Trasparenza:
Recensioni professionali

vpnMentor ospita recensioni scritte dai nostri esperti, che esaminano i prodotti seguendo i propri standard professionali.

• Proprietà

vpnMentor è di proprietà di Kape Technologies PLC, a cui appartengono i seguenti prodotti: ExpressVPN, CyberGhost, ZenMate, Private Internet Access e Intego, i quali possono essere recensiti su questo sito.

• Commissioni di affiliazione

Sebbene vpnMentor possa beneficiare di commissioni quando viene effettuato un acquisto utilizzando i nostri link, ciò non ha alcuna influenza sul contenuto delle recensioni o sui prodotti/servizi recensiti. Forniamo link diretti per l'acquisto di prodotti che fanno parte di programmi di affiliazione.

• Standard per le recensioni

Le recensioni pubblicate su vpnMentor vengono scritte da esperti che esaminano i prodotti secondo i nostri rigorosi standard sulle recensioni. Tali standard assicurano che ogni recensione si basi sull'esame indipendente, professionale e onesto del recensore e prenda in considerazione le capacità tecniche e le qualità del prodotto insieme al suo valore commerciale per gli utenti, i quali possono anche influenzare il posizionamento del prodotto sul sito.

IPvanish VPN recensione 2022: info prima dell’acquisto

Valutazione: 8.9/10
Paolo Giordani'
Paolo Giordani | Aggiornato il 01/04/2022 Appassionato di tecnologia

Sono già trascorsi alcuni anni da quando IPVanish ha consegnato i dati all'FBI (nel 2016), ma l'azienda ha ancora sede negli Stati Uniti, un Paese che non è esattamente rispettoso della privacy. Per questo motivo, ho voluto verificare che IPVanish sia davvero sicura come oggi sostiene di essere.

Per scoprirlo, ho esaminato con attenzione la politica sulla privacy di IPVanish, ho fatto delle ricerche sulla società e ho testato i suoi funzioni di sicurezza. Ho anche testato la velocità di connessione, le prestazioni in streaming, la rete di server, la facilità d'uso e persino il team di assistenza ai clienti.

Nel complesso, posso confermare che IPVanish è una soluzione affidabile, anche se non così sicura come altre delle migliori VPN che ho testato. È veloce e dispone anche di una rete di server discreta, ma si è rivelata piuttosto deludente in altri ambiti, in particolare nella capacità di accesso alle piattaforme di streaming. Se sceglierai di provare IPVanish, potrai comunque usufruire della garanzia di rimborso da 30 giorni. Tra tutte le VPN che ho testato, IPVanish è l'unica a non avermi creato problemi per quanto riguarda il rimborso.

Prova IPVanish gratis per 30 giorni!

Offerta per IPVanish Maggio 2022: non vi sono spesso offerte attive per IPVanish, quindi mi ha davvero sorpreso trovare questa! Clicca qui per ottenere subito il 63% di sconto sul tuo abbonamento a IPVanish! Lo sconto viene applicato automaticamente (nessun codice richiesto). 

Non hai tempo per leggere tutto? Ecco i risultati più importanti dei miei test

  • Pessima scelta per lo streaming. IPVanish ha funzionato piuttosto bene quando l'ho provata con Netflix, ma ha faticato con quasi tutti gli altri siti di streaming. Scopri i risultati dei test sullo streaming.
  • Velocità elevatissime. Le velocità sono state costantemente elevate sia sui server locali che su quelli più distanti, anche se sono riuscito a giocare solo dai server locali. Qui troverai i risultati dei miei test di velocità.
  • Ampia rete di server. IPVanish ha oltre 2.000 server in 75 Paesi che sono compatibili con il P2P e con il gaming. Purtroppo, non funziona in Cina. Scopri quanto è affidabile la sua rete di server.
  • Misure di sicurezza eccellenti. È dotata di varie funzioni, tra cui la crittografia di livello militare, un kill switch, protocolli di sicurezza sofisticati e la protezione da perdite di DNS e IP. Scopri la reale efficacia di queste funzionalità.
  • Buona tutela della privacy. Nonostante IPVanish adotti una rigida politica di no-log, ha sede negli Stati Uniti e in passato ha avuto qualche problema per quanto riguarda la tutela della privacy, il che mi preoccupa un po'. Scopri se puoi affidargli i tuoi dati.
  • Facile da usare. IPVanish è adatto sia a chi è alle prime armi che agli utenti più esperti, consente di collegare contemporaneamente quanti dispositivi tu voglia, ha app per tutti i più importanti sistemi operativi e dispositivi, compreso l'Amazon FireStick. Scopri di più sulle sue varie app.
  • Garanzia di rimborso attendibile. È necessario sottoscrivere l'abbonamento annuale per poter usufruire della garanzia di rimborso da 30 giorni, e le tariffe di IPVanish sono buone. Scopri tutti i tipi di abbonamento.

Prova oggi stesso IPVanish!

Caratteristiche di IPVanish VPN – Aggiornate a Maggio 2022

8.8
💸 Prezzo 3.99 USD/mese
📆 Soddisfatti o Rimborsati 30 Giorni
📝 La VPN conserva logs? No
🖥 Numero di server 2000+
🛡 Interruttore d'emergenza
🗺 In base al paese United States
📥 Supporta il torrenting

Streaming: una pessima scelta per accedere alle piattaforme di streaming

IPVanish non è affatto la migliore VPN per lo streaming. Ho provato a connettermi a oltre una decina di piattaforme di streaming da diversi server ubicati in varie località, ma i risultati sono stati molto scarsi. Ho persino contattato l'assistenza clienti per avere qualche consiglio su come risolvere il problema, ma mi hanno solo comunicato di essere a conoscenza dello stato delle cose.

Accessi riusciti: Netflix US e Kodi

Il primo sito a cui sono riuscito ad accedere è stato Netflix US, con risultati contrastanti: non sono riuscito ad entrare sul sito dai primi 3 server che ho testato (Los Angeles, New York e Houston), mentre con gli altri 3 (Miami, Chicago e Seattle) sono entrato senza problemi su Netflix US.

IPVanish non dice quali sono i server che consentono l'accesso a Netflix e non ha saputo fornire una risposta alle mie richieste specifiche, quindi probabilmente dovrai andare a caccia dei server funzionanti. Tuttavia, una volta trovato il server giusto, il servizio è molto affidabile: infatti, sono riuscito a guardare in streaming sia Radium Girls che New Girl in HD senza interruzioni. 

Graphic showing IPVanish with US Netflix

IPVanish funziona bene con Netflix US una volta trovato il server giusto

Purtroppo, non sono riuscito ad accedere a nessun altro catalogo di Netflix: ci ho provato collegandomi ai server di IPVanish nel Regno Unito, in Germania, in Francia, in Giappone e in Canada, ma tutti i tentativi sono stati vani. Quando ho chiesto spiegazioni su questi problemi all'assistenza clienti, mi hanno confermato che Netflix (o meglio, il suo catalogo statunitense) è l'unica piattaforma di streaming a cui è possibile accedere.

Graphic showing IPVanish Netflix chat

L'assistenza ai clienti di IPVanish è consapevole del fatto che la VPN non funziona con molti siti di streaming

Pur non essendo un sito di streaming, IPVanish è compatibile con Kodi, un software di home theater che consente di riprodurre file P2P in streaming. Connesso a un server IPVanish di Miami, ho potuto guardare Sita Sings the Blues in streaming senza buffering. Ad ogni modo, ricorda che molti file P2P reperibili tramite app di terze parti di Kodi sono protetti da diritto d'autore. Noi non giustifichiamo alcuna attività illegale, quindi ti suggerisco di verificare che i file che mandi in streaming non siano protetti da copyright.

Guarda Netflix US con IPVanish

Accessi non riusciti: Amazon Prime Video, Hulu, HBO Max, BBC iPlayer, ESPN+, DAZN e Disney+

IPVanish non mi ha permesso di accedere a tutti gli altri siti di streaming con cui l'ho testato. È vero, mi avevano detto che l'esito sarebbe stato questo, ma io ho voluto provare lo stesso, per cui mi sono collegato ai server statunitensi di Los Angeles, Houston, Arizona, Seattle, New York e Miami nel tentativo di entrare su Hulu, HBO Max, ESPN+ e Disney+, ma senza successo: tutti questi siti mi hanno mostrato un messaggio di errore.

Graphic showing IPVanish with HBO Max

Sono stato accolto da un messaggio di errore su HBO Max nonostante fossi collegato a un server statunitense

Quindi, ho provato quegli stessi server, più un paio ubicati nel Regno Unito, con Amazon Prime Video. Data l'esperienza precedente con gli altri siti, non ero molto speranzoso, e infatti ho trovato sempre conferma dei miei timori: ogni volta che cliccavo su uno dei programmi in elenco, ricevevo il messaggio d'errore del proxy.

Graphic showing IPVanish with APV

IPVanish non ha funzionato né con il sito Amazon Prime Video statunitense né con quello britannico

L'ultimo sito che ho provato è stato il BBC iPlayer, che ha sede nel Regno Unito, per cui mi sono connesso ai server britannici di IPVanish situati a Londra, Glasgow e Manchester, ma hanno tutti mostrato lo stesso messaggio di errore nel momento in cui provavo a guardare Peaky Blinders.

Graphic showing IPVanish with BBC iPlayer

Anche provando vari server nel Regno Unito non è cambiato nulla

Se la tua priorità è lo streaming, allora non ti consiglio di usare IPVanish. Ho provato una marea di VPN che sono molto più affidabili di questa per lo streaming. Se sei disposto a pagare un po' di più per una VPN davvero valida per lo streaming, allora ti suggerirei di scegliere ExpressVPN, perché consente di accedere in modo efficace a tutti i siti che ho testato sopra e a molti altri.

65% in meno

Risparmia subito il 65% su IPVanish VPN!

Garanzia di Rimborso: 30 Giorni

Ottieni subito grandi sconti per IPVanish VPN!

Velocità: elevatissime, a prescindere dalla distanza

IