Le 10 migliori VPN per l’uso di torrent sicuro in Italia nel 2020

Indice

L’uso di torrent e delle reti P2P suona come un’attività naturale per le VPN, giusto? Ebbene, ho testato 300 VPN e ho scoperto che gran parte di esse mette a rischio la tua privacy, ti espone agli hacker o rallenta troppo la tua velocità.

Dopo mesi di test, ho trovato che solo 10 VPN sono sufficientemente veloci, stabili e avanzate per l’uso di torrent. La mia scelta migliore è NordVPN perché ha un sacco di funzioni dedicate al P2P, che garantiscono velocità di download stabili ed elevate, nonché sicurezza e anonimato in Italia.

Sei di fretta? Ecco le migliori VPN per torrent
  1. NordVPN – Combina le velocità più elevate del settore con un’enorme infrastruttura dedicata al P2P e una navigazione a prova di tracciamento.
  2. ExpressVPN – Ha mostrato grandi velocità, un buon supporto P2P e funzioni di sicurezza avanzate ideali per gli utenti molto assidui.
  3. CyberGhost – VPN user-friendly ideale per principianti, con un profilo dedicato per torrent a garanzia di affidabilità.
  4. Surfshark – Livelli extra di privacy e connessioni simultanee illimitate, ideali per gli utenti multidispositivo.
  5. Private Internet Access – Una VPN in rapida crescita con una ben collaudata tecnologia di blocco degli ISP e vari protocolli di sicurezza.

Altre cinque VPN premium per torrent | La nostra metodologia di ricerca sulle VPN | Domande frequenti – FAQ

Ottieni subito la migliore VPN per torrent!

Cosa rende le VPN un must per torrent?

Quando usi un client torrent non protetto, chiunque può vedere il tuo indirizzo IP. Questo rende molto facile identificarti e trovare la tua reale posizione, rendendoti quindi vulnerabile agli hacker e ai ladri di identità.

Dato che il tuo traffico risulta visibile, gli hacker possono anche intercettare i tuoi download, infettare con malware il tuo dispositivo e rubare le tue informazioni personali. Allo stesso modo, se rileva che usi torrent, il tuo provider di servizi internet (ISP) può facilmente bloccare o strozzare la tua connessione. Peggio ancora, potresti incorrere in sanzioni, se scarichi accidentalmente un file protetto da copyright in Italia.

Pertanto, hai bisogno di una VPN per mascherare il tuo IP e criptare la tua attività P2P, instradandola attraverso uno speciale server remoto protetto, in modo da assicurarti di essere completamente anonimo e sicuro. Si tratta di un metodo legale, semplice e intelligente per continuare a godersi torrent in Italia.

Le migliori VPN per torrent – Analisi completa (aggiornata a September 2020)

Una VPN affidabile, sicura e veloce che supporti anche la condivisione P2P non è facile da trovare, soprattutto se non sai esattamente cosa cercare. Dopo mesi di ricerche e test su oltre 300 VPN premium, ho rilevato che la maggior parte delle VPN mette a rischio la tua privacy oppure incide negativamente sulla velocità di download, se non addirittura entrambe le cose. Perché? In alcuni casi, questo è dovuto a una tecnologia di livello scadente, mentre altri servizi ti rallentano di proposito per mantenerti dentro una larghezza di banda limitata. Tuttavia, per usare torrent in Italia fanno eccezione queste 10 migliori VPN, le uniche che sono riuscite a superare tutti i miei test.

1. NordVPN – Velocità imbattibili e affidabilità con torrent

Small assortment of technological devices compatible with NordVPN.

  • Più di 4700 server dedicati, ottimizzati per il P2P.
  • Larghezza di banda e dati senza limiti.
  • Crittografia di fascia alta per evitare il tracciamento.
  • Rigorosa politica di no-log per maggiore privacy.
  • Proxy SOCKS5 per velocità e sicurezza migliori.
  • È efficace con: BitTorrent, uTorrent, Vuze, qBittorrent, Deluge, Transmission e Tixati.
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, macOS, Chrome, Linux, Firefox e router.
Aggiornamento: il piano biennale di NordVPN è ora disponibile con lo stesso sconto del 70% del piano triennale. Stesso sconto, minore tempo di impegno. Qui puoi ottenere l’offerta.

NordVPN offre il miglior rapporto qualità-prezzo ed è riuscita a conquistare il primo posto in ogni test che ho eseguito. È veloce come un fulmine, ha una sicurezza a prova di proiettile ed è incredibilmente facile da usare; l’intero processo di installazione mi ha portato via meno di tre minuti.

È particolarmente utile per l’uso di torrent, grazie ai suoi server specializzati per connessioni P2P, oltre 4700 in più di 40 Paesi.

Ho utilizzato lo strumento di selezione automatica del server P2P, che mi ha collegato al migliore disponibile in base alla mia posizione. Con tale server, ho registrato una velocità molto elevata, 52,76 Mbps, pari a un calo solo del 5,3% rispetto alla mia velocità di base. Questi server sono appositamente configurati per offrire velocità più elevate per l’uso di torrent e per bloccare lo spionaggio realizzato dagli ISP e dagli hacker negli ambienti P2P.

Connessione Ping Velocità di download Velocità di upload
Velocità di base in GB 11 ms 55,73 Mbps 11,88 Mbps
Scelta server P2P automatica in GB 10 ms 52,76 Mbps 11,30 Mbps
Connessione manuale a server P2P in GB 16 ms 48,63 Mbps 11,06 Mbps
Scelta server P2P automatica negli USA 154 ms 47,58 Mbps 11,22 Mbps
Connessione manuale a server P2P negli USA 234 ms 32,11 Mbps 10,89 Mbps
Scelta server P2P automatica in AU 487 ms 39,40 Mbps 9,27 Mbps

Ho provato una località nel Regno Unito e una negli Stati Uniti, senza rilevare cali di prestazioni. La mia velocità è diminuita solo del 9,8% quando mi sono collegato negli Stati Uniti; impressionante. Anche la velocità di upload si è mantenuta costante, a beneficio dell’attività di seeding. Utilizzando questa VPN, il mio ISP non è riuscito a rilevare la mia attività P2P per rallentarmi come fa di solito.

La sicurezza di NordVPN non è seconda a nessun altro servizio, mantenendoti completamente anonimo durante il seeding dei file. Offre inoltre la crittografia AES a 256 bit, che nasconde i tuoi dati e la tua posizione, impedendo a chiunque di accedere alle tue informazioni.

C’è anche una protezione contro le perdite di DNS e IP, che mette in sicurezza la tua connessione e previene eventuali perdite accidentali che potrebbero esporre i tuoi download o il tuo indirizzo IP reale. Ho eseguito diversi test di tenuta mentre ero connesso a vari server del Regno Unito, degli Stati Uniti e del Canada e non ho rilevato alcuna perdita.

NordVPN ha sede a Panama, un Paese rispettoso della privacy, quindi non è sottoposta ad alcun obbligo di consegnare i tuoi dati al governo. Dopo ulteriori indagini, posso confermare che adotta una rigorosa politica di no-log, quindi non c’è alcun rischio che il tuo ISP possa vedere il tuo traffico con torrent.

Dispone anche di un kill switch automatico, funzione che mette temporaneamente in pausa i download se per qualche ragione si interrompe la connessione VPN. Evita così che dalla tua rete filtrino dei dati non criptati, in modo che nessuno sappia cosa stai facendo, tenendoti al sicuro fino al ripristino della connessione protetta.

È disponibile anche il proxy SOCKS5 per ottenere velocità ancora più elevate durante l’uso di torrent. Quando l’ho testato, ha aumentato la mia velocità di download del 12% rispetto al protocollo OpenVPN. Giusto un avvertimento: per la massima sicurezza, assicurati di usarlo con la VPN attiva, in quanto il proxy stesso non è criptato.

Con un solo abbonamento ottieni sei connessioni simultanee, vale a dire che potrai avviare il file sharing P2P su più dispositivi contemporaneamente. Se hai bisogno di aiuto per configurare il tuo client di torrent, c’è anche una live chat attiva 24/7. Ho trovato gli agenti molto utili mentre ero alle prese con la configurazione di NordVPN con Vuze.

NordVPN ha un solo svantaggio: non supporta PayPal. Offre comunque una propria piattaforma di pagamento sicura e supporta Bitcoin e altre criptovalute (che ti danno più anonimato di PayPal).

Puoi usare la sua garanzia soddisfatti o rimborsati fino a 30 giorni per testare la VPN in prima persona.

Vuoi maggiori informazioni? Leggi la nostra recensione di NordVPN per scoprire i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Ottieni uno sconto sul tuo abbonamento

Prova subito NordVPN!

2. ExpressVPN – La migliore per il file sharing P2P ovunque

Small assortment of technological devices compatible with ExpressVPN.

  • Torrent supportato su ciascuno degli oltre 3000 server disponibili.
  • Velocità incredibili per download più rapidi.
  • Crittografia a 256 bit e kill switch automatico.
  • Politica di no-log rigorosa per una privacy elevata.
  • Protocolli con Perfect Forward Secrecy per garantire l’anonimato.
  • Supporta fino a cinque dispositivi connessi contemporaneamente.
  • È efficace con: uTorrent, BitTorrent, Deluge, Vuze, qBittorrent, BitComet e WebTorrent.
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, macOS, Chrome, Linux, Firefox e router.
L’ultima offerta di ExpressVPN September 2020: Ottieni 3 mesi completamente gratuiti sul tuo abbonamento annuale con questa offerta! Non si sa quando questa offerta terminerà, quindi è meglio controllare la pagina delle offerte per scoprire se è ancora disponibile.

ExpressVPN è una VPN affidabile che gode di un’ottima reputazione per le sue velocità costantemente elevate. I miei test approfonditi mostrano che compie il suo dovere in ogni ambito, che si tratti di sicurezza, della rete di server o del servizio clienti.

A differenza di NordVPN e i suoi server dedicati per connessioni P2P, ExpressVPN supporta l’uso di torrent su tutta la sua rete, composta da oltre 3000 server in 94 Paesi. Mette inoltre a disposizione una larghezza di banda e dati illimitati, in modo da poter scaricare quanto vuoi ad alte velocità.

Ho utilizzato la funzione Smart Location per trovare il server migliore in base alla mia posizione e la velocità non è mai scesa al di sotto di 51 Mbps, un valore incredibilmente elevato. Tuttavia me lo aspettavo, considerato che i dati non avevano un viaggio molto lungo da fare. Così, ho testato anche i suoi server internazionali. Eccone un riassunto schematico:

Connessione Ping Velocità di download Velocità di upload
Velocità di base su server in GB 11 ms 55,73 Mbps 11,88 Mbps
Scelta server P2P automatica in GB 13 ms 51,70 Mbps 11,08 Mbps
Connessione manuale a server P2P in GB 13 ms 51,64 Mbps 10,55 Mbps
Scelta server P2P automatica negli USA 148 ms 44,83 Mbps 7,09 Mbps
Connessione manuale a server P2P negli USA 103 ms 39,85 Mbps 9,75 Mbps
Scelta server P2P automatica in AU 287 ms 36,97 Mbps 6,44 Mbps

Ogni server che ho testato ha fornito velocità incredibilmente elevate. Persino con i suoi server in Australia ho registrato solo un calo del 33%, nonostante i dati abbiano dovuto attraversare tutto il pianeta.

Le politiche di sicurezza di ExpressVPN sono impeccabili. Ha sede alle Isole Vergini britanniche, al di fuori della zona di spionaggio governativo della 14-Eyes Alliance. In combinazione con la sua rigorosa garanzia di zero-log (ho controllato tre volte), questa posizione implica che con ExpressVPN otterrai una privacy totale. Infatti, non conserva alcun log identificativo, quindi nessuno potrà controllare la tua attività via torrent, neppure il tuo ISP. Inoltre, i miei test hanno dimostrato che il mio ISP non è stato in grado di rallentarmi mentre scaricavo dei file di grandi dimensioni.

ExpressVPN fa uso dell’inviolabile crittografia AES a 256 bit, che cela la tua posizione reale e mantiene la tua attività invisibile ad ogni occhio indiscreto. È una delle poche VPN che ho testato che utilizza la Perfect Forward Secrecy come impostazione predefinita.

Il sistema chiamato “Perfect Forward Secrecy” ti assegna una nuova chiave di cifratura dinamica ad ogni sessione, oppure ogni 60 minuti sulle connessioni di lunga durata. Pertanto, anche se il tuo dispositivo risultasse in qualche modo compromesso, l’aggressore non potrebbe decodificare i dati trasmessi durante le sessioni precedenti. Per un utente standard, questo potrebbe sembrare eccessivo, ma offre realmente un grande valore per tutti. Infatti, i criminali informatici cercano di usare i dispositivi hackerati per inserirsi nelle reti aziendali, dove si trova il denaro vero. Questo strumento rende vani i loro attacchi, evitandoti importanti complicazioni sul lavoro.

Ottieni anche un’impostazione chiamata Network Lock, che non è altro che il kill switch di ExpressVPN. Durante i miei test ha funzionato perfettamente, evitando che il mio indirizzo IP filtrasse online quando ho interrotto la mia connessione VPN. Inoltre, ha bloccato il mio download via BitTorrent finché non mi sono ricollegato a un altro server.

L’applicazione consente di scegliere tra una varietà di protocolli, tra cui OpenVPN UDP/TCP, consigliato per godere della massima sicurezza e velocità mentre condividi file via torrent. Nei test ha funzionato sempre alla grande, con download completati in meno di cinque minuti.

Le intuitive app di ExpressVPN non ti daranno alcun problema; le ho trovate facili da usare sia su mobile che su desktop. In ogni caso, trovi l’assistenza prontamente disponibile tramite una live chat attiva 24/7. Quando ho testato il supporto in tempo reale, ho ricevuto una risposta utile e rapida: hanno soddisfatto ogni mia richiesta nel giro di tre minuti.

Puoi utilizzare ExpressVPN su cinque dispositivi contemporaneamente. Inoltre, se vuoi testarla senza rischi, c’è una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni.

ExpressVPN non presenta praticamente alcun difetto, tranne il fatto che le app per dispositivi mobili non includono tutte le caratteristiche del servizio (ma consentono comunque un uso di torrent sicuro e veloce) e che il suo prezzo di base è un po’ più alto rispetto alla concorrenza.

Vuoi maggiori informazioni? Leggi la nostra recensione di ExpressVPN per conoscere i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Ottieni un nuovo abbonamento a prezzo scontato

Prova subito ExpressVPN!

3. CyberGhost – La migliore per i neofiti delle VPN

Small assortment of technological devices compatible with CyberGhost.

  • 80 server dedicati per connessioni P2P.
  • Velocità elevate e costanti.
  • Incredibilmente facile da usare.
  • Crittografia AES a 256 bit e molteplici protocolli di sicurezza.
  • Protezione dalle perdite di DNS e IPv6.
  • Blocco degli annunci e anti-malware.
  • È efficace con: Vuze, Deluge, BitTorrent, uTorrent, qBittorrent, Popcorn Time e BitLord.
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, macOS, Chrome, Linux, Firefox e router.

CyberGhost è un servizio incentrato sull’usabilità e sulla massima protezione, quindi lo consiglio se sei nuovo nel mondo delle VPN. A prescindere dal tipo di test a cui sottopongo CyberGhost, la trovo sempre una delle VPN più user-friendly, che si tratti di streaming, navigazione o condivisione P2P.

Le app sono dotate di menu semplici con facile accesso a un profilo dedicato al P2P, anche se è possibile usare torrent solo dal computer, non via mobile. È disponibile un elenco di 80 server abilitati al P2P, che include località come il Regno Unito, i Paesi Bassi, gli Stati Uniti e la Norvegia. Ho trovato particolarmente utili le informazioni sulla distanza e sul carico, così puoi scegliere il server in base all’affollamento e alla tua posizione per ottenere le migliori prestazioni.

CyberGhost è veloce. Ho ottenuto le migliori prestazioni quando mi sono connesso a un server vicino alla mia posizione reale. Non è veloce come altri provider di questa lista, ma è comunque affidabile. Consiglierei però di fidarsi dell’algoritmo dell’app, dato che in genere i server selezionati automaticamente mi hanno fornito performance più elevate.

Connessione Ping Velocità di download Velocità di upload
Velocità di base su server in GB 11 ms 55,73 Mbps 11,88 Mbps
Scelta server P2P automatica in GB 17 ms 37,53 Mbps 10,95 Mbps
Connessione manuale a server P2P in GB 11 ms 17,90 Mbps 10,85 Mbps
Scelta server P2P automatica negli USA 191 ms 10,18 Mbps 8,19 Mbps
Connessione manuale a server P2P negli USA 151 ms 20,61 Mbps 10,51 Mbps
Scelta server P2P automatica in AU 510 ms 6,72 Mbps 2,55 Mbps

Negli Stati Uniti la mia velocità è scesa dell’80%. Ho potuto comunque scaricare file senza problemi, ma ci ha messo il 20% di tempo in più rispetto ad altri provider. Quando mi sono connesso in Australia, la velocità è scesa ancora di più, arrivando a soli 7,72 Mbps. La condivisione P2P non è risultata impossibile, però l’enorme album di foto che ho condiviso è rimasto fermo al 53% per alcuni minuti, prima di riprendersi.

CyberGhost ti protegge con una crittografia AES a 256 bit estremamente sicura e puoi anche scegliere fra vari protocolli di cifratura. Non ho trovato il proxy SOCKS5 nella lista, ma offre OpenVPN, IKEv2 e L2TP, con grande facilità di selezione dal menu delle impostazioni.

C’è anche un kill switch per proteggere il tuo traffico P2P in caso di caduta della connessione. La protezione contro le perdite di DNS e IPv6 aggiunge ulteriore sicurezza. I miei test di tenuta hanno dimostrato che CyberGhost blocca ogni richiesta IPv6 e cela in modo sicuro le richieste DNS.

Per domande in merito a qualsiasi problema con CyberGhost, puoi contare sul suo servizio di assistenza tramite live chat. Non si sono fatti attendere più di due minuti per darmi una risposta.

Abbonandoti ottieni 7 collegamenti simultanei e una garanzia soddisfatti o rimborsati di 45 giorni, quindi puoi fare tanti test senza rischi. Ho notato però che la garanzia di rimborso a 45 giorni è solo per i piani superiori a 6 mesi; quindi, se vuoi sfruttarla al meglio, sottoscrivi un piano almeno di tale durata. Il piano mensile, infatti, ha una garanzia solo di 14 giorni.

Pur essendo una delle VPN migliori, CyberGhost presenta alcune limitazioni quando si tratta di operare in Paesi con restrizioni online elevate. Ad esempio, in Cina è bloccata e non si può usare. A parte questo, si dimostra affidabile e ideale per gli utenti di ogni altra località.

Vuoi maggiori informazioni? Leggi la nostra recensione di CyberGhost per conoscere i risultati completi delle nostre ricerche e test.

Approfitta di questa offerta limitata

Prova subito CyberGhost!

4. Surfshark – La migliore per torrent in Paesi restrittivi

Small assortment of technological devices compatible with Surfshark.

  • Condivisione P2P su tutti gli oltre 1700 server disponibili.
  • Download a velocità elevate e costanti.
  • Crittografia AES a 256 bit e politica di no-log.
  • Kill switch automatico.
  • Doppia cifratura MultiHop per ulteriore protezione.
  • Funzione Whitelister (split tunneling) per flessibilità nella navigazione.
  • Modalità NoBorders per bypassare anche i geoblocchi più difficili e la censura.
  • È efficace con: uTorrent, BitTorrent, qBittorrent, Vuze, Deluge, BitLord ed eMule.
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, macOS, Chrome, Linux, Firefox e router.

Surfshark dispone di una rete di server veloci e affidabili in continua crescita; ha aggiunto oltre 700 server da quando l’ho testata un paio di mesi fa. Le sue app sono piene di funzionalità aggiuntive per la privacy, che garantiscono di non essere rilevati neppure in Paesi con forti restrizioni digitali come Cina, Russia e Vietnam.

Si può usare torrent su ciascuno degli oltre 1700 server di Surfshark, quindi non sarai limitato a posizioni specifiche. Tutti i server sono ottimizzati per il file sharing P2P, con velocità affidabili ed elevate. Dal Regno Unito agli Stati Uniti, ho rilevato un calo di velocità solo del 4,4%, inferiore a quanto avrei registrato sul Wi-Fi di casa durante le ore di punta, anche senza usare una VPN; semplicemente perché il mio ISP non ha potuto rallentarmi.

Connessione Ping Velocità di download Velocità di upload
Velocità di base su server in GB 11 ms 55,73 Mbps 11,88 Mbps
Scelta server P2P automatica in GB 16 ms 48,52 Mbps 11,14 Mbps
Connessione manuale a server P2P in GB 22 ms 53,18 Mbps 11,17 Mbps
Scelta server P2P automatica negli USA 149 ms 53,26 Mbps 10,96 Mbps
Scelta server P2P automatica negli USA 201 ms 47,78 Mbps 7,46 Mbps
Scelta server P2P automatica in AU 281 ms 36,71 Mbps 7,17 Mbps
Scelta server P2P automatica in Canada 145 ms 46,80 Mbps 7,03 Mbps
Scelta server P2P automatica nei Paesi Bassi 56 ms 42,13 Mbps 11,09 Mbps

A completare l’eccellente set di sicurezza di Surfshark, troviamo la crittografia AES a 256 bit, il supporto per OpenVPN e un kill switch. Tutto ciò protegge la tua attività via torrent e la tua posizione dagli occhi indiscreti, che non avranno possibilità di intercettare il tuo traffico. Inoltre, se per qualche motivo dovesse interrompersi la connessione, resti comunque protetto, poiché il kill switch mette in pausa i download finché non viene ristabilito un collegamento sicuro. Ho apprezzato vedere che non è ricominciato tutto da capo, ma ha ripreso da dove si era interrotto.

L’informativa sulla privacy di Surfshark assicura che non conserva alcun log. Come ExpressVPN, anche Surfshark ha sede alle Isole Vergini britanniche. Pertanto, nessuno può identificarti, dato che la VPN non registra proprio nulla di concreto.

Surfshark offre anche la funzione NoBorders, che la rende ideale per l’uso di torrent in località con rigide restrizioni come la Cina, evitando che la VPN sia rilevata dai sistemi governativi. I nostri esperti in Cina hanno avuto facile accesso a BitTorrent e ad altri software con Surfshark.

Puoi utilizzare anche la funzione MultiHop, che consente di connettersi a più posizioni contemporaneamente. Rende quindi difficile che qualcuno possa capire da dove proviene il tuo traffico, dato che viene instradato attraverso due server diversi; un ottimo modo per restare fuori dai radar. Ha rallentato leggermente la velocità dei miei download, ma niente di frustrante.

Con MultiHop ancora attivo, ho utilizzato la funzione Whitelister per cercare di migliorare la mia velocità di download. Ho instradato solo il traffico di torrent attraverso la VPN, in modo da risparmiare larghezza di banda: la mia velocità di download è aumentata da 47,78 Mbps a 52 Mbps.

Un consiglio: ricorda che tutto ciò che lasci fuori dalla tua connessione VPN non viene criptato e utilizza il tuo vero indirizzo IP. Potrai usare allo stesso tempo le tue app con una connessione locale, ma in tal modo non saranno protette.

CleanWeb, il suo blocco degli annunci nonché protezione anti-malware, ha bloccato tutte le pubblicità del mio sito preferito per la ricerca di torrent. Mi ha anche avvertito che stavo per accedere a un sito web sospetto. Comunque, non pensare di abbandonare l’antivirus, poiché CleanWeb non può certo bloccare torrent e file dannosi.  Sono disponibili i proxy SOCKS5 per prestazioni migliorate; ho trovato molto facile attivarli all’interno dell’applicazione.

Surfshark offre un altro grande vantaggio, le connessioni simultanee illimitate. Risulta quindi perfetta se hai un sacco di dispositivi o se vuoi estendere l’uso sicuro di torrent anche ad amici e parenti. C’è anche una garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati per provare il servizio senza rischi.

Vuoi maggiori informazioni? Leggi la nostra recensione di Surfshark per conoscere i risultati completi delle nostre ricerche e test.

Scopri quanto puoi risparmiare sul piano biennale

Prova subito Surfshark!

5. Private Internet Access – Port Forwarding per il seeding ad alte prestazioni

Small assortment of technological devices compatible with Private Internet Access.

  • Oltre 3300 server per l’uso di torrent.
  • Crittografia avanzata e politica di no-log.
  • Protezione contro le perdite di DNS per evitare fughe di dati personali.
  • Proxy SOCKS5 integrato per una maggiore protezione della privacy.
  • Funzione di port forwarding per velocità più elevate con torrent.
  • Kill switch automatico per prevenire perdite di dati.
  • È efficace con: Popcorn Time, Vuze, Deluge, eMule, BitTorrent, qBittorrent e BitLord.
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, macOS, Chrome, Linux, Firefox e router.

Private Internet Access (PIA) mi stupisce sempre per la sua rete di server in rapida crescita e le sue funzionalità premium a un prezzo accessibile.

Una delle cose migliori di PIA è che offre il port forwarding, un vero must se il tuo ISP blocca il traffico di torrent in entrata. Inoltre, alcuni client di torrent richiedono all’utente di abilitare questa funzione. In generale, è facile trovarla nel menu impostazioni dell’app e può anche incrementare la velocità del sistema torrent.

Puoi usare uno qualsiasi degli oltre 3300 server di PIA presenti in 45 Paesi per avviare la condivisione P2P. Abbiamo provato tanti server in tutto il mondo ricevendo prestazioni affidabili, anche se le velocità risultavano un po’ instabili nei periodi di punta. Tuttavia, se riesci a evitare i picchi di traffico serali intorno alle 18:00, godrai di connessioni stabili che consentono upload e download rapidi. La larghezza di banda e i dati non presentano limitazioni, quindi non verrai mai sbattuto fuori a metà download per aver raggiunto qualche tetto massimo di utilizzo della VPN.

Connessione Ping Velocità di download Velocità di upload
Velocità di base in GB 11 ms 55,73 Mbps 11,88 Mbps
Scelta server P2P automatica in GB 38 ms 42,34 Mbps 9,76 Mbps
Connessione manuale a server P2P in GB 44 ms 43,23 Mbps 9,89 Mbps
Scelta server P2P automatica negli USA 203 ms 22,14 Mbps 5,75 Mbps
Connessione manuale a server P2P negli USA 215 ms 19,87 Mbps 4,68 Mbps
Scelta server P2P automatica in AU 334 ms 12,96 Mbps 1,43 Mbps

PIA offre eccellenti caratteristiche di sicurezza, tra cui la crittografia AES a 256 bit, la protezione su Wi-Fi e una politica di zero-log. Anche se ha sede negli Stati Uniti, non conserva alcun log con dati identificativi dell’utente, quindi la tua privacy non verrà compromessa.

Ho scoperto che l’app di PIA offre una varietà di protocolli di sicurezza, tra cui il mio preferito: OpenVPN. È disponibile anche un proxy SOCKS5, che mi ha aiutato a bypassare la latenza della connessione nei periodi di punta.

Apprezzo anche che PIA includa un blocco degli annunci e dei malware, oltre a un kill switch e alla protezione contro le perdite dei DNS. Ho rilevato alcune interruzioni della mia connessione VPN e una volta mi ha persino cacciato dal server a cui ero collegato. È stato piuttosto fastidioso, ma almeno il kill switch ha messo in pausa la mia attività di download fino a quando non ho potuto ristabilire una connessione sicura.

È possibile usare torrent su 10 dispositivi contemporaneamente, quindi PIA offre un ottimo rapporto qualità-prezzo. C’è anche una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni, se vuoi provarla senza correre rischi.

Vuoi maggiori informazioni? Leggi la nostra recensione di PIA per scoprire i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Risparmia alla grande con questa offerta esclusiva

Prova subito Private Internet Access!

Small assortment of technological devices compatible with PrivateVPN.

  • Oltre 150 server P2P.
  • Connessioni stabili e download rapidi.
  • Funzione di port forwarding che aumenta la velocità della connessione.
  • Crittografia di alto livello e kill switch.
  • Protezione dalle perdite di DNS e IPv6 per tutelare la privacy.
  • Protocolli di sicurezza multipli per una protezione personalizzata.
  • È efficace con: BitTorrent, uTorrent, Deluge, WebTorrent, BitLord, BitComet e Transmission.
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, macOS, Chrome, Linux, Firefox e router.

PrivateVPN è una VPN di dimensione minori, però offre una sicurezza di fascia alta e connessioni affidabili per ogni attività online. Abbiamo testato PrivateVPN migliaia di volte per lo streaming, il gaming e la condivisione P2P ed è sempre sullo stesso piano delle migliori.

PrivateVPN ti offre 150 server P2P-friendly per condividere i tuoi file. Sono server veloci a connettersi, quindi il file sharing inizierà in un lampo.

Non è rapida quanto NordVPN o ExpressVPN, ma è comunque affidabile e veloce, considerando la rete relativamente piccola di server disponibili. Fornisce una larghezza di banda illimitata senza strozzature, quindi non subirai alcun calo deliberato della velocità mentre scarichi file di grandi dimensioni.

Le mie connessioni rimanevano stabili, però ho notato che i download richiedevano molto più tempo sui server internazionali. È normale che ci voglia un po’ di più, ma la velocità di download è scesa del 78% quando mi sono connesso a un server negli Stati Uniti e di un ulteriore 48% in Australia. Effettuata la connessione a un server locale, i miei download sono stati molto più rapidi.

PrivateVPN utilizza anche il port forwarding, che offre maggiore velocità e un uso di torrent più efficiente.

Tuttavia, questa funzione non è stata granché facile da impostare ed è necessario configurarla manualmente. Se sei un principiante, potresti aver bisogno del suo supporto tramite live chat per farti guidare lungo tutto il processo.

PrivateVPN ha sede in Svezia e inizialmente questo ha sollevato certe preoccupazioni durante i test, in quanto è un Paese che partecipa alla sorveglianza online della 14-Eyes Alliance. Tuttavia, PrivateVPN adotta una rigida politica di zero-log e la Svezia è nota per le sue robuste norme sulla privacy; pertanto, non dovrai preoccuparti dell’esposizione della tua attività online.

Protegge le sessioni di file sharing con un kill switch, una crittografia avanzata e la protezione dalle perdite di DNS e IPv6. I risultati dei test di tenuta parlano chiaro: quando ho interrotto la connessione VPN per far scattare il kill switch, i miei download si sono fermati immediatamente.

L’app dispone di diversi protocolli di sicurezza. Mentre stavo condividendo file in P2P, ho usato OpenVPN, però puoi selezionare anche L2TP, IKEv2 e IPSec. È disponibile anche il protocollo PPTP. Io consiglio di mantenere OpenVPN, poiché offre il giusto livello di privacy e di velocità.

Con PrivateVPN, potrai fare affidamento su applicazioni semplici e ben progettate, in grado di offrire un’esperienza con torrent priva di problemi.

Vuoi maggiori informazioni? Leggi la nostra recensione di PrivateVPN per scoprire i risultati completi delle nostre ricerche e test.

Paga meno usufruendo di questi sconti

Prova subito PrivateVPN!

Small assortment of technological devices compatible with VyprVPN.

  • Condivisione P2P su tutti gli oltre 700 server disponibili.
  • Protocollo di sicurezza Chameleon per Paesi con restrizioni.
  • Velocità affidabili per download rapidi.
  • Crittografia di alto livello e politica di no-log rigorosa.
  • Cinque connessioni simultanee.
  • È efficace con: BitTorrent, uTorrent, qBittorrent, BitLord, Transmission, Deluge e Popcorn Time.
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, macOS, Chrome, Linux, Firefox e router.

VyprVPN è una VPN super riservata che ha progettato un proprio protocollo di sicurezza in grado di abbattere i geoblocchi e di fornire velocità elevate. Risulta quindi perfetta se i siti di torrent come The Pirate Bay vengono bloccati dal governo o dal tuo ISP.

Ogni volta che la metto alla prova, VyprVPN offre sempre prestazioni eccezionali in quelle attività che richiedono velocità elevate.

Ha una rete di oltre 700 server e consentono tutti il traffico di torrent. Ho provato dei server nel Regno Unito, in Germania, negli Stati Uniti e in Australia, scaricando con successo file a notevole velocità.

Durante i miei test, ho scoperto che i server di VyprVPN sono tutti di sua proprietà. Pertanto, gestisce autonomamente ogni tua richiesta DNS, riducendo significativamente il rischio di attacchi man-in-the-middle. I server di proprietà di terze parti potrebbero non disporre dello stesso livello di sicurezza, con il rischio che espongano la tua attività al provider di servizi internet, agli hacker o a chiunque altro stia guardando. Questo rischio non sussiste con VyprVPN, che ha superato pienamente tutti i miei test di perdita dei DNS.

Il protocollo Chameleon di VyprVPN consente di usare torrent in Paesi con restrizioni elevate. Utilizza delle tecniche di offuscamento che consentono di criptare i metadati di OpenVPN, in modo che le agenzie di sorveglianza non possano rilevare che stai usando una VPN. Il nostro team ha provato ad accedere a BitTorrent dalla Cina e VyprVPN ha superato agevolmente il Great Firewall governativo.

Il protocollo Chameleon fa il suo dovere anche in termini di velocità. In cambio della maggiore sicurezza, mi aspettavo di dover sacrificare un po’ la rapidità di download, ma non ho rilevato alcun calo di velocità. Il nostro team ha testato a fondo più di 535 server e non abbiamo riscontrato quasi nessun ritardo della connessione.

VyprVPN offre un’autentica politica di no-log, quindi non conserva alcuna traccia delle tue attività P2P o dei tuoi dati personali. Tuttavia, ho esaminato la sua informativa sulla privacy e ho trovato qualcosa di cui dovresti essere consapevole: sebbene operi dalla Svizzera, la società madre di VyprVPN, Golden Frog, ha sede negli Stati Uniti.

È una cosa seria poiché può implicare azioni connesse alla violazione delle norme americane sui diritti d’autore; se il titolare di un copyright ti denuncia per aver scaricato illegalmente del materiale, finirai per essere bloccato. Comunque, grazie alla sua sicurezza ermetica, non c’è possibilità che un soggetto terzo riesca a risalire a te a partire dalla tua attività online. Avrebbe quindi bisogno di scoprire la tua identità in altro modo. Ci potrebbe riuscire? Secondo me, no.

Ho trovato l’app facile da usare e incredibilmente intuitiva, dotata inoltre di una crittografia avanzata e di un kill switch. Offre anche cinque collegamenti simultanei e una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni.

Vuoi maggiori informazioni? Leggi la nostra recensione di VyprVPN per conoscere i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Iscriviti per 2 anni e ottieni un gran risparmio

Prova subito VyprVPN!

hidemyass devices

  • 8 server ottimizzati per il P2P.
  • Eccellente livello di velocità.
  • Crittografia di livello militare e protezione contro le perdite di DNS.
  • Kill switch intelligente.
  • Selezione di protocolli sicuri.
  • È efficace con: BitTorrent, uTorrent, BitLord, Deluge, Popcorn Time
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, macOS, Chrome, Linux, Firefox e router.

HMA ha una rete di grandi dimensioni, velocità elevate e una sicurezza robusta. Ha sempre mostrato notevoli capacità di geo-spoofing nei nostri test.

Dispone di una rete globale di oltre 1000 server in più di 190 Paesi, ma solo otto di questi server sono ottimizzati per le connessioni P2P.

I server P2P sono posizionati in Francia, Germania, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Regno Unito e Stati Uniti. Non mi hanno dato problemi di connessione, bensì velocità più che adeguate per le attività di seeding e leeching.

Tuttavia, durante i picchi di traffico c’è stato un significativo calo di velocità, cosa che suggerisce un certo sovraffollamento dei server P2P. Non c’è da sorprendersi, considerando quante poche soluzioni dedicate HMA renda disponibili per l’uso di torrent. Inoltre, delude un po’ il fatto che non vi sono server P2P nelle vicinanze per chi non si trova negli Stati Uniti o in Europa.

Il tuo indirizzo IP rimane nascosto e i tuoi dati sono protetti da una crittografia AES a 256 bit di livello militare, con il supporto di molteplici protocolli di cifratura. La protezione contro i leak di connessione ti dà ulteriore sicurezza; quando l’ho testata, si è dimostrata solida.

Le app per Mac, Windows e Android sono dotate di un kill switch automatico. Escluse le app per iOS, tutti i client di HMA sono dotati anche della funzione di IP Shuffle, che ti assegna automaticamente un nuovo indirizzo IP dopo un certo periodo di tempo. Questo può essere d’aiuto per evitare il tracciamento e la sorveglianza online.

HMA è stata segnalata in passato per cedere alle richieste connesse alla violazione delle norme americane sui diritti d’autore, fornendo alle autorità i dati identificativi dell’utente. Da allora, HMA ha aggiornato la propria politica in materia di log e adesso le uniche informazioni registrate sull’utente sono la data della connessione e la quantità di dati trasferiti. Quindi, ora la tua attività via torrent con HMA è completamente riservata.

Questo provider mette a disposizione diversi metodi di assistenza clienti, tutti utili. Puoi ricevere supporto tramite i social network, consultare un gran numero di guide dettagliate e di tutorial sul sito web, oppure contattare gli agenti tramite la live chat attiva 24/7 a risposta rapida.

È possibile connettere a HMA cinque dispositivi allo stesso tempo e non pone restrizioni all’utilizzo dei dati. Provala senza rischi grazie alla sua garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati.

Vuoi maggiori informazioni? Leggi la nostra recensione di HMA per scoprire i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Risparmia sul tuo abbonamento!

Prova subito HMA!

Small assortment of technological devices compatible with ZenMate.

  • Connessione P2P in 59 Paesi.
  • Velocità stabili di download e upload.
  • Protezione contro le perdite di DNS e kill switch automatico.
  • Politica di no-log e protocollo OpenVPN.
  • È efficace con: BitTorrent, uTorrent, Vuze, Deluge, Popcorn Time, BitLord e Transmission.
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, macOS, Chrome, Linux, Firefox e router.

ZenMate è una VPN stabile e affidabile, con caratteristiche di sicurezza fra le migliori che abbiamo testato.

Dispone di server ottimizzati per il P2P in 59 dei 74 Paesi che copre con la sua rete. Ho deciso di testarne 33 durante diverse settimane e ho goduto sempre di connessioni stabili. Alcuni server, come in Bulgaria e in Grecia, erano notevolmente più lenti nei periodi di punta, quando tanti altri utenti si dedicavano al file sharing.

Al contrario, i server posizionati in Gran Bretagna, Canada e Stati Uniti si sono dimostrati sempre affidabili. Un’eccezione da sapere: ZenMate non consente l’uso di torrent sui suoi server australiani.

ZenMate offre una protezione completa con crittografia AES a 256 bit e protocollo OpenVPN, per connessioni P2P sicure e veloci. Ho testato la funzione di protezione dalle perdite dei DNS e la mia attività è rimasta totalmente nascosta durante le svariate ore in cui ho lasciato i file in seeding.

C’è anche un kill switch, ma solo per i dispositivi Windows, quindi stai attento se la tua intenzione è scaricare con torrent da piattaforme Apple.

ZenMate adotta un’autentica politica di no-log, in quanto non conserva alcuna informazione identificativa dell’utente. Nonostante abbia sede in Germania, protegge la tua attività P2P e il tuo indirizzo IP dagli occhi indiscreti delle agenzie governative.

Un aspetto in cui ZenMate potrebbe migliorare è l’assistenza clienti. Sarebbe gradita l’introduzione di una live chat in futuro, comunque anche il sistema di supporto via ticket si è dimostrato affidabile: non ho dovuto aspettare molto per una risposta.

Puoi anche usufruire di una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni.

Vuoi maggiori informazioni? Leggi la nostra recensione di ZenMate per conoscere i risultati completi delle nostre ricerche e test.

Dai un’occhiata agli esclusivi sconti validi per quest’oggi

Prova subito ZenMate!

Small assortment of technological devices compatible with IPVanish.

  • Torrent supportato su tutta la rete di oltre 1300 server.
  • Velocità elevate per un download rapido.
  • Crittografia AES a 256 bit e disponibilità di proxy SOCKS5.
  • Protezione Wi-Fi per l’uso di torrent fuori casa.
  • 10 connessioni simultanee.
  • È efficace con: BitTorrent, qBittorrent, BitLord, Deluge, Popcorn Time, Transmission e Vuze.
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, macOS, Chrome, Linux, Firefox e router.

IPVanish si dimostra sempre all’altezza della situazione, con velocità elevate, eccellenti capacità di superamento dei geoblocchi e massima sicurezza.

L’abbonamento a IPVanish fornisce ben 10 connessioni simultanee, quindi puoi fare il seeding dei file in contemporanea con amici e parenti.

IPVanish costituisce una buona scelta per un uso di torrent sicuro e riservato. I miei test hanno dimostrato che non conserva alcun log e che fornisce ottime velocità su tutti i suoi server disponibili, oltre 1300. Puoi utilizzare uno qualsiasi di questi server per la condivisione P2P, quindi non sarai limitato a particolari posizioni.

Abbiamo riscontrato le migliori prestazioni sui server del Regno Unito e degli Stati Uniti, con velocità davvero elevate per il file sharing. Quando ho testato il server australiano dal Regno Unito, però, la mia velocità ha fatto una brusca frenata e l’upload di alcuni file di maggiori dimensioni ha richiesto mezz’ora in più.

Anche se non tiene in registro alcun log, ho scoperto che la sua sede aziendale si trova negli Stati Uniti. Le norme sulla conservazione obbligatoria dei dati non costituiscono una preoccupazione, tuttavia, se sei residente negli Stati Uniti, (in teoria) sei maggiormente alla portata dei cosiddetti “copyright troll”, che potranno colpirti più facilmente con una falsa denuncia in base alle norme americane sui diritti d’autore. Comunque, IPVanish è una VPN completamente no-log, quindi garantisce gli standard di privacy più elevati.

IPVanish integra la crittografia AES a 256 bit per una sicurezza completa contro gli hacker, con il supporto del protocollo OpenVPN. È disponibile anche il proxy SOCKS5, che consente di aumentare la velocità: lo consiglierei per la condivisione P2P su larghe distanze, considerando che ha aumentato la mia velocità del 22% quando ho provato di nuovo il server australiano. L’ho trovato davvero facile da configurare, semplice come un cambio di protocollo nelle impostazioni dell’app.

C’è anche la protezione per connessioni Wi-Fi, che permette di usare torrent in sicurezza sugli hotspot pubblici o sconosciuti. Non ho riscontrato alcun problema a usare BitTorrent sulla rete pubblica della biblioteca della mia città, con velocità di gran lunga migliori rispetto a una connessione senza VPN.

Se vuoi provare la condivisione di alcuni file prima di acquistarla, IPVanish ti riconosce una garanzia soddisfatti o rimborsati fino a 30 giorni, quindi non corri alcun rischio.

Vuoi maggiori informazioni? Leggi la nostra recensione di IPVanish per scoprire i risultati completi delle nostre ricerche e test.

Offerta limitata: non perderti questi risparmi

Prova subito IPVanish!

VPN che non posso proprio consigliare per torrent

Nessuna delle VPN presenti in questa lista approva l’uso illegale della condivisione P2P, tuttavia abbiamo trovato alcune VPN che bloccano del tutto lattività via torrent. Alcuni provider che abbiamo testato non sono minimamente affidabili per il file sharing P2P. Ecco quali dovresti evitare.

Hola VPN

Hola VPN non consente l’uso di torrent sui suoi server e il sito web dice specificamente che blocca il traffico di BitTorrent. Non la consiglierei comunque per la condivisione P2P, dato che non offre una buona crittografia né adeguati standard di sicurezza, vale a dire che potresti risultare visibile durante il seeding dei file. L’unica cosa che offre è un proxy rapido. Trovi tutte le informazioni necessarie nella nostra recensione di Hola VPN.

BroVPN

BroVPN consente l’uso di torrent, ma dovresti starne alla larga. Infatti, sul suo sito BroVPN dichiara di controllare i siti web visitati dall’utente e che eventuali reati saranno segnalati alle autorità competenti. Quindi, anche se hai scaricato materiale protetto da copyright solo per errore, finirai comunque nei guai. Questa VPN ha qualcosa di decente da offrire? Ti raccontiamo tutto nella nostra recensione.

Turbo VPN

Turbo VPN è un servizio solo per dispositivi mobili ed è raro che una VPN supporti l’uso di torrent sul telefono. Il suo sito web dichiara rigorosamente che non puoi utilizzare la VPN con BitTorrent, pena il blocco del servizio. Non funziona nemmeno con altri client per torrent. Ha comunque una crittografia solida e nasconde in modo sicuro il tuo traffico e l’indirizzo IP durante ogni altra attività online. Per saperne di più, dai un’occhiata alla nostra recensione.

Metodologia di ricerca

Ogni VPN che ho testato per torrent doveva soddisfare una serie di standard molto particolari. Solo 10 su 300 servizi hanno superato le prove a pieni voti. Ecco quali requisiti deve avere una VPN perfetta per torrent:

  • Consente il file sharing P2P o almeno non lo scoraggia, in modo da sapere di poterci contare per condividere e scaricare file.
  • Server ottimizzati per il P2P e funzionalità aggiuntive per l’uso di torrent, che consentono migliori prestazioni e un accesso senza problemi al tuo client di torrent preferito. L’attività P2P richiede una configurazione del server che la maggior parte dei provider semplicemente non fornisce.
  • Velocità elevate, per non stare fermo ad aspettare per ore il seeding dei file; ho testando le velocità utilizzando applicazioni indipendenti, non gli strumenti forniti dai provider di VPN.
  • Dati illimitati per un download totalmente libero, senza doverti preoccupare del superamento di un eventuale limite massimo di traffico.
  • Una rigorosa politica di no-log e la sede legale in un Paese dove il provider possa assicurare l’assoluto anonimato, in quanto non conserva dati relativi alla connessione, alla cronologia della tua attività o al tuo dispositivo e non c’è rischio che tutto ciò possa essere condiviso con le agenzie governative.
  • OpenVPN e i proxy SOCKS5 offrono un file sharing P2P sicuro e ad alta velocità, oltre a fornire agli utenti avanzati degli strumenti per adattare manualmente la VPN alle proprie esigenze specifiche.
  • Funzionalità di sicurezza aggiuntive come kill switch automatici, la protezione contro le perdite di DNS e una crittografia avanzata, in modo da essere sempre completamente protetti e sicuri. Tutte queste VPN sono state testate dai nostri esperti di sicurezza informatica, che hanno ricreato casi d’uso comuni al fine di fornirti solo informazioni pratiche provenienti dal mondo reale, piuttosto che delle semplici specifiche generali del prodotto.

Domande frequenti – FAQ

Molti provider di servizi internet bloccano i client e i siti di torrent per questioni di copyright; per questo è necessaria una VPN. In Italia, di solito il download via torrent viene trascurato, ma questo non lo rende sicuro.

Se accidentalmente condividi via torrent un file protetto da copyright senza una VPN, potresti subire importanti ripercussioni legali. Con una VPN, diviene impossibile far risalire a te la tua attività, quindi ti mantiene al sicuro.

🔐 È sicuro usare torrent con una VPN in Italia?

Se scegli un provider di VPN affidabile, l’uso di torrent è sicuro. Una VPN ti mantiene protetto online mascherando il tuo indirizzo IP e tutto il tuo traffico via torrent. In questo modo, nessuno, neppure gli hacker o il tuo ISP, potrà vedere dove sei o cosa fai online. Il tuo traffico è avvolto da una crittografia praticamente impossibile da violare, quindi nessuno può accedervi.

Mentre usi torrent, una VPN può anche proteggerti da attacchi malevoli come il doxing, la diffusione di dati sensibili online a scopo intimidatorio. Tuttavia, le VPN non ti proteggono dai malware presenti nei file che scarichi, quindi resta comunque necessario un programma anti-malware.

🌎 Qual è la posizione migliore per il traffico P2P?

Anche se l’uso di torrent è legale, alcuni Paesi hanno preso provvedimenti per contrastarlo, con l’intento di arginare la distribuzione illegale di contenuti protetti da copyright.

Dovresti dunque evitare di connetterti ai server della tua VPN situati in Paesi noti per chiudere i siti di torrent, come Portogallo, Italia, Malesia, Cina, Stati Uniti, Australia, Russia, Sudafrica e Lettonia.

L’ideale è scegliere un server VPN in un Paese che adotta una postura legislativa favorevole a torrent. Fra i Paesi che si mostrano amichevoli col P2P, troviamo Svizzera, Spagna, Polonia, Paesi Bassi e Canada.

Detto questo, ricorda comunque che non esiste una posizione VPN perfetta per l’uso di torrent. Fintanto che ti affiderai a un provider di VPN che segue una rigorosa politica di no-log e dispone di una buona varietà di server per connessioni P2P, le cose andranno bene con qualunque posizione consigliata dalla tua applicazione VPN. Un consiglio: cerca server vicini alla tua posizione reale, in modo da massimizzare la velocità.

💸 Posso usare torrent in sicurezza con una VPN gratuita?

Consiglio vivamente di evitare le VPN gratuite per il file sharing via torrent. Ti spiego perché.

Anche se per le VPN gratuite non sborsi un centesimo, in qualche modo stai comunque pagando. A volte, con scarsa velocità o larghezza di banda limitata, ma di solito finisci per pagare in termini di privacy. Le VPN gratuite comportano spesso gravi rischi di sicurezza e altre limitazioni. Peggio ancora, molti servizi gratis tengono in registro i tuoi dati e li vendono al miglior offerente; in altre parole, il prodotto sei tu.

C’è comunque da dire che non tutte le VPN gratuite sono pessime per torrent. Se proprio ci vuoi provare, ecco qualche soluzione decente.

Insomma, le VPN a pagamento hanno da offrire molto di più. Acquistando il servizio di VPN giusto, oltre a supportare il lavoro di un buon provider, potrai garantirti privacy e sicurezza. Potrai anche usufruire di pregevoli funzioni, centinaia (se non migliaia) di server affidabili e assistenza 24/7.

Conclusione

Una VPN è l’unico mezzo per restare davvero al sicuro online mentre condividi file via torrent.

Con una VPN, il tuo traffico viene criptato e puoi celare il tuo indirizzo IP a tutti gli occhi indiscreti, inclusi quelli del tuo provider internet. Tuttavia, la maggior parte delle VPN scoraggia il file sharing P2P, lo blocca completamente oppure non ha le caratteristiche di sicurezza necessarie per mantenerti completamente anonimo.

Dopo diverse settimane di ricerche e test su oltre 300 VPN, ho trovato solo 10 servizi che sono lieto di consigliare. La mia scelta principale è NordVPN, grazie ai suoi server ottimizzati per il P2P, le imbattibili velocità e le misure di sicurezza inviolabili.

Vuoi saperne di più sul port forwarding e come usarlo insieme a torrent? Consulta la nostra guida dettagliata.

Per riassumere, ecco le migliori VPN per torrent nel 2020…

Hai apprezzato questo articolo? Valutalo!
L'ho odiato Non mi è piaciuto Non male Molto bene! L'ho amato!
10.00 Votato da 1 utenti
Commento Il commento deve essere lungo da 5 a 2500 caratteri.
Grazie per il tuo feedback.
Aspetta! NordVPN offre il 68% di sconto sulle sue VPN!