Recensiamo i fornitori sulla base di ricerche e test rigorosi, ma teniamo conto anche del tuo feedback e della nostra commissione di affiliazione con i fornitori, alcuni dei quali sono di proprietà della nostra capogruppo.
Scopri di più
vpnMentor ha aperto le porte nel 2014 come sito indipendente per la recensione dei servizi VPN e temi legati alla privacy. Il nostro team è composto da centinaia di ricercatori, scrittori e tester in ambito di cybersecurity e continua tutt’oggi ad aiutare i lettori a lottare per la propria libertà online, ora in partnership con Kape Technologies PLC, società che possiede anche le seguenti VPN: ExpressVPN, CyberGhost e Private Internet Access, tutti servizi che è possibile trovare in recensioni e confronti su questo sito. Le recensioni presenti su vpnMentor si ritengono accurate alla data di pubblicazione di ciascun articolo. Sono inoltre redatte secondo i nostri rigorosi standard che danno priorità a un esame indipendente, professionale e onesto da parte del recensore, tenendo conto delle capacità e qualità tecniche di ogni prodotto, insieme al relativo valore commerciale per gli utenti. Le graduatorie e le recensioni che pubblichiamo possono inoltre prendere in considerazione la sopraindicata appartenenza a una medesima società, oltre che le commissioni di affiliazione che guadagniamo per acquisti effettuati attraverso i link presenti sul nostro sito. Non realizziamo recensioni di tutti i provider di VPN esistenti e ogni informazione è da ritenersi accurata alla data di pubblicazione di ciascun articolo.
Trasparenza sulla pubblicità

vpnMentor ha aperto le porte nel 2014 come sito indipendente per la recensione dei servizi VPN e temi legati alla privacy. Il nostro team è composto da centinaia di ricercatori, scrittori e tester in ambito di cybersecurity e continua tutt’oggi ad aiutare i lettori a lottare per la propria libertà online, ora in partnership con Kape Technologies PLC, società che possiede anche le seguenti VPN: ExpressVPN, CyberGhost e Private Internet Access, tutti servizi che è possibile trovare in recensioni e confronti su questo sito. Le recensioni presenti su vpnMentor si ritengono accurate alla data di pubblicazione di ciascun articolo. Sono inoltre redatte secondo i nostri rigorosi standard che danno priorità a un esame indipendente, professionale e onesto da parte del recensore, tenendo conto delle capacità e qualità tecniche di ogni prodotto, insieme al relativo valore commerciale per gli utenti. Le graduatorie e le recensioni che pubblichiamo possono inoltre prendere in considerazione la sopraindicata appartenenza a una medesima società, oltre che le commissioni di affiliazione che guadagniamo per acquisti effettuati attraverso i link presenti sul nostro sito. Non realizziamo recensioni di tutti i provider di VPN esistenti e ogni informazione è da ritenersi accurata alla data di pubblicazione di ciascun articolo.

Private Internet Access Recensioni e test 2024: È sicura?

Il nostro voto: 9.5/10
Classificato su 304 VPN
Matthew Amos Aggiornato il 21/02/2024 Redattore senior

Private Internet Access vanta uno degli abbonamenti per VPN più economici sul mercato: puoi abbonarti a solo €1,85/mese. Dato il prezzo così basso, mi sono chiesto se PIA fosse davvero in grado di distinguersi dalla concorrenza più costosa. È attiva da oltre 10 anni, perciò potrebbe essere una delle VPN con il miglior rapporto qualità/prezzo in circolazione.

Ho deciso di verificare la qualità del servizio analizzando la politica di log dell'azienda oltre alle sue funzioni di sicurezza e testando le sue velocità. Inoltre, ho condotto dei test approfonditi per verificare la sua capacità di sbloccare le piattaforme di streaming, per valutare le sue prestazioni in termini di uso di torrent e ogni altro aspetto del servizio in modo da capire in che posizione si collocasse tra le altre migliori VPN.

Nel complesso, Private Internet Access è una soluzione affidabile e vanta un ottimo rapporto qualità/prezzo. Con le sue capacità di streaming, le robuste prestazioni nell'uso di torrent e le opzioni di sicurezza personalizzabili, è sorprendente che si possa sottoscrivere un abbonamento a un prezzo così irrisorio. Come se ciò non bastasse, potrai beneficiare di connessioni illimitate di dispositivi.

Il fatto che preveda un'affidabile garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni è la riprova del fatto che PIA si impegna davvero per garantire la qualità dei suoi prodotti. Detto questo, non la definirei la migliore, anche se si tratta sempre di una delle VPN più economiche. Esistono comunque alcune VPN che si dimostrano superiori a PIA in determinati ambiti.

Prova PIA senza rischi >>

Sei di fretta? Ecco le mie conclusioni principali

Pro

Contro

Aggiornamento Febbraio 2024: PIA di solito non fa offerte o sconti (è conveniente già di suo), ma in questo momento puoi ottenere un nuovo abbonamento con uno sconto folle del 82%!

Caratteristiche di Private Internet Access – Aggiornate a 2024

9.0
💸 Prezzo 1.85 EUR/mese
📆 Soddisfatti o Rimborsati 30 Giorni
📝 La VPN conserva logs? No
🖥 Numero di server 29650+
🛡 Interruttore d'emergenza
🗺 In base al paese United States
📥 Supporta il torrenting

Streaming — Sblocca oltre 25 piattaforme di streaming tra cui Netflix USA, Disney+ e servizi locali

9.6

Private Internet Access è ottima per sbloccare le piattaforme di streaming, permettendoti di accedere ai tuoi contenuti locali preferiti mentre sei in viaggio all'estero e ai contenuti internazionali quando ti trovi in Italia. Sono riuscito a sbloccare Netflix USA e i cataloghi di altri 16 Paesi, tra cui Netflix IT. HBO Max e ESPN+ si sono rivelati un po' più impegnativi, ma sono riuscito ad accedervi con una semplice procedura di risoluzione del problema. Le uniche piattaforme da me testate e non funzionanti sono state Sky Go e DAZN. Inoltre, le sue velocità elevate mi hanno permesso di guardare contenuti in streaming in 4K.

Ho testato oltre 25 server e ho effettuato l'accesso alle seguenti piattaforme:

Netflix Disney+ HBO Max Hulu Amazon Prime Video
BBC iPlayer Paramount+ Peacock Crunchyroll YouTube
CBC Eurosport FranceTV Canal+ ZDF
ARD Hotstar India RaiPlay All 4 ITV
ESPN/ESPN+ Spotify SlingTV Comedy Central CBS
Ruutu YLE Kodi C More C More SE
MTV Finland HBO Nordics hbonordic SE DRTV tv4play
La Sexta ARD Twitch ORF TVP Sport

Sbloccato: Netflix (USA, Regno Unito, Giappone e altri 14 cataloghi)

È stato facile accedere a Netflix USA tramite il server di PIA US East Streaming Optimized. Ci sono voluti solo 3 secondi di caricamento prima che iniziasse la riproduzione di In The Dark.

Screenshot of PIA unblocking US NetflixHo riscontrato dei tempi di caricamento e lag significativamente più elevati sui server molto distanti

Oltre al catalogo statunitense, sono riuscito a sbloccare le regioni di Netflix dei seguenti Paesi:

Paesi Bassi Regno Unito Giappone Canada
Germania Francia Australia Brasile
Italia Danimarca Svezia Israele
Finlandia Spagna Messico India

Non ho avuto bisogno di utilizzare i server ottimizzati per lo streaming per sbloccare i cataloghi di Netflix. Ci sono dei server speciali per Netflix negli Stati Uniti, in Giappone, nel Regno Unito, in Danimarca, in Svezia, in Finlandia e in Italia. In teoria dovrebbero funzionare meglio per lo streaming, ma io non ho notato alcuna differenza.

Spesso la performance dei server normali è stata superiore. Il server Tokyo Streaming Optimized, ad esempio, non è riuscito a sbloccare Netflix, mentre il server di Tokyo tradizionale l'ha sbloccato al primo tentativo.

