non fa per te, riavere indietro i soldi è facile. Ho testato personalmente la garanzia: ho scritto all'assistenza tramite la live chat 24/7 e, dopo una rapida domanda sulla mia soddisfazione con il servizio, la richiesta di rimborso è stata approvata e ho riottenuto l'importo completo nel giro di 3 giorni.

Caratteristiche utili

  • Politica di no-log. Alcune VPN tracciano gli indirizzi IP, i dati di navigazione e altre informazioni personali degli utenti. La rigorosa politica di no-logs di ExpressVPN è stata pienamente verificata, e persino comprovata in tribunale in diverse occasioni, quindi puoi star certo che i tuoi dati resteranno riservati.
  • Verifica dell'indirizzo IP. Una volta effettuata la connessione a un server, puoi verificare il tuo nuovo indirizzo IP con un tool e vederne la posizione su una mappa.
  • Protocollo proprietario Lightway. La maggior parte delle VPN usa protocolli VPN standard e open source come WireGuard e OpenVPN, mentre ExpressVPN ha concepito da zero il suo esclusivo protocollo Lightway. Rispetto a WireGuard ha un volume di codice di circa 4 volte inferiore, cosa che si traduce in connessioni veloci, altamente sicure e di lieve impatto sulle prestazioni dei dispositivi.
  • Threat Manager. Nascondere il proprio IP è una scelta ottimale per la privacy, ma si resta comunque vulnerabili a malware e virus. ExpressVPN aggiorna continuamente la sua lista di blocco per siti e file pericolosi, in modo da aiutare a mantenere i dispositivi liberi da minacce.

Offerta per ExpressVPN Maggio 2024: solo per un tempo limitato, puoi ottenere un abbonamento a ExpressVPN al 49% in meno! Non lasciartelo sfuggire!

2. CyberGhost: server NoSpy per nascondere l'indirizzo IP e mantenere privata la connessione

Migliore caratteristica I server NoSpy sono gestiti privatamente e mantengono ben celati i tuoi dati, incluso il tuo indirizzo IP
Rete di server 11.690 server in 100 Paesi, con server anche a Roma e Milano
Velocità Molto elevate
Servizi a cui può accedere Netflix (con server ottimizzati per i cataloghi di Netflix USA, IT e altri), Disney+, Amazon Prime Video, BBC iPlayer, Hulu, SkyTV, (HBO) Max, DAZN, Peacock TV, ESPN, RaiPlay Diretta e altri
App in italiano

I server NoSpy ad alta sicurezza sono conservati nel data center privato di CyberGhost, garantendo maggiore sicurezza perché può accedervi solo il suo personale. Molte VPN, infatti, conservano i propri server o li noleggiano in strutture condivise, con il rischio di interferenze da parte di terzi: questo, con i server NoSpy di CyberGhost, è impossibile che succeda.

Inoltre, la sede centrale del provider si trova in Romania, al di fuori della 5/9/14-Eyes Alliance, quindi non ha alcun obbligo di condivisione di informazioni con le agenzie governative.

Screenshot showing how to access CyberGhost's private NoSpy serversI server NoSpy sono stati del 24% più lenti rispetto ai server ordinari di CyberGhost posizionati a Bucarest, ma ne vale la pena, per la privacy aggiuntiva che forniscono.

Le velocità delle connessioni di CyberGhost garantiscono un'esperienza online senza interruzioni. Nei nostri test di velocità sui suoi server statunitensi, il calo è stato solamente del 16%. Non è al pari di ExpressVPN, ma offre comunque velocità degne di nota, sufficienti per lo streaming in Ultra HD senza buffering né lag.

CyberGhost fornisce anche server specializzati per lo streaming, concepiti per Paesi e piattaforme specifiche. Ad esempio, il suo server ottimizzato per Disney+ USA fornisce un indirizzo IP statunitense e un agevole accesso alla piattaforma di streaming. CyberGhost mantiene questi server costantemente aggiornati per evitare che vengano bloccati. Fornisce anche server specializzati per il download con sistemi P2P.

I suoi piani a lungo termine sono coperti da una generosa garanzia di rimborso fino a 45giorni. Potrai dunque provare CyberGhost senza rischi e compiere in prima persona tutti i test che vorrai.

Caratteristiche utili

  • Protezione contro perdite di dati e kill switch. Non è nemmeno necessario attivare queste funzionalità, perché con CyberGhost sono automatiche. Il tuo indirizzo IP resterà ben nascosto fin dalla prima connessione. I miei test ne hanno comprovato l'efficacia, in quanto non hanno rilevato alcuna filtrazione di dati online.
  • IP dedicati. Vuoi un IP personale che non possa utilizzare nessun altro? CyberGhost può fornirtelo a una modica tariffa aggiuntiva. I server con IP dedicato mi hanno fornito un'esperienza un po' più agile rispetto ai server ordinari, considerato che nessun altro può farne uso e che rimuovono la necessità di compilare i test CAPTCHA richiesti a volte su alcuni siti (un piccolo inconveniente di utilizzare una VPN).
  • Blocco di contenuti. CyberGhost integra uno strumento anti-malware che blocca i file pericolosi a livello di DNS, in modo che non raggiungano mai i dispositivi. Oltre che per nascondere l'IP, CyberGhost è un'ottima soluzione anche per una navigazione privata e sicura.
  • Supporta fino a 7dispositivi connessi. Durante i test di CyberGhost, nessuno ha mai dovuto disconnettere la VPN su un dispositivo per provarla su un altro. Permette infatti di tenere connessi molteplici dispositivi contemporaneamente.

3. Private Internet Access (PIA): nascondere l'indirizzo IP con opzioni di sicurezza personalizzabili

Migliore caratteristica Tante funzioni di sicurezza regolabili, per bilanciare privacy e velocità
Rete di server 29.650 server in 91 Paesi, Italia inclusa
Velocità Molto elevate
Servizi a cui può accedere Netflix, Disney+, Amazon Prime Video, BBC iPlayer, Hulu, SkyTV, (HBO) Max, DAZN, Peacock TV, ESPN e RaiPlay
App in italiano

PIA fornisce funzioni di sicurezza robuste e personalizzabili, che ti mantengono ben protetto e nascondono il tuo indirizzo IP. Puoi scegliere tra la crittografia AES a 128 o 256 bit, ottimizzando la connessione a piacimento. La tecnologia AES a 128 bit offre maggiori velocità con un livello di cifratura minore, mentre la versione a 256 bit è più sicura ma leggermente più lenta.

Screenshot showing PIA's customizable protocol settingsPIA consente di scegliere tra connessioni UDP (generalmente più veloci) o TCP (potenzialmente più affidabili su reti instabili).

Con Multi-Hop puoi inviare il traffico dati attraverso la VPN e anche un server proxy, in modo da poter celare doppiamente il tuo IP. Per il proxy puoi scegliere tra SOCKS5 e Shadowsocks, che può anche trovarsi in un Paese diverso rispetto al server VPN, a seconda delle proprie preferenze. Nei test ha fornito una velocità di circa il 17% inferiore rispetto alla normale connessione VPN di PIA: non male, per una funzionalità del genere.

All'inizio ero un po' titubante verso PIA, perché ha sede negli Stati Uniti, il cuore pulsante dell'Alleanza 14-Eyes per la sorveglianza online. Detto questo, però, i fatti sono che la politica di no-log di PIA è stata comprovata in casi legali, dove l'azienda non ha mai consegnato alcun dato alle autorità proprio perché non registra nulla che sia poi costretta a condividere.

Puoi testare PIA senza rischi sfruttando i suoi 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati. Gli utenti più tecnici adoreranno la sua ampia serie di configurazioni possibili, ma se tante opzioni ti mettessero a disagio, potrai fare richiesta di rimborso con grande semplicità.

Caratteristiche utili

  • Connessioni illimitate. Potrai cambiare l'IP a tutti i dispositivi della famiglia, con le connessioni illimitate supportate da PIA.
  • Un'ottima scelta per gli Stati Uniti. PIA è l'unica VPN della mia lista con server in ciascuno degli Stati Uniti. È quindi l'ideale per superare l'oscuramento di eventi sportivi a livello regionale, dove a volte è necessario un IP di una certa zona.
  • Velocità elevate. I nostri test su server di PIA in Francia, Germania e Regno Unito hanno registrato un calo medio di appena il 7% rispetto alla connessione di base. Su Tokyo, invece, il rallentamento è stato del 52%, non proprio l'ideale per chi voglia accedere a posizioni server più distanti.
  • Solida sicurezza. Come la maggioranza delle VPN premium affidabili, PIA offre la protezione contro le perdite DNS e WebRTC, il kill switch e la connessione automatica.

Altri 4 modi (non così buoni) per cambiare l'indirizzo IP

1. Scollegare il modem

Può sembrare ovvio, ma è bene ricordare che scollegare e poi riattivare il proprio modem può a volte condurre a un cambio di indirizzo IP. Ogni volta che ci si disconnette dal proprio ISP, si rimuove il collegamento con l'indirizzo IP corrente. Pertanto, quando si ristabilisce la connessione a Internet, è possibile che l'ISP assegni un nuovo indirizzo IP all'utente. Questo funziona solo se l'ISP in questione utilizza indirizzi IP dinamici, cosa piuttosto comune.

Il segreto di questo approccio consiste nel tenere il modem scollegato per un periodo abbastanza prolungato. Resta comunque un metodo generalmente inaffidabile, perché spesso inefficace. Inoltre, non offre né sicurezza né privacy aggiuntive, il provider di servizi Internet può continuare a monitorare le attività online dell'utente e non c'è possibilità di modificare la propria posizione geografica.

2. Utilizzare un firewall NAT

Un firewall NAT (National Address Translation) consente a differenti dispositivi connessi alla stessa rete di utilizzare lo stesso indirizzo IP pubblico, tuttavia nasconde solamente l'indirizzo IP privato dei dispositivi. Le richieste di collegamento ai siti web vengono prese in carico dall'indirizzo IP privato di ogni dispositivo e inoltrate tutte attraverso l'indirizzo IP pubblico, per poi giungere alla destinazione finale.

Insomma, un firewall NAT non nasconde l'indirizzo IP. Protegge i dispositivi nascondendone gli indirizzi IP privati, ma la tua posizione reale e le tue attività online resteranno visibili perché il tuo IP pubblico resta visibile.

3. Chiedere all'ISP di cambiare l'IP

Non dovrai far altro che contattare direttamente il tuo ISP e chiedere che cambi il tuo indirizzo IP. Assicurati, quindi, di avere a portata di mano i dettagli del tuo account. Tieni inoltre presente che la maggior parte degli ISP fa uso di indirizzi IP dinamici, quindi non potrai utilizzare per sempre il tuo nuovo indirizzo. Se volessi utilizzare continuamente uno stesso indirizzo IP, fai richiesta di un indirizzo IP statico.

È anche importante notare che questo approccio si limita ad assegnarti un nuovo indirizzo IP, non offre alcuna misura di sicurezza aggiuntiva. Il tuo ISP manterrà inoltre la capacità di monitorare il tuo comportamento online e raccogliere dati su di te, quindi non protegge assolutamente la tua privacy.

4. Rinnovare il proprio IP privato

Per comunicare tra loro, i dispositivi utilizzano indirizzi IP privati. Collegandoti a Internet tramite un router Wi-Fi o un cavo Ethernet, ti viene fornito un indirizzo IP pubblico e diversi indirizzi IP privati per i tuoi vari dispositivi di rete. Questo metodo nasconde solo l'indirizzo IP privato dei dispositivi, non l'IP pubblico, quindi non celerà la tua navigazione né la posizione. È comunque possibile applicarlo facilmente con pochi e semplici passaggi.

Su Windows

  1. Cerca il Prompt dei comandi. Puoi trovarlo tramite la funzione di ricerca nella barra della applicazioni di Windows.
  2. Selezionalo con il pulsante destro del mouse e clicca su "Esegui come amministratore". Si aprirà la finestra del Prompt dei comandi.
  3. Scrivi "ipconfig /release" e premi Invio. Questo comando rilascia il tuo indirizzo IP corrente.
  4. Scrivi "ipconfig /renew" e premi Invio. Questo comando assegna un nuovo indirizzo IP al tuo dispositivo.

Su macOS

  1. Apri Impostazioni di sistema. Si trova nel menu Apple.
  2. Vai a Rete. Nel riquadro di sinistra, seleziona la rete a cui sei connesso.
  3. Clicca su Dettagli. Seleziona la scheda TCP/IP.
  4. Clicca su Rinnova DHCP assegnato. Questo comando assegna un nuovo indirizzo IP al tuo dispositivo.

Domande frequenti su come nascondere l'indirizzo IP

È legale nascondere l'indirizzo IP?

Sì, in genere è legale nascondere il proprio indirizzo IP. Tuttavia, eventuali attività svolte mentre il proprio indirizzo IP è nascosto potrebbero sfociare nell'illegalità. Ad esempio, scaricare materiale protetto da copyright o compiere atti illeciti online è sempre e comunque illegale, a prescindere dal fatto che il tuo IP sia nascosto o meno. Detto questo, utilizzare una VPN (o anche un server proxy) per mascherare il proprio indirizzo IP non è contrario alla legge in gran parte dei Paesi del mondo. Assicurati quindi di conoscere la tua legislazione locale o quella del Paese in cui viaggi, in modo da non infrangere le norme e incorrere in problemi legali.

