Le 10 migliori VPN per torrent anonimo e sicuro nel 2019

Girano un sacco di informazioni false su ciò che serve affinché una VPN sia adatta all’uso con torrent, quindi non è facile trovare un servizio ottimale.

Alcune VPN mantengono i log, a volte facendoli persino filtrare online. Altre, invece, sono troppo lente per la condivisione di file in P2P. Tante altre VPN bloccano del tutto il traffico P2P (per esempio Hola).

Per trovare le migliori VPN per torrent, abbiamo testato più di 300 provider. Quelle che consigliamo qui forniscono supporto completo per le connessioni P2P, così come la velocità e la sicurezza necessarie per un uso di torrent sicuro e senza problemi, anche nel caso di interferenze da parte degli organi governativi o dei provider di servizi internet.

Pur non appoggiando le attività contrarie alle leggi, vogliamo che tu sia al sicuro mentre usi il sistema torrent. Oltre a testare che le velocità siano alte, abbiamo controllato che il provider adotti solide politiche di no-log e sia favorevole al P2P, valutando di più quelle VPN con sede al di fuori della giurisdizione della 14-Eyes Alliance per la sorveglianza.

Il nostro migliore consiglio è affidarsi a ExpressVPN.

ExpressVPN: provala gratis per un mese!

Se vuoi controllare da te quanto ExpressVPN funzioni bene con i torrent, o se hai solo bisogno di una VPN di qualità per breve tempo, usa questo per provare ExpressVPN gratis per un mese.

ExpressVPN offre una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni, dandoti così un bel po’ di tempo per controllare se offre i server, la velocità e la sicurezza che stai cercando. Abbiamo testato la politica di rimborso di ExpressVPN per assicurarci che onori la sua garanzia di soddisfatti o rimborsati senza fare domande. Se per qualsiasi motivo non sei soddisfatto, avrai indietro i tuoi soldi in un battibaleno.

Un consiglio: fai uso di torrent soltanto con una delle VPN che consigliamo. Si tratta dell’unico modo per stare certi di essere protetti dalle attività del provider di servizi internet, ovvero spionaggio e limitazione della larghezza di banda, oltre dagli hacker e dalla possibilità che altri utenti di torrent possano vedere il tuo indirizzo IP reale.

Per ulteriori informazioni su come abbiamo testato e classificato queste VPN, clicca qui.

Ti serve una scorciatoia? Ecco una rapida panoramica delle VPN più quotate per torrent:

    1. ExpressVPN – la VPN più veloce per torrent offre anche grandi funzioni e una sicurezza inviolabile.
    2. NordVPN – una privacy ineccepibile e una serie di server speciali la rendono un’ottima scelta il P2P.
    3. CyberGhost – VPN user-friendly con profilo dedicato all’uso con torrent integrato.
    4. Surfshark – offre connessioni simultanee illimitate, ideali per gli utenti di torrent con tanti dispositivi.
    5. PrivateVPN – VPN a basso costo che supporta le connessioni P2P.

Le migliori VPN per torrent nel 2019 – Recensione e confronto

1. ExpressVPN

La VPN migliore per torrent: sicura, ricca di funzionalità e incredibilmente veloce

ExpressVPN devices

  • Interfaccia semplice da utilizzare, con supporto P2P completo, kill switch e split tunneling.
  • Larghezza di banda illimitata e fino a 5 connessioni simultanee.
  • Traffico P2P: su tutti i server.
  • Registrazione di dati: politica di no-log rigorosa.
  • Disponibile per: Windows, macOS, Linux, Android, iOS, BlackBerry, router, Raspberry Pi, Chrome, Firefox, Safari, PlayStation, Xbox, Apple TV, Nintendo Switch, Amazon Fire TV, Samsung Smart TV, Roku, Chromecast e Nvidia Shield.
  • Streaming: Netflix, Hulu, BBC, DAZN, HBO GO, Amazon Prime Video, Showtime e Sling TV.
  • Funzione di port forwarding: sì.

La reputazione di ExpressVPN si basa sulla fornitura di velocità costantemente elevate. Offre larghezza di banda illimitata e supporto P2P completo su più di 3.000 server.

È possibile scegliere manualmente una qualsiasi delle 160 posizioni server, oppure si può usare la funzione Smart Location per connettersi al server più vicino con la massima velocità.

ExpressVPN offre una sicurezza impeccabile: ha sede alle Isole Vergini britanniche, al riparo dalle attività di spionaggio portate avanti dai Paesi che fanno parte dell’alleanza 14-Eyes. Inoltre, la sua politica garantisce zero log, e tutto ciò la rende una scelta ovvia, se la privacy è la tua priorità assoluta quando usi torrent (un consiglio: dovrebbe esserlo).

ExpressVPN ti protegge con l’inviolabile crittografia AES-256 con Perfect Forward Secrecy, una proprietà dei protocolli che garantisce che i file che condividi restino completamente al sicuro. Ottieni anche un’impostazione chiamata Network Lock, che non è altro che il kill switch di ExpressVPN. Questo evita che il tuo indirizzo IP reale filtri in rete nel caso di caduta della connessione VPN. Il protocollo OpenVPN è disponibile come standard su tutte le applicazioni di questo provider.

ExpressVPN offre anche lo split tunneling, funzione che consente di personalizzare l’applicazione affinché cripti solo il traffico P2P e ponga in whitelist quello di altro tipo, come i giochi o la semplice navigazione web.

Abbiamo testato ExpressVPN con vari client per torrent, tra cui uTorrent, BitTorrent e Deluge. Ha sempre funzionato perfettamente senza configurazioni aggiuntive.

ExpressVPN accetta i pagamenti anche in Bitcoin, quindi è in grado di fornirti un livello di anonimato ancora più elevato per l’uso del sistema torrent.

Le sue app intuitive non dovrebbero crearti alcun problema, in ogni caso l’assistenza è sempre disponibile via live chat, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Non usare ExpressVPN se:

  • Stai cercando una VPN a basso costo. ExpressVPN è un po’ più costosa rispetto ad altri servizi, ma ne vale la pena, considerando che offre le velocità e la sicurezza migliori per torrent. Inoltre, acquistando un piano annuale, è possibile ottenere 3 mesi gratis.

Anche se ExpressVPN non offre una prova gratuita, puoi comunque effettuare i tuoi test su un massimo di tre dispositivi grazie alla sua garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati. Non dimenticare di controllare se ci sono dei coupon attivi per ExpressVPN. Siamo sempre lieti di indicarti le migliori offerte, aggiornate su base quotidiana.

¡Prueba ExpressVPN ahora!

Echa un vistazo a lo que dicen de ExpressVPN nuestros lectores y usuarios reales del servicio.

2. NordVPN

Privacy ineccepibile e sezione speciale per P2P con migliaia di server

NordVPN

  • Traffico P2P: sì, con oltre 4.700 server dedicati.
  • Registrazione di dati: politica di no-log rigorosa.
  • Disponibile per: Windows, macOS, Linux, Android, iOS, BlackBerry, router, Raspberry Pi, Android TV, Chrome e Firefox.
  • Streaming: Netflix, Hulu, BBC, HBO GO, Amazon Prime Video, Showtime e Sling TV.
  • Funzione di port forwarding: no.

L’esperienza di sicurezza per torrent non deve per forza constare tanto. Se stai cercando il miglior rapporto qualità-prezzo, con NordVPN la tua ricerca può considerarsi conclusa.

NordVPN è estremamente sicura, grazia a una crittografia a 256 bit e il protocollo OpenVPN sulle applicazioni desktop. Include anche CyberSec, che fornisce una protezione completa dai leak di connessione e il blocco degli annunci.

NordVPN ha sede a Panama, Paese rispettoso della privacy, operando inoltre sulla base di una severa politica di no-log. In questo modo, i tuoi dati resteranno nascosti in modo sicuro a chiunque, incluso al provider di VPN stesso.

NordVPN dispone di oltre 4.700 server specializzati per il P2P, ideali per la condivisione di file in modo sicuro e alla massima velocità. Sono tutti facilmente accessibili tramite l’apposito menu dell’applicazione, dove puoi trovare anche i server con doppia cifratura e con funzionalità Onion over VPN.

Oltre a non porre limiti alla larghezza di banda e ai dati, NordVPN include due diversi kill switch: uno per la connessione in generale e un altro per specifici programmi. Questo ti consente di configurare NordVPN affinché venga bloccato solo il traffico P2P nel caso di caduta della connessione.

Gli utenti avanzati di BitTorrent beneficiano anche dei proxy SOCKS5, inclusi in ogni piano di abbonamento di NordVPN. Anche se questi proxy non offrono una cifratura completa, forniscono una protezione aggiuntiva e possono persino aumentare la velocità, regalandoti un’esperienza d’uso di torrent in sicurezza e anonimato.

Usare NordVPN insieme al tuo client per torrent è semplice quanto lanciare l’app della VPN, ma potrai sempre ricevere assistenza in tempo reale, 24 ore al giorno, anche tramite live chat.

Non usare NordVPN se:

  • Vuoi pagare con PayPal. Purtroppo, di recente NordVPN ha rimosso questa piattaforma, ma sono comunque possibili pagamenti sicuri in Bitcoin e altre criptovalute.

Che si tratti di navigare, di farsi un’abbuffata di Netflix o di condividere file via torrent, NordVPN offre tutta la velocità, la sicurezza e il supporto necessari allo scopo. Ma non credere solo alle tante voci che circolano, controlla da te cosa sia in grado di fare su un massimo di sei dispositivi contemporaneamente, grazie alla garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni.

Di frequente, NordVPN pratica anche grandi offerte sui suoi piani. Dai un’occhiata agli ultimi codici coupon di NordVPN e risparmia sul tuo abbonamento.

Prova subito NordVPN!

Tutto ciò fa capire perché questa VPN sia così tanto popolare su Reddit. Per saperne di più, leggi la nostra recensione completa di NordVPN.

3. CyberGhost

VPN user-friendly con profilo per l’uso di torrent integrato

  • Traffico P2P: sì, con profilo dedicato che mostra il numero di server e la distanza.
  • Registrazione di dati: politica di no-log rigorosa.
  • Disponibile per: Windows, macOS, Linux, Android, iOS, router, Raspberry Pi e Chrome.
  • Streaming: Netflix, Hulu, BBC, DAZN, HBO GO, Amazon Prime Video e Sky Go.
  • Funzione di port forwarding: no.

CyberGhost è sinonimo di facilità d’uso e massima protezione durante l’uso di torrent. Ha sede in Romania, Paese rispettoso della privacy, e garantisce la tenuta di nessun log dell’utente.

Le applicazioni sono dotate di menu intuitivi con facile accesso a un profilo dedicato per il P2P. I server abilitati al P2P sono ben elencati, indicandoti la distanza dalla posizione reale del tuo indirizzo IP, il numero di utenti attivi e il carico del server attuale.

CyberGhost ti protegge con un’inviolabile crittografia AES-256. I protocolli supportati vanno dal preferito del settore, OpenVPN, a IKEv2 e L2TP, con la possibilità di passare con facilità da uno all’altro direttamente dall’applicazione.

La sicurezza di CyberGhost prevede un kill switch per interrompere il traffico P2P in caso di caduta della connessione VPN e anche la protezione dai leak di DNS e IPv6. Le funzionalità integrate di ad-blocker e protezione anti-malware difendono il tuo dispositivo dagli annunci malevoli che circolano sui client torrent.

Anche se CyberGhost non è veloce quanto NordVPN o ExpressVPN, offre comunque velocità elevate e larghezza di banda illimitata per un’esperienza con torrent rapida e stabile.

CyberGhost è apertamente dalla parte del sistema torrent (legale). Per domande o per risolvere qualsiasi problema con CyberGhost, è possibile contare sul suo servizio di assistenza tramite live chat. Inoltre, questa VPN accetta pagamenti in Bitcoin.

Non usare CyberGhost se:

  • Hai bisogno di una VPN che funzioni in Cina. Al momento, CyberGhost non è in grado di superare il Great Firewall cinese.

Con 7 connessioni simultanee, una prova di 24 ore e una garanzia soddisfatti o rimborsati di 45 giorni, CyberGhost offre un sacco di opzioni per effettuare dei test senza alcun rischio.

Prova subito CyberGhost!

Scopri come ne parlano i suoi utenti reali nelle loro recensioni.

4. Surfshark

Connessioni simultanee illimitate, ideali per gli utenti con tanti dispositivi

Surfshark devices
  • Traffico P2P: su tutti i server.
  • Registrazione di dati: politica di no-log rigorosa.
  • Disponibile per: Windows, macOS, Linux, Android, iOS, router, Chrome, Firefox e Amazon Fire TV.
  • Streaming: Netflix, Hulu, BBC, HBO GO, Amazon Prime Video ed ESPN.
  • Funzione di port forwarding: no.

Surfshark gestisce una rete veloce e affidabile con più di 800 server in oltre 50 Paesi. Il traffico P2P è consentito su ciascun server, quindi ci si può aspettare un’esperienza con torrent senza problemi.

La politica sulla privacy di Surfshark assicura una certezza di zero log. Come ExpressVPN, Surfshark è una VPN registrata alle Isole Vergini britanniche, dove la riservatezza è stata finora ineccepibile.

Anche se puoi usare torrent su qualsiasi server, a volte il software ti reindirizza verso i Paesi Bassi o il Canada. Avviene tutto in automatico, quindi la sicurezza della tua attività via torrent e della navigazione non ne risulterà influenzata.

A completare l’eccellente protezione offerta da Surfshark, troviamo la crittografia AES-256, il supporto per OpenVPN e un kill switch, oltre ad ulteriori funzionalità come lo split tunneling, un anti-malware e un ad-blocker.

Surfshark offre anche un grande (e raro) vantaggio: connessioni simultanee senza limiti. Risulta dunque il servizio perfetto se hai molti dispositivi o se cerchi una VPN per tutta la famiglia e il tuo gruppo di amici.

Per ogni dubbio o problema, il supporto tramite live chat è disponibile 24/7 per fornire risposte rapide e utili ad ogni tua domanda.

Non usare Surfshark se:

  • Vuoi installare una VPN sul tuo router; Surfshark non dispone di un’app dedicata.

Nel complesso, Surfshark è una VPN dal prezzo ragionevole che ha un sacco di capacità. Sfruttando la copertura dei 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati, puoi controllare tranquillamente il suo grado di velocità e sicurezza su tutti i dispositivi che desideri.

Prova subito Surfshark!

Per ulteriori informazioni, leggi la nostra recensione completa di Surfshark.

5. PrivateVPN

La migliore VPN economica con supporto P2P

PrivateVPN Devices
  • Traffico P2P: su tutti i server.
  • Registrazione di dati: politica di no-log rigorosa.
  • Disponibile per: Windows, macOS, Linux, Android, iOS e router.
  • Streaming: Netflix, Hulu, BBC, HBO GO e Amazon Prime Video.
  • Funzione di port forwarding: sì.

PrivateVPN dispone di 150 server P2P-friendly in 60 Paesi garantendoti connessioni sicure per l’uso di torrent, anche grazie all’adozione del protocollo OpenVPN e di una solida crittografia a 256 bit.

PrivateVPN ha sede in Svezia, che fa parte della 14-Eyes Alliance, e questo costituisce una potenziale preoccupazione per alcuni appassionati del sistema torrent. Tuttavia, c’è da dire che la Svezia è nota per le sue stringenti norme sulla privacy, grazie alle quali PrivateVPN può garantire una severa politica di no-log.

Per ulteriore anonimato, PrivateVPN consente di pagare in Bitcoin.

Le sessioni di attività via torrent sono messe in sicurezza da un kill switch della connessione e dalla protezione dai leak di DNS e IPv6.

PrivateVPN sostiene apertamente il mondo del P2P; una grande notizia per i fan di BitTorrent. I server generalmente raccomandati per torrent sono quelli situati in Svezia, che tra l’altro è il Paese di origine di The Pirate Bay, il maggiore portale per file torrent.

Con PrivateVPN, potrai fare affidamento su applicazioni semplici e ben progettate, in grado di offrire un’esperienza d’uso di torrent priva di problemi. Nel caso di domande o assistenza, c’è un supporto via live chat sempre disponibile a darti tutto l’aiuto che ti serve.

Non usare PrivateVPN se:

  • Hai bisogno di una vastissima scelta di server; PrivateVPN gestisce una rete affidabile con copertura globale, ma non mette a disposizione troppe alternative all’interno di un determinato Paese.

PrivateVPN è una scelta conveniente per un torrent rapido e sicuro. Comunque, non fidarti solo delle nostre parole: prova PrivateVPN in prima persona su un massimo di 6 dispositivi con la sua garanzia di 30 giorni soddisfatti e rimborsati!

Prova subito PrivateVPN!

Scopri perché gli utenti sono tanto contenti di PrivateVPN.

6. IPVanish

Elegante, veloce e sicura

IPVanish devices
  • Profilo dedicato per torrent: no.
  • Registrazione di dati: politica di no-log rigorosa.
  • Disponibile per: Windows, macOS, Linux, Android, iOS, Windows Phone, router, Chromebook e Amazon Fire TV.
  • Streaming: Netflix e BBC iPlayer.
  • Funzione di port forwarding: no.

IPVanish ha un bell’aspetto, funziona bene e gode di un certo seguito tra gli utenti di Kodi. I nostri test hanno dimostrato che è ideale per privacy e la sicurezza nell’uso di torrent, dato che non mantiene alcun log degli utenti e offre grandi velocità su più di 1.300 server, tutti abilitati al traffico P2P.

Bisogna comunque tenere presente che IPVanish ha sede negli Stati Uniti. Ci sono due facce di questa medaglia: le norme sulla conservazione obbligatoria dei dati non costituiscono una preoccupazione, tuttavia sei (in teoria) maggiormente alla portata dei cosiddetti “copyright troll”, che potranno colpirti più facilmente con una falsa denuncia in base alle norme americane sui diritti d’autore, se sei residente negli Stati Uniti. Tuttavia, questo non dovrebbe essere un problema, dato che IPVanish è completamente zero-log dal 2014, garantendo i più elevati standard di riservatezza.

IPVanish adotta la crittografia a 256 bit e supporta OpenVPN. Inoltre, fornisce assistenza 24/7 e i proxy SOCKS5, oltre a un kill switch per evitare ogni possibile filtrazione di dati in rete a causa di eventuali cadute della connessione.

Non usare IPVanish se:

  • Ti serve una VPN con forti capacità di streaming; se da un lato IPVanish ti consente di guardare Netflix USA e BBC iPlayer, mostra problemi con altri servizi, per esempio Hulu e Amazon Prime.

Con la possibilità di 10 connessioni di dispositivi, IPVanish è ideale per le famiglie. Testala per 7 giorni con la garanzia soddisfatti o rimborsati.

Prova subito IPVanish!

Leggi le recensioni degli utenti di IPVanish.

7. Private Internet Access (PIA)

Grandi caratteristiche per torrent in cambio di qualche spicciolo

Private Internet Access devices
  • Profilo dedicato per torrent: no.
  • Registrazione di dati: politica di no-log rigorosa.
  • Disponibile per: Windows, macOS, Linux, Android, iOS, router, Chrome e Firefox.
  • Streaming: Netflix.
  • Funzione di port forwarding: sì.

Private Internet Access è un’opzione conveniente per gli amanti di BitTorrent dal budget limitato.

Offre la crittografia AES-256, il supporto OpenVPN e una comprovata politica di no-log.

Gli oltre 3.000 server bare-metal di PIA sono distribuiti in 32 Paesi, con velocità che possono risultare variabili, specialmente sui server affollati.

Sul sito web di PIA non si trova alcun riferimento al supporto per connessioni P2P, ma è comprensibile, considerando che PIA è una VPN con sede negli Stati Uniti. Tuttavia, la nostra esperienza d’uso di torrent con PIA si è rivelata soddisfacente.

PIA ha in dotazione un kill switch, la protezione da DNS leak e MACE, funzionalità che offre protezione dai malware e il blocco degli annunci. I proxy SOCKS5 forniscono velocità ancora più elevate per l’uso di torrent e, per ottimizzarlo ulteriormente, PIA offre anche la funzione di port forwarding.

Non usare PIA se:

  • Stai cercando un’assistenza clienti che superi le tue aspettative.
  • Ti serve una VPN compatibile con tutti i servizi di streaming.

Nel complesso, PIA offre un ottimo servizio, considerando il suo prezzo. Per ulteriore anonimato, puoi anche pagare in Bitcoin. Provala senza rischi su un massimo di 10 dispositivi con la garanzia soddisfatti e rimborsati di 7 giorni.

Prova subito PIA!

Per maggiori informazioni su questo servizio economico dalle funzionalità premium, scopri cosa dicono gli esperti e gli utenti nelle loro recensioni!

8. BTGuard

Progettata appositamente per torrent

  • Profilo dedicato per torrent: no.
  • Registrazione di dati: politica di no-log rigorosa.
  • Disponibile per: Windows, macOS, Linux, Android, iOS, router e Chrome.
  • Streaming: Non è in grado di sbloccare nessuna famosa piattaforma di streaming.

BTGuard è un servizio ridotto, con server in tre soli Paesi: Canada, Singapore e Paesi Bassi. Tuttavia, la diffusione della sua rete è decente e fornisce ottime velocità per l’uso di torrent.

BTGuard adotta una solida crittografia con protocollo OpenVPN, supportando anche il PPTP. Non mantiene alcun log relativo alla connessione e all’uso della larghezza di banda.

Gli amanti della privacy dovrebbero sapere che BTGuard è registrata in Canada, quindi rientra sotto la giurisdizione dell’alleanza 14-Eyes.

Nei nostri test, BTGuard ha funzionato senza problemi con diversi client per torrent.

Grazie a prestazioni generali prive di intoppi, BTGuard merita un posto nelle nostre classifiche delle VPN più adatte a torrent. Tuttavia, consente una sola connessione per account e non offre né una prova gratuita né una garanzia soddisfatti o rimborsati, risultando un servizio tutt’altro che flessibile.

Non usare BTGuard se:

  • Stai cercando una VPN user-friendly; BTGuard non ha un’interfaccia dedicata e la sua configurazione pone più complicazioni rispetto ad altri provider di questa lista.

Vale la pena affidarsi a BTGuard? In fin dei conti, dipende sempre dalle esigenze di ciascuno. Se ciò che ti interessa principalmente è l’uso sicuro di torrent, puoi dare una chance a questa VPN.

Prova subito BTGuard!

Dai un’occhiata alle recensioni dei nostri esperti e degli utenti.

9. VyprVPN

Tariffe versatili ed elevate velocità per torrent

VyprVPN Devices
  • Profilo dedicato per torrent: no.
  • Registrazione di dati: politica di no-log rigorosa.
  • Disponibile per: Windows, macOS, Android, iOS, router, Android TV, QNAP, Blackphone e Anonabox.
  • Streaming: Netflix, Hulu e BBC.
  • Funzione di port forwarding: sì.

VyprVPN offre applicazioni intuitive, crittografia a 256 bit, protocolli multipli (incluso OpenVPN) e DNS anonimi di tipo zero-knowledge (a conoscenza zero).

Gestisce oltre 700 server di sua proprietà in più di 70 posizioni, tutti abilitati al traffico via torrent.

Si tratta di una VPN eccellente per la privacy, dato che adotta un’autentica politica di no-log. Sebbene VyprVPN operi dalla Svizzera, la sua società madre (Golden Frog) ha sede negli Stati Uniti. Sono seri riguardo alle richieste di violazione delle norme americane sui diritti d’autore: possono sospendere il tuo account di VyprVPN, se ti beccano a scaricare contenuti protetti da copyright.

In questo caso non si tratta di una violazione della privacy, in quanto VyprVPN non consegnerà alcuna informazione specifica riguardo all’utente.

Non usare VyprVPN se:

  • Stai cercando una VPN a buon mercato per un breve periodo; VyprVPN lancia ottime offerte sugli abbonamenti annuali, ma i suoi piani mensili sono relativamente costosi.

Fintanto che ti attieni all’uso legale di torrent (come dovresti), troverai in VyprVPN un servizio rapido e sicuro. Provalo su tre (Standard) o cinque (Premium) dispositivi sfruttando la garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni.

Prova subito VyprVPN!

Per maggiori informazioni, scopri cosa dicono gli utenti di VyprVPN nelle loro recensioni.

10. ZenMate

Un buon equilibrio tra velocità e sicurezza con supporto P2P

Zenmate-devices-1024x768_optimized
  • Profilo dedicato per torrent: no.
  • Registrazione di dati: politica di no-log rigorosa.
  • Disponibile per: Windows, macOS, Android, iOS, Chrome, Firefox e Opera.
  • Streaming: Netflix.
  • Funzione di port forwarding: no.

ZenMate consente le connessioni P2P su ciascuno dei suoi oltre 290 server in 30 Paesi.

ZenMate è un servizio facile da usare e la combinazione fra la crittografia AES-256 e il protocollo OpenVPN garantisce gli elevati standard di sicurezza del settore. Inoltre, ZenMate non registra alcun dato identificabile dell’utente.

Sono disponibili anche ulteriori funzioni essenziali come protezione aggiuntiva, vale a dire la protezione da DNS leak e un kill switch (solo su Windows).

ZenMate potrebbe migliorare in termini di assistenza clienti. In futuro, ci piacerebbe vedere introdotta la live chat, comunque anche con il sistema di supporto via ticket non dovrai aspettare a lungo per una risposta.

Non usare ZenMate se:

  • Desideri una VPN adatta a torrent su macOS; se da un lato ZenMate offre un’app nativa per sistemi Mac, questa manca di caratteristiche essenziali per la sicurezza (kill switch e protezione da DNS leak).

ZenMate ha molto da offrire agli utenti del sistema BitTorrent. Testala senza rischi su cinque dispositivi contemporaneamente, grazie a una settimana di prova e la garanzia soddisfatti o rimborsati di un mese.

Prova subito ZenMate!

Qui puoi trovare preziose informazioni con le recensioni di esperti e utenti.

Funzioni delle VPN a confronto

VPN Garanzia soddisfatti o rimborsati Garanzia soddisfatti o rimborsati Supporto P2P Sede Port Forwarding
ExpressVPN 30 giorni 5 Su tutti i server Isole Vergini britanniche
NordVPN 30 giorni 6 Con server dedicati Panama No
CyberGhost 45 giorni 7 Con server dedicati Romania No
Surfshark 30 giorni Illimitate Su tutti i server Isole Vergini britanniche No
PrivateVPN 30 giorni 6 Su tutti i server Svezia
IPVanish 7 giorni 10 Su tutti i server Stati Uniti No
Private Internet Access 7 giorni 10 Su tutti i server Stati Uniti
BTGuard 1 Su tutti i server Canada
VyprVPN 7 giorni 5 Su tutti i server Svizzera
ZenMate 30 giorni 5 Su tutti i server Germania No

Come abbiamo classificato e confrontato queste VPN

Nella nostra ricerca delle migliori VPN per torrent, ci siamo concentrati sui seguenti fattori:

  • Politica di no-log
  • Giurisdizione
  • Velocità
  • Supporto per connessioni P2P
  • Funzioni utili all’uso di torrent

Le migliori VPN per torrent soddisfano tutti i nostri criteri. L’uso di torrent richiede che un provider di servizi di VPN offra prestazioni eccellenti con una solida sicurezza e una privacy totale.

Abbiamo considerato anche le caratteristiche del parco server, l’usabilità, l’assistenza clienti, la generale compatibilità, i protocolli supportati e altri fattori.

A continuazione, troverai una spiegazione approfondita degli aspetti più importanti.

Politica di no-log rigorosa

Una politica di no-log verificata dovrebbe costituire una delle tue massime priorità, a prescindere dall’uso che intendi fare di una VPN. Usare il sistema torrent è certamente un’area in cui tale politica risulta imprescindibile.

Nonostante una crittografia robusta per proteggerti dagli hacker, i tuoi dati possono comunque risultare compromessi, se un provider di VPN memorizza i dettagli della tua connessione e/o delle tue abitudini di navigazione. Le VPN con comprovate politiche di no-log non raccolgono mai tali dati sensibili. Anche se ricevessero una richiesta legale per la consegna di informazioni, non avrebbero nulla da condividere.

In breve, è necessario che nella sua politica sulla privacy un servizio di VPN garantisca di non tenere in registro alcun log.

Giurisdizione

Idealmente, è desiderabile che una VPN per torrent operi da un Paese senza una sorveglianza diffusa o leggi invasive della privacy. In genere, questo significa evitare i provider con sede in un Paese che fa parte delle alleanze 5/9/14-Eyes, con alcune eccezioni.

Spiegando la situazione in termini molto semplici, la 5-Eyes Alliance per la sorveglianza è una rete di spionaggio condivisa tra Australia, Canada, Nuova Zelanda, Regno Unito e Stati Uniti. Si aggiungono poi Danimarca, Francia, Norvegia e Paesi Bassi, andando a formare la 9-Eyes. L’alleanza 14-Eyes include anche Belgio, Germania, Italia, Spagna e Svezia.

Se una VPN ha sede in uno di tali Paesi, i dati memorizzati potrebbero essere condivisi con le agenzie di sorveglianza. Per questo motivo, gran parte dei servizi orientati alla privacy sono registrati in località remote come Panama o le Isole Vergini britanniche.

Alte velocità

L’uso di torrent richiede abbondante larghezza di banda, quindi più una connessione è veloce, meglio è. Quando si utilizza una VPN, il traffico viene indirizzato attraverso un server aggiuntivo, un fattore che può influire sulla velocità.

In genere, le VPN rallentano la tua connessione; per un provider, la chiave è minimizzare tale differenza. Con servizi di VPN veloci come ExpressVPN, noterai a malapena qualsiasi cambiamento nella qualità della tua connessione.

Una VPN potrebbe persino migliorare la tua velocità generale. Per esempio, se il tuo provider di servizi internet limita la tua larghezza di banda, nascondere e criptare il tuo traffico di rete potrebbe comportare una maggiore rapidità della connessione.

Supporto per connessioni P2P

Non bastano server ottimizzati e privacy impeccabile per godere di fluidità e sicurezza nell’uso di torrent. È necessario anche un completo supporto del traffico P2P. La soluzione migliore ricade allora su una VPN che consente apertamente le connessioni P2P, per esempio ExpressVPN.

Un buon indicatore è anche il fatto che il traffico P2P sia citato nelle FAQ o nei termini d’uso del servizio di VPN.

Quando si parla di torrent, alcune VPN preferiscono mantenere un profilo basso, ma c’è anche un altro modo per identificare un servizio adatto a questo scopo.

Funzioni utili all’uso di torrent

Cerca riferimenti a funzionalità come split tunneling, proxy SOCKS5, port forwarding o kill switch.

Una VPN con tali funzioni aggiuntive è probabilmente un’opzione adatta al sistema torrent. Naturalmente, l’ideale è scegliere un servizio che sia allo stesso tempo ricco di funzionalità e trasparente.

FAQ

Usare torrent è legale nella maggior parte dei Paesi, Italia inclusa, ma si abusa spesso dei suoi numerosi benefici.

BitTorrent gode di una cattiva reputazione poiché viene utilizzato per distribuire contenuti protetti da copyright senza il consenso del proprietario. Che si tratti delle ultime uscite cinematografiche, di nuovi giochi o musica, probabilmente si può trovare il relativo torrent da qualche parte (non ti stiamo incoraggiando a cercarlo).

Esiste però un lungo elenco di utilizzi del sistema BitTorrent che sono completamente legali. Ecco alcuni esempi:

  • Distribuzione di contenuti non protetti da copyright. I torrent sono un mezzo rapido ed efficiente per condividere con tutto il mondo i contenuti che crei.
  • Download di file enormi. Dal materiale scientifico agli aggiornamenti dei giochi, passando per set di dati pubblici, qualsiasi file di grandi dimensioni può essere distribuito velocemente tramite la rete BitTorrent.
  • Ottenere le distribuzioni Linux. Il download ed uso delle distribuzioni Linux è gratuito, ma pesante; anche la versione più leggera di Ubuntu pesa circa 1 GB. Ottenere Linux via torrent è veloce e non consuma tutta la larghezza di banda.
  • Scaricare da Internet Archive. Questa organizzazione no-profit ha creato Wayback Machine, un grande archivio digitale. È consigliato usare torrent per il download di questa enorme varietà di contenuti disponibili, in quanto è veloce e consente di risparmiare larghezza di banda.

In breve, usare torrent è legale. Al pari di una VPN, il protocollo BitTorrent è uno strumento online molto utile; e sempre al pari di una VPN, noi consigliamo di utilizzarlo per scopi legali.

Qual è la migliore posizione per una VPN adatta a torrent e al traffico P2P?

Anche se l’uso di torrent è legale, alcuni Paesi hanno preso provvedimenti per contrastarlo, con l’intento di arginare la distribuzione illegale di contenuti protetti da copyright.

Si dovrebbe dunque evitare la connessione a server VPN situati in luoghi noti per chiudere i siti di torrent, come Portogallo, Italia, Malesia, Cina, Stati Uniti, Australia, Russia, Sudafrica e Lettonia.

L’ideale è scegliere un server VPN in un Paese con legislazione favorevole a torrent. Fra i Paesi che si mostrano amichevoli col P2P, troviamo Svizzera, Spagna, Polonia, Paesi Bassi e Canada.

Detto questo, ricorda comunque che non esiste una posizione VPN perfetta per l’uso di torrent.

Fintanto che ti affiderai a un provider di VPN che ha una rigorosa politica di no-log e una buona varietà di server per connessioni P2P, le cose ti andranno bene con qualunque posizione consigliata dalla tua applicazione VPN. Un consiglio: cerca server vicini alla tua posizione reale per massimizzare la velocità.

VPN gratis e a pagamento: è possibile usare torrent in sicurezza con una VPN gratuita?

Ci spiace, non ci sentiamo di consigliare alcuna VPN gratuita per torrent. Il miglior consiglio che possiamo darti è quello di evitare l’uso di torrent con le VPN gratuite, per una ragione molto semplice.

Anche se per le VPN gratuite non sborsi un centesimo, in qualche modo stai comunque pagando. A volte, in termini di scarsa velocità o larghezza di banda, ma di solito finisci per pagare in termini di privacy.

Le VPN gratuite comportano spesso gravi rischi di sicurezza e altre limitazioni. Peggio ancora, molti servizi gratis tengono in registro i tuoi dati e li vendono al miglior offerente, ovvero il prodotto sei tu.

C’è comunque da dire che non tutte le VPN gratuite sono pessime per torrent. Se proprio ci vuoi provare, ecco qualche soluzione decente.

Per concludere, le VPN a pagamento hanno da offrire molto di più. Acquistando il servizio di VPN giusto, oltre a supportare un buon provider, potrai garantirti privacy e sicurezza. Potrai anche usufruire di pregevoli funzioni, di centinaia (persino migliaia) di server affidabili e di assistenza 24/7.

Tieni conto che, acquistato con giudizio, un servizio di VPN non è poi così costoso! Il prezzo di una VPN premium può trasformarsi in qualche spicciolo, se usi il codice giusto; qui puoi trovare le migliori offerte e buoni sconto.

Esistono VPN da evitare per torrent e P2P?

Sì. Noi di vpnMentor riteniamo che una VPN non risulti adatta all’uso con torrent se sussistono queste tre condizioni:

  • La sua informativa sulla privacy non è coerente con quanto pubblicizza;
  • Il supporto per torrent/P2P non è citato in modo esplicito;
  • Non ci sono funzioni utili all’uso di torrent.

Hola è il maggior indiziato in questo caso. Anche se si definisce una VPN, il suo software si basa su connessioni P2P ad alto rischio e non offre alcuna crittografia. Inoltre, Hola è un provider noto per raccogliere e vendere i dati dell’utente. In sostanza, è il perfetto esempio di “VPN” da evitare per i torrent; e anche in generale, se si ha veramente a cuore la propria privacy.

Per conoscere gli ulteriori motivi per stare alla larga da Hola, leggi la nostra recensione approfondita.

Hotspot Shield è un’altra VPN nota per non essere adatta all’uso con torrent. Mantiene i log di connessione, non ha delle vere funzioni specifiche per torrent e non è trasparente riguardo al supporto per P2P. Anche se in generale Hotspot Shield rappresenta una buona alternativa per lo streaming e la protezione di ogni giorno, non dovrebbe essere la prima scelta per l’uso di torrent.

Dai un’occhiata alla nostra recensione completa di Hotspot Shield per scoprire i punti forti di questa VPN.

Popcorn Time e Kodi sono legati ai torrent?

Anche se Kodi e Popcorn Time sono dei lettori multimediali, si distinguono dai software tradizionali perché usano i torrent per lo streaming dei contenuti.

Certo, non stai scaricando direttamente da un tracker di torrent, ma tecnicamente stai comunque realizzando un processo di download e upload. Potresti dunque finire nei guai, se guardi contenuti protetti da copyright.

Siccome Kodi, Popcorn Time, Acestreams e altri servizi simili sono basati sul P2P, comportano le minacce alla sicurezza tipiche del P2P, come l’esposizione e la condivisione del tuo indirizzo IP con potenziali hacker. È dunque buona idea dotarsi di una valida VPN per Kodi o Popcorn Time.

Il port forwarding è importante per l’uso di torrent?

Il port forwarding è un tema caldo nei circoli del torrent. La maggior parte dei provider di VPN non offre questa funzione, ma per alcuni utenti fa la differenza.

In breve, il port forwarding (nel contesto dei torrent) consente di usare una porta specifica per il traffico P2P. Questa porta viene normalmente assegnata dal proprio provider di VPN. Il principale vantaggio del port forwarding è la possibilità di bypassare i firewall e migliorare il numero di peer su una rete P2P; in altre parole, avere sessioni d’uso di torrent più veloci ed efficienti.

I servizi che si oppongono al port forwarding generano una certa preoccupazione riguardo alla privacy. Infatti, con un numero limitato di porte può risultare più facile tracciare le attività svolte con torrent, risalendo agli utenti.

Si tratta di un tema complesso, con argomenti validi da entrambe le parti. Per l’utente medio, il port forwarding non fa davvero alcuna differenza.

Aspetta! NordVPN offre il 70% di sconto sulle sue VPN!