Trasparenza:
Recensioni professionali

vpnMentor ospita recensioni scritte dai nostri esperti, che esaminano i prodotti seguendo i propri standard professionali.

• Proprietà

vpnMentor è di proprietà di Kape Technologies PLC, a cui appartengono i seguenti prodotti: CyberGhost, ZenMate, Private Internet Access e Intego, i quali possono essere recensiti su questo sito.

• Commissioni di affiliazione

Sebbene vpnMentor possa beneficiare di commissioni quando viene effettuato un acquisto utilizzando i nostri link, ciò non ha alcuna influenza sul contenuto delle recensioni o sui prodotti/servizi recensiti. Forniamo link diretti per l'acquisto di prodotti che fanno parte di programmi di affiliazione.

• Linee guida per le recensioni

Le recensioni pubblicate su vpnMentor vengono scritte da esperti che esaminano i prodotti secondo i nostri rigorosi standard sulle recensioni. Tali standard assicurano che ogni recensione si basi sull'esame indipendente, professionale e onesto del recensore e prenda in considerazione le capacità tecniche e le qualità del prodotto insieme al suo valore commerciale per gli utenti, i quali possono anche influenzare il posizionamento del prodotto sul sito.

Le 8 migliori VPN per la Cina (FUNZIONANTI nel 2021)

Aggiornamento covid-19: dall’inizio della pandemia di coronavirus, il governo cinese ha implementato ancora più restrizioni online rispetto al solito. Attualmente, accedere ai siti web bloccati si è fatto alquanto difficile, ma non impossibile. I nostri test di 2021 hanno confermato che ExpressVPN continua a essere capace di bypassare il Great Firewall cinese, offrendo anche una garanzia soddisfatti o rimborsati fino a 30 giorni.

Se stai per viaggiare in Cina dall’Italia, potresti pensare di poter accedere a internet con una VPN qualunque, ma il rigido sistema di censura del governo cinese rende molti servizi di VPN inutili, se non addirittura pericolosi. Se usi una VPN comunemente disponibile in Cina, non solo avrai problemi di connessione, ma potresti anche mettere a rischio la tua privacy.

L’efficacia di una VPN dipende anche da dove ti trovi. Per questo motivo, disponiamo di un team che testa regolarmente ogni servizio da diverse località della Cina.

Secondo le analisi del nostro team in loco, la migliore VPN per la Cina è ExpressVPN, grazie alle sue velocità estremamente elevate, funzioni di sicurezza del massimo livello e la capacità di eludere le misure anti-VPN del governo cinese.

Sei di fretta? Ecco le migliori VPN per la Cina a 2021

  1. ExpressVPN – La mia scelta n° 1 per la Cina, per le sue velocità elevatissime, l’alta affidabilità e le caratteristiche di sicurezza leader nel settore (proprio ora in sconto del 49%).
  2. Astrill VPN – Anche se non dispone di molti server, offre misure di sicurezza appositamente concepite per Paesi dalla rigida censura.
  3. VyprVPN – Ha una rete relativamente piccola, ma integra una funzione di cambio dinamico del server, che massimizza la velocità e la sicurezza.
  4. PrivateVPN — Molti dei suoi server sono situati vicino al territorio cinese, quindi si ottengono velocità più elevate, anche se in generale non ha molti server.
  5. Hotspot Shield — Funzioni di sicurezza progettate per aumentare le velocità in luoghi restrittivi, però memorizza alcuni log.

Altre 3 VPN per la CinaLa nostra metodologia di ricerca | FAQ | Cose da sapere sulle VPN in Cina PRIMA di partire

Ottieni subito la migliore VPN per la Cina!

Che cos’è il Great Firewall cinese?

Il Great Firewall, nome che richiama la mitica Grande Muraglia cinese, indica il rigido sistema di censura che impedisce agli utenti internet in Cina di accedere a Google, Instagram, YouTube, Netflix, Wikipedia e a tanti altri siti web e applicazioni.

Non si tratta di un nome ufficiale, ma negli ultimi decenni è diventato un termine piuttosto comune, man mano che il governo cinese avanzava nello sviluppo di una sofisticata strategia per il controllo dell’uso di internet. Per bloccare l’accesso ai siti indesiderati, il governo usa tutto un ventaglio di metodi e strumenti, dalla forza normativa alla tecnologia più avanzata.

Lo scopo, in parole semplici, è quello di limitare il flusso di informazioni per ragioni politiche. Tutto è iniziato almeno vent’anni fa, quando fra i cittadini cinesi ha iniziato a diffondersi l’accesso a internet. In tale contesto, il governo voleva mettere le cose sotto controllo, quindi diede avvio alla creazione di questo complesso sistema, tutt’ora in piedi e in evoluzione.

Nessuno sa esattamente come funzioni, anche perché cambia costantemente. Questo rende ancora più difficile aggirarne le restrizioni, dato che possono variare molto a seconda della regione, del provider di servizi internet e persino da un giorno all’altro.

Se stai per viaggiare in Cina dall’Italia, però, sappi che è possibile superare il Great Firewall semplicemente usando una rete privata virtuale, meglio conosciuta come VPN (Virtual Private Network).

In Cina il governo blocca la maggior parte delle VPN; di conseguenza, molte di quelle che funzionano in altri Paesi, lì saranno inutili. Tuttavia, come confermato dai nostri test rigorosi, alcuni servizi si dimostrano affidabili persino sotto la severa censura cinese. Il nostro migliore consiglio è affidarsi a ExpressVPN.

Queste migliori VPN ti permettono di connetterti a server al di fuori della Cina, superando le restrizioni e consentendoti l’accesso ai siti web e alle applicazioni oggetto di blocco governativo.

Allo stesso tempo, si occupano della tua privacy e sicurezza online, criptando i tuoi dati e celandoli agli occhi del governo, degli hacker e dei provider di servizi internet (ISP).

Come avrai certamente capito, le VPN sono essenziali per chi viaggia in Cina, a prescindere che tu vada lì per affari o semplicemente per mantenerti connesso ai servizi web occidentali durante la tua visita. Anzi, probabilmente è meglio arrivare lì con più di una VPN già pronta da usare; è sempre bene avere una soluzione di riserva!

Ottieni subito la migliore VPN per la Cina!

Cose da sapere sull’uso delle VPN in Cina

Non è certamente semplice testare una VPN per la Cina dall’Italia, pertanto ci affidiamo a diversi tester situati in diverse zone del territorio cinese.