Si dovrebbe nascondere l'indirizzo IP durante l'uso di torrent?

Sì, è sempre consigliabile nascondere il proprio indirizzo IP quando si utilizza il sistema torrent. In genere su un client torrent il proprio indirizzo IP è visibile a tutti i partecipanti. Nascondendo il tuo IP, renderai più difficile che terzi possano tracciare le tue attività online e, potenzialmente, usare in modo abusivo le informazioni sottratteti. Tieni comunque presente che nascondere il tuo IP non dà alcun via libera al download di contenuti protetti da copyright.

È possibile nascondere l'indirizzo IP su iPhone e Android?

Sì, nascondere il proprio indirizzo IP sui dispositivi mobili è possibile, tuttavia alcuni metodi funzionano solo con determinati sistemi operativi e dispositivi. Assicurati quindi di scegliere un metodo efficace con i dispositivi che intendi proteggere. Le VPN affidabili offrono app per Android e iOS facili da installare. Ad esempio, i proxy funzionano solo nell'ambiente browser, mentre Tor nasconde l'IP dell'utente solo all'interno della rete Tor.

Come posso verificare se il mio IP è davvero nascosto?

Innanzitutto, scegli un metodo per nascondere il tuo indirizzo IP, dopodiché potrai utilizzare uno strumento online per verificare che sia effettivamente ben celato. Ecco come procedere, a seconda del tipo di dispositivo:

  • PC e macOS: apri il browser e vai sul sito web di uno strumento di verifica dell'IP (o IP checker). Ti mostrerà l'indirizzo IP correntemente in uso.
  • Android e iOS: puoi utilizzare siti web simili, o anche installare apposite app per il controllo degli IP.
  • Linux: apri il terminale e immetti il comando "curl" per visualizzare il tuo IP. Digita "curl ifconfig.me" e premi Invio. Se l'IP visualizzato è diverso da quello reale, allora il tuo IP è ben nascosto.

È possibile nascondere l'IP al proprio provider Internet?

Nascondere il proprio indirizzo IP al provider di servizi Internet è impossibile. Se usi una VPN, il tuo traffico viene reindirizzato attraverso il server privato della VPN, in modo che il tuo ISP non possa vedere i siti web che visiti o i dati che invii e ricevi. Tuttavia, potrà comunque vedere il tuo IP originale, al contrario dei siti web che visiti.

La modalità Incognito nasconde l'indirizzo IP?

No, usare la modalità Incognito del browser non nasconde l'indirizzo IP dell'utente. Le finestre di navigazione privata o in incognito impediscono la memorizzazione di cronologia, cookie e dati dei siti web, ma l'indirizzo IP resta visibile ai siti, agli amministratori di rete e a eventuali hacker. Per celare il proprio indirizzo IP nel modo più efficace, considera l'utilizzo di una VPN o di un server proxy.

È possibile nascondere l'IP gratis?

Sì, è possibile, però quei metodi che permettono di celare l'indirizzo IP gratuitamente presentano anche notevoli svantaggi. Un server proxy, ad esempio, è facile da usare ed è utile se si desidera apparire come se ci si trovasse in una località differente; basta scegliere un server nella posizione geografica desiderata. Tuttavia, i proxy sono carenti dal punto di vista della sicurezza e della privacy, oltre al fatto che possono soffrire di sovraffollamento, quindi di velocità ridotte per via dei tanti utenti connessi.

Tor Browser, invece, grazie ai numerosi strati di crittografia è indicato per la sicurezza e la privacy, ma a scapito della velocità: sempre molto lento, è inadatto allo streaming e al download. Inoltre, non è possibile scegliere il proprio indirizzo IP nuovo, a meno di effettuare una serie di complicate configurazioni.

Esistono anche VPN gratuite, ma non sono consigliabili perché la maggioranza dei servizi gratis pone fastidiose limitazioni in termini di velocità e consumo di dati. Inoltre, molte VPN gratis ammettono apertamente di tenere traccia dei dati degli utenti per venderli a terzi, mentre alcune altre sono persino un ricettacolo di malware. Una VPN di alta qualità è il metodo più semplice e sicuro per nascondere l'IP senza subire rallentamenti percettibili della velocità, e la buona notizia è che può costare solo una modica cifra mensile.