Sbloccato: Disney+

Sbloccare lo streaming di Disney+ con PIA non potrebbe essere più semplice di così. La piattaforma si è caricata all'istante e ho potuto subito iniziare a guardare She-Hulk: Attorney at Law.

Screenshot of PIA unblocking Disey+ on US serverIl caricamento di ogni episodio ha richiesto solo 3 secondi

Mentre ero collegato al server US East Streaming Optimized, la qualità dell'immagine era ottima e non ho riscontrato alcun lag o buffering.

Sbloccato: Hulu

Sono riuscito ad accedere a Hulu solo con i server specifici per lo streaming. Ho provato ad usare le posizioni di Seattle, New York e Montana, ma sono stato bloccato ogni volta. Ho effettuato un tentativo con Chrome, Microsoft Edge e Firefox, ma nessuno di questi browser ha funzionato.

Screenshot of PIA unblocking HuluUna volta effettuato l'accesso, ho guardato Difficult People senza alcuna interruzione

Una volta passato a un server specifico per lo streaming, la riproduzione dei video ha funzionato a meraviglia senza interruzioni o disturbi dell'immagine.

Sbloccato: Amazon Prime Video

Amazon Prime Video USA ha funzionato, ma solo tramite il server dedicato allo streaming di PIA. Ho provato anche a utilizzare i server tradizionali di Seattle, New York e Denver, ma erano tutti bloccati.

Screenshot of PIA unblocking US Amazon Prime VideoHo guardato 2 episodi di Crash Course senza alcun tempo di caricamento

L'unico altro catalogo Amazon Prime a cui sono riuscito ad accedere è stato quello del Regno Unito. Purtroppo non sono riuscito a sbloccare altri cataloghi maggiori, come Prime Video Giappone. La VPN è stata rilevata sia con il server ottimizzato per lo streaming che con il server tradizionale di Tokyo.

Sbloccato: HBO Max

HBO Max ha richiesto un po' di impegno, ma sono stato in grado di sbloccarlo. I server ordinari erano bloccati e non funzionava nemmeno il server US East Streaming Optimized.

Screenshot of PIA unblocking HBO MaxHo potuto godere della migliore esperienza di streaming utilizzando il protocollo OpenVPN

Sono però riuscito a farlo funzionare con il server US West Streaming Optimized. Ho guardato 3 episodi di Euphoria e ho dovuto aspettare circa 5 secondi tra un episodio e l'altro perché si caricassero.

Sbloccato: BBC iPlayer

Il server di Londra per lo streaming ha sbloccato con facilità BBC iPlayer, nonostante il primo test effettuato sul server non ottimizzato di Londra sia fallito.

Screenshot of BBC iPlayer streaming Bad Education while connected to PIANon ho rilevato alcun lag, nemmeno durante la riproduzione sul mio telefono

Una volta effettuato l'accesso, la riproduzione dei video ha funzionato bene e mi è bastato attendere circa 6 secondi perché ogni episodio si caricasse.

Sbloccato: ITV

Anche per sbloccare ITV c'è stato bisogno di ricorrere al server London Streaming Optimized.

Screenshot of PIA unblocking Love Island USA on streaming-optimized serverNon ho riscontrato tempi di caricamento con ITV

Ho provato anche ad accedervi tramite i server di Londra e Manchester, ma nessuno di essi ha funzionato.

Sbloccato: ESPN+

ESPN+ si è rivelato un po' più complicato da sbloccare. Ha funzionato soltanto sul server US West Streaming Optimized, e mi sono dovuto scollegare e ricollegare un paio di volte perché funzionasse correttamente.

Screenshot if PIA unblocking ESPN+Ho registrato un lag più accentuato durante la visione di ESPN+

Sbloccati anche: Kodi, Crunchyroll, Peacock e altri ancora

Private Internet Access è compatibile anche con Kodi e Popcorn Time. Kodi è un'app gratuita che rende più semplice guardare contenuti in streaming su tutti i tuoi dispositivi. È anche possibile, però, utilizzarla per accedere a piattaforme con contenuti illegali. Io e il mio team non approviamo alcuna attività illegale, perciò ti consiglio di guardare su questi canali solo contenuti liberi da copyright.

Popcorn Time è un famoso componente aggiuntivo di Kodi che permette di guardare contenuti in streaming P2P. L'ho utilizzato per guardare La notte dei morti viventi, un film di dominio pubblico. Ha impiegato qualche minuto per caricarsi, dato che non c'erano molti seed, ma una volta caricato la riproduzione è stata fluida e senza alcuna interruzione.

Sono riuscito a sbloccare anche Peacock, Paramount+, Crunchyroll e molte altre piattaforme. Funziona bene perfino con Twitch. Dopo essermi connesso al server di Las Vegas, ho potuto partecipare a un livestream del produttore musicale Decap senza registrare alcun tempo di caricamento.

Bloccati: Sky Go e DAZN

Ho fatto svariati tentativi, ma non sono comunque riuscito a sbloccare Sky Go o DAZN. Ho provato anche a riconnettermi a server diversi, ma nemmeno questo ha funzionato. Ho poi contattato la live chat di Private Internet Access chiedendo aiuto per risolvere questo problema.

Screenshot of PIA's customer support agent answering a question about streamingL'operatore non mi ha nemmeno dato alcun consiglio per risolvere i problemi legati allo streaming

L'operatore dell'assistenza non mi ha fornito ulteriori informazioni o consigli. Ogni volta che ho chiesto chiarimenti sullo streaming, gli operatori mi hanno rimandato a una pagina dove sono elencate le piattaforme sbloccate dal servizio. Questo elenco è però incompleto perché sono riuscito ad accedere a molti altri siti. Alla fine ho deciso di testare i server e le piattaforme per conto mio.

Sebbene sia rimasto colpito dal numero di piattaforme a cui può accedere PIA, altre VPN sono più affidabili nello sbloccare le piattaforme di streaming. Con ExpressVPN, per esempio, la ricerca dei server non è stata così impegnativa. Inoltre, non ha mai causato lag durante i miei streaming, nemmeno su server molto distanti.

83% in meno

Risparmia subito il 83% su PIA!

Garanzia di Rimborso: 30 Giorni

In più, ricevi 4 mesi completamente gratis!

Velocità — Ottime su server nelle vicinanze, ma con rallentamenti significativi sulle grandi distanze

9.8

Private Internet Access è molto veloce sui server locali, ma i server a lunga distanza possono ridurre ulteriormente la velocità. Ho effettuato tutti i miei test su un portatile Windows. Ho impostato l'app sul protocollo OpenVPN UDP con crittografia a 128-bit perché mi garantiva la velocità più elevata rispetto ad altri protocolli (pur garantendo la sicurezza della mia connessione).

Protocollo Velocità media
OpenVPN UDP 31,85 Mbps
OpenVPN TCP 19,43 Mbps
WireGuard 29,76 Mbps

La funzione di connessione automatica di PIA (Auto-connect) seleziona il server più veloce disponibile in base alla tua posizione. Sono rimasto sorpreso dall'efficacia di questa funzionalità. Quando l'ho provata la prima volta, mi ha connesso al server di Southampton, nel Regno Unito. La cosa mi ha sorpreso perché ci sono altre posizioni server che si trovano più vicine a me (Manchester e Londra). Quando però ho testato questi server più vicini, Southampton è risultato essere il più veloce di tutti.

Nel complesso, sono rimasto davvero colpito dalla velocità di PIA. Sui server locali ho registrato un calo medio del 10%: è normale che una VPN causi un rallentamento nella velocità di circa il 10-20%, quindi questo è stato davvero un ottimo risultato.

Sulle lunghe distanze, ho rilevato invece un calo del 49% rispetto alla mia velocità di connessione abituale. Potevo comunque contare su una velocità media di download di 37,22 Mbps, quindi non ho notato una grande differenza durante lo streaming o la navigazione. Se però parti da una velocità di navigazione di base più bassa (ad esempio 25 Mbps), un calo del 49% sarà più evidente.

Chart showing PIA's speed resultsLe velocità sono calate maggiormente sui server a lunga distanza, ma sono sempre risultate veloci a sufficienza per guardare contenuti in streaming in HD

Sono riuscito a connettermi rapidamente sia ai server locali che a quelli molto distanti. Il tempo medio richiesto per collegarsi a un server locale è stato di 3 secondi, mentre per i server lontani, più lenti a connettersi, sono stati necessari circa 5 secondi.

Ho anche provato a tenere delle videoconferenze con Private Internet Access e il servizio ha funzionato bene. Il video e l'audio su Zoom hanno presentato solo un leggero ritardo, che corrispondeva più o meno a quello sulla mia normale connessione.

Risultati dei test locali

Durante il mio primo test, la funzione di connessione automatica mi ha assegnato al server di Southampton, nel Regno Unito, che ha ridotto la mia velocità di download di appena il 6%..

Screenshot of PIA's speeds on close serversSono riuscito a guardare contenuti in streaming in UltraHD sui server locali di PIA

Qui in basso trovi le statistiche della mia velocità senza VPN.

Nessuna connessione VPN (Glasgow, Regno Unito):

Ping (ms) 23
Download (Mbps) 72,97
Upload (Mbps) 18,45

Con la VPN attiva, il mio ping è aumentato solo di 4 ms, il che è ottimo. La mia velocità di download è diminuita di appena il 6%, per cui non ho percepito alcuna differenza durante lo streaming o la navigazione.

Southampton, Regno Unito:

Ping (ms) 27 (aumento del 17%)
Download (Mbps) 68,72 (calo del 5%)
Upload (Mbps) 17,01 (calo dell'8%)

Per il mio test successivo, ho usato il server in Francia, che si trova a circa 1.000 km dalla mia posizione. Il mio ping era ancora piuttosto basso e la velocità di upload è rimasta quasi invariata, mentre la velocità di download è scesa di quasi il 20%.

Parigi, Francia:

Ping (ms) 33 (aumento del 43%)
Download (Mbps) 59,53 (calo del 18%)
Upload (Mbps) 17,60 (calo del 5%)

Ho poi testato un server locale che si trovava a Stoccolma, a 2.663 km di distanza. La velocità di download è risultata essere perfino superiore a quella del server di Parigi, che si trova a oltre 1.500 km di distanza dalla mia posizione. Ho registrato solo un calo del 7% rispetto alla mia velocità di partenza. Il ping è nettamente aumentato a 52 ms, ma si è rivelato comunque abbastanza basso per un'esperienza di gaming priva di lag.

Stoccolma, Svezia:

Ping (ms) 52 (aumento del 126%)
Download (Mbps) 67,78 (calo del 7%)
Upload (Mbps) 27,67 (calo del 50%)

Nel complesso, i miei test locali dimostrano come Private Internet Access possa raggiungere delle velocità davvero elevate utilizzando i server più vicini alla tua posizione. Ti consiglio di usare la funzione di connessione automatica per garantirti sempre la migliore velocità.

Risultati a lunga distanza

Le velocità di PIA non hanno subìto dei cali significativi fintanto che il server si trovava entro 6.000 km di distanza, ma le velocità sono state un po' più incostanti sui server molto lontani. Il server di Seattle, che dista 7.157 km da dove sono io, ha fatto calare la velocità di appena il 9%. Il ping era però molto più elevato, per cui il server non è adatto al gaming.

Seattle, Stati Uniti:

Ping (ms) 183 (aumento del 695%)
Download (Mbps) 66,12 (calo del 9%)
Upload (Mbps) 17,50 (calo del 5%)

Il server successivo che ho testato era ad Atlanta, a 6.396 km di distanza. È qui che la mia velocità ha registrato un rallentamento importante. La mia velocità di download è risultata essere del 33% più lenta rispetto a quella senza VPN. A titolo di paragone, la velocità è scesa di appena il 5% tramite il server ad Atlanta di ExpressVPN. Sono rimasto un po' deluso da questo risultato.

Atlanta, Stati Uniti:

Ping (ms) 114 (aumento del 395%)
Download (Mbps) 48,90 (calo del 33%)
Upload (Mbps) 17,32 (calo del 6%)

Il server di Tokyo si trova a 9.244 km da me, ma la mia velocità è stata decisamente inferiore. Questo è stato il primo server in cui ho riscontrato una notevole differenza. Ho registrato un calo dell'85% e ho riscontrato anche un po' di lag, oltre a tempi di caricamento più lunghi durante la visione di contenuti in streaming.

Tokyo, Giappone

Ping (ms) 283 (aumento del 1.130%)
Download (Mbps) 11,00 (calo dell'85%)
Upload (Mbps) 16,63 (calo del 10%)

Nonostante fosse a 16.932 km di distanza, il server di Melbourne mi ha permesso di raggiungere velocità leggermente migliori rispetto a quelle di Tokyo. Non era ancora abbastanza elevata da consentire lo streaming in Ultra HD, ma sono riuscito a guardare contenuti in streaming su Netflix senza troppe interruzioni.

Melbourne, Australia

Ping (ms) 263 (aumento del 1.043%)
Download (Mbps) 14,91 (calo dell'80%)
Upload (Mbps) 16,20 (calo del 12%)

Sui server molto distanti, Private Internet Access perde molta velocità e presenta parecchie discrepanze. Per questo motivo, ci sono altre VPN che consiglio per raggiungere velocità elevate anche quando i server si trovano a grande distanza.

Le velocità di PIA sono abbastanza elevate per il gaming? Sì, ma non su server molto lontani

9.0

I server vicini ti permettono di giocare online con facilità, ma le posizioni lontane rendono il gaming impossibile. Ho giocato a Rise of Empires: Ice and Fire sul server francese, dove il ping era di appena 33 ms.

Senza la VPN ho dovuto aspettare solo 10 secondi perché il gioco si caricasse, mentre con la VPN ho impiegato quasi un minuto per connettermi. In ogni caso, una volta caricato il gioco sono riuscito a giocare senza problemi.

Screenshot of gaming with PIA's France serverIl protocollo OpenVPN mi ha permesso di raggiungere le velocità più elevate per giocare ininterrottamente

In seguito, ho provato a utilizzare i server di Atlanta e Seattle. Ho aspettato 5 minuti perché il gioco si caricasse, ma non si è nemmeno avviato. Per questo motivo, con PIA potrai giocare solo su server nelle vicinanze.

Rete di server — Uno dei più consistenti elenchi di server di qualsiasi altra VPN

9.6

PIA vanta un'enorme lista di server con un'ampia copertura a livello mondiale, per cui sarai in grado di accedere a contenuti internazionali dall'Italia, oltre che ai contenuti italiani mentre ti trovi all'estero.

Nonostante però PIA offra un impressionante numero di 29.650 server, è importante sottolineare che dispone di server solo in 91 Paesi, tra cui Italia e Svizzera. Esistono VPN con un numero minore di server, ma con tante posizioni server in più. CyberGhost, per esempio, dispone di 11.690 server in 100 Paesi, mentre ExpressVPN offre 3.000 server in 105 Paesi.

Come per ExpressVPN e CyberGhost, però, la sua rete si appoggia su server che operano esclusivamente su memoria RAM, il che è ottimo per migliorare la privacy. Invece di ricorrere ai dischi rigidi che memorizzano le informazioni e devono essere ripuliti manualmente, i server RAM cancellano in automatico tutti i dati a ogni riavvio della macchina (in pratica con la semplice pressione su un pulsante).

Con 53 server in Nord America, PIA è una delle migliori VPN per accedere ai contenuti statunitensi, ma il servizio vanta una copertura globale di tutto rispetto. La copertura dei server di PIA è la seguente:

Continente Numero di posizioni server
Asia 23
Africa 5
Europa 46
Nord America 58
Sud America 6
Oceania 4

Avere tanti server migliora la velocità perché previene i sovraffollamenti che possono rallentarti. Rende anche più difficile per le piattaforme di streaming contrassegnare gli indirizzi IP che rilevano essere utilizzati da più persone. Inoltre, ti sarà più facile trovare un server nelle tue vicinanze, in modo da raggiungere le migliori velocità.

PIA prevede anche la possibilità di iscriversi a un IP dedicato, che ti assegnerà un indirizzo IP personale che potrai utilizzare solo tu, in modo da evitare i continui controlli CAPTCHA e il rischio di essere segnalati sui siti sicuri. Costa 5 euro in più al mese e PIA prevede IP dedicati solo negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Canada, in Australia e in Germania. Non è un prezzo malvagio (CyberGhost offre la stessa funzione allo stesso prezzo), ma è comunque un peccato che il servizio non sia disponibile in un numero maggiore di località.

PIA fa uso di posizioni virtuali? Sì

Private Internet Access dispone di server virtuali in 80 posizioni. Ci sono 145 posizioni server in totale, per cui quelle virtuali rappresentano oltre il 50% dell'intera rete di server. Non è un problema per me, dato che non mi disturba usare questi server. Se però è un aspetto che ti preoccupa, esistono anche delle VPN che non ne fanno uso.

Puoi anche disabilitare i server virtuali dalle impostazioni dell'app. Tutto ciò che devi fare è andare su "Show Geo-located Regions" (Mostra regioni geolocalizzate) nelle impostazioni dell'app e disattivare l'opzione.

Uno degli inconvenienti dell'usare posizioni virtuali è che queste potrebbero ridurre la tua velocità. Dato che il server si trova in realtà in un altro Paese, la distanza da te potrebbe essere maggiore di quanto sembri, per cui i tuoi dati dovranno viaggiare più lontano.

L'aspetto positivo è che grazie alle posizioni virtuali PIA è in grado di offrire posizioni in Paesi in cui potrebbe non essere sicuro ospitare dei server fisici. In passato possedeva dei server fisici in Brasile e in Russia, ma li ha poi smantellati per timori sulla privacy. Potrai ancora utilizzare le posizioni in questi Paesi, ma ora questo avviene attraverso i server virtuali.

Screenshots of PIA's website and app showing its virtual server locationsLe altre icone di fianco ai server sono per la latenza e i preferiti

Private Internet Access è inoltre proprietaria di tutti i suoi server, per cui non dovrai preoccuparti del fatto che terze parti possano gestire i tuoi dati. Il supporto clienti di PIA lo ha confermato. Gran parte delle VPN si rivolge a società esterne per gestire almeno una parte dei propri server e alcune VPN ricorrono esclusivamente a server in affitto. Il servizio, inoltre, ti dà la possibilità di avvalerti dei server DNS di proprietà dell'azienda. Tutto il lavoro investito su questi server è davvero notevole e dimostra come Private Internet Access si impegni a proteggere i tuoi dati.

Sicurezza — Buona, con numerose opzioni di personalizzazione

9.8

Private Internet Access mette a disposizione delle opzioni di sicurezza robuste e personalizzabili. Offre diversi livelli di crittografia e protocolli che puoi combinare tra loro. PIA dispone anche di uno split tunneling e di un kill switch. La dimensione dei pacchetti può anche essere impostata su grande e piccola, ma io di solito la setto su auto. La dimensione del pacchetto è importante solo quando le connessioni sono inaffidabili, ma io non ho mai avuto problemi di connessione con i server di PIA.

Inoltre, ritengo che Private Internet Access sia molto sicura grazie al fatto che tutte le sue app sono open source, per cui terze parti possono accedervi, testarle e aggiornarle con regolarità per garantire che siano il più sicure possibile. Mi piace anche il programma Whitehat Security Alert. Si tratta di un sistema di bug bounty, ovvero di un accordo tramite il quale Private Internet Access paga chi riesce a trovare bug nel suo servizio. I bug possono essere segnalati da chiunque tramite i moduli di divulgazione delle vulnerabilità. Sempre più persone, quindi, contribuiscono a garantire il regolare funzionamento delle app. Infine, PIA ha superato tutti i miei test contro le perdite di dati.

Robusta crittografia

Private Internet Access offre una crittografia a 256-bit di livello militare che rende impossibile a chiunque monitorare i tuoi dati. L'impostazione predefinita del protocollo OpenVPN è la crittografia a 128-bit, ma ti consiglio di passare a quella a 256-bit. Non ho notato alcuna differenza di velocità durante i miei test, per cui non c'è motivo di non adottare il massimo livello di crittografia per garantire una protezione ottimale. Se usi WireGuard, il livello di crittografia sarà sempre a 256-bit.

Screenshot of Private Internet Access Protocols menu where you can change encryption levelsTi consiglio di usare la crittografia a 256-bit perché non ha pregiudicato la mia velocità

Inoltre, non potrai più cambiare le impostazioni dell'handshake o scegliere tra alcune opzioni di autenticazione dei dati. Private Internet Access ha rimosso questa opzione di personalizzazione per risolvere i problemi di compatibilità e migliorare la stabilità della VPN. Pur trattandosi di opzioni gradite agli utenti avanzati, non considero la cosa un problema. Ora la VPN adotta di default le impostazioni più sicure (cifrari GCM e il certificato RSA-4096), quindi potrai comunque beneficiare di una sicurezza di prim'ordine. Lo stesso livello viene usato per entrambi i protocolli. Offre anche 4 porte remote sia per TCP (8443, 853, 443, 80) che per UDP (8080, 853, 123, 53) oppure puoi indicare tu una porta locale all'interno del client di PIA.

Risultati dei test contro le perdite di dati — Passati

Non ho rilevato alcuna perdita DNS, WebRTC o IP. Dopo aver condotto dei test su 4 posizioni virtuali e 6 server bare metal, PIA non ha mai rivelato nessuna delle mie informazioni vitali. I test che ho effettuato mostrano quali indirizzi IP sono visibili ai siti web che visiti (e che sono facilmente raggiungibili da chi vuole rubare i tuoi dati).

Screenshot of leak tests done on IPleak.net while connected to Private Internet AccessNessuno è stato in grado di individuare il mio vero IP mentre ero connesso a PIA

Gli unici IP visibili erano quelli a cui ero connesso con la connessione VPN.

App open source

Tutte le app di PIA sono open source, per cui sono più sicure perché tutti possono verificare la presenza di eventuali vulnerabilità di sicurezza. Rendere open source queste applicazioni è la dimostrazione che Private Internet Access è trasparente nei confronti dei suoi clienti e di tutti coloro che hanno a cuore la sicurezza su Internet.

Kill switch affidabile

Il kill switch bloccherà il tuo traffico Internet se la VPN dovesse disconnettersi. È una funzione essenziale perché impedisce agli hacker di rubare i tuoi dati, dal momento che il tuo vero indirizzo IP non potrà mai trapelare inavvertitamente. Per i miei test, ho tenuto il browser aperto mentre cambiavo server e non sono riuscito a caricare la pagina mentre la VPN era ancora in fase di connessione. È così che ho capito che stava funzionando. È possibile disattivarlo, ma ti consiglio di lasciarlo sempre attivo. Potrai anche utilizzare la funzione "Advanced Kill Switch" (kill switch avanzato), che blocca tutto il traffico fino ad avvenuta connessione della VPN.

Screenshot of the kill switch options in the Private Internet Access Windows appIl kill switch avanzato blocca tutto il traffico finché la connessione VPN non viene stabilita

Questa funzione è disponibile su dispositivi Windows, Mac, Linux, Android e iOS.

Split tunneling per reinstradare il traffico

Questa funzione ti permette di instradare parte del tuo traffico attraverso il tunnel VPN e la parte rimanente attraverso la tua connessione tradizionale. A me, per esempio, piace tenere l'app della mia banca separata dalla VPN, in modo che il mio conto non venga bloccato.

Screenshot of the kill switch options in the Private Internet Access Windows appPuoi continuare a seguire le notizie locali mentre guardi il catalogo Netflix di un altro Paese

È disponibile per Windows, Mac, Linux e puoi escludere le app (non i siti web) sui dispositivi Android. Troverai la funzione di split tunneling nell'applicazione per Android alla voce "Per App Settings" (Impostazioni per le app). Non è attualmente disponibile per i dispositivi iOS.

Protocolli — 3 buone alternative

Puoi usare OpenVPN e WireGuard su tutte le app: si tratta di protocolli robusti, ma ci sono altre VPN che offrono qualcosa in più. I protocolli sono degli insiemi di regole che indicano alla VPN come crittografare il tuo traffico. OpenVPN è il più sicuro perché è open source, perciò è costantemente sottoposto a controlli alla ricerca di vulnerabilità.

A volte WireGuard è più veloce, ma nei miei test di velocità è stato battuto da OpenVPN. Oltre a WireGuard e a OpenVPN, l'app per iOS prevede il protocollo IPsec (IKEv2). Si tratta di un protocollo più datato che può essere più veloce, ma non lo raccomando perché è meno sicuro.

Ad blocker MACE — Blocca solo alcuni annunci

L'ad blocker non rimuove tutti gli annunci. PIA sostiene che il sistema MACE all'interno dell'app blocca tracker, malware e annunci. Anche se ha bloccato con successo gli annunci su diversi siti che ho visitato durante un test avanzato, però, molti annunci sono riusciti ad aggirare il blocco.

Screenshot of Can You Block It? site accessed while connected to Private Internet Access with MACE ad-blocker activatedNon è neanche in grado di bloccare gli annunci di YouTube

Non ti dà nemmeno la possibilità di creare una whitelist (per escludere siti o app). Mi ha inoltre deluso il fatto che non riesca a bloccare gli annunci sui video di YouTube, perciò ti consiglio di ricorrere a un ad blocker separato.

InBrowser — Navigazione veloce e in incognito per i dispositivi mobili

Private Internet Access mette anche a disposizione un proprio browser per la navigazione in incognito chiamato InBrowser. È disponibile solo per Android e iOS. Funziona in sinergia con la rete TOR e provvede a cancellare la cronologia, i cookie e i dati di sessione ogni volta che ti disconnetti.

Screenshot of InBrowser and Private Internet Access' Chrome browser extensionGli utenti iOS non potranno accedere alle estensioni o usufruire di InBrowser, ma potranno beneficiare di un ad blocker per Safari

Ha raddoppiato la velocità sul mio cellulare (da 22,81 Mbps con Chrome a 46,49 Mbps con InBrowser). Sono rimasto sorpreso dalla sua velocità. Di solito i browser in incognito sono un po' più veloci perché non eseguono così tante estensioni. Il browser in incognito di Chrome, però, è più veloce in media solo del 17% (mentre InBrowser è più veloce di ben il 102%). InBrowser è un'ottima aggiunta, ma dovresti usarlo assieme alla VPN. Proteggerà solo il tuo browser e non cripterà completamente il dispositivo come invece farà la VPN.

Identity Guard

PIA dispone anche di una funzione che ti segnala se il tuo indirizzo e-mail è stato divulgato a seguito di un data breach. Puoi accedere alla funzionalità attraverso il Client Support Panel, nella scheda "Identity Guard". Eseguirà regolarmente delle ricerche per il tuo indirizzo e-mail e potrai impostare degli avvisi e-mail per essere avvisato se il tuo indirizzo dovesse mai essere compromesso.

Server DNS privati

Private Internet Access gestisce inoltre i propri server DNS privati, per cui potrà gestire le richieste DNS al posto del tuo fornitore di servizi Internet, garantendo una maggiore sicurezza. I fornitori di servizi Internet conservano e possono condividere le tue query DNS e, dato che sono in grado di ricondurle al tuo indirizzo IP, dispongono di un modo per rintracciarti. Puoi anche impostare il client Windows affinché utilizzi qualsiasi DNS personalizzato, ma ti consiglio di utilizzare quello di PIA.

Privacy — Una politica "no-log" dimostrata, ma con sede negli USA

9.6

Private Internet Access conserva dei log? No

Private Internet Access non conserva alcuna informazione che possa permettere di identificarti. Memorizza solo l'indirizzo e-mail, i dettagli dei pagamenti, lo Stato e il codice postale (a scopi fiscali) e dei dati anonimizzati che vengono usati per migliorare il servizio. Per una maggiore sicurezza, puoi perfino creare un nuovo indirizzo e-mail e pagare in criptovaluta. Il servizio dichiara inoltre che non affitterà né venderà mai le informazioni dei clienti.

La sua politica sulla privacy è stata accertata in tribunale. Nel 2016, l'FBI ha presentato una richiesta di informazioni su un utente e Private Internet Access non ha potuto fornire alcun dato sulle sue attività in quanto niente era stato conservato. Anche il governo russo ha sequestrato i server di PIA nel 2016, senza però trovare alcun dato identificabile. In seguito a questo fatto, PIA ha smantellato tutti i suoi server VPN russi. La sua politica è stata accertata ancora una volta nel 2018, quando il governo degli Stati Uniti ha chiesto a PIA di consegnare le informazioni identificabili di un utente, e PIA non aveva nulla da condividere.

Screenshot of Private Internet Access' Privacy PolicyRaccoglie solo i dati necessari per gestire la sua contabilità e adempiere alle normative fiscali

Verificata in modo indipendente

Nel giugno 2022, la politica "no-log" di PIA è stata sottoposta a una verifica indipendente da parte della società di revisione Deloitte delle Big Four. Ha scoperto che le configurazioni dei server di PIA sono conformi alle sue politiche interne sulla privacy, non conservano i log e non possono identificare gli utenti o tenere traccia della loro attività. Questo significa che non rimarrà alcuna traccia della tua attività online sui server di PIA.

Inoltre, l'architettura della sua rete è progettata per impedire la conservazione dei dati. Il servizio di PIA si basa su server che operano esclusivamente su memoria RAM. Questi server utilizzano moduli RAM anziché i tradizionali dischi rigidi e si riavviano automaticamente a cadenza regolare. Tutti i dati degli utenti vengono persi al riavvio dei server, quindi puoi stare sicuro che i tuoi dati non potranno essere condivisi, visto che non vengono mai conservati.

Proprietà e storia dell'azienda

Private Internet Access è di proprietà di Kape Technologies, che in passato era conosciuta come Crossrider e operava nel settore della pubblicità per dispositivi mobili e dello sviluppo di estensioni per il browser. Nel 2018, l'azienda è stata oggetto di critiche quando il suo software è stato compromesso dagli hacker in modo tale da includere un adware in alcuni dei suoi download.

Dopo il cambio di nome, però, l'azienda non si è più occupata di pubblicità e si è concentrata sulle VPN. Kape è anche proprietaria di CyberGhost e ExpressVPN, altre due VPN affidabili. Ho anche eseguito dei test sull'app ed è risultata del tutto priva di malware.

A prescindere dal suo proprietario, da oltre 10 anni Private Internet Access si è guadagnata la reputazione di VPN affidabile. Sostiene organizzazioni no-profit come Electronic Frontier Foundation e Creative Commons, impegnate per la libertà di Internet. Soprattutto, la politica sulla privacy di Private Internet Access è stata comprovata in tribunale, perciò ho fiducia che gestisca i miei dati in modo responsabile.

Ha sede negli Stati Uniti

Private Internet Access opera negli Stati Uniti, che non sono esattamente il Paese più rispettoso della privacy. Gli Stati Uniti sono stati uno dei membri fondatori dell'Alleanza 5/9/14 Eyes. Si tratta di un accordo tra governi che si impegnano a condividere le informazioni sulle persone sospettate.

Private Internet Access, però, adotta una rigorosa politica "no-log" che è stata verificata e comprovata diverse volte. Ha operato per oltre un decennio senza mai conservare né condividere informazioni identificabili dei suoi utenti, per cui ho fiducia in loro per quanto riguarda la gestione dei miei dati.

Torrent — Scarica su qualsiasi server a velocità elevata

9.0

Mentre ero connesso a Private Internet Access, sono riuscito a scaricare dei file su reti P2P velocissime. Durante il mio test, ho cercato un torrent de La notte dei morti viventi. Era un file da 700MB e mi ci sono voluti meno di 10 minuti per scaricarlo.