Questo team testa costantemente ogni servizio di VPN per accertarsi che continui a funzionare. A intervalli regolari, ci inviano i risultati che ci permettono di mantenere aggiornate le nostre raccomandazioni.

Prima di addentrarci fra le migliori VPN per la Cina, c’è una cosa importante da sapere: se stai per viaggiare in Cina, dovrai scaricare e installare la tua VPN prima di arrivare.

Questo è dovuto al fatto che il Great Firewall blocca tutti i siti web delle migliori VPN. Se aspetti di arrivare lì per occuparti della questione, non avrai fortuna.

Consiglio inoltre di scaricare più di una VPN prima di partire, poiché se a un certo punto un servizio smette di funzionare, potrai usare l’altro. Considera infatti che VPN diverse funzionano in aree differenti. Inoltre, sui servizi di VPN pende costantemente la scure del governo cinese.

Se dovessi trovarti nella necessità di connetterti alla VPN di riserva, non tirare un sospiro di sollievo: scarica una terza opzione, in modo da avere sempre almeno due VPN pronte all’uso.

Ricorda: scaricare più di una VPN prima di partire non significa che finirai per pagare di più. Infatti, tutti i migliori provider di VPN riconoscono una garanzia soddisfatti o rimborsati, quindi potrai ottenere un rimborso nel caso in cui una o più VPN smettono improvvisamente di funzionare.

Ottieni subito la migliore VPN per la Cina!

Le migliori VPN per la Cina – Analisi completa (aggiornata a Settembre 2021)

Ecco le 8 migliori VPN per la Cina in questo momento, sulla base dei risultati che riceviamo regolarmente dal nostro team di tester disseminati per tutto il gigante asiatico.

Un consiglio: se il tuo viaggio in Cina dall’Italia durerà meno di un mese, puoi semplicemente abbonarti a un servizio che riconosca una garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati (come ExpressVPN) e, al tuo ritorno a casa, ottenere un rimborso.

1. ExpressVPN – Velocità, sicurezza e affidabilità imbattibili

  • Più di 3.000 server in 90 Paesi, inclusi Hong Kong, Giappone e Singapore
  • Strabilianti velocità di connessione
  • Server offuscati per eludere il Great Firewall
  • Usa la memoria RAM e ogni dato viene cancellato al termine di ogni sessione
  • Crittografia AES a 256 bit, kill switch e protezione dalle perdite di DNS e IP
  • 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, Hulu, YouTube, Amazon Prime Video, BBC iPlayer, Showtime e altri servizi
  • È compatibile con: Windows, macOS, Android, iOS, Chrome, Firefox e altri sistemi
  • Applicazione in varie lingue
L'ultima offerta di ExpressVPN Settembre 2021: ricevi 3 mesi completamente gratuiti sul tuo abbonamento annuale con questa offerta attuale! Non sappiamo quando finirà questa offerta, quindi è meglio controllare la pagina delle offerte per vedere se è ancora disponibile.

ExpressVPN è senza dubbio la mia scelta numero uno per navigare online in Cina. Fornisce una connessione incredibilmente rapida, un alto livello di sicurezza e tante funzioni facili da usare, distinguendosi davvero dalla massa delle VPN esistenti.

Innanzitutto, dispone di oltre 3.000 server in 160 posizioni di 90 Paesi, alcune in prossimità del territorio cinese, come ad Hong Kong, Singapore e Giappone. Di solito i nostri tester in Cina preferiscono usare questi server, poiché più un server è vicino alla tua posizione reale, più veloce sarà la connessione VPN.

Detto questo, comunque, i nostri test di velocità mostrano che ExpressVPN è super rapida a prescindere dalla posizione server selezionata, quindi puoi star certo che riuscirai a navigare, a guardare in streaming e scaricare contenuti con facilità in Cina.

La terminologia “server offuscati” potrebbe sembrarti complicata, ma ti basti sapere che è ciò che ti permetterà di aggirare le restrizioni mantenendo totalmente nascosto il tuo traffico web e il fatto stesso che stai usando una VPN. Per saperne di più su come funziona, dai un’occhiata a questo articolo.

I miei colleghi in Cina si sentono in buone mani con le funzionalità di sicurezza avanzate di ExpressVPN, che includono la crittografia AES con chiavi da 256 bit, lo stesso tipo utilizzato dal governo degli Stati Uniti. La protezione contro le perdite di DNS e IP, inoltre, assicura che la tua posizione e il tuo traffico web non risultino esposti in nessun caso.

C’è anche un kill switch automatico, che ti disconnette automaticamente in caso di caduta della connessione VPN, al fine di evitare fughe di dati. Dato che in Cina è ben più che una remota possibilità, si tratta di una funzione indispensabile.

Un’altra funzione utile è lo split tunneling, che ti consente di scegliere quali applicazioni instradare attraverso i server offuscati della VPN e quali invece mantenere sulla connessione normale (nel caso tu voglia accedere anche ai siti locali).

ExpressVPN segue una rigorosa politica di no-log, vale a dire che la tua cronologia di navigazione non viene mai registrata. Utilizza inoltre la tecnologia di sicurezza TrustedServer: i suoi server funzionano usando esclusivamente la memoria RAM, invece che la scrittura di dati su dischi rigidi. Pertanto, ad ogni riavvio di un server, tutti i dati correntemente memorizzati sulla RAM vengono cancellati, minimizzando così il rischio che soggetti terzi possano accedervi.

Con un solo abbonamento, puoi collegare fino a 5 dispositivi simultaneamente, mentre se qualcosa non va come deve andare, puoi contare con un’assistenza clienti disponibile 24/7 tramite live chat. Se per qualche ragione non puoi accedervi, c’è anche il supporto via e-mail.

Come se tale livello di servizio non bastasse, l’azienda riconosce persino una garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati, che ti permette di provare ExpressVPN senza rischi e assicurarti in prima persona che funzioni in Cina, prima di assumerti l’impegno dell’abbonamento.

Prova subito ExpressVPN!

2. Astrill VPN – Progettata appositamente per funzionare in Cina

  • Più di 100 server in 50 Paesi
  • Protocollo Stealth VPN per aggirare i firewall automatizzati
  • Smart Mode per ottimizzare le velocità sugli indirizzi IP della regione
  • Kill switch automatico per mantenere i tuoi dati protetti in ogni scenario
  • Connessioni simultanee di dispositivi illimitate
  • È efficace con: Netflix, Hulu, YouTube, Amazon Prime Video, BBC iPlayer, HBO GO e altri servizi
  • È compatibile con: Windows, macOS, Android, iOS, Linux e altri sistemi

Astrill VPN ha una rete molto più piccola dei suoi principali concorrenti, ma questo non significa che sia meno efficace.