Nascondi il tuo indirizzo IP in pochi minuti

È importante scegliere un metodo affidabile per nascondere il proprio indirizzo IP, poiché alcuni risultano più rischiosi e inaffidabili di altri, in particolar modo se non si vuole ricorrere a una tecnica che renda visibili i propri dati a terzi indesiderati o che rallenti significativamente la velocità della connessione Internet.

Abbiamo testato diversi metodi per nascondere l'indirizzo IP, in modo da poterti indicare quelli che funzionano meglio. Hanno tutti caratteristiche differenti, quindi alcuni saranno più adatti di altri a determinati contesti e situazioni.

Il mio metodo preferito per nascondere l'indirizzo IP è una VPN. Un servizio di VPN come ExpressVPN è facile da usare, mantiene le velocità elevate ed è anche in grado di celare l'utilizzo stesso della VPN. Oltretutto, riconosce fino a 30 giorni di garanzia, quindi puoi provare ExpressVPN senza rischi e fare richiesta di un rimborso completo se non ne

In sintesi, ecco le migliori VPN per nascondere l'indirizzo IP...

Classifica
Provider
Nostro punteggio
Sconto
Visita il sito
1
medal
9.9 /10
9.9 Nostro punteggio
49% di risparmio!
2
9.7 /10
9.7 Nostro punteggio
83% di risparmio!
3
9.5 /10
9.5 Nostro punteggio
82% di risparmio!
Avviso sulla privacy!

I tuoi dati sono esposti ai siti web che visiti!

Il tuo indirizzo IP:

La tua posizione:

Il tuo Internet Provider:

Le informazioni di cui sopra possono essere utilizzate per tracciarti, localizzarti per ricevere pubblicità e monitorare ciò che fai online.

VPN può aiutarti a nascondere queste informazioni dai siti web in modo che tu sia protetto in ogni momento. Consigliamo ExpressVPN - il VPN numero 1 su oltre 350 provider che abbiamo testato. Ha funzioni di crittografia di livello militare e caratteristiche di privacy che garantiranno la tua sicurezza digitale, inoltre - attualmente offre 49% di sconto.

Visita ExpressVPN

Recensiamo i fornitori sulla base di ricerche e test rigorosi, ma teniamo conto anche del tuo feedback e della nostra commissione di affiliazione con i fornitori, alcuni dei quali sono di proprietà della nostra capogruppo.
Scopri di più
vpnMentor è stato fondato nel 2014 con l'obiettivo di recensire i servizi VPN e di trattare argomenti legati alla privacy. Oggi, il nostro team composto da centinaia di ricercatori, scrittori e redattori nel campo della sicurezza informatica continua ad aiutare i lettori a battersi per la loro libertà online in collaborazione con Kape Technologies PLC, che è anche proprietaria dei seguenti prodotti: ExpressVPN, CyberGhost, ZenMate, Private Internet Access e Intego, che possono essere recensiti su questo sito. Le recensioni pubblicate su vpnMentor sono da considerarsi attendibili alla data di pubblicazione di ciascun articolo e sono redatte nel rispetto dei nostri rigorosi standard di recensione che privilegiano una valutazione professionale e onesta da parte del recensore, prendendo in considerazione le capacità e le qualità tecniche del prodotto unitamente al suo valore commerciale per gli utenti. Le classifiche e le recensioni che pubblichiamo possono anche tenere conto della proprietà comune di cui sopra e delle commissioni di affiliazione che guadagniamo per gli acquisti effettuati tramite i link contenuti nel nostro sito. Non esaminiamo tutti i provider di VPN e le informazioni sono da considerarsi accurate alla data di ogni articolo.

Sugli autori

Andrea è un appassionato di tecnologia che ritiene la privacy online fondamentale per arginare la completa deriva verso un sistema orwelliano. Quando non è intento a leggere di innovazione, Andrea esplora la tecnologia interiore dell'essere umano praticando l'auto-osservazione e la meditazione.

Hai apprezzato questo articolo? Valutalo!
L'ho odiato Non mi è piaciuto Non male Molto bene! L'ho amato!
su 10 - Votato da utenti
Grazie per il tuo feedback.

Inviaci un commento su come migliorare questo articolo. Il tuo feedback è importante!

Lascia un commento

Spiacenti, i link non sono consentiti in questo campo!

Il nome deve contenere almeno 3 lettere

Il contenuto del campo non deve superare 80 lettere

Spiacenti, i link non sono consentiti in questo campo!

Immetti un indirizzo e-mail valido

Grazie per aver inviato un commento, %%name%%!

Controlliamo tutti i commenti nel giro di 48 ore per assicurarci che siano reali e non offensivi. Nel frattempo, condividi pure questo articolo.