Screenshot of uTorrent downloading Night of the Living Dead while connected to Private Internet AccessHo scaricato un file da 700MB in meno di 10 minuti

Ti permette inoltre di usufruire del port forwarding, che può davvero incrementare la tua velocità perché ti consente di raggiungere un maggior numero di seed. Dopo averlo attivato, la velocità di download è raddoppiata. La mia velocità di upload, però, è rimasta invariata al di sotto dei 3 kB/s. Si tratta di una cosa normale per me, quindi la VPN non ha inciso sulle prestazioni. Il port forwarding è in grado anche di aggirare i firewall NAT, rendendo più facile l'accesso ai siti web bloccati.

Screenshot of Private Internet Access with port forwarding on while downloading Night of the Living Dead with UtorrentPuoi trovarlo alla sezione Rete delle impostazioni

C'è anche la possibilità di usare un proxy SOCKS5, ma non ti consiglio di farlo. Il funzionamento dei proxy di PIA è del tipo a doppio salto, per cui la tua connessione viene inviata al proxy prima di transitare nel tunnel della VPN. La velocità sarà notevolmente ridotta (del 91%, nel mio caso). Se anche ti collegassi direttamente al proxy, non sarebbe comunque una buona idea perché il tuo traffico non verrebbe crittografato.

Puoi fare uso di torrent su qualsiasi server con larghezza di banda illimitata. È un aspetto positivo perché molte VPN ti consentono di fare uso di torrent solo in determinate località. Sono riuscito a scaricare tramite BitTorrent, Deluge, uTorrent e Transmission e l'ad blocker MACE si è rivelato efficace nel bloccare gli annunci anche su questi programmi. Se hai intenzione di scaricare spesso dei torrent, si tratta di una valida soluzione.

Io e il mio team non appoggiamo alcuna attività illegale. Molti Paesi permettono di condividere file non protetti da copyright attraverso i servizi P2P, ma ti invito a consultare le leggi del tuo Paese prima di metterti a scaricare torrent.

Private Internet Access funziona in Cina? Sì

Potrai usare Private Internet Access in Cina. Non era possibile in passato, ma un operatore del supporto clienti ha confermato che ora funziona all'interno del Paese. Il servizio è stato temporaneamente bloccato a Hong Kong nel 2019, ma mi ha colpito il fatto che PIA si sia impegnata perché tornasse a funzionare anche in quella zona.

PIA's customer support agent confirmed that it will work in ChinaL'operatore dell'assistenza clienti ha detto che funzionerà in Cina, ma che potrebbe rendersi necessaria una configurazione alternativa

La knowledge base di PIA consiglia di passare al protocollo WireGuard per far funzionare la VPN in Cina. Se non funzionasse, puoi provare a configurare una connessione attraverso l'applicazione di OpenVPN. Come estrema risorsa, raccomanda di generare file di configurazione manuali.

Installazione e app

9.6

Facilità di utilizzo

Tutte le app sono facilissime da usare e disponibili in italiano. Dopo aver richiamato l'elenco dei server cliccando sulla mappa, potrai inserire dei server tra i preferiti per accedervi più rapidamente. Puoi ordinare i server in ordine alfabetico, per latenza o in base ai tuoi preferiti.

Potrai accedere ad impostazioni più avanzate all'interno dell'app cliccando sulla freccia che punta verso il basso. In questo modo ti sarà possibile monitorare le prestazioni della VPN, controllare la quantità di dati trasmessi nella sessione corrente e molto altro ancora.

Su desktop, puoi riordinare le categorie trascinando le tre linee verdi presenti nell'angolo. Tra queste categorie troverai le impostazioni della crittografia, il piano di abbonamento e il tuo consumo dei dati, oltre alle impostazioni rapide che possono variare a seconda del dispositivo. Si tratta di una miglioria che è piuttosto rara tra le VPN. Ti permette di avere sottomano i dati più importanti per te senza dover espandere l'app. Per tutte le app desktop, esiste anche uno strumento da riga di comando chiamato "piactl" che ti permette di controllare l'app tramite testo senza però aggiungere nuove funzioni, quindi trovo che sia molto più comodo gestirla con l'interfaccia grafica.

In ogni app troverai anche un pulsante snooze che ti permette di disattivare la VPN per un determinato periodo di tempo. Puoi impostare la funzione se hai bisogno di accedere alla tua banca senza una VPN per poi riconnetterti automaticamente dopo pochi minuti.

Potrai scegliere tra 19 lingue diverse, tra cui inglese, giapponese, francese e spagnolo. Dispone anche di modalità chiara e scura. Le app per Android e iOS sceglieranno in modo automatico una delle due modalità in base alle impostazioni del tuo telefono.

L'app per Windows presenta anche la scheda "Proxy", dove potrai scegliere le impostazioni del proxy Shadowsocks, anche chiamato proxy SOCKS5.

Per usarlo, avrai bisogno di un nome utente e di una password separati che puoi impostare all'interno del Client Control Panel. Questo protocollo è ottimo per fare uso di torrent perché può migliorare la velocità di upload e download delle reti P2P. Può anche rivelarsi utile per usare una VPN in Cina o in altre regioni soggette a forte censura.

Soprattutto, però, dispone di un'interfaccia grafica completa per Linux grazie alla quale potrai utilizzare l'app come faresti con un'app per Mac o Windows.

Screenshot of Private Internet Access app's GUI on LinuxPotrai usare l'app come faresti con qualsiasi altra versione

Per questo motivo, ti consiglio di avvalerti di Private Internet Access se usi Linux e sei in cerca di una VPN semplice da usare.

Compatibilità con i dispositivi — Buone app per tutti i maggiori sistemi operativi

Sono disponibili app native per tutti i più importanti sistemi operativi e sono tutte ricche di funzionalità.

Windows: Questa app include tutte le funzioni offerte da Private Internet Access. La puoi scaricare per Windows 8.1 o 10 nelle versioni a 32 o 64 bit.

Android: Gli utenti Android non potranno usufruire dell'ad blocker MACE se acquisteranno la VPN attraverso il Play Store (a causa delle regole di Google in merito alla sua interferenza con altre app). Scaricando il file APK dell'app direttamente dal sito di Private Internet Access, però, potrai installare una versione che includa MACE. L'app per Android mette anche a disposizione InBrowser, e ti permette perfino di connetterti automaticamente con app a tua scelta. L'app per Android è disponibile a partire dalla versione 5.1.

Screenshot of the Private Internet Access app with the snooze feature moved to different positionsPotrai vedere i parametri che ti interessano senza dover espandere l'applicazione

Mac: È quasi identica all'app per Windows, ad eccezione dello split tunneling che prevede alcuni passaggi in più. L'app per Mac richiede 64 bit ed è disponibile a partire da High Sierra 10.13.

iOS: Non è presente lo strumento MACE, ma l'app per iOS include InBrowser e Safari Content Blocker. Si tratta di un ad blocker che può bloccare alcuni annunci, ma non ogni cosa. Potrai anche collegarti al protocollo IPsec (IKEv2). Inoltre, Siri può essere programmata per connettere e disconnettere la VPN. Gli strumenti di gestione della rete (Network Management Tools) ti permettono infine di connetterti automaticamente a specifiche reti Wi-Fi o mobili.

Linux: Questa è una delle poche VPN a vantare un'interfaccia grafica completa per Linux. Funziona esattamente come la versione per Windows e dispone di tutte le sue stesse funzioni. L'unica cosa che le manca è il resolver DNS integrato. È compatibile con Ubuntu 18.04 e superiori (LTS), Mint, Debian, Fedora e Arch.

Estensioni del browser: Gli utenti Windows e Mac potranno scaricare le estensioni del browser per Chrome, Firefox e Opera. Ogni estensione ha le stesse caratteristiche. L'elenco dei server è limitato, ma le estensioni offrono diverse esclusive opzioni di sicurezza che non sono disponibili nell'app della VPN. Puoi bloccare il rilevamento dell'IP WebRTC e disabilitare l'accesso al microfono, alla telecamera o alla tua posizione. Si tratta di una gradevole aggiunta, ma le estensioni non prevedono una crittografia completa, quindi ti consiglio di utilizzarle contemporaneamente alla VPN.

Router: È compatibile con i router TP-Link, DD-WRT, Tomato, Pfsense, LEDE, OpenWRT, Merlin, AsusWRT e router compatibili con OpenVPN per collegare qualsiasi dispositivo alla tua rete. Sul sito della VPN potrai acquistare anche dei router preinstallati. Con la VPN sul router, potrai collegare facilmente i dispositivi privi di app native come Roku o Apple TV.

Altri dispositivi: SmartDNS è il modo più semplice per cambiare posizione su qualsiasi dispositivo abilitato al Wi-Fi. Questa funzione permette di scegliere tra 5 località per accedere a contenuti soggetti a restrizioni geografiche su PlayStation 5, Xbox One, Nintendo Switch, Apple TV o smartTV. Tieni però presente che non cripterà la tua connessione, quindi non è sicura come la VPN. Troverai anche un'app nativa per Fire TV Stick in grado di sbloccare diverse piattaforme di streaming, tra cui Netflix, Hulu e Disney+.

Connessioni simultanee di dispositivi — Connessioni di dispositivi illimitate

Puoi usare Private Internet Access su un numero illimitato di dispositivi alla volta con un solo abbonamento, per cui potrai beneficiare di un ottimo rapporto qualità/prezzo. Per testare le connessioni, ho collegato la mia Fire TV, due computer portatili, il mio telefono e quello di un amico. Ho cominciato a guardare dei programmi in streaming su ciascuno di essi e non ho mai notato alcuna differenza nella qualità delle immagini. È una caratteristica di rilievo perché molte VPN ti permettono di collegarti con solo 5 dispositivi alla volta.

Configurazione e installazione — Veloce e intuitiva

Installare l'app su dispositivi mobili o desktop è sempre stato facile e veloce. Bastano 5 minuti per iscriversi e per completare l'installazione non mi ci sono voluti più di 10 secondi.

SmartDNS si è rivelato altrettanto semplice da configurare. Sul sito web, scegli un dispositivo e una posizione e ti verrà assegnato un indirizzo DNS che può variare la tua località. Tutto ciò che devi fare è inserire il numero DNS che ti viene attribuito nelle impostazioni della smart TV, del dispositivo di streaming o della console di videogiochi.

Dovrai flashare il firmware del tuo router per installare la VPN, operazione che può comportare dei rischi. Io sono riuscito ad aggiungerlo sul mio TP-Link, ma se qualcosa andasse storto potresti invalidare la garanzia o incorrere in problemi tecnici. Ti consiglio di usare per prima cosa SmartDNS per non correre rischi.

Prezzo

9.5
2 Anni + 4 Mesi Gratis
1.85 / mese al mese
6 Mesi
6.79 / mese al mese
1 Mese
10.69 / mese al mese

Private Internet Access propone 3 piani: 1 mese, 1 anno e 3 anni. Il piano triennale costa €1,85/mese e include 1 anno di Anti-Virus e Boxcryptor di PIA. Boxcryptor ti permetterà di criptare i tuoi dati cloud su servizi come Google Drive, iCloud e Dropbox. In più, tutti i piani ti consentono di usarlo su un numero illimitato di dispositivi.

In genere, con il piano triennale potrai ottenere un paio di mesi aggiuntivi in omaggio. Il piano di 1 mese costa tre volte tanto quello di 3 anni e anche di più e non prevede né Boxcryptor né il software antivirus. Non ha quindi un rapporto qualità/prezzo molto conveniente, soprattutto se sei interessato a un abbonamento a lungo termine.

Tutto considerato, ti consiglio il piano triennale. È uno degli abbonamenti più economici che puoi trovare per un periodo di tempo del genere. Private Internet Access accetta tutte le più importanti carte di credito, PayPal, Union Pay, Amazon Pay e diversi altri metodi di pagamento. Tra questi c'è anche BitPay che ti permette di fare acquisti con tantissime criptovalute diverse, come Bitcoin, Ethereum, Litecoin o Dogecoin. Per un maggiore anonimato, ti permette persino di pagare con carte regalo di terze parti. E se la acquisti su un app store, puoi abbonarti anche tramite Google Pay o iTunes.

PIA offre inoltre una prova gratuita di 7 giorni delle proprie app per iOS e Android. Ho scoperto però che l'app per desktop ti permette di sfruttare PIA al massimo. Ti consiglio quindi di approfittare della sua garanzia soddisfatti o rimborsati per testare la VPN.

Ciascun piano di abbonamento prevede una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni. Tieni però presente che PIA non può rimborsare direttamente alcuni tipi di pagamenti. Non c'è alcuna garanzia, per esempio, che ti vengano restituiti i soldi spesi su un app store o con una carta regalo.

Screenshot of a refund issued by Private Internet AccessSe non sei soddisfatto, potrai chiedere un rimborso tramite la live chat

Ho testato la sua politica di rimborso per accertarmi che fosse affidabile e per cercare eventuali problematiche. Ho contattato l'assistenza tramite la live chat disponibile 24/7 e ho chiesto di riavere i miei soldi dopo aver usufruito del piano mensile per 3 settimane. Prima di elaborare il rimborso, l'operatore dell'assistenza dal vivo mi ha fatto una domanda sulla risoluzione dei problemi. Sono rimasto positivamente colpito dal fatto che tutti i soldi siano tornati sul mio conto PayPal nel giro di 1 giorno. La garanzia è autentica, quindi se non sei soddisfatto potrai contare sul fatto che PIA ti restituirà tutti i soldi. Tieni però presente che se usi Apple Pay, il rimborso dovrà essere elaborato da Apple.

Affidabilità e Supporto

9.8

L'assistenza tramite live chat è valida quando funziona, ma nel 30% dei casi nessuno ha risposto alle mie richieste. Se nessuno risponde, la finestra di chat si chiude e vieni invitato a mandare un'e-mail tramite il sistema a ticket. Quando però sono riuscito a comunicare con qualcuno, lo staff è stato molto esaustivo e mi ha risposto rapidamente. Sono riuscito, per esempio, a richiedere il rimborso in meno di 5 minuti.

Screenshot of a live chat with Private Internet Access support where I cancelled my accountLo staff di supporto della chat è amichevole e disponibile

Quando mi sono avvalso del sistema a ticket, ci sono volute in media un paio d'ore per ricevere una risposta. Trovo che questo metodo sia il più affidabile per mettersi in contatto con l'assistenza.

PIA gestisce anche un account Twitter dedicato al supporto clienti. Ho inviato agli operatori un messaggio con una richiesta di informazioni per lo streaming, ma mi ci sono voluti più di 3 giorni per ricevere una risposta. Il lato positivo è che sul sito web troverai una vastissima knowledge base con oltre 100 domande frequenti oltre a un blog che viene frequentemente aggiornato più volte alla settimana.

La linea di fondo

Verdetto finale: Ottimo prezzo per una sicurezza personalizzabile su qualsiasi dispositivo

Private Internet Access fornisce una sicurezza robusta con diverse opzioni di personalizzazione. Inoltre, la sua estesa rete di server è perfetta per fare uso di torrent perché ogni posizione consente i download P2P. Sono perfino riuscito a scaricare due volte più velocemente grazie all'opzione di port forwarding. Per di più, dispone di versioni complete per tutti i maggiori sistemi operativi, tra cui una delle migliori app per Linux.

Ha un ottimo rapporto qualità/prezzo, soprattutto con l'abbonamento più lungo (e dato che offre un numero illimitato di connessioni di dispositivi). Inoltre, la sua politica sulla privacy è stata dimostrata in due diversi processi giudiziari. I rapporti sulla trasparenza che vengono pubblicati periodicamente rappresentano un'ulteriore prova del fatto che la società ha tutte le carte in regola per gestire i tuoi dati in modo affidabile.

Ci sono alcuni inconvenienti. L'assistenza clienti non è sempre all'altezza. Oltretutto, ha delle velocità discontinue sui server nelle vicinanze ed è molto lenta su quelli a lunga distanza.

Nel complesso, ti consiglio di usare Private Internet Access se vuoi fare uso di torrent su una vasta gamma di dispositivi in sicurezza e a un prezzo molto conveniente.

Prova PIA senza rischi >>

jQNQSM0GreQ
  • Ottime app in italiano per tutti i maggiori sistemi operativi
  • Download P2P veloci su qualsiasi server
  • Server che sbloccano Netflix USA, Disney+, Amazon Prime Video, Hulu e altro ancora
  • Ampia rete di server con 29.650 server in 91 posizioni, tra cui anche Italia e Svizzera
  • Crittografia di livello militare
  • Politica "no-log" comprovata
  • Kill switch automatico
  • Funzioni di sicurezza altamente personalizzabili
  • Garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni

Domande frequenti su Private Internet Access

Private Internet Access è compatibile con Netflix?

Sì, ho sbloccato Netflix USA e i cataloghi di altri 16 Paesi. Sono stato anche in grado di caricare video in Ultra HD e di riprodurli senza alcun buffering. La VPN è anche riuscita a sbloccare Disney+, Hulu, Amazon Prime Video, HBO Max, BBC iPlayer e molto altro ancora.

Private Internet Access è sicura?

Sì, la crittografia di livello militare e la comprovata politica "no-log" la rendono una VPN molto sicura. Ti permette di utilizzare una chiave di crittografia a 128 o 256-bit, ossia un codice che i più potenti supercomputer del mondo impiegherebbero centinaia di anni a decriptare. In più, è responsabile con i tuoi dati; l'azienda è stata sollecitata in sede giudiziaria a fornire i dati di uno dei suoi clienti e non è stata in grado di condividere alcunché perché applica una rigorosa politica "no-log".

Dove ha sede Private Internet Access?

Ha sede negli Stati Uniti. Non è esattamente il Paese più rispettoso della privacy, dato che è stato uno dei membri fondatori dell'Alleanza 14 Eyes, ma la VPN adotta una rigorosa politica "no-log". I suoi report sulla trasparenza hanno evidenziato che ogni volta che le è stato intimato di cedere dei dati al governo, non ha potuto fornire alcunché perché non aveva nulla da condividere.

Private Internet Access è adatta per fare uso di torrent?

Sì, Private Internet Access è un'ottima VPN per fare uso di torrent. Potrai scaricare file in P2P su uno qualsiasi dei suoi server, e ho sempre raggiunto delle elevate velocità. Io e il mio team, però, non approviamo alcun download illegale. Ti consiglio di fare sempre uso di torrent in modo responsabile, perché scaricare materiale protetto da copyright va contro la legge e può comportare seri problemi.

Private Internet Access è un valido prodotto?

Sì, se intendi guardare contenuti in streaming e fare uso di torrent su un'ampia varietà di dispositivi, Private Internet Access è un'ottima VPN. Troverai un'app completa per tutti i maggiori sistemi operativi, inclusa una versione per Linux con un'interfaccia grafica completa. Inoltre, la potrai usare su un numero illimitato di dispositivi alla volta. Vanta una vasta rete di server in grado di sbloccare Netflix, Disney+, Hulu, Amazon Prime Video, HBO Max e molto altro ancora. Offre inoltre una crittografia di livello militare che proteggerà i tuoi dati e vanta una comprovata politica "no-log".

Posso avere PIA gratis?

PIA non offre un piano gratuito, ma potrai usufruire di una prova gratuita di 7 giorni per le sue app iOS e Android. Queste app, però, non ti permettono di accedere a tutte le funzioni offerte da PIA. Per esempio, non potrai utilizzare la funzione di ad blocker MACE su nessuna delle app per dispositivi mobili.

Ti suggerisco invece di sfruttare la garanzia soddisfatti o rimborsati inclusa nelle app per desktop. In questo modo potrai provarla per 30 giorni e decidere se fa per te. In aggiunta, è stato facile ottenere un rimborso completo. Tutto quello che ho dovuto fare è stato contattare l'assistenza disponibile 24/7 e rispondere a un paio di domande in merito alla risoluzione dei problemi, e i soldi sono tornati sul mio conto PayPal dopo 1 solo giorno.

Prova PIA GRATIS per 30 giorni >>

Soddisfatti o Rimborsati (Giorni): 30
Applicazione Mobile:
Numero di dispositivi per licenza: Illimitato
Recensiamo i fornitori sulla base di ricerche e test rigorosi, ma teniamo conto anche del tuo feedback e della nostra commissione di affiliazione con i fornitori, alcuni dei quali sono di proprietà della nostra capogruppo.
Scopri di più
vpnMentor ha aperto le porte nel 2014 come sito indipendente per la recensione dei servizi VPN e temi legati alla privacy. Il nostro team è composto da centinaia di ricercatori, scrittori e tester in ambito di cybersecurity e continua tutt’oggi ad aiutare i lettori a lottare per la propria libertà online, ora in partnership con Kape Technologies PLC, società che possiede anche le seguenti VPN: ExpressVPN, CyberGhost e Private Internet Access, tutti servizi che è possibile trovare in recensioni e confronti su questo sito. Le recensioni presenti su vpnMentor si ritengono accurate alla data di pubblicazione di ciascun articolo. Sono inoltre redatte secondo i nostri rigorosi standard che danno priorità a un esame indipendente, professionale e onesto da parte del recensore, tenendo conto delle capacità e qualità tecniche di ogni prodotto, insieme al relativo valore commerciale per gli utenti. Le graduatorie e le recensioni che pubblichiamo possono inoltre prendere in considerazione la sopraindicata appartenenza a una medesima società, oltre che le commissioni di affiliazione che guadagniamo per acquisti effettuati attraverso i link presenti sul nostro sito. Non realizziamo recensioni di tutti i provider di VPN esistenti e ogni informazione è da ritenersi accurata alla data di pubblicazione di ciascun articolo.
Recensioni degli utenti su Private Internet Access (Le recensioni degli utenti non sono verificate)
6.8
Basato su 216 recensioni in 29 lingue

Scrivi una recensione su Private Internet Access

Prego, valutare VPN.

Tutto Velocità Streaming Sicurezza Servizio clienti
Susy
Susy
2/10
Addebiti errati che non vengono restituiti ...fanno orecchie da mercante

Societa poco seria. Per un disguido ho pagato due volte l abbonamento annuale e non sono mai riuscita ad avere indietro il doppio pagamento, non solo : mi hanno senza alcuna autorizzazione addebitato nuovamente l ´importo due volte sulla mia carta di credito ... senza che abbia mai usato il loro servizio.

Francesco
Francesco
6/10
Buono, ma dovrebbe comprendere più dispositivi

Sono abbastanza soddisfatto del servizio. Presenta numerose opzioni di connessione, è piuttosto veloce e sicuro. Tuttavia, il suo utilizzo è limitato a due dispositivi e se avete bisogno di usarne altri, questo non è il sevizio ideale.

Diego
Diego
8/10
Setup confusionario

Istallare e impostare il servizio è abbastanza difficile. Ci vuole un po’ di tempo prima di riuscire a capire quello che si deve fare. Tuttavia, dopo queste difficoltà iniziali, lavora bene e senza ulteriori problematiche.

Compara Private Internet Access con le migliori VPN alternative
Nostro punteggio: 9.9
Nostro punteggio: 9.7
Nostro punteggio: 9.2
Nostro punteggio: 9.2

Sugli autori

Matthew Amos è appassionato di tecnologia da tutta una vita. Con sede a Boise, nell’Idaho, in passato ha lavorato come principale scrittore di marketing per la University of Montana Western. Ora lavora come freelancer, creando contenuti su tecnologia e sicurezza informatica.

Questo articolo ti è stato utile?
Spiacente per questo!
(10 caratteri minimo.)