Infatti, offre diverse caratteristiche che la rendono ideale per la navigazione in luoghi con restrizioni elevate. Risulta chiaro come gli sviluppatori di Astrill VPN abbiano passato molto tempo a studiare come eludere il Great Firewall cinese.

Astrill VPN dispone di oltre 100 server in 50 Paesi, che non sembra un gran numero però include Hong Kong, Giappone, Taiwan e Singapore. Pertanto, avrai accesso a diversi server limitrofi al territorio cinese per velocità di connessione ottimizzate.

Inoltre, questo provider fa uso di un protocollo proprietario, Stealth VPN, ispirato al ben noto OpenVPN. I creatori di Astrill lo hanno progettato specificamente per i Paesi sottoposti a una censura elevata, andando ad aggiungere un ulteriore strato di sicurezza che permette alla VPN di oltrepassare i firewall automatizzati.

Un’altra caratteristica unica è Smart Mode, che consente di usare gli indirizzi IP del Paese invece che IP stranieri. Questo massimizza la velocità della connessione e rende ancora più difficile rilevare che stai usando una VPN.

Come i servizi concorrenti, Astrill VPN integra un kill switch automatico per evitare fughe accidentali di dati in caso di caduta improvvisa della connessione criptata. I miei colleghi sul posto non si stancano mai di sottolineare l’importanza di questa funzione, poiché è comune che la connessione VPN vacilli un po’ in Cina.

Per un livello di anonimato persino maggiore c’è la funzione Multi-hop, che instrada il tuo traffico attraverso più server, rendendo così incredibilmente difficile che qualcuno possa risalire a te. Scopri perché i nostri tester adorano queste funzioni di sicurezza nella nostra recensione di Astrill VPN.

Con un singolo account, puoi collegare allo stesso tempo quanti dispositivi desideri. Per necessità di assistenza, invece, c’è una live chat disponibile 24/7.

C’è solo da tenere a mente una differenza rispetto alla maggior parte delle VPN di questa lista: Astrill VPN non offre alcuna garanzia di rimborso. Tuttavia, se ti iscrivi attraverso questo link, puoi ottenere il 50% di sconto.

Ottieni subito Astrill VPN!

3. VyprVPN – Caratteristiche uniche per la massima velocità e sicurezza

  • Più di 700 server in tutto il pianeta
  • Cambio di server dinamico per migliori velocità
  • Protocollo proprietario Chameleon e server di proprietà, per ulteriore sicurezza
  • Protezione per connessioni ai Wi-Fi pubblici
  • Rigorosa politica di no-log per mantenere riservata la tua attività
  • 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, Hulu, Amazon Prime Video, BBC iPlayer, ESPN, SkySports e altri servizi
  • È compatibile con: Windows, macOS, Android, iOS, Blackberry, Smart TV e altri sistemi

VyprVPN è un servizio incredibilmente sicuro che offre il tipo di anonimato di cui hai bisogno per una buona pace mentale mentre usi internet in Cina. Inoltre è super veloce, quindi eviterai la frustrazione di uno streaming lento o con buffering infinito.

Con VyprVPN avrai accesso a più di 700 server in tutto il mondo, molti dei quali posizionati in territori vicini alla Cina, come in Giappone, Taiwan e Hong Kong, per un totale di oltre 300.000 indirizzi IP.

Per ottimizzare la velocità della tua connessione ed evitare di rallentarti, VyprVPN ricorre a un cambio dinamico dei server per evitare quelli sovraccarichi e non disponibili. I nostri regolari test di velocità mostrano che questo servizio è davvero super rapido.

Inoltre, il suo sistema di sicurezza di prima scelta include VyprDNS, un servizio DNS proprietario, in modo da proteggere ogni tua richiesta senza coinvolgere terzi. Grazie alla rigida politica di no-log, non verrà mai registrata alcuna richiesta DNS né altre attività.

Il protocollo Chameleon, anche in questo caso una tecnologia proprietaria di VyprVPN, si basa sul protocollo OpenVPN, al quale hanno apportato miglioramenti al fine di garantirti la capacità di bypassare qualsiasi firewall, pur restando totalmente sicuro. I nostri tester lo considerano ideale per la navigazione in Cina, ma se preferisci puoi anche optare per OpenVPN o L2TP/IPsec.

VyprVPN integra una crittografia di alto livello e funzioni di sicurezza avanzate, tra cui un kill switch per bloccare automaticamente il traffico in caso di caduta della connessione criptata. Ogniqualvolta si utilizzi una rete Wi-Fi sconosciuta, la VPN si attiverà automaticamente.

Con VyprVPN puoi collegare fino a 30 dispositivi contemporaneamente, ma prima ancora puoi provarla senza rischi grazie alla sua garanzia soddisfatti o rimborsati fino a 30 giorni.

Prova subito VyprVPN!

4. PrivateVPN – Riservatezza degna del suo nome

  • Più di 100 server in 60 Paesi, inclusi Hong Kong, Giappone e Singapore
  • Dati e larghezza di banda illimitati per ottimizzare le attività di streaming e download
  • Cambi di server illimitati per aumentare ulteriormente la velocità
  • Crittografia AES a 256 bit con scambio di chiavi Diffie-Hellman a 2048 bit
  • Politica di no-log per mantenere privati i tuoi dati
  • 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, Hulu, YouTube, Amazon Prime Video, BBC iPlayer, ESPN e altri servizi
  • È compatibile con: Windows, macOS, Android, iOS, Linux, Xbox, Playstation e altri sistemi

PrivateVPN è uno dei provider di VPN più affidabili sul mercato, con sicurezza solida e connessioni rapide in tutto il mondo. Ha dimensioni minori rispetto a concorrenti più affermati, ma non per questo è meno affidabile, come confermato dai test approfonditi eseguiti dal nostro team in Cina. Puoi conoscerne i risultati completi leggendo la nostra recensione dettagliata di PrivateVPN.

Nonostante abbia solo 100 server circa, ne ha tanti posizionati in Paesi vicini al territorio cinese, come a Hong Kong e in Giappone, cosa che conta molto per la velocità della connessione. PrivateVPN offre anche un numero illimitato di cambi di server, in modo da poter saltare da una posizione all’altra a proprio completo piacimento.

La modalità Stealth nasconde il tuo traffico VPN, permettendoti di aggirare il Great Firewall e navigare sui siti internazionali senza essere rilevato. Neppure il tuo ISP potrà sapere che stai usando una VPN. La rigorosa politica di no-log, invece, ti aiuta a mantenere riservata la tua attività online.

PrivateVPN vanta anche una crittografia avanzata AES a 256 bit e ti consente la scelta fra diversi protocolli di sicurezza. Tuttavia, quando la usi in Cina sarai limitato al protocollo VPN L2TP, dato che ogni altra alternativa risulta bloccata.

PrivateVPN offre la possibilità di connettere fino a 6 dispositivi allo stesso tempo. Considerato che la rete non dispone di tanti server, potresti voler contattare l’assistenza clienti prima di recarti in Cina, chiedendo direttamente a loro quali funzionino meglio da quelle parti. A tal fine, PrivateVPN offre un supporto tramite live chat attiva 24/7, quindi non avrai problemi a parlare con i suoi esperti.

Il provider riconosce anche una garanzia soddisfatti o rimborsati fino a 30 giorni, quindi puoi provare PrivateVPN senza dover prendere impegni di lungo periodo.

Prova subito PrivateVPN!

5. Hotspot Shield – Server in Cina ad altissima velocità

  • Più di 1.800 server in tutto il mondo, di cui alcuni in Cina
  • Protocollo Catapult Hydra per aumentare la velocità della connessione
  • Kill switch automatico per garantire l’anonimato
  • Possibilità di connettere fino a 5 dispositivi con il piano premium
  • 45 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, Hulu, YouTube, Amazon Prime Video, BBC iPlayer, HBO GO e altri servizi
  • È compatibile con: Windows, macOS, Android, iOS, Chrome, Firefox, Blackberry e altri sistemi

Hotspot Shield è nota per la sua velocità, ma integra pure una sicurezza di alto livello su una rete di server curata al dettaglio: per l’esattezza, ha più di 1.800 server in oltre 80 Paesi.

Cosa ancor più interessante, Hotspot Shield fornisce dei server VPN direttamente in Cina, un’incredibile rarità. Dato che sarai molto vicino al server, potrai a tutti gli effetti navigare ad alta velocità in Cina con un indirizzo IP cinese. Ecco spiegato il segreto di cotanta velocità!

D’altro canto, però, i nostri tester hanno rilevato che non funziona sempre in territorio cinese e anche che la sua informativa sulla privacy desta qualche sospetto: afferma che Hotspot Shield registra ogni genere di dato che potresti non voler condividere, come il tuo indirizzo IP reale e “informazioni di rete”.

Hotspot Shield usa il proprio protocollo VPN, Catapult Hydra, appositamente progettato per combinare al meglio velocità e sicurezza nei luoghi con alte restrizioni. I nostri tester in loco effettuano controlli regolari per assicurarsi che funzioni e puoi trovare tutti gli aggiornamenti nella nostra recensione di Hotspot Shield.

Il kill switch automatico ti terrà al sicuro in caso di interruzione improvvisa della connessione cifrata, mentre la rigorosa politica di no-log ti assicura che nessuno stia registrando i tuoi movimenti sul web. C’è anche una crittografia avanzata e una protezione anti-malware integrata per prevenire gli attacchi dannosi.

I piani premium di Hotspot Shield permettono di connettere fino a 5 con un singolo account.

Per qualsiasi problema, è disponibile una live chat 24/7. Hotspot Shield riconosce anche una generosa garanzia di 45 giorni soddisfatti o rimborsati senza domande, dandoti quindi ampio margine di tempo per provarla senza correre alcun rischio.

Prova subito Hotspot Shield!

6. ProtonVPN – Piano base gratuito e upgrade a prezzi accessibili

  • Piano base gratis con server in 3 Paesi
  • Larghezza di banda illimitata
  • Crittografia AES a 256 bit
  • Politica di no-log rigorosa
  • Ad-blocker integrato
  • È efficace con: YouTube, Google, Facebook, Twitter, WhatsApp, Kodi e altri servizi
  • È compatibile con: Windows, macOS, Android, iOS, Linux e altri sistemi

ProtonVPN è un’alternativa affidabile se cerchi una VPN economica (o persino gratuita) ma senza compromessi in termini di velocità o sicurezza. Tuttavia, in particolare sul piano gratis, vi sono alcune limitazioni: include un solo dispositivo connesso alla VPN e offre velocità di livello medio. Puoi saperne di più leggendo la nostra recensione dettagliata di ProtonVPN.

Il piano gratuito di ProtonVPN fornisce funzionalità di base, traffico dati illimitato e accesso a server situati negli Stati Uniti, nei Paesi Bassi e in Giappone. Se intendi usarla in Cina, per le migliori velocità di connessione i nostri tester suggeriscono di collegarsi ai server giapponesi.

Se opti per il piano a pagamento, però, avrai accesso a più di 1.320 server in 50 Paesi, oltre che alle sue caratteristiche complete, come ad esempio il supporto per connessioni P2P per l’uso di torrent e Secure Core VPN, funzione che instrada il tuo traffico attraverso una molteplicità di server.

Le velocità aumentano ad ogni livello di prezzo. Dunque, se punti alla visione di contenuti in streaming o al download in quantità, vale la pena pagare un po’ di più. Per rafforzare ulteriormente il tuo anonimato, puoi anche scegliere un piano che includa la funzionalità Tor tramite VPN (Tor over VPN), in modo da poter navigare sulla rete Tor.

Detto questo, comunque, se hai intenzione di effettuare l’upgrade a un piano a pagamento, ti consiglierei più un provider leader come ExpressVPN.

ProtonVPN segue una rigorosa politica di no-log per proteggere la tua privacy e mantenere celati i tuoi dati. Integra anche la crittografia AES a 256 bit per la massima sicurezza e un ad-blocker per proteggerti da malware e virus.

Il numero di connessioni simultanee varia da 1 a 10, a seconda del piano selezionato, mentre se hai bisogno di assistenza puoi generare un ticket di supporto tramite il sito web. I piani a pagamento includono una garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati, quindi puoi registrarti senza rischi.

Prova subito ProtonVPN!

7. Windscribe – Piano gratuito con 10GB di dati ogni mese

  • Versione gratis con server in 10 Paesi, inclusa Hong Kong
  • 10GB di traffico dati disponibile ogni mese
  • Strumento R.O.B.E.R.T. per bloccare annunci e tracker
  • Funzione Double Hop per effettuare il proxy della connessione attraverso due server
  • Crittografia AES a 256 bit e politica di no-log rigorosa
  • È efficace con: Netflix, Hulu, YouTube, Amazon Prime Video, BBC iPlayer, Kodi e altri servizi
  • È compatibile con: Windows, macOS, Android, iOS, Linux, Chrome, Firefox e altri sistemi

Windscribe è un affidabile provider di VPN con un ottimo piano gratuito, oltre a una versione a pagamento. Nonostante la sua rete completa consti di 170 server in 60 Paesi, il piano gratis copre solo 10 Paesi, uno dei quali è Hong Kong, posizione perfetta per navigare online mentre sei in Cina.

Windscribe adotta la crittografia AES a 256 bit, tecnologia leader nel settore. Il suo strumento R.O.B.E.R.T. offre un blocco personalizzabile lato server di domini e IP, per proteggerti da tracker, malware e altre minacce online.

Il piano gratuito include 10GB di traffico dati al mese, quantità sufficiente per un uso moderato e diverse ore di streaming.

I nostri tester hanno trovato le connessioni di Windscribe generalmente affidabili, anche se i test di velocità mostrano che è un po’ indietro rispetto a diversi concorrenti. La velocità di connessione è sufficiente per la navigazione di base, ma se punti a uno streaming o un download di buon livello, considera una fra le prime cinque opzioni suggerite in questo articolo.

Questo servizio vanta inoltre una crittografia leader nel settore e una rigorosa politica di no-log, vale a dire che tutto il tuo traffico online sarà mantenuto nascosto e senza alcuna registrazione di dati da parte del provider di VPN.

Se opti per il piano Pro, puoi pagare ogni mese o per un anno interno. L’opzione annuale offre uno sconto significativo, quindi ne vale sicuramente la pena se sai che userai la VPN per diversi mesi.

Io consiglio di provare prima con il piano gratuito, perché Windscribe ti dà solo tre giorni per cancellare il tuo abbonamento al piano Pro e ricevere un rimborso completo. Per qualsiasi domanda, sappi che anche con il piano gratis hai accesso al supporto tramite live chat 24/7.

Prova subito Windscribe!

8. hide.me – VPN user-friendly con velocità decenti

  • Piano gratuito con server in 5 posizioni
  • Piano premium con dati illimitati
  • Crittografia AES a 256 bit e protezione dalle perdite di IP
  • Cambio di server senza limiti
  • Kill switch automatico e rigorosa politica di no-log
  • È efficace con: Netflix, Hulu, YouTube, Amazon Prime Video, HBO GO, Sky Go e altri servizi
  • È compatibile con: Windows, macOS, Android, iOS, Linux, Chrome, Firefox e altri sistemi

hide.me si dimostra all’altezza del suo nome: nasconderà ogni tua attività con una crittografia di livello militare, rendendo pressoché impossibile che qualcuno possa vedere cosa stai combinando online.

Con più di 1.900 server in 75 posizioni in tutto il mondo, troverai sempre una connessione affidabile. Una volta arrivato in Cina, potrai collegarti ai server di Hong Kong, Giappone, Taiwan, Vietnam e altri Paesi vicini, tuttavia solo con il piano Premium a pagamento.

Infatti, la versione gratuita di hide.me consente solo l’uso di cinque server, localizzati in Germania, Canada, Paesi Bassi e Stati Uniti (uno per costa). Pertanto, per la Cina eviterei la versione gratuita.

Il piano Premium offre dati illimitati e caratteristiche di sicurezza di prima classe, come la protezione contro le perdite dell’IP e un kill switch automatico per disconnetterti in caso di problemi.

hide.me segue una rigorosa politica di no-log per tutelare la privacy dei suoi utenti, mentre la possibilità di cambi di server illimitati ti consente la massima libertà e flessibilità.

I nostri tester in Cina hanno trovato le connessioni generalmente affidabili, anche se potresti incorrere in alcuni problemi di latenza, e per questo non la considero la mia scelta migliore. Scopri di più leggendo la nostra recensione dettagliata.

hide.me è molto facile da usare e da impostare; non devi nemmeno fornire un indirizzo e-mail per iniziare.

Tieni presente che il piano Premium riconosce 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati e che puoi contattare l’assistenza clienti tramite live chat 24/7 per qualsiasi dubbio o problema.

Prova subito hide.me!

Le VPN che non funzionano in Cina

Centinaia di provider di VPN si contendono il mercato, ma non tutti funzionano in luoghi soggetti a restrizioni elevate. Per questo motivo abbiamo creato un team di esperti dislocati in diverse località della Cina, affinché testino regolarmente le migliori VPN per assicurarsi che continuino a funzionare.

I loro riscontri ci aiutano a mantenere aggiornate le nostre recensioni per darti i migliori consigli su quali VPN provare e quali, invece, evitare. Ecco alcuni servizi di VPN di buon livello, ma che purtroppo non ti consentiranno di superare il Great Firewall, la Grande Muraglia digitale cinese.

CyberGhost

CyberGhost è un’ottima VPN per molte finalità, ma non per navigare online in Cina. Non farti ingannare dal fatto che dispone di server direttamente in Cina: sono utilizzabili per accedere a siti cinesi dall’Italia e da altri Paesi, ma se sei effettivamente lì, non ti serviranno a nulla. Per saperne di più, leggi la nostra recensione completa di CyberGhost.

IPVanish

IPVanish è una VPN fantastica per sbloccare i siti di streaming e per mantenerti anonimo online, a meno che non ti trovi in Cina. Come si deduce dal suo sito web, questo provider evita di dichiarare che funziona in Cina e i nostri tester lo confermano.

ZenMate

ZenMate ha dichiarato ufficialmente che il suo servizio di VPN non funziona in Cina, consigliando agli utenti che si trovano nel Paese asiatico di non sottoscrivere un abbonamento. Detto questo, comunque, secondo la nostra recensione dettagliata di ZenMate, risulta un’opzione decente per le zone che non applicano una censura estremamente rigida.

UltraVPN

Il sito web di UltraVPN non dice in modo chiaro se funziona in Cina, comunque i nostri tester hanno rilevato che attualmente non ha successo con il Great Firewall. Per ora, la consigliamo solo per l’uso in altri Paesi. Infatti, se ti trovi fuori dal territorio cinese, apprezzerai la sua grande rete di server con la capacità di sbloccare Netflix.

Cosa c’è da sapere sulle VPN in Cina PRIMA di arrivare

La prima cosa da sapere è che trovare una VPN che funzioni in Cina può risultare difficile. La maggior parte delle VPN non sono affidabili dentro i confini cinesi, ma persino le migliori potrebbero subire un blocco in qualsiasi momento. Per evitare inutili frustrazioni e ritardi, è sempre meglio prepararsi con largo anticipo.

Già solo leggendo questo articolo ed effettuando le tue ricerche in prima persona, sei già a metà dell’opera! Il passo successivo è scaricare diverse VPN prima di partire nel tuo viaggio dall’Italia alla Cina. Questo è essenziale perché il Great Firewall blocca i siti web dei provider di VPN (eccetto i servizi approvati dal governo, che tu vuoi certamente evitare), così come il Google Play Store. L’App Store di Apple non è bloccato, ma non farci affidamento; più avanti ti spiego perché.

Oltre a scaricare almeno due o tre VPN, ti consiglio di testarle prima di mettere piede in territorio cinese. Naturalmente, finché non arrivi lì non potrai scoprire se effettivamente funzionano contro il Great Firewall, ma almeno avrai visto le applicazioni all’opera sui tuoi dispositivi e avrai un riferimento.

Potresti pensare che preparare questo arsenale di VPN sia una strategia costosa, tuttavia le migliori VPN (come ExpressVPN) offrono una garanzia soddisfatti o rimborsati, in modo da poterle testare senza rischi per un periodo di tempo limitato e ricevere un rimborso se non ti ritieni soddisfatto. Questo significa che puoi sottoscrivere diversi servizi e poi rescindere l’abbonamento di quelli che non funzionano in Cina, ottenendo un rimborso completo.

Vuoi controllare se un determinato sito web risulta bloccato in Cina prima di arrivare sul posto? Scoprilo con il nostro strumento di test.

Ottieni subito la migliore VPN per la Cina!

Cosa fare se la tua VPN non funziona in Cina

La risoluzione di eventuali problemi con la tua VPN in Cina non è una cosa facile, ma ci sono alcuni suggerimenti e trucchi che possono aiutarti a tornare online in men che non si dica. Prima di percuotere con rabbia il tuo portatile, segui questi passi per capire cosa sia andato storto e come risolverlo.

La soluzione più semplice è passare a un altro servizio di VPN. Ecco perché consiglio di abbonarsi ad almeno due VPN prima di partire per la Cina: ne avrai sempre una riserva. Se anche l’altra VPN non funziona, prova i passi successivi.

Esistono alcuni modi per aumentare le tue chance di trovare una connessione stabile. Innanzitutto, prova a collegarti a un altro server, magari anche in un altro Paese. È una strategia per prove ed errori, ma è la forma più semplice di procedere.

Se anche così non funziona, passa a un altro protocollo di sicurezza. Molte delle migliori VPN per la Cina ti permettono di scegliere tra i diversi protocolli che integrano, che possono essere proprietari (come Lightway di ExpressVPN) o standard di settore (come OpenVPN o IKEv2). Ogni protocollo offre un diverso grado di velocità e sicurezza e, dove alcuni falliscono, altri potrebbero funzionare.

Come ulteriore tentativo, prova un altro dispositivo. Se ad esempio sei sul portatile, passa al tuo smartphone, o viceversa. Potrebbe non sembrare granché logico, ma a volte le cose cambiano!

Infine, la tua ultima risorsa è provare a utilizzare un’altra connessione. Prova una rete Wi-Fi pubblica o chiedi a un amico di farti da ponte con la sua connessione mobile. Il nucleo concettuale di questi metodi è fondamentalmente quello di continuare a cambiare cose finché non torna tutto a funzionare. Nonostante possa essere noioso, di solito ha successo.

Ricorda: spesso le connessioni VPN sono meno affidabili in occasione di grandi eventi e momenti di agitazione sociale, economica e politica. Se in Cina sono in corso proteste o il Paese è sotto gli occhi del mondo per qualche ragione negativa, è possibile che il governo rafforzi il livello di censura, ma solo temporaneamente, si spera!

Ottieni subito la migliore VPN per la Cina!

Metodologia di ricerca: come abbiamo testato queste VPN

Man mano che il Great Firewall si fa sempre più avanzato, diventa anche sempre più difficile trovare servizi di VPN che funzionino sul serio in Cina. Per darti i consigli più utili possibile, il nostro gruppo di tester dislocati in tutta la Cina prova e riprova costantemente ogni VPN.

I nostri esperti in loco ci inviano dati su svariati elementi, in modo da creare il quadro più completo possibile di ciò che ha effettivamente da offrire ciascuna VPN. È così che possiamo conoscere quali VPN funzionano davvero in Cina. Ecco alcuni dei criteri che consideriamo in questo processo di valutazione:

  • Capacità di aggirare il Great Firewall. Si tratta del sistema di censura più avanzato al mondo, una vera e propria Grande Muraglia cinese digitale. Superarlo costituisce per gran parte delle VPN un’autentica sfida, che spesso si rivela impossibile. I nostri tester hanno confermato che ExpressVPN, Astrill VPN, VyprVP e le altre migliori VPN per la Cina indicate in questo articolo sono costantemente in grado di aggirare le restrizioni del Great Firewall.
  • Alte velocità. Per rimanere bloccato a fissare uno schermo vuoto in attesa del caricamento di un’app o di un sito web, tanto vale mettersi l’anima in pace e abbandonare ogni speranza di accesso a internet. Il nostro team testa le velocità per la navigazione, lo streaming, il download e il gaming su tanti server diversi, in modo da confermare che ogni VPN consigliata offra davvero una connessione rapidissima.
  • Server nei Paesi vicini. Uno dei modi migliori per garantire una buona connessione è utilizzare i server VPN in Paesi vicini alla Cina, come Hong Kong, Giappone, Singapore, Taiwan e Vietnam. I nostri tester in Cina controllano che questi server siano affidabili in termini di velocità e prestazioni generali.
  • Crittografia avanzata. Se c’è un posto al mondo dove devi pretendere una crittografia di livello militare, è proprio la Cina. Ecco perché ogni VPN che raccomandiamo adotta una crittografia AES a 256 bit, la tecnologia leader nel settore, dello stesso tipo impiegato dal governo degli Stati Uniti. Agli occhi del nostro team di test, qualsiasi dotazione inferiore a questo livello blocca l’ingresso di una VPN in questa lista.
  • Kill switch. Quando usi una VPN per navigare online in Cina, la connessione potrebbe cadere inaspettatamente in qualsiasi momento. In tal caso, è fondamentale assicurarsi che i tuoi dati e la tua identità non risultino vulnerabili ai tanti occhi indiscreti presenti sul web. Ogni servizio di questo elenco integra la funzione di kill switch automatico, che si occupa di disconnetterti all’istante da internet in caso di caduta della connessione VPN, proteggendo così la tua privacy a tutti i costi.
  • Usabilità. Nessuno vuole passare ore a capire come usare una VPN, quindi il nostro team si assicura che ogni servizio che consigliamo sia altamente user-friendly. Anche se sei totalmente nuovo in ambito VPN, le nostre migliori raccomandazioni sono semplici da installare e configurare. Non servono competenze tecniche per godere di un’esperienza senza stress con questi servizi.

FAQ – DOMANDE FREQUENTI

Cos’è il Great Firewall cinese?

Con “Great Firewall” si indica tutto un insieme di leggi e tecnologie usate dal governo cinese per regolare l’uso di internet all’interno dei propri confini.

Non ti serve conoscere esattamente come funziona, anche perché nessuno lo sa. Ti basti sapere che ti impedirà l’accesso a molti dei siti web e delle app più popolari al mondo, come Twitter, Facebook, Google, YouTube, WhatsApp, Wikipedia… e la lista continua.

Il governo cinese utilizza diversi metodi sofisticati per controllare cosa si possa fare online e cosa no, dalle blacklist di indirizzi IP allo spoofing DNS, passando per il blocco manuale di determinati siti e IP.

Tuttavia, una VPN leader come ExpressVPN è capace di sbloccare i siti e le app sottoposte a censura, nascondendo la tua posizione e instradando il tuo traffico di rete attraverso server di altri Paesi, senza dare alcun indizio dell’uso di una VPN.

Come fa la Cina a bloccare le VPN?

Se il tuo provider di VPN non cela il fatto che sei connesso a una VPN, il Great Firewall lo rileverà immediatamente e ti impedirà di accedere ai siti occidentali che desideri.

I metodi impiegati dal governo cinese per bloccare le VPN sono vari e complessi, andando dal filtraggio attivo al probing della rete, passando per la distribuzione di proxy. Il Great Firewall blocca selettivamente certi siti, utilizzando server DNS fasulli, black-holing di rete e altre tecniche avanzate. Spesso invia anche delle prove di rete per tentare di identificare e bloccare le VPN che sono sulla blacklist del governo.

È importante sapere che in Cina è consentito l’uso di alcune VPN, che però devono essere approvate dal governo, così essenzialmente vanificando i benefici di un ricorso a tali servizi.

Diverse VPN sono in grado di aggirare le restrizioni appena citate, permettendoti di accedere ai siti proibiti dalle autorità locali. Tuttavia, non potrai scaricarne l’applicazione una volta che avrai raggiunto il territorio cinese dall’Italia, poiché anche i siti web dei provider di VPN vengono bloccati.

Per tale ragione, devi sviluppare e seguire una strategia prima di recarti in Cina: fai le tue ricerche, scarica più VPN e provale prima della partenza. Come combinazione vincente, noi consigliamo ExpressVPN, Astrill VPN e VyprVPN.

Posso usare una VPN gratuita in Cina?

Esistono delle VPN gratis che funzionano in Cina, come ad esempio Windscribe e Hotspot Shield, che offrono piani gratuiti che ti consentono di superare alcune restrizioni locali.

Tuttavia, consiglierei di optare sempre per un piano a pagamento, dato che alla maggior parte delle VPN gratuite mancano importanti funzioni. A seconda del provider del servizio, la gratuità potrebbe tradursi in più o meno pubblicità, assenza del kill switch della connessione o una crittografia di qualità inferiore. Inoltre, molti piani gratuiti limitano la velocità di navigazione e la quantità di dati utilizzabili.

Se stai usando internet in Cina, la sicurezza è di particolare importanza. Non vuoi certo sollevare sospetti o attirare attenzioni indesiderate, quindi è assolutamente vitale dotarsi delle migliori funzioni di sicurezza possibili, nonostante possa richiederti un pagamento leggermente maggiore.

Se viaggi in Cina solo per un breve periodo, però, la buona notizia è che puoi beneficiare delle garanzie di rimborso delle migliori VPN per usarle senza pagare un centesimo. Ad esempio, ExpressVPN riconosce 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati senza farti domande, quindi puoi usarla per il tempo che trascorrerai in Cina e poi richiedere un rimborso al ritorno a casa.

Ci tengo inoltre a sconsigliare vivamente l’uso di qualunque VPN gratuita che non sia indicata nella nostra lista. Infatti, non soltanto è improbabile che tali “servizi” funzionino in Cina, ma possono persino metterti a rischio con misure di sicurezza inferiori alla media. Quando in gioco c’è la tua privacy online, non è certo un rischio che vale la pena correre.

Posso comunque usare le mie app se viaggio in Cina dall’Italia?

Se provi a usare applicazioni ben note come Gmail e WhatsApp (e molte altre) quando ti trovi in Cina, ti accorgerai subito che sono bloccate. Questo non significa che tu non possa usarle, ma solo che devi ingegnarti e ricorrere a una VPN.

Le migliori VPN ti permetteranno di accedere a gran parte delle applicazioni bloccate dal Great Firewall, consentendoti di rimanere connesso durante il tuo viaggio in Cina.

Quali siti sono bloccati in Cina?

La lista di siti bloccati dalle autorità cinese è lunga e va da Google, Facebook e Twitter ai ben noti siti di notizie… più tanti, tanti altri. Per un elenco completo di tutti i siti limitati e per sapere come accedervi, dai un’occhiata a questo articolo.

Dovrei tenere la VPN sempre attiva in Cina?

Non è necessario lasciare la VPN sempre accesa, se ne hai bisogno solo occasionalmente. Tuttavia, se navighi molto mentre sei lì, ti consiglierei di tenerla attivata più tempo possibile. La prudenza non è mai troppa e una VPN è il metodo migliore per garantire la tua sicurezza e privacy online.

Inoltre, lasciare la VPN attivata riduce il rischio di dimenticarsi di accenderla quando più ti serve, ad esempio quando ti connetti a una rete Wi-Fi pubblica.

Perché la mia VPN è lenta in Cina?

La navigazione tramite una rete VPN sarà sempre un po’ più lenta rispetto all’uso della connessione normale, perché tutti i tuoi dati vengono criptati, decriptati e reindirizzati attraverso server localizzati altrove nel mondo. Tuttavia, con VPN di qualità premium come ExpressVPN, la differenza dovrebbe essere quasi impercettibile.

Se ti pare che ci stia mettendo un tempo particolarmente lungo per accedere a internet, potrebbe essere dovuto al sovraffollamento della rete o di un particolare server della tua VPN. Puoi sempre provare un server diverso e, se anche così non funziona, puoi consultare la precedente sezione per la risoluzione dei problemi più comuni.

Come fanno le VPN a bypassare il Great Firewall?

Le VPN aggirano il Great Firewall nascondendo tanto il contenuto del tuo traffico web quanto la sua destinazione. Questi servizi celano i tuoi dati in modo che il sistema di censura possa vedere solo del traffico criptato che va diretto verso un server, però non che cosa sia né quale sia la sua destinazione finale. I migliori provider forniscono anche dei cosiddetti server offuscati, i quali rendono impossibile rilevare che stai usando una VPN.

È possibile bypassare il Great Firewall senza una VPN?

Il Great Firewall è aggirabile anche in altri modi, ma nessun’altra strategia è affidabile quanto una VPN. Puoi provare con reti di tunneling o con applicazioni proxy, o persino con la rete Tor. Tuttavia, quest’ultima opzione richiederà alcune configurazioni extra e, per il massimo anonimato raccomando comunque di usare sempre Tor in combinazione con una VPN.

Come posso ottenere un indirizzo IP cinese?

Un indirizzo IP cinese può essere utile se vuoi accedere ai siti locali, ma non è semplicissimo ottenerne uno. Ti servirà una VPN che disponga di server all’interno del Paese. A tal fine, la mia migliore raccomandazione è il piano Premium di HotSpot Shield.

Qual è il miglior protocollo di sicurezza VPN da usare in Cina?

In generale, suggerirei sempre di usare OpenVPN o IKEv2, poiché entrambi garantiscono un alto livello di sicurezza. Tuttavia, questi protocolli potrebbero non funzionare sempre e comunque in Cina. OpenVPN, in particolare, richiede misure aggiuntive per celare il tuo traffico.

Ecco perché molte delle migliori VPN hanno progettato i propri protocolli, concepiti appositamente per funzionare in aree dalle restrizioni elevate. Personalmente consiglio il protocollo Chameleon di VyprVPN (basato su OpenVPN).

Come posso accedere all’App Store di iOS in Cina?

L’App Store di iOS non è bloccato in Cina, ma per mantenerlo in funzione Apple ha dovuto piegarsi alle regole del governo cinese. Questo significa che la versione cinese dell’App Store manca di molte applicazioni, come la maggior parte dei servizi VPN. Se imposti nel tuo account Apple che ti trovi fuori dalla Cina, però, riuscirai ad accedere a tali contenuti.

Le VPN sono legali in Cina?

Le VPN non sono tecnicamente proibite in Cina. Molti dei servizi stranieri più popolari vengono bloccati dal Great Firewall, ma in realtà non è illegale usare una VPN. Se però il sistema di censura rileva l’uso di una VPN, probabilmente bloccherà la tua connessione. Ecco perché dovresti scegliere un servizio che nasconda efficacemente la natura criptata del traffico VPN.

È possibile guardare Netflix in Cina?

Netflix viene bloccato dal Great Firewall, ma questo non significa che dovrai rinunciare alle tue serie preferite. Le migliori VPN per la Cina ti consentono la visione di Netflix collegandoti a un server di un altro Paese in cui non sia vietato. Ricorda però che il catalogo di Netflix varia a seconda del Paese in cui ti connetti!

Io consiglio di usare ExpressVPN perché è affidabile per eludere tanto il Great Firewall quanto i blocchi anti-VPN di Netflix.

Ho bisogno di una VPN se vado a Hong Kong o Taiwan?

La Cina rivendica la propria sovranità su Hong Kong e Taiwan, però la buona notizia è che il Great Firewall non si estende a tali territori, quindi non avrai l’assoluta necessità di una VPN per usare internet da lì. Detto questo, però, potresti comunque volerne usare una per maggiore sicurezza e privacy o per accedere a servizi di streaming internazionali come Netflix USA o BBC iPlayer. Usare una VPN non fa di certo male.

Conclusione

Se stai per viaggiare in Cina dall’Italia, tieni presente che lì l’accesso a internet sarà più complicato rispetto a come sei abituato, specialmente in termini di protezione della privacy.

Esiste però un metodo affidabile per aggirare il Great Firewall cinese e accedere ai tuoi contenuti preferiti: basta scaricare una VPN (o anche due) e riconquisterai la tua libertà online massimizzando la tua sicurezza in Cina.

Le migliori VPN per la Cina sono rapide, sicure e stabili, includendo ogni genere di funzionalità di prima scelta per fornirti tranquillità e tenere celate la tua identità, posizione e attività online.

Per la migliore combinazione di tutti questi fattori, personalmente consiglio ExpressVPN. Dispone di tantissimi server sicuri in prossimità dei confini cinesi, velocità incredibilmente elevate, nonché la possibilità di accedere praticamente a qualsiasi sito o app che si possa immaginare.

Prova subito ExpressVPN!

Per riassumere, le migliori VPN per la Cina sono…

Avviso sulla privacy!

I tuoi dati sono esposti ai siti web che visiti!

Il tuo indirizzo IP:

La tua posizione:

Il tuo Internet Provider:

Le informazioni di cui sopra possono essere utilizzate per tracciarti, localizzarti per ricevere pubblicità e monitorare ciò che fai online.

VPN può aiutarti a nascondere queste informazioni dai siti web in modo che tu sia protetto in ogni momento. Consigliamo ExpressVPN - il VPN numero 1 su oltre 350 provider che abbiamo testato. Ha funzioni di crittografia di livello militare e caratteristiche di privacy che garantiranno la tua sicurezza digitale, inoltre - attualmente offre 49% di sconto.

Visita ExpressVPN

Sugli autori

Melissa is a freelance writer, editor, and translator who specializes in content marketing and creative copywriting. She's currently based in Lisbon, Portugal, where she spends as much time as humanly possible in the ocean.

Hai apprezzato questo articolo? Valutalo!
L'ho odiato Non mi è piaciuto Non male Molto bene! L'ho amato!
Votato da utenti
Grazie per il tuo feedback.
Commento Il commento deve essere lungo da 5 a 2500 caratteri.
OFFERTA ESCLUSIVA
Ottieni 3 mesi gratis
per la nostra VPN n° 1
OFFERTA A TEMPO LIMITATO

00

Giorni

00

Ore

00

Minuti

00

Secondi
Ottieni ExpressVPN
30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
Image Alt Text - Vendor Logo expressvpn - devices