Recensiamo i fornitori sulla base di ricerche e test rigorosi, ma teniamo conto anche del tuo feedback e della nostra commissione di affiliazione con i fornitori, alcuni dei quali sono di proprietà della nostra capogruppo.
Scopri di più
vpnMentor è stato fondato nel 2014 con l'obiettivo di recensire i servizi VPN e di trattare argomenti legati alla privacy. Oggi, il nostro team composto da centinaia di ricercatori, scrittori e redattori nel campo della sicurezza informatica continua ad aiutare i lettori a battersi per la loro libertà online in collaborazione con Kape Technologies PLC, che è anche proprietaria dei seguenti prodotti: ExpressVPN, CyberGhost, ZenMate, Private Internet Access e Intego, che possono essere recensiti su questo sito. Le recensioni pubblicate su vpnMentor sono da considerarsi attendibili alla data di pubblicazione di ciascun articolo e sono redatte nel rispetto dei nostri rigorosi standard di recensione che privilegiano una valutazione professionale e onesta da parte del recensore, prendendo in considerazione le capacità e le qualità tecniche del prodotto unitamente al suo valore commerciale per gli utenti. Le classifiche e le recensioni che pubblichiamo possono anche tenere conto della proprietà comune di cui sopra e delle commissioni di affiliazione che guadagniamo per gli acquisti effettuati tramite i link contenuti nel nostro sito. Non esaminiamo tutti i provider di VPN e le informazioni sono da considerarsi accurate alla data di ogni articolo.
Trasparenza sulla pubblicità

vpnMentor è stato fondato nel 2014 con l'obiettivo di recensire i servizi VPN e di trattare argomenti legati alla privacy. Oggi, il nostro team composto da centinaia di ricercatori, scrittori e redattori nel campo della sicurezza informatica continua ad aiutare i lettori a battersi per la loro libertà online in collaborazione con Kape Technologies PLC, che è anche proprietaria dei seguenti prodotti: ExpressVPN, CyberGhost, ZenMate, Private Internet Access e Intego, che possono essere recensiti su questo sito. Le recensioni pubblicate su vpnMentor sono da considerarsi attendibili alla data di pubblicazione di ciascun articolo e sono redatte nel rispetto dei nostri rigorosi standard di recensione che privilegiano una valutazione professionale e onesta da parte del recensore, prendendo in considerazione le capacità e le qualità tecniche del prodotto unitamente al suo valore commerciale per gli utenti. Le classifiche e le recensioni che pubblichiamo possono anche tenere conto della proprietà comune di cui sopra e delle commissioni di affiliazione che guadagniamo per gli acquisti effettuati tramite i link contenuti nel nostro sito. Non esaminiamo tutti i provider di VPN e le informazioni sono da considerarsi accurate alla data di ogni articolo.

Surfshark VPN recensione 2024: prezzo basso, ma è sicura?

Il nostro voto: 9.3/10
Da prendere in considerazione
Andrea Calabro Aggiornato il 23/05/2024 Redattore senior

Generalmente, con le VPN si ottiene ciò per cui si paga. Quando ho visto i prezzi bassi di Surfshark, perciò, le sue recensioni entusiastiche mi hanno fatto nutrire dei dubbi. Per verificare se fosse effettivamente all'altezza di queste affermazioni, ho testato ogni aspetto di Surfshark: velocità, funzioni di sicurezza, capacità di streaming, affidabilità della rete e compatibilità multidispositivo.

Inoltre, ho messo alla prova il suo team di assistenza clienti e ho dato un’occhiata approfondita alla solidità e alla coerenza della sua informativa sulla privacy. I miei riscontri mi hanno lasciato di stucco: Surfshark è incredibilmente sicura da usare ovunque ti trovi. Oltre ad essere molto facile da usare, ha tante robuste funzioni di sicurezza che mancano ai servizi di VPN di livello medio.

Nel complesso, consiglio Surfshark perché propone un ottimo rapporto qualità/prezzo. Per un prezzo così basso (potrai iscriverti a un costo di €2,19/mese), avrai a disposizione connessioni illimitate di dispositivi, una sicurezza di prim'ordine e valide prestazioni generali. E come ulteriore rassicurazione, se non sarai completamente soddisfatto del servizio potrai sempre richiedere un rimborso completo entro 30 giorni.

Prova Surfshark senza rischi >>

Sei di fretta? Ecco le mie scoperte principali

Pro

Contro

Caratteristiche di Surfshark – Aggiornate a 2024

9.4
💸 Prezzo 2.19 EUR/mese
📆 Soddisfatti o Rimborsati 30 Giorni
📝 La VPN conserva logs? No
🖥 Numero di server 3200+
🛡 Interruttore d'emergenza
🗺 In base al paese Netherlands
📥 Supporta il torrenting

Streaming — Prestazioni di altissimo livello con piccoli aggiustamenti

9.6

Surfshark ti mantiene facilmente al sicuro durante lo streaming online. Io e il mio team di tester internazionali l'abbiamo usata per vedere tutte le maggiori piattaforme disponibili nelle nostre rispettive località, con un'ottima qualità di visione. Abbiamo solamente dovuto apportare un paio di aggiustamenti perché alcuni servizi funzionassero al meglio.

Ad esempio, a volte abbiamo dovuto provare vari server o passare all'uso di IP statici. In alcune occasioni, inoltre, abbiamo ottenuto risultati migliori cambiando il protocollo. Gli agenti del supporto tramite live chat, disponibili 24/7, si sono dimostrati prontamente accessibili anche solo per qualche utile consiglio.

Sebbene si possa ipoteticamente utilizzare una VPN come Surfshark per accedere a piattaforme di streaming al di fuori del proprio Paese di riferimento, è bene ricordare che questo potrebbe costituire una violazione del copyright e dei termini d'uso dei servizi di streaming.

Io e il mio team globale abbiamo utilizzato i server di Surfshark nei nostri rispettivi Paesi, per la visione delle seguenti piattaforme:

Netflix Disney+ Hulu HBO Max Amazon Prime Video
Apple TV BBC iPlayer ITV Hub All 4 DAZN
ESPN+ Sling TV Paramount+ Peacock TV Kodi
Youtube TV Fubo TV Crunchyroll Vudu Discovery+
France TV Sky Go UKTV RTÉ Player Rai Play

Importante! Il team di vpnMentor non ammette alcuna forma di violazione delle norme sui diritti d'autore. Surfshark segue una politica di no-log verificata, pertanto non monitorerà le tue attività online. Significa che sta a te usarla in modo responsabile. Ti raccomandiamo quindi di seguire sempre ogni norma e regolamento di qualsiasi app, sito o servizio a cui accedi.

Funziona con: Netflix Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Giappone e altri Paesi

Il nostro tester statunitense ha potuto vedere Netflix in tutta sicurezza collegandosi ai server di ciascuna delle 25 posizioni sparse per tutto il territorio statunitense. Quest'ampia disponibilità di server negli Stati Uniti è un'ottima notizia per chi vive lì, perché potrà trovare sempre un server nelle vicinanze per ottenere velocità ancora migliori. Anche le sue posizioni server nel Regno Unito hanno funzionato bene, stando a quanto riferito dal nostro tester britannico.

Screenshot of Netflix Player streaming This Is Us while connected to Surfshark's Montreal serverLa velocità sul server di Montreal di Surfshark è stata sufficiente per lo streaming in Ultra HD

La qualità dello streaming varia un po' a seconda della posizione del nostro tester. In Paesi più grandi, i server più distanti davano a volte una velocità e una qualità dell'immagine inferiori.

Surfshark funziona in? Velocità elevate per lo streaming in HD? Lag?
Stati Uniti No
Regno Unito No
Francia No
Germania No
Canada No
Messico Nella media Minimo
Corea del Sud Nella media Un po'
Giappone Nella media Un po'
Australia Nella media Un po'

Il nostro team ha potuto vedere Netflix anche da Paesi Bassi, Italia, India, Hong Kong, Svezia, Turchia e Spagna.

In alcuni Paesi è possibile vedere solo i contenuti Netflix Originals. Si tratta di un catalogo limitato ai soli contenuti di proprietà di Netflix, senza quelli specifici del Paese. I nostri tester in Malesia, Ungheria, Belgio e Repubblica Ceca hanno potuto vedere solo i Netflix Originals. Mi ha comunque colpito che tutti potessero vedere almeno una versione del catalogo Netflix.

Funziona con: Disney+

I tester statunitensi hanno potuto vedere Disney+ in tutta sicurezza con Surfshark. Ha funzionato con 8 diverse posizioni statunitensi, tra cui quelle di Boston, Detroit, Buffalo, New York e Seattle. A volte i tempi di caricamento sono stati brevi, ma una volta avviato il video non ci sono stati problemi.

Screenshot of Disney Plus player streaming Grown-ish while connected to Surfhshark's Boston ServerIl nostro tester statunitense ha goduto di una perfetta qualità dell'immagine usando il server di Boston di Surfshark

I nostri tester hanno potuto vedere Disney+ anche da Regno Unito, Canada, Australia, Germania e Giappone.

Funziona con: Max

Vedere Max con Surfshark non potrebbe essere più facile. Il mio collega negli Stati Uniti ha avuto accesso al primo tentativo mentre era collegato al server di New York. Ha funzionato anche in altre 6 località, tra cui San Francisco, Seattle, Denver, Los Angeles e Chicago.

Screenshot of Surfshark unblocking HBO Max on US serversIl video si riproduceva in altissima qualità senza alcuna interruzione per buffering

Il caricamento ha richiesto alcuni secondi durante l'uso dei server della zona occidentale, come quello di Los Angeles. Il nostro tester era posizionato in uno Stato lontano, quindi è comprensibile.

Funziona con: BBC iPlayer

Ho potuto vedere BBC iPlayer in modo sicuro dal Regno Unito, anche se dopo un paio di tentativi. La prima volta che ho provato, con i server ordinari, ha funzionato solo con una posizione (in totale ci sono 4 posizioni server nel Regno Unito).

Screenshot of Surfshark unblocking BBC iPlayer on UK serversNon funzionava con la piattaforma sui server di Edimburgo, Manchester e Londra

Non mi piace andare online senza una connessione VPN, quindi questo mi ha preoccupato. Tuttavia, ho contattato l'assistenza di Surfshark tramite la live chat attiva 24/7 e mi hanno consigliato di provare i suoi server con IP statico. Ce ne sono alcuni posizionati a Londra (con IP statici rinnovati con certa regolarità), ma non hanno funzionato tutti. Quando ho usato i server London #2 e #3, però, ho potuto vedere BBC iPlayer con una connessione sicura.

Funziona anche con: Apple TV, Hulu, Amazon Prime Video, Paramount+ e altri servizi

Surfshark ha funzionato con tutti i servizi di streaming che abbiamo testato. Il nostro team internazionale ha potuto collegarsi a un server locale e continuare a godersi i contenuti di Hulu, Apple TV, ESPN+, Paramount+, All 4 e molti altri servizi dai rispettivi Paesi in cui sono disponibili.

Ho potuto vedere anche Amazon Prime Video dal Regno Unito. Il collega in Australia ha potuto vedere Prime Video in tutta sicurezza grazie ai server australiani di Surfshark. Tuttavia, i nostri tester negli Stati Uniti, in Canada e in Giappone non sono riusciti a vedere Prime Video con i server locali. Mi ha comunque colpito il fatto che alcuni di noi ci siano riusciti, perché non è sempre facile vedere questa piattaforma con una connessione VPN.

Screenshot of conversation with Surfshark rep explaining it can't unblock Amazon Prime VideoHo anche ricevuto consigli da un agente in live chat, ma non hanno funzionato

Nei Paesi in cui queste piattaforme sono disponibili, nessuno dei nostri tester ha avuto problemi con Apple TV, Hulu, Paramount+, All 4, ITV Hub o Peacock TV. Usando i server britannici che ho testato (Londra ed Edimburgo), ho anche potuto vedere Vimeo mediante l'add-on di Kodi.

Con altre piattaforme è stato un po' più difficile, ad esempio DAZN. Non ha funzionato negli Stati Uniti, ma i nostri tester nel Regno Unito e in Canada hanno avuto successo.

Nel complesso, mi hanno colpito molto le capacità di streaming di Surfshark. Ho visto VPN che richiedono meno aggiustamenti per dare il massimo: su tutte, ExpressVPN. Ad ogni modo, Surfshark ha prezzi più accessibili, quindi resta fra le scelte migliori per lo streaming. Ho apprezzato anche il fatto che, in caso di problemi, il personale di supporto mi ha sempre fornito soluzioni semplici.

86% in meno

Risparmia subito il 86% su Surfshark!

Garanzia di Rimborso: 30 Giorni

In più, ricevi 3 mesi completamente gratis!

Velocità — Velocità elevate a qualunque distanza

9.8

Surfshark mantiene le velocità elevate su ciascun server. Quando testiamo la velocità, esaminiamo tre aspetti:

  • La velocità di download è la velocità con cui ricevi i dati dal server a cui sei connesso. Incide sul caricamento delle pagine web, sullo streaming e altro ancora e viene misurata in megabit al secondo (Mbps).
  • La velocità di upload è la velocità con cui invii i dati al server. È importante per pubblicare sui social media, fare videochiamate, inviare e-mail e altro e viene misurata in megabit al secondo (Mbps).
  • Il ping è il tempo che impiegano i dati per spostarsi e viene misurato in millisecondi (ms). Più basso è il ping, più la connessione sarà reattiva, aspetto fondamentale per il gaming online.

Disponiamo di un membro del team specializzato negli speed test che ha eseguito dei test di velocità sui server di Surfshark per un periodo di mesi dalla stessa posizione nel Regno Unito. La tabella seguente riporta le velocità medie raggiunte in ciascuna località in base ai risultati di questi test.

Chart showing Surfshark's global speed test resultsLa velocità di download è scesa in media del 4% sui server vicini e del 30% nelle località remote

Ai fini di questa recensione, ho testato 25 ulteriori posizioni server e ho registrato dei risultati molto simili. Sui server locali (a 2.150 km o meno di distanza), non ho mai perso più del 10% della mia velocità. Non ho notato perdite maggiori finché non ho testato server che si trovavano a più di 5.000 km da me. A quella distanza, le perdite di velocità sono normali perché i dati devono percorrere un tragitto più lungo.

Ma anche su un server a 17.000 km di distanza dalla mia posizione, ho perso solo il 39% in media della mia velocità di download. È un ottimo risultato, perché ho visto delle VPN che su server locali risultano quasi altrettanto veloci di Surfshark, ma che su server molto distanti perdono l'80% di velocità o più.

Per prima cosa, ho verificato la mia velocità di base senza una connessione VPN per avere un termine di paragone.

Nessuna VPN (Londra, Regno Unito):

Ping (ms): 5
Download (Mbps): 128,54
Upload (Mbps): 21,47

Mi sono connesso a Surfshark attraverso il protocollo WireGuard perché era quello che garantiva le velocità più elevate. Ho poi avviato i test di velocità sul mio computer portatile con Windows 11.

Velocità locali

Tramite l'opzione "Posizione più veloce", mi sono connesso a un server a Londra, nel Regno Unito, e non ho sperimentato alcun problema di rallentamento.

Londra, Regno Unito:

Ping (ms): 9
Download (Mbps): 122,75 (calo del 5%)
Upload (Mbps): 20,61 (calo del 3%)

Ho poi testato un Paese vicino alla posizione di verifica, a Parigi, in Francia. Questo server mi ha restituito praticamente lo stesso risultato. È comune che una VPN riduca la velocità del 10-20% a queste distanze, quindi un calo del 4% è stato davvero un risultato impressionante.

Parigi, Francia:

Ping (ms): 15
Download (Mbps): 123,83 (calo del 4%)
Upload (Mbps): 20,76 (calo del 6%)

Ho selezionato manualmente un paio di altri Paesi europei (Germania e Ucraina) e i risultati sono stati sostanzialmente gli stessi. Quando mi sono connesso a un server in Ucraina, la mia velocità è calata solo del 7%.

Screenshot of Ookla speed tests done with no VPN connected and connected to Surfshark's Paris serverI server in Francia hanno dimostrato di raggiungere una velocità quasi identica a quella del mio Paese

Dato che le mie velocità di partenza erano elevate, non ho notato alcuna differenza nello streaming o nella navigazione mentre ero connesso al server ucraino. Con cali di velocità così esigui, potresti disporre di una velocità di base di 30 Mbps e riuscire comunque a guardare contenuti in streaming in HD.

Velocità sulle lunghe distanze

I server a lunga distanza di Surfshark si sono dimostrati un po' più lenti di quelli locali. Mi aspettavo un certo calo di velocità, ma il rallentamento è stato molto più contenuto di quanto prevedessi. Per iniziare, ho testato alcuni server negli Stati Uniti, sia sulla costa orientale che su quella occidentale.

New York, Stati Uniti:

Ping (ms): 92
Download (Mbps): 112,29 (calo del 13%)
Upload (Mbps): 20,37 (calo del 5%)

Los Angeles, Stati Uniti:

Ping (ms): 161
Download (Mbps): 99,39 (calo del 23%)
Upload (Mbps): 16,52 (calo del 23%)

Ho poi testato i server di Surfshark in Brasile, in Australia, a Singapore e in Giappone.

Screenshots of Ookla speed tests done while connected to Surfshark servers in Japan and AustraliaLa mia velocità è diminuita in media del 33% sui server in Australia e Giappone

Perfino a queste distanze, la mia connessione si è rivelata comunque abbastanza veloce per le attività ad elevata larghezza di banda.

ExpressVPN è la VPN più veloce fra tutte quelle che abbia mai testato, ma vince per un soffio. Se quindi la velocità è la tua principale esigenza, Surfshark è un'ottima opzione.

Gaming — Abbastanza veloce sui server locali

9.0

Surfshark è abbastanza veloce per il gaming sui server locali, ma i server remoti hanno causato tempi di caricamento prolungati e lag. Quando ho usato la funzionalità "Posizione più veloce", sono riuscito a giocare con un'ottima velocità come se stessi usando la mia connessione Internet di base. Purtroppo, però, è stato impossibile giocare sui server lontani (come ad esempio quello australiano).

Per un'esperienza di gaming online senza intoppi, è preferibile avere una velocità di download di oltre 15 Mbps, una velocità di upload di almeno 1 Mbps e un ping più basso possibile. Qualsiasi valore che superi i 100 ms comporterà un lag tale da rendere quasi impossibile un gameplay fluido.

Ho iniziato i miei test utilizzando la funzione "Posizione più veloce" (mi ha connesso al Regno Unito) e ho caricato Team Fortress 2 su Steam, un vecchio videogioco preferito. Sono bastati pochi secondi per iniziare una sessione di gioco e sono riuscito a giocare su Surfshark senza alcuna interruzione né rallentamenti. Mi sono poi connesso a un server nei Paesi Bassi, che mi ha restituito risultati praticamente identici.

Soddisfatto di questo traguardo, ho deciso di testare il server di New York per vedere come si comportasse Surfshark sulle lunghe distanze. Non mi ha rallentato di molto: il caricamento ha richiesto circa 2 minuti, ma non ho riscontrato alcun lag. Quando però mi sono collegato ai server della costa occidentale (Los Angeles e San Francisco) ho registrato un rallentamento molto più consistente. Ho impiegato più tempo per evitare gli attacchi e trovare velocemente un riparo prima che l'altra squadra sparasse.

Screenshot of Surfshark's US server letting me play on SteamHo riscontrato dei risultati simili su altri server della costa orientale degli Stati Uniti, come ad esempio Boston e Chicago

Ho quindi provato a giocare sul server giapponese (Tokyo) e quello australiano (Perth) di Surfshark. Su entrambi i server, ho impiegato più di 5 minuti per avviare una partita e, una volta entrato nel gioco, il gameplay era decisamente troppo lento. Avevo parecchio lag e non potevo evitare i colpi degli avversari.

La cosa non mi ha deluso più di tanto, dal momento che si tratta di risultati migliori di quelli che ottengo dalla maggior parte delle VPN. Gran parte di questi servizi, infatti, ti permette di giocare solo sul server più vicino alla tua posizione.

Rete di server — Rete di dimensioni adeguate con connessioni affidabili

9.0

Pur non disponendo della rete più estesa in circolazione, Surfshark offre delle connessioni affidabili e una copertura globale di tutto rispetto. Ci sono 3.200 server in 100 posizioni, tra cui in Italia (Roma e Milano). In confronto ad altre VPN di prim'ordine, come CyberGhost (che mette a disposizione 11.690 server in 100 Paesi) o Private Internet Access (29.650 server in 91 Paesi) non si tratta di un numero elevatissimo di posizioni. Ciò detto, però, il servizio ha server in un numero maggiore di Paesi rispetto a gran parte delle altre VPN da me utilizzate.

La maggior parte dei server di Surfshark si trova negli Stati Uniti, distribuiti in 22 posizioni. Surfshark ha anche un'importante presenza in Europa (soprattutto nel Regno Unito e in Francia, Germania e Spagna), oltre che in Canada e Australia.

L'intera rete è compatibile con il P2P, quindi ti sarà facile fare uso di torrent con Surfshark. Per di più, grazie alla funzione Dynamic MultiHop di Surfshark, potrai creare la tua connessione MultiHop personale. Molte VPN ti lasciano scegliere da un elenco specifico di accoppiamenti di server MultiHop, che aggiungono un livello di sicurezza aggiuntivo inviando il tuo traffico attraverso due località anziché una sola (ma vedremo meglio di cosa si tratta in seguito nella sezione dedicata alla sicurezza).

Posizioni virtuali

Surfshark fa uso di server virtuali in circa 40 posizioni nel mondo (il 40% della sua rete di server totale). Quando usi una di queste posizioni, in realtà vieni connesso a un server fisico che si trova al di fuori di quella zona. Tutti gli IP indiani, ad esempio, provengono da Paesi diversi dall'India. In questo modo potrai godere di un maggior numero di opzioni di connessione e raggiungere velocità più elevate nel caso in cui il server fisico si trovi più vicino alla tua reale posizione. Per contro, però, se il server è molto distante, potresti ritrovarti con un ping più elevato e impiegare più tempo per connetterti.

Screenshot of Surfshark's app showing virtual serversLe posizioni virtuali non sono necessariamente meno sicure, ma a volte possono dare connessioni inaffidabili

Server con IP statico

Si tratta di server che forniscono lo stesso indirizzo IP ad ogni connessione, anziché assegnare un indirizzo casuale. Si rivelano utili se non vuoi compilare centinaia di CAPTCHA o verificare costantemente la tua identità quando accedi a siti sicuri come PayPal o alle tue app bancarie.

In modo simile agli indirizzi IP statici di Surfshark, un IP dedicato fornisce all'utente sempre lo stesso indirizzo IP. La differenza fondamentale è che sarai l'unico a poterlo utilizzare, non dovrai condividerlo con altri utenti. Usare un IP dedicato aiuta anche a evitare le fastidiose richieste CAPTCHA.

Quando non riuscivo a vedere alcune piattaforme di streaming del mio Paese, l'agente della live chat di Surfshark mi ha consigliato di utilizzare questi server. Ad esempio, mentre ero connesso a un server ordinario del Regno Unito, non riuscivo a usare la mia app di Sky Go, ma collegarmi a un server di Londra con IP statico mi ha permesso una visione sicura con Surfshark.

Surfshark offre server con IP statico in 5 località: Giappone, Singapore, Germania, Stati Uniti e Regno Unito.

Server basati solo sulla RAM

Surfshark dispone di una rete di server completamente senza disco fisso, un sistema che cancella automaticamente tutti i dati quando spegni la tua VPN. Questo permette di evitare ogni possibile filtrazione di dati ad opera di terzi malintenzionati. Molte altre VPN del massimo livello utilizzano ancora i dischi rigidi, che devono essere ripuliti con metodi manuali, lasciando quindi una piccola possibilità che i dati che contengono possano trapelare in qualche modo prima della loro cancellazione.

Questa caratteristica di Surshark ti dona un ulteriore strato di riservatezza, poiché davvero non esiste dato che possa essere sottratto da malintenzionati o condiviso a seguito di ordini giudiziari, giusto per fare un esempio. Apprezzo davvero molto questo livello aggiuntivo di sicurezza offerto da Surfshark.

Sicurezza di prima classe e funzioni avanzate personalizzabili

9.8

Surfshark offre il massimo della sicurezza: crittografia di primo livello, server basati sulla sola memoria RAM, una politica di no-log rigorosa e funzioni che vanno al di là dei classici standard di sicurezza avanzata.

Crittografia di livello militare

Surfshark usa la crittografia AES a 256 bit, standard di settore praticamente impenetrabile. Si tratta dello stesso livello crittografico a cui si affidano i governi e l’apparato militare per proteggere i propri dati riservati, quindi puoi star tranquillo che né il tuo provider di servizi internet (ISP) né altri soggetti potranno ficcare il naso nella tua attività online.

Protocolli di sicurezza

Puoi scegliere fra 3 protocolli per criptare e proteggere la tua attività online. Sebbene IKEv2 e OpenVPN siano piuttosto standard per molte VPN, sono rimasto contento di vedere che Surfshark è compatibile con WireGuard su tutti i principali sistemi operativi. Surfshark non supporta più IKEv2 su Windows, ma dato che WireGuard funziona comunque meglio sui dispositivi desktop non si tratta di un grosso problema.

  • OpenVPN: OpenVPN viene costantemente perfezionato dai professionisti della sicurezza di tutto il mondo, il che fa di questo protocollo uno dei più sicuri disponibili. Esistono due versioni: quella UDP è più veloce e ideale per le videochiamate, lo streaming e il gaming, mentre la versione TCP è più lenta, ma offre una connessione più stabile. OpenVPN ha funzionato bene sia sui server locali che su quelli molto distanti ed è disponibile su Windows, iOS, Android, macOS, Linux e FireTV.
  • WireGuard: Questo protocollo si è dimostrato il migliore durante i miei test ed è stato molto più veloce di OpenVPN. È noto per migliorare la sicurezza senza compromettere la velocità. È inoltre indicato per tutti i tipi di attività online come lo streaming, le videochiamate e la navigazione quotidiana (sia sui server vicini che su quelli a lunga distanza). È disponibile su Windows, Android, iOS e macOS.
  • IKEv2: Si tratta di un buon protocollo da utilizzare se usi un dispositivo mobile perché è in grado di connettersi automaticamente (in questo modo sei protetto anche quando passi dai dati mobili al Wi-Fi). Di solito funziona meglio quando si è connessi a un server nelle vicinanze. IKEv2 è disponibile sulle app di Surfshark per iOS, Android, macOS e FireTV.

Ho confrontato i diversi protocolli nel corso dei miei speed test per vedere se ci fosse una differenza apprezzabile.

Graph showing speed test results on different protocolsIl protocollo IKEv2 è quello che mi ha fornito la velocità più bassa, ma non c'è stata un'enorme differenza

Sono rimasto sorpreso dal fatto che OpenVPN e WireGuard mi abbiano restituito dei risultati medi pressoché identici. Ho però raggiunto le velocità più elevate con WireGuard.

Risultati del test delle perdite

Ho testato 10 server, compresi quelli di Regno Unito, Stati Uniti e Belgio, senza rilevare alcuna perdita di dati relativi a IP, WebRTC o DNS.

Qualsiasi fuga di dati mentre usi una VPN costituisce una minaccia alla tua privacy e sicurezza. Una perdita di DNS è una falla di sicurezza che permette al tuo ISP di vedere la tua attività. Le perdite di IP e WebRTC, invece, svelano il tuo vero indirizzo IP (e quindi la tua posizione) a terzi, come agli hacker o ai tanti occhi indiscreti presenti online.

Detto questo, ho eseguito dei test di tenuta con IPv6 abilitato (e anche disabilitato), senza rilevare perdite di IPv4, IPv6, WebRTC o DNS sui 10 server oggetto delle mie prove. Consiglio sempre di controllare la propria connessione, giusto per assicurarsi che sia effettivamente sicura.

Se ti preoccupano le perdite di IPv6, il servizio di assistenza raccomanda di usare OpenVPN.

Per prevenire tali perdite, è possibile disabilitare IPv6 con facilità nelle impostazioni di rete del tuo dispositivo, tuttavia questo potrebbe causare il malfunzionamento di alcune applicazioni. Il supporto mi ha comunicato anche che OpenVPN è il miglior protocollo per mantenersi protetti sulle connessioni IPv6 (anche se non è una garanzia). L’aggiunta del supporto per IPv6 è cruciale per una VPN top come Surfshark. Di questo aspetto, invece, non devi proprio preoccuparti con VPN come ExpressVPN o PrivateVPN , dato che coprono sia IPv4 che IPv6.

Ho eseguito dei test di tenuta con IPv6 abilitato (e anche disabilitato), senza rilevare perdite di IPv4, IPv6, WebRTC o DNS sui 10 server oggetto delle mie prove. Consiglio sempre di controllare la propria connessione, giusto per assicurarsi che sia effettivamente sicura.

Screenshot showing Surfshark doesn't leak IP, DNS, or IPv6 data.Su IPleak.net, la mia posizione reale nel Regno Unito è risultata completamente mascherata dai server di Surfshark in Irlanda

Kill switch automatico

Il kill switch è una funzione di facile accesso che ti mantiene protetto anche se Surfshark dovesse disconnettersi inaspettatamente (cosa che non è mai successa durante i miei test). Il kill switch disattiverà temporaneamente la tua connessione Internet e poi la riattiverà in automatico quando sarai di nuovo connesso alla VPN, in modo che il tuo traffico e i tuoi dati non trapelino online mentre la VPN è fuori uso. È un’importante caratteristica che è diventata standard nella maggior parte delle VPN, quindi mi aspettavo di trovarla anche in una VPN top come Surfshark.

Apprezzo anche che Surfshark renda questa funzione facilmente accessibile dalla schermata generale dell’applicazione, a differenza di tanti altri servizi. Puoi semplicemente cliccare sull’interruttore mostrato nell’immagine qui in basso e attivare il kill switch senza doverti mettere a cercare fra le impostazioni. Non è attivato in modo predefinito, quindi sarà necessario accendere il kill switch manualmente la prima volta che ci si connette a Surfshark.

Nell'app di Surfshark per Windows puoi addirittura personalizzare le opzioni del kill switch. Puoi scegliere tra le opzioni "leggera” e "rigida”. La modalità "rigida” funziona come il kill switch di qualsiasi altra VPN e interrompe la connessione a Internet in caso di disconnessione della VPN. La modalità "leggera” farà lo stesso solo se la connessione viene interrotta accidentalmente.

Screenshots showing how to enable Surfshark's soft or strict kill switchSu tutti gli altri dispositivi, il kill switch si comporta come se fosse impostato in modalità “rigida”

Il kill switch automatico è disponibile su tutte le app di Surfshark, inclusa quella per FireTV.

Server MultiHop

Surfshark ti permette di raddoppiare la crittografia della VPN inoltrando il tuo traffico attraverso due server anziché uno solo (un sistema chiamato Double VPN). Questa funzionalità non è necessaria per le normali attività su Internet. Potresti farne uso se sei estremamente attento alla privacy o se devi trasmettere informazioni sensibili in un Paese in cui Internet è sottoposto a sorveglianza.

Numerose VPN offrono una funzione di Double VPN, ma ciò che distingue Surfshark è la sua selezione di Dynamic MultiHop che ti permette di scegliere manualmente le località attraverso le quali vuoi connetterti. Puoi in effetti sfruttarla per ottimizzare la tua velocità collegandoti prima a un server più veloce.

Ho aumentato del 2% la velocità del server più lento quando mi sono collegato inizialmente all'opzione "Posizione più veloce”. La cosa mi ha davvero sorpreso perché usare due server rallenta quasi sempre le prestazioni. D'altra parte, l'uso di un server a lunga distanza come posizione di ingresso ha diminuito la mia velocità di circa il 50%, come previsto.

Screenshot showing how to create Dynamic MultiHop on SurfsharkConsiglia di connettersi alla “Posizione più veloce” o al “Paese più vicino” per le migliori prestazioni

Anche se la maggior parte delle persone non avrà bisogno di avvalersi della sicurezza aggiuntiva offerta da MultiHop, sono rimasto colpito da quanto lo strumento sia dinamico e personalizzabile rispetto alle funzioni multi-hop di altre VPN.

Modalità Camouflage (Mimetica)

Questa funzionalità cela il fatto che si sta utilizzando una VPN per criptare il proprio traffico. Nota anche come "offuscamento", questa tecnologia farà apparire il traffico VPN come traffico Internet ordinario.

È possibile utilizzare la modalità Camuffamento anche per aggirare i firewall sulle reti Wi-Fi pubbliche. L'ho testata bloccando un sito web sulla mia rete locale e quando ho attivato il Camuffamento ho potuto caricare il sito senza problemi. Questa modalità si attiva automaticamente quando ci si connette mediante il protocollo OpenVPN, disponibile su Windows, macOS, Android, iOS e Linux.

Modalità NoBorders

La modalità NoBorders è stata progettata per permetterti di usare la VPN su reti con restrizioni, come ad esempio a scuola, al lavoro o sulle reti Wi-Fi pubbliche, che spesso bloccano l'uso delle VPN. Questa funzionalità dovrebbe, almeno in teoria, permetterti di usare Surfshark in Paesi con governi restrittivi come la Cina e gli Emirati Arabi Uniti, ma Surfshark non garantisce che funzioni.

Puoi attivare la modalità NoBorders su Windows, Mac, iOS e Android navigando su Impostazioni > Avanzate all'interno dell'app di Surfshark. Ho avuto qualche difficoltà nel trovarla sul mio Android e ho contattato l'assistenza clienti per ricevere aiuto. Ho scoperto che la funzione NoBorders è in realtà nascosta: ho dovuto toccare e tenere premuto su "Protocollo" nel menù delle impostazioni avanzate per accedervi.

Autenticazione a due fattori (2FA)

Questa funzionalità (cioè l'autenticazione a due fattori) aggiunge un ulteriore livello di sicurezza al tuo account Surfshark. Oltre alla password, per effettuare l'accesso dovrai inserire un codice temporaneo inviato alla tua e-mail o a un'app di autenticazione (come Google Authenticator). Al giorno d'oggi è piuttosto comune in molte app e rende molto più difficile a chiunque hackerare il tuo account.

Impostare la funzione 2FA con Surfshark è un po' complicato. Per attivarla, devi abilitarla dalla Dashboard sul sito web di Surfshark. Potrai poi configurarla con un'app di autenticazione o tramite la tua e-mail. Personalmente ho scelto il metodo con app di autenticazione. Il sito web di Surfshark sostiene che sia il più semplice, ma per completare il processo ho dovuto scaricare un'app sul mio iPhone dall'Apple App Store e inquadrare un codice QR.

Non sono particolarmente preoccupato che il mio account Surfshark venga hackerato, quindi ho disabilitato questa funzione. Risulta fastidioso dover effettuare così tanti passaggi anche solo per accedere. Ma se sei particolarmente attento alla privacy, è lì apposta per te.

CleanWeb

Si tratta del blocco degli annunci e dei malware integrato in Surfshark. Ho provato CleanWeb su Forbes.com e YouTube e, una volta attivato, tutti gli annunci sono scomparsi. Mi ha stupito come blocchi gli annunci persino sul mio account Hulu, supportato proprio dalla pubblicità.

Screenshot showing test results of Surfshark's CleanWeb feature blocking ads on ForbesNot only did CleanWeb block on-page ads, but it also removed video ads on YouTube

Rileva anche i siti web dannosi e li blocca automaticamente, contribuendo alla protezione del tuo dispositivo contro malware e tentativi di phishing. Puoi attivare e disattivare CleanWeb a piacimento su qualsiasi dispositivo, andando nell’area Features (Funzioni) dell’app di Surfshark.

Nexus

Nexus è uno dei più recenti progressi di Surfshark nel campo della sicurezza. La tecnologia si avvale di un sistema Software Defined Networking (SDN), che ti connette a una rete di server VPN prima di instradarti verso il server selezionato.

È diverso dalle connessioni VPN tradizionali che si collegano a un server passando per un unico tunnel. Surfshark afferma che l'utilizzo di un unico server può portare a problemi di sicurezza e di privacy (dato che ci si avvale di un solo indirizzo IP) e ha creato la tecnologia Nexus per contrastare questo inconveniente. Inoltre, Surfshark sostiene che oscurerà il tuo traffico, stabilizzerà le prestazioni e migliorerà la velocità della connessione VPN.

La tecnologia Nexus di Surfshark viene utilizzata soltanto quando usi una delle seguenti funzionalità:

  • IP Rotator: Questa funzione modifica periodicamente il tuo indirizzo IP senza tagliarti fuori dalla connessione VPN e renderà ancora più difficile rintracciarti da parte del tuo fornitore di servizi Internet o di terze parti indesiderate.
  • Dynamic MultiHop: Si tratta di un miglioramento dello strumento MultiHop di Surfshark che ti permette di controllare da dove entra ed esce il tuo traffico. Per renderti più difficile da rintracciare, puoi scegliere manualmente di connetterti a 2 server qualsiasi fra quelli disponibili sulla rete di Surfshark.
  • IP Randomizer: Lo strumento funziona assegnandoti un nuovo indirizzo IP ogni volta che ti connetti a un sito web diverso, mascherando completamente le tue preferenze di navigazione.

Spoofing GPS su Android

A volte una VPN non è sufficiente per mantenere private le tue informazioni personali sui dispositivi mobili. Infatti, per localizzarti, alcuni siti e applicazioni usano il GPS invece che l’indirizzo IP. Surfshark ha superato il problema grazie a questa esclusiva funzione di spoofing GPS, che fa sembrare che la tua posizione fisica sia nello stesso luogo del server VPN a cui sei connesso. Pertanto, sia l’IP che la tua posizione GPS saranno mascherati e nessuna app dalle subdole intenzioni potrà tracciare i tuoi movimenti online a scopo di marketing, o ben peggio.

Surfshark è stata la prima VPN a introdurre questa funzionalità, di cui mi ha impressionato molto l’efficacia. L’ho provata collegandomi a un server di New York e attivando Override GPS location (Eludere posizionamento GPS) nelle impostazioni avanzate dell’app per Android. Poi ho caricato Google Maps e il classico punto blu che mostra la posizione sulla mappa mi piazzava direttamente accanto al municipio di New York, quando in realtà ero sul mio divano in Belgio a scrivere questa recensione.

Per attivarlo, devi andare nelle "Impostazioni avanzate” nell'app per Android, poi cliccare su "Sovrascrivi la posizione GPS”. Ricorda però che potresti aver bisogno di regolare le impostazioni dei permessi per abilitarlo (in base al telefono che possiedi).

Altre funzionalità

Bypasser

Questa funzione consente di selezionare determinati siti web o applicazioni affinché il loro traffico non passi dalla VPN (noto anche come split tunneling). Risulta utile per quei siti web sicuri che non funzionano con le VPN, come ad esempio i siti bancari. Serve anche se vuoi connetterti ai tuoi dispositivi di rete senza che la VPN causi problemi. Questa funzione è disponibile solo per Windows e Android.

Questa funzione è disponibile solo su Windows e Android. Nel corso dei test ha funzionato perfettamente sia sul mio laptop Windows che sul mio tablet Android. Ho fatto in modo che la mia app bancaria non passasse attraverso la connessione VPN, in modo da poterla continuare a usare senza problemi. Funziona bene anche per i siti web. Ho impostato la VPN in modo che il sito di BBC iPlayer usasse la mia connessione normale, così ho potuto continuare a vedere la mia piattaforma locale mentre ero connesso a un server statunitense.

Device Invisibility

Puoi rendere il tuo dispositivo con VPN invisibile a tutti gli altri dispositivi della tua rete locale, per un maggior livello di privacy. Questo è particolarmente utile se stai usando un Wi-Fi pubblico e non vuoi che altri utenti possano rilevare la presenza del tuo dispositivo. C’è da dire che la maggior parte dei sistemi operativi supporta già questa funzione, ma mi piace quanto sia facile da abilitare con Surfshark: giusto un paio di clic e ho attivato Device Invisibility fra le impostazioni avanzate. Questa funzione è disponibile solo su Windows e Android.

Surfshark One e One+

Sono i pacchetti di protezione completa di Surfshark, che includono la VPN completa e una serie di strumenti di sicurezza personale. I piani partono da un prezzo leggermente più alto rispetto a quello della sola VPN, ma in generale, quanto più lungo è il piano, maggiore sarà lo sconto.

I pacchetti Surfshark One e One+ includono Surfshark VPN, Antivirus, Alert e Search. One+ include anche Incogni, un servizio di rimozione di dati. Alert e Search sono disponibili per tutti i principali sistemi operativi, mentre Antivirus attualmente c’è solo per Windows, macOS e Android.

  1. Surfshark Alert ti informerà immediatamente se le tue informazioni personali apparissero in filtrazioni di database online (come e-mail, password o dettagli di carte di credito). Inoltre, riceverai su base regolare dei report di sicurezza che riassumono quante volte le tue informazioni siano state coinvolte in violazioni di dati. Certo, sì, esistono app gratuite che monitorano l’eventuale presenza dei tuoi dati nei database derivanti da violazioni, ma non ti invieranno notifiche in tempo reale. Tieni presente che è necessario attivare la 2FA quando si utilizza Alert.
  2. Surfshark Search è un motore di ricerca privato, senza annunci né tracker. Ti permette di cercare sul web senza che Google monitori ogni tuo clic. Inoltre, restituisce solo risultati di ricerca organici, senza pagine sponsorizzate né risultati personalizzati in base alla propria cronologia di ricerca o alla posizione. Mi è piaciuto per la semplicità di stile e di utilizzo, molto simile a DuckDuckGo o StartPage, ma senza pubblicità.
  3. Surfshark Antivirus protegge i dispositivi da virus e malware. Permette di configurare la scansione periodica per verificare la presenza di virus e rimuovere eventuali file dannosi. Protegge inoltre l’identità dell’utente limitando l’accesso alla fotocamera da parte di app non autorizzate. Mi auguro che arrivi presto anche su iOS.
  4. Incogni è un servizio che contatta i data broker per presentare richieste di rimozione dei dati dell’utente. Ad esempio, può aiutarti a rimuovere i tuoi dati da database aziendali o siti di ricerca di persone. Avere una minore quantità di dati personali in circolazione può evitare l’invio di fastidiose e-mail di marketing e la continua invasione della propria privacy, potendo persino impedire che i truffatori ti prendano di mira.

One e One+ includono anche Alternative ID, che consente di generare uno pseudonimo online (nome, sesso, data di nascita, Paese). Dopo aver generato questo avatar, crea un nuovo indirizzo e-mail in base ai dati forniti.

Per garantire la massima privacy, tutte le e-mail ricevute a questo indirizzo proxy vengono inoltrate in tutta sicurezza alla tua e-mail reale. Tuttavia, Surfshark invita a farne un uso etico e a essere consapevoli delle condizioni legali, chiarendo che tale ID alternativo non deve utilizzarsi per violare alcuna norma né i termini di servizio di altre piattaforme.

Trust DNS

Trust DNS è un'applicazione gratuita che consente di cambiare l'indirizzo DNS con un semplice clic. Permette di scegliere tra più di 100 server DNS pubblici. È utile per chi vuole nascondere l'attività online al proprio ISP. Tuttavia, non offre lo stesso livello di protezione di una VPN: il traffico non viene criptato e l'indirizzo IP resta visibile a tutti online.

Se vuoi connetterti a dei server DNS pubblici, questa applicazione ti facilita l’operazione, anche se non è poi così difficile farlo manualmente nelle impostazioni di rete del tuo dispositivo. Tuttavia, i domini pubblici a volte registrano i tuoi dati o ti espongono a malware, quindi io preferisco decisamente usare uno dei server VPN di Surfshark. È più sicuro connettersi automaticamente a uno dei suoi server DNS privati, che ti forniranno una protezione completa.

Trust DNS è disponibile solo sui dispositivi iOS e Android ed è necessario scaricarlo separatamente.

Privacy: sicurezza, affidabilità e trasparenza

9.2

Surfshark conserva dei log? No

Surfshark non memorizza il tuo indirizzo IP, la cronologia di navigazione, informazioni riguardanti la tua sessione VPN né qualsiasi altro dato identificativo. Mi ha stupito l’accessibilità della sua informativa sulla privacy. Per ogni punto in “legalese" troverai un riassunto delle informazioni più importanti, esposte in termini più profani. Un grande sforzo di trasparenza da parte di Surfshark, che mostra l’impegno ad assicurarsi che gli utenti capiscano tutto ciò che stanno accettando per utilizzare il servizio.

Screenshot showing Surfshark's privacy policy ensuring it stores no identifiable dataPerfino il contenuto principale dell'informativa sulla privacy di Surfshark è facile da seguire, senza alcun termine ambiguo

Surfshark memorizza il tuo indirizzo e-mail e la password (criptata), nonché le informazioni che fornisci per la fatturazione quando crei il tuo account e sottoscrivi un abbonamento. Se non ti senti a tuo agio a fornire tali informazioni, potrai facilmente creare un indirizzo e-mail separato, magari da usare solo per Surfshark, mentre per il pagamento hai anche opzioni meno identificative come le criptovalute.

Surfshark raccoglie anche dati di diagnostica e informazioni analitiche anonime sull’uso dell’app, ma puoi facilmente escluderti tramite l’apposita voce nel menu delle impostazioni. I dati sulla tua posizione vengono raccolti se usi la funzione di connessione automatica della VPN, ma puoi star tranquillo che non verrano mai condivisi con terze parti.

Vengono raccolte ulteriori informazioni anche quando si utilizza il sito web di Surfshark, come “dati di traffico" (o dati anonimi di analytics), cookie e web beacon. Tuttavia, cosa che mi ha sorpreso abbastanza, l’informativa indica persino come disattivare questi metodi di raccolta di dati, se desideri che non vengano archiviati da Surfshark.

Surfshark è stata sottoposta a revisione? Sì

Nel dicembre 2022, la società di revisione Deloitte ha rilasciato una valutazione sulla sicurezza della politica "no-log" di Surfshark. Ha esaminato i sistemi informatici di Surfshark e ha intervistato i dipendenti che li gestiscono. In sostanza, Deloitte ha analizzato il modo in cui Surfshark gestisce i suoi server per capire se rispettasse la sua politica "no-log". La società di revisione ha riscontrato che l'azienda è fedele alle sue dichiarazioni sulla privacy, perciò Surfshark ha superato la verifica.

Penso che sia un po' preoccupante che Surfshark abbia tardato così tanto a fare una revisione della sua politica "no-log" (4 anni). Surfshark è una delle migliori VPN in circolazione per quasi tutte le categorie, ma questa era un'area in cui era più arretrata rispetto alla concorrenza. Non ho mai sospettato che la società avesse qualcosa di sospetto, ma era comunque strano che un'azienda di tale prestigio non si fosse premurata di verificare la propria politica sulla privacy.

Ad ogni modo, mi sento rassicurato dal raggiungimento di questo traguardo. Sapere che una delle più grandi società di revisione ha approvato la politica di Surfshark mi infonde un senso di sollievo e fiducia.

In passato, Surfshark è stata sottoposta ad altre due verifiche da parte di Cure53, ma solo per quanto riguarda le sue estensioni per Chrome e Firefox (nel 2018). Non sono stati riscontrati problemi significativi con le estensioni, né a livello di privacy né di sicurezza. Nel 2021, Cure53 ha effettuato anche un'analisi di sicurezza sull'infrastruttura dei server e non ha riscontrato alcun problema grave (quelli minori sono stati prontamente risolti). Si spera che in futuro Surfshark continui a effettuare revisioni con maggiore costanza.

Warrant canary

Si tratta di una pagina web dove puoi scoprire se Surfshark abbia ricevuto qualche ordine giudiziario che richiede la condivisione di informazioni degli utenti. Più un'azienda è trasparente, più sento di potermi fidare, quindi apprezzo molto che Surfshark renda tali informazioni così accessibili. La pagina viene aggiornata quotidianamente, affinché l’utente possa sapere sempre se il provider abbia ricevuto qualche mandato od ordinanza restrittiva. Tuttavia, considerando che Surfshark segue una rigorosa politica di no-log, non avrebbe comunque nessun dato da consegnare alle autorità.

Screenshot of up-to-date Warrant Canary from SurfsharkSurfshark aggiorna ogni giorno il suo warrant canary

Sede nei Paesi Bassi — All'interno della giurisdizione 9-Eyes

Una cosa che mi ha preoccupato di Surfshark è che ha sede nei Paesi Bassi, un territorio che fa parte dell'alleanza per la condivisione dei dati 9-Eyes. In passato la sua sede si trovava nelle Isole Vergini Britanniche, finché nel 2021 non è stata sottoposta a una ristrutturazione aziendale. Le Isole Vergini Britanniche sono un Paese eccellente in cui collocare una VPN perché non prevedono leggi sulla conservazione dei dati e non aderiscono ad alcuna alleanza per la condivisione degli stessi.

All'epoca, Surfshark sosteneva di essersi trasferita nei Paesi Bassi per "il suo ambiente commerciale, economico e politico favorevole". Ha permesso addirittura che gli abbonamenti esistenti continuassero a dipendere dalla giurisdizione delle Isole Vergini Britanniche. Tutti i nuovi abbonamenti, ovviamente, rientrano sotto la giurisdizione dei Paesi Bassi. Nonostante i Paesi Bassi facciano parte dell'Alleanza 9-Eyes, Surfshark ha dichiarato che le leggi locali del territorio non le impongono la conservazione dei dati. Ha anche sostenuto che si trasferirà di nuovo qualora le leggi dovessero cambiare.

Detto questo, la politica sulla privacy certificata e il warrant canary di Surfshark sono dei segnali inequivocabili che confermano l'affidabilità di questa VPN. Anche nel caso in cui Surfshark ricevesse l'ordine di consegnare dati degli utenti (e su questo è assolutamente trasparente), non ci sarebbe comunque alcuna informazione da fornire perché il servizio non memorizza nulla che possa identificare l'utente. È possibile che Surfshark abbia fatto revisionare la sua politica sulla privacy per tranquillizzare tutti su questa situazione. Sono contento che sia così, perché in caso contrario mi sarei preoccupato di più.

Surfshark funziona in Cina? No.

Purtroppo, Surfshark ha difficoltà a funzionare in Cina a causa del Great Firewall del Paese, un sistema di censura e di regolamentazione di Internet. Il Great Firewall impedisce l'accesso a molti siti web e servizi, tra cui anche molte VPN popolari.

Le autorità cinesi hanno adottato dei provvedimenti massicci per bloccare le VPN non autorizzate dal governo e i loro relativi indirizzi IP, inclusa Surfshark. Questo significa che se cerchi di accedere a Surfshark in Cina, è probabile che il servizio sarà lento, inaffidabile o completamente inaccessibile.

L'assistenza clienti di Surfshark ha anche confermato di non poter garantire che la VPN funzioni in altri Paesi con governi restrittivi, come la Russia, l'Arabia Saudita, la Turchia e gli Emirati Arabi Uniti.

Uso di torrent — Rapido e sicuro, ma un po' scomodo

9.0

Surfshark ha ottenuto degli ottimi risultati nel corso dei miei test sul P2P, ma non è stato semplice trovare i server ottimizzati per questo tipo di attività. Non tutti i server funzionano con i torrent (ce ne sono circa 60 che sono compatibili). Se però non sei connesso a un server ottimizzato per il P2P, lo sarai automaticamente nel momento in cui apri un client torrent (o una piattaforma di streaming basata sul P2P come Popcorn Time).

Molte VPN facilitano di molto la ricerca dei loro server ottimizzati per il P2P. Il servizio clienti mi ha riferito che è possibile digitare "p2p" nella barra di ricerca per visualizzare tutti i server per usare torrent. È strano, però, che la ricerca non sia più intuitiva. CyberGhost, per esempio, propone una scheda separata nell'elenco dei server dal nome "Per il download”, che rende davvero facile trovare server ottimizzati per il P2P.

Il supporto clienti non è stato in grado di darmi una risposta chiara circa il modo in cui la VPN decida quale server P2P assegnare all'utente, il che mi ha un po' deluso. Ho comunque testato questo "dirottamento automatico" per assicurarmi che funzionasse.

Per prima cosa ho scelto il server in Repubblica Ceca (che non è ottimizzato per il P2P) e mi sono connesso. Tramite IPleak.net, ho visto che il mio IP e il mio DNS erano impostati su Praga. Dopo aver avviato Bittorrent, ho lanciato nuovamente IPleak e ho notato che il mio indirizzo IP e il mio DNS corrispondevano a una località nei Paesi Bassi, ovvero una delle posizioni server ottimizzate per il P2P.

Screenshot of Surfshark automatically connecting to a P2P-friendly serverPuoi anche connetterti manualmente a un server cercando "p2p" nella scheda “Posizioni” dell'app

Ho raggiunto delle ottime velocità su BitTorrent con Surfshark, ma bisogna considerare che sono presenti dei server per l'uso di torrent nelle vicinanze della mia posizione effettiva. Se non ce n'è nessuno vicino a te, potresti riscontrare dei cali di velocità più consistenti (per fortuna, comunque, anche i server remoti di Surfshark sono piuttosto veloci). Mi ci sono voluti 7 minuti per scaricare un file di dominio pubblico da 2,5 GB tramite il server dei Paesi Bassi. Ho anche selezionato manualmente un server P2P nel Regno Unito (dove mi trovo già) e ho impiegato 6 minuti e 45 secondi per scaricare lo stesso file: la differenza di velocità è risultata marginale.

Una volta connesso al tuo server preferito, potrai scaricare torrent in modo sicuro e del tutto anonimo. È solo un peccato che sia complicato trovare questi server. Ti consiglio, quindi, di cercarli manualmente per localizzare quello che si trova più vicino a te.

La rigorosa politica "no-log" di Surfshark e la crittografia di livello militare, abbinate alla sua funzionalità di kill switch automatico, fanno di Surfshark una VPN che sento di poter utilizzare con sicurezza per scaricare torrent. È molto più semplice, tuttavia, avvalersi di una VPN che consenta l'uso di torrent su ogni server, o che quantomeno disponga di server P2P contrassegnati in modo chiaro. Se cerchi una buona VPN per questa attività, ti consiglio di dare un'occhiata a questa lista per scoprire le migliori VPN per l'uso di torrent.

Installazione e app

9.4

Installazione e app — App semplici e configurazione facile

Surfshark è davvero facile da usare: le sue app presentano un layout pulito, supportano l'italiano, sono user-friendly e sono adatte perfino ai principianti totali. Funzionano quasi allo stesso modo su Windows, Mac, iOS e Android, per cui risultano semplici da usare su tutte le piattaforme. Non dovrai perdere tempo a familiarizzare con 4 app completamente diverse se disponi di più dispositivi.

L'app è disponibile in 13 lingue, incluse spagnolo, tedesco, giapponese, coreano e cinese.

In particolare, mi piace che i menù delle impostazioni e delle funzionalità avanzate includano una breve descrizione del funzionamento di ciascuna funzionalità/impostazione. È anche molto comodo poter salvare i propri server preferiti.

Screenshot showing how to save servers as favorites on SurfsharkNon ho mai dovuto cercare più di tanto per trovare le funzionalità all'interno dell'app: tutto risulta molto chiaro

Ci sono alcune piccole migliorie che vorrei fossero apportate a Surfshark. La funzione di connessione automatica potrebbe essere più efficace: molte volte ho riscontrato velocità leggermente superiori scegliendo manualmente un server. Sarebbe inoltre consigliabile includere un elenco dei server P2P, come avviene per i server MultiHop e quelli statici.

Vorrei anche che fosse più facile visualizzare il carico e il ping di ciascun server sui dispositivi Windows e Android. Sui Mac, queste informazioni vengono riportate automaticamente, perciò penso che anche le app in questione dovrebbero includerle. Dopo aver contattato il supporto clienti in merito alla questione, mi è stato detto che per visualizzare queste informazioni è necessario disconnettersi dalla VPN. Su Windows e Android è possibile visualizzarle solo cliccando sul cerchiolino accanto a "Posizioni”.

Installazione e configurazione

Installare e far funzionare Surfshark è molto semplice e intuitivo. Ho configurato Surfshark sui miei laptop Windows e Mac, sul tablet Android e sull'iPhone.

Screenshot showing Surfshark's download page on its websiteNon mi ci sono mai voluti più di 5 minuti per scaricare l'app di Surfshark sui miei dispositivi

Guida rapida:Come configurare Surfshark in 3 semplici passaggi

  1. Iscriviti a Surfshark dal suo sito web. Scegli uno dei piani di abbonamento di Surfshark e fai il checkout. Il servizio offre anche una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30giorni, perciò potrai provarlo senza alcun rischio.
  2. Scarica l'app sul tuo dispositivo. Surfshark è dotato di app native e facili da usare per Windows, macOS, Linux, Android e iOS. Devi solo accedere al tuo account e scaricare il client.
  3. Connettiti a un server. Ora potrai subito navigare, guardare contenuti in streaming, giocare o fare uso di torrent in modo sicuro con Surfshark.

Compatibilità con i dispositivi

Surfshark vanta un'ottima compatibilità con i dispositivi, la stessa che mi aspetto da una VPN di alta qualità (app native per Windows, macOS, Linux, Android e iOS). Dispone anche di un'app nativa per FireStick e Fire TV, software offerto dalla maggior parte delle VPN con app per Android. Potrai configurare manualmente i router e avrai a disposizione alcune opzioni per collegare altri dispositivi non dotati di app native, come Roku o console per videogiochi. Per fortuna, Surfshark mette a disposizione sul suo sito web delle guide passo-passo dettagliate che possono rivelarsi di grande aiuto.

Desktop — App per Windows, macOS e Linux

Ho registrato il mio account sul mio computer portatile con Windows 10. Ho dovuto effettuare solo 3 passaggi: scegliere il piano che desideravo, inserire il mio indirizzo e-mail e impostare un metodo di pagamento. Una volta ricevute le mie credenziali di accesso, sono semplicemente andato sul sito web di Surfshark e ho scaricato l'app su tutti i miei dispositivi.

Una volta giunto alla pagina di download dell'app, ci sono voluti solo 2 clic per avviare Surfshark. Mi è bastato cliccare su "Scarica le app" e fare clic sul file .exe di setup una volta finito di scaricare, dopodiché la configurazione e l'installazione sono state completate automaticamente. Nel giro di 20 secondi è apparsa la schermata dell'app di Surfshark dove mi è stato chiesto di effettuare l'accesso. Il processo è praticamente identico su macOS. Le sue app sono compatibili con Windows 7 o versioni superiori e con macOS 10.12 o versioni superiori.

Surfshark è compatibile anche con i sistemi Linux Ubuntu e Debian. Su Linux, l'app è molto semplice e non offre molte delle impostazioni e delle funzionalità avanzate, né troverai diversi server specializzati disponibili invece su Windows o Mac. Mi è piaciuto però il fatto che sia possibile passare da OpenVPN TCP a UDP. Potrai anche impostare alcune funzioni manualmente, come il kill switch automatico. Ad ogni modo, mi ha fatto molto piacere che offra una GUI completa per Linux, grazie alla quale potrai gestire l'app con il mouse anziché tramite riga di comando.

Ci sono alcune funzioni disponibili su Windows che non sono disponibili su macOS, come il kill switch personalizzabile e gli strumenti Bypasser e Device Invisibility.

Screenshots comparing Surshark's Windows and macOS appsCi sono alcune leggere differenze nel layout, ma l'app è sostanzialmente la stessa

Una delle differenze più evidenti è che sui dispositivi macOS è possibile visualizzare il ping e il carico di lavoro accanto a ciascun server. Su Windows, questi dati possono essere visualizzati solo quando si è disconnessi. L'app per Windows permette anche di ridimensionare la finestra, cosa che non si può fare su Mac.

Android e iPhone (iOS)

Il processo di installazione si è rivelato semplice anche sul mio iPhone e sul mio tablet Android. È stato necessario premere qualche pulsante in più rispetto a Windows, ma il processo di installazione è stato automatico e si è concluso in soli 15 secondi.

Prima di scaricare il file .apk sul mio Android, ho ricevuto un pop-up nel quale mi veniva chiesto se fossi sicuro di voler scaricare il file. Ho fatto clic su "OK" e poi ho aperto il file Surfshark.apk al termine del download. Mi è bastato poi cliccare su "Installa", "Apri" e l'app si è avviata. Surfshark è compatibile con iOS 10.3.3 o versioni superiori e con Android 5.0 o versioni superiori.

Screenshot comparing Surfshark's Android and iOS appsA parte queste piccole differenze, le app di Surfshark per Android e iOS sono pressoché identiche

Le app per dispositivi mobili sono pressoché identiche, ma quella per Android presenta un paio di funzionalità esclusive. Per prima cosa, mette a disposizione uno strumento di spoofing GPS, che fa coincidere la tua posizione GPS con la posizione IP della VPN. È inoltre dotata di un ulteriore kill switch "nativo" che, come mi ha riferito il servizio clienti, è integrato nel software per Android al fine di garantire una maggiore affidabilità. Le app per Android vengono inoltre dotate anche della funzione Bypasser, ma entrambe le app per dispositivi mobili ti permettono di visualizzare il ping e il carico di lavoro accanto ai server.

Estensioni del browser per Chrome, Firefox ed Edge

Surfshark è dotato di estensioni del browser per Chrome (Chrome 80 e versioni superiori), Firefox (91.1 e versioni superiori) ed Edge (tutte le versioni). Installare le estensioni per Chrome e Firefox è stato semplicissimo, perché è bastato cercare "Surfshark" all'interno del Web Store di Chrome o del Browser Add-On Store di Firefox e poi fare clic su "Aggiungi".

Sebbene si tratti di una versione semplificata dell'app, le estensioni per browser di Surfshark offrono maggiore funzionalità rispetto a quelle di altre VPN. Oltre a nascondere l'indirizzo IP, a prevenire le perdite di dati WebRTC e a eludere i geoblocchi, dispongono anche della funzione CleanWeb, che include un blocco di annunci/popup e avvisi per violazioni dei dati e malware. È disponibile anche la funzione Bypasser. Ricorda di attivare tutte queste funzioni, se vuoi trarre il massimo dal servizio.

Ho trovato che le estensioni funzionano senza problemi e hanno un design accattivante, ma mi sono risultate utili solo per cambiare rapidamente la posizione dell'IP del browser. Questo perché criptano solo il traffico del browser in cui sono installate. È comunque meglio rispetto alla maggior parte delle estensioni, che si limitano a cambiare l'IP senza criptare il traffico. Consiglio però di utilizzare l'app completa per proteggere l'intero dispositivo.

App per Amazon Fire TV e Smart TV Android

L'app per FireTV e FireStick è del tutto simile alla versione per Android, con quasi tutte le stesse funzioni avanzate disponibili per i principali sistemi operativi. È compatibile con i dispositivi Fire di seconda generazione o successivi.

Surfshark è anche naturalmente compatibile con le Smart TV Android. L'installazione è altrettanto semplice come quella per qualsiasi dispositivo Android. Ti basterà cercare l'app nel Play Store e installarla.

Smart DNS - Per PlayStation, Xbox e altre smart TV

La funzione Smart DNS ti permette di utilizzare un codice DNS di Surfshark sui dispositivi che non supportano nativamente le VPN, come Xbox Series X/S, PS4/5, Nintendo Switch, Apple TV, LG TV, Samsung TV e altre smart TV.

Per impostare lo Smart DNS sulla mia Xbox Series S ho impiegato solo 2 minuti. Ho effettuato l'accesso a Surfshark dal mio browser web, e sul lato sinistro ho selezionato VPN > Configurazione manuale > TV o console. Il mio indirizzo IP è stato registrato automaticamente e ho ricevuto dei codici DNS che ho solo dovuto copiare nelle impostazioni di rete della mia Xbox. È un'impostazione semplicissima, ma offre solo la connessione negli Stati Uniti. Anche se in teoria può servire per accedere a diverse piattaforme e librerie di streaming, l'uso non è consigliato perché potrebbe sfociare in una violazione del copyright. È più sicuro collegare Surfshark al router, cosa che spiegheremo in dettaglio più avanti.

Ricorda però che fare uso dello Smart DNS non è come installare una VPN: non cripta il tuo traffico online, non sostituisce il tuo indirizzo IP né offre alcuna delle funzioni di sicurezza delle VPN complete.

Potrai collegare questi dispositivi a Surfshark anche impostando il servizio sul router o condividendo la connessione VPN attiva dal tuo PC al dispositivo. Queste configurazioni risultano leggermente più complicate rispetto al sistema Smart DNS, ma il tuo dispositivo sarà protetto. Surfshark mette a disposizione sul proprio sito web delle guide passo-passo che ti mostreranno come configurare tutti questi metodi.

Compatibile con i router, ma priva di app native

Potrai impostare Surfshark sul tuo router, ma per ottenere le prestazioni migliori ti consiglio di ricorrere alle sue app. Deve essere installata manualmente su un router con firmware che preveda un client WireGuard, OpenVPN o IKEv2 preinstallato. Puoi anche installare un nuovo firmware (e sul sito web di Surfshark troverai delle guide che ti mostreranno come fare), ma questo processo può essere davvero complicato e può compromettere il funzionamento del tuo router, quindi procedi con cautela!

Non sarai nemmeno in grado di sfruttare la maggior parte delle funzioni avanzate disponibili nelle app. Non tutti i router supportano lo split tunneling e permettono di scegliere fra diversi protocolli di sicurezza. Nessuna delle altre funzioni è disponibile per i router. Dovrai inoltre configurare manualmente a livello di router ciascun server VPN a cui intendi accedere, pertanto il passaggio da una posizione server all'altra non sarà un'operazione immediata come invece accade con l'app.

Questa è una delle rare occasioni in cui Surfshark non si dimostra all'altezza dei suoi concorrenti più importanti. ExpressVPN, per esempio, ti permette di connettere simultaneamente tutti i tuoi dispositivi a server diversi tramite la sua app nativa per i router. Inoltre, vende router preconfigurati con il firmware di ExpressVPN per semplificare al massimo il processo di configurazione.

Apprezzo comunque le guide dedicate ai router disponibili sul sito web di Surfshark che aiutano a configurare il servizio. All'interno della knowledge base troverai anche un elenco di router compatibili. Ho consultato i tutorial e sono tutti molto approfonditi nonché facili da seguire. In caso di problemi, potrai anche contare su un'assistenza tramite live chat disponibile 24/7.

Connessioni simultanee di dispositivi: nessun limite

È possibile collegare tutti i dispositivi che desideri con un singolo abbonamento a Surfshark. Si tratta di una delle caratteristiche di Surfshark più interessanti e distintive sul mercato, poiché si traduce in un incredibile rapporto qualità-prezzo. La maggior parte delle VPN si limita a offrirti 5, massimo 10 connessioni simultanee, cosa che può risultare limitante per le famiglie con tanti dispositivi.

Ho testato se tenere un sacco di dispositivi connessi contemporaneamente riducesse in qualche modo le prestazioni. Collegando il portatile, l’iPad, il telefono Android e il computer desktop, non ho notato alcun calo significativo di velocità: potevo guardare Netflix in HD senza lag. Di meglio non si può proprio trovare.

Prezzo

8.7
Surfshark Starter 24 Mesi + 3 mesi extra
2.19 / mese al mese
Surfshark One 24 Mesi + 3 mesi extra
2.69 / mese al mese
Surfshark One 1 Mese
15.95 / mese al mese

Prezzi — Una VPN economica con una garanzia soddisfatti o rimborsati comprovata e testata

Surfshark offre tre pacchetti: Surfshark Starter, Surfshark One e Surfshark One+. Starter è il pacchetto VPN standard, mentre One e One+ sono piani di sicurezza personale con funzioni aggiuntive.

A prescindere dall’opzione scelta, si ottiene sempre uno sconto maggiore quanto più lungo è l’abbonamento. Spesso è anche possibile ottenere uno o due mesi gratuiti. Tuttavia, i prezzi raddoppiano al rinnovo: con il piano da 24 mesi, dopo il primo periodo pagherai intorno ai €5 al mese.

Surfshark One e One+ includono le funzioni Antivirus, Search e Alert (oltre al servizio Incogni per i clienti One+), di conseguenza avrà un costo leggermente superiore rispetto al piano Starter. Il prezzo più basso che si può ottenere è €2,19/mese per il piano Surfshark One di maggior durata. Come per il pacchetto Starter, anche il piano più esteso include l’aggiunta di un periodo gratuito.

Considerando tutte le caratteristiche avanzate di Surfshark, ritengo comunque che i prezzi siano più che accessibili. One e One+ costano solo pochi euro in più al mese (per i piani più lunghi) e includono tantissime funzioni aggiuntive per la protezione della propria privacy online. Inoltre, è possibile utilizzarle su un numero illimitato di dispositivi, cosa che rende ancora più golosa la sua offerta.

Tutti i piani sono inoltre coperti da 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati. Ho verificato io stesso la garanzia di Surfshark ed è stato facile recuperare tutti i miei soldi richiedendo un rimborso tramite la live chat disponibile 24/7 (indicando il motivo per cui Surfshark non era la VPN che faceva al caso mio). Il mio rimborso è stato approvato immediatamente e ho riottenuto i miei soldi dopo 4 giorni.

Offre inoltre una prova gratuita di 7 giorni sui dispositivi Android, iOS e macOS che potrai ottenere dall'Apple Store o da Google Play.

Surfshark accetta i seguenti metodi di pagamento:

  • Carte di credito principali (Visa, Mastercard, Amex, Discover)
  • PayPal
  • Carte di debito (solo per l’Europa)
  • Google Pay
  • Amazon Pay
  • Criptovalute
  • Altri metodi di pagamento di livello più locale ma comunque piuttosto diffusi, come AliPay e Sofort.

Se vuoi iscriverti a Surfshark in modo anonimo, la cosa migliore è creare un nuovo account e-mail e pagare in criptovaluta.

Affidabilità e Supporto

9.8

Affidabilità e assistenza — Servizio clienti cordiale e preparato

L’Help Center di Surfshark è ricco di informazioni utili, come spiegazioni dettagliate di specifiche caratteristiche, tutorial, guide all’installazione e alla configurazione nonché una discreta sezione di FAQ. Mi ha stupito molto il numero di guide disponibili e io stesso mi sono affidato a diversi tutorial per questa recensione. Erano tutti sufficientemente dettagliati senza finire per essere troppo complicati.

Se non riesci a trovare le risposte che cerchi sul sito web (per la maggior parte delle cose è sufficiente), Surfshark fornisce un supporto tramite live chat disponibile 24/7, così come un sistema di ticket e opzioni di assistenza via e-mail. Ho testato il supporto via ticket e la live chat, ricevendo sempre risposte rapide, amichevoli e complete. In live chat hanno risposto in questione di secondi, mentre con il ticket le risposte sono arrivate nella mia e-mail nel giro di 3-5 ore.

Screenshot showing conversation on Surfsharks live chat and email ticketing systemAll'inizio si chatta con un bot, ma poi si viene sempre messi in contatto con un operatore in pochi secondi

Quando ho trovato problemi nell’uso di Whitelister su Windows, il rappresentante dell’assistenza clienti con cui sono entrato in contatto tramite la live chat mi ha fornito passi dettagliati e molteplici soluzioni. Inoltre, è rimasto disponibile in chat finché il mio problema non è stato definitivamente risolto.

La linea di fondo

Verdetto finale — Una VPN user-friendly, affidabile e completamente sicura

Raccomando Surfshark al 100%. Offre un ottimo rapporto qualità-prezzo e tutto ciò che ci si aspetta da una VPN di alto livello: tante funzioni di sicurezza avanzata, rete e velocità affidabili, qualità di streaming costante e un forte impegno per la privacy e la sicurezza degli utenti.

Di Surfshark, mi ha davvero impressionato il supporto clienti e il livello di trasparenza della sua informativa sulla privacy. Inoltre, uno dei suoi maggiori punti di forza sul mercato è la possibilità collegare un numero illimitato di dispositivi allo stesso tempo, rendendo il suo prezzo già basso ancora più interessante.

Il problema principale è che la sua politica di no-log non è stata verificata con processi di audit, e oltretutto l’azienda ha sede all’interno della 9-Eyes Alliance, condizione preoccupante dal punto di vista della privacy. Nel complesso, Surfshark è una VPN di alta qualità sotto quasi ogni punto di vista.

lDxykL2d2Ok
  • Permette di vedere in modo sicuro le migliori piattaforme di streaming
  • Ottime velocità su server vicini e remoti
  • 3.200 server in 100 posizioni
  • Incredibilmente sicura da usare grazie alla politica "no-log" verificata e alla crittografia di livello militare
  • Illimitato connessioni simultanee di dispositivi

FAQ - Domande frequenti su Surfshark

Surfshark è una VPN affidabile? Conserva dei log delle attività?

Sì, è incredibilmente sicuro usare Surfshark, ovunque ti trovi. Surfshark integra un’inviolabile crittografia AES a 256 bit, lo stesso livello di cifratura impiegato da militari e governi di tutto il mondo per la protezione dei loro dati sensibili.

Surfshark segue inoltre una rigorosa politica di no-log, in base alla quale non memorizza alcun dato che possa identificare l’utente. Oltretutto, considerando che i suoi server girano sulla sola memoria RAM, qualsiasi dato eventualmente memorizzato verrebbe comunque cancellato ogni volta che ci si disconnette dalla VPN.

Surfshark funziona con Netflix, Amazon Prime Video, Disney+ e altre piattaforme di streaming?

Sì, è possibile vedere Netflix, Amazon Prime Video e Disney+ mentre si è connessi a Surfshark. Il nostro team internazionale di tester ha potuto sempre riprodurre contenuti in streaming alla massima qualità e senza buffering. Ha funzionato con Netflix in 16 Paesi, oltre che con Hulu, Max, BBC iPlayer e altre piattaforme. Io e il mio team ci siamo collegati solo ai server dei nostri rispettivi Paesi, al fine di vedere in sicurezza i contenuti delle piattaforme disponibili nel luogo in cui viviamo.

Sebbene in teoria si possa usare Surfshark per accedere a piattaforme e cataloghi di contenuti non disponibili nel proprio Paese, ricorda che questo genera molto probabilmente violazioni del copyright. Io e il mio team non tolleriamo alcuna forma di violazione dei diritti d'autore, quindi ti invitiamo a non utilizzare mai una VPN per vedere piattaforme che non sono disponibili nel luogo in cui ti trovi.

Surfshark funziona in Cina?

Al momento, purtroppo, Surfshark non è in grado di aggirare le restrizioni Internet in Cina (e in altri Paesi con governi restrittivi come la Russia, l'Arabia Saudita, la Turchia e gli Emirati Arabi Uniti). Si tratta di un fenomeno molto comune, perché le autorità cinesi adottano misure severe per bloccare i servizi VPN non approvati dal governo.

Nonostante l'assistenza clienti di Surfshark mi abbia segnalato la possibilità di connettersi manualmente per far funzionare il servizio in Cina, è molto improbabile che questo metodo funzioni.

Se stai cercando una VPN affidabile da usare in Cina, ci sono alcune ottime soluzioni. Tieni comunque presente che le VPN non approvate dal governo cinese sono tecnicamente proibite. Sebbene il divieto venga generalmente imposto bloccando le connessioni VPN (anziché perseguendo chi fa uso delle stesse), né io né il mio team approviamo alcuna attività illegale. Ti preghiamo pertanto di informarti sulle leggi locali più recenti per evitare spiacevoli inconvenienti.

Su quanti dispositivi posso installare Surfshark?

Su tutti i dispositivi che vuoi. Infatti, una delle caratteristiche più apprezzate di Surfshark è che offre connessioni simultanee di dispositivi illimitate sotto un unico abbonamento. È quindi la VPN perfetta per le famiglie o per la condivisione di un account fra amici.

Sono disponibili app di Surfshark per FireTV Stick, Apple TV o smart TV?

Sì, Surfshark offre applicazioni native per FireTV e FireStick, liberamente scaricabili dall’Amazon App Store. Surfshark non offre app native per Apple TV o altre smart TV, ma è possibile utilizzare la sua funzionalità smart DNS per connettersi facilmente ad alcuni indirizzi DNS di Surfshark (negli Stati Uniti). Ci vogliono giusto un paio di minuti per configurare il tutto.

Si potrebbe ipoteticamente utilizzare uno di questi indirizzi per accedere a contenuti non disponibili nella propria località, ma ti sconsigliamo di farlo perché può comportare una violazione del copyright. Il team di vpnMentor non ammette alcuna forma di violazione dei diritti d'autore.

La VPN di Surfshark è legale?

Sì, Surfshark e altre VPN sono completamente legali in gran parte dei Paesi, compresi gli Stati Uniti, buona parte dell'Europa e altre nazioni occidentali. In alcuni Paesi, però, come la Cina, la Turchia, la Russia e l'Iran, vigono divieti o restrizioni sull'utilizzo delle VPN.

Io e il mio team di vpnMentor non approviamo l'uso di una VPN per intraprendere attività illegali e dovresti sempre controllare le leggi e i regolamenti locali della tua località prima di farne uso.

Posso usare Surfshark per fare uso di torrent?

Sì, puoi usare Surfshark per fare uso di torrent. Non tutti i server sono compatibili per questa attività, ma non te ne accorgerai nemmeno perché il servizio ti connetterà automaticamente ad un server compatibile con l'uso di torrent all'apertura di qualsiasi client bittorrent. È un po' scomodo, ma puoi scegliere manualmente un server per fare uso di torrent digitando "P2P" nella barra di ricerca.

Il servizio vanta anche una comprovata politica "no-log" e dispone di server basati sulla RAM, per cui anche la tua connessione sarà ben protetta.

Surfshark è una VPN gratuita?

No, Surfshark non è una VPN gratuita. Potrai però usufruire di una prova gratuita di 7 giorni su dispositivi Android, iOS e macOS. In più, tutti i suoi piani sono coperti da una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni.

Prova subito Surfshark

Soddisfatti o Rimborsati (Giorni): 30
Applicazione Mobile:
Numero di dispositivi per licenza: Illimitato
Tariffe VPN: surfshark.com

Guarda la recensione e il tutorial nel breve video qui sotto di Surfshark

grbLLugXzZA
imgur-grbLLugXzZA
Recensiamo i fornitori sulla base di ricerche e test rigorosi, ma teniamo conto anche del tuo feedback e della nostra commissione di affiliazione con i fornitori, alcuni dei quali sono di proprietà della nostra capogruppo.
Scopri di più
vpnMentor è stato fondato nel 2014 con l'obiettivo di recensire i servizi VPN e di trattare argomenti legati alla privacy. Oggi, il nostro team composto da centinaia di ricercatori, scrittori e redattori nel campo della sicurezza informatica continua ad aiutare i lettori a battersi per la loro libertà online in collaborazione con Kape Technologies PLC, che è anche proprietaria dei seguenti prodotti: ExpressVPN, CyberGhost, ZenMate, Private Internet Access e Intego, che possono essere recensiti su questo sito. Le recensioni pubblicate su vpnMentor sono da considerarsi attendibili alla data di pubblicazione di ciascun articolo e sono redatte nel rispetto dei nostri rigorosi standard di recensione che privilegiano una valutazione professionale e onesta da parte del recensore, prendendo in considerazione le capacità e le qualità tecniche del prodotto unitamente al suo valore commerciale per gli utenti. Le classifiche e le recensioni che pubblichiamo possono anche tenere conto della proprietà comune di cui sopra e delle commissioni di affiliazione che guadagniamo per gli acquisti effettuati tramite i link contenuti nel nostro sito. Non esaminiamo tutti i provider di VPN e le informazioni sono da considerarsi accurate alla data di ogni articolo.
Recensioni degli utenti su Surfshark (Le recensioni degli utenti non sono verificate)
7.5
Basato su 798 recensioni in 27 lingue

Scrivi una recensione su Surfshark

Prego, valutare VPN.

Tutto Velocità Streaming Sicurezza Servizio clienti
Federico
Federico
10/10
La VPN che consiglio a tutti, adatta ad ogni impiego.

Sono abbonato a ben quattro servizi VPN (SurfShark, Nord, Ivacy ed AdGuard). Delle quattro giudico SurfShark la più equilibrata come rapporto fra prezzo e prestazioni, è quella che consiglio a chi mi chiede un'opinione e quelli che hanno seguito il mio suggerimento si sono immensamente detti felici di averlo fatto. La disponibilità di server è notevole e comprende quelli a doppio reindirizzamento, utili ai più paranoici, e quelli ad IP fisso. Fra i tre protocolli gestiti ovviamente non manca WireGuard, con la ciliegina sulla torta di avere disponibili i parametri di connessione ai server, cosa che rende il WireGuard di SurfShark utilizzabile su router e dispositivi evoluti. Le prestazioni in termini di velocità sono sostanzialmente costanti su tutto l'arco della giornata e si mantengono buone anche perfino su exit point distanti come quelli asiatici. Il servizio di assistenza è impeccabile, sempre meno di due minuti per essere messi in contatto con un operatore umano (è sufficiente scrivere "human" al bot che risponde all'apertura della chat). Quindi una VPN validissima a 360 gradi. Se proprio vogliamo farle le pulci, per qualche misteriosa ragione non è possibile attivare il KillSwitch sui server scelti per la connessione automatica... ho segnalato il problema e spero venga risolto velocemente. Ottimo prodotto, dieci e lode! Federico

Federico
Federico
10/10
Non capisco le recensioni negative

Sto usando SurfShark da un po', scelta dopo aver provato in prima persona altre VPN Premium (a pagamento) e tutto funziona benissimo. La velocità dei server, sia vicini che lontani, è ottima, così come sono molto buoni i ping time. Lcapplicazione è ben fatta e facile da usare, con la sola nota negativa di non poter dichiarare Custom DNS se non attraverso il sistema operativo. Il supporto al protocollo WireGuard garantisce eccellenti performance. Lodevole anche la presenza del KillSwitch a livello di VPN, funzionalità semplice da implementare ma stranamente non presente in tutti i prodotti. Quindi, recensioni negative per... cosa??? Federico

Anonimo
Anonimo
2/10
Pessimo servizio e soprattutto servizio clienti

Il servizio è stato pessimo, allora ho chiesto il rimborso come scritto sul sito e si sono rifiutati di emetterlo, trovando scuse assurde. 14 euro buttati, fortunatamente non ho fatto l'annuale come avevo pensato.

Compara Surfshark con le migliori VPN alternative
Nostro punteggio: 9.9
Nostro punteggio: 9.7
Nostro punteggio: 9.5
Nostro punteggio: 9.4
Editors' Note: Intego, Private Internet Access, Cyberghost and Expressvpn are owned by Kape Technologies, our parent company.

Sugli autori

Andrea è un appassionato di tecnologia che ritiene la privacy online fondamentale per arginare la completa deriva verso un sistema orwelliano. Quando non è intento a leggere di innovazione, Andrea esplora la tecnologia interiore dell'essere umano praticando l'auto-osservazione e la meditazione.

Questo articolo ti è stato utile?
Spiacente per questo!
(10 caratteri minimo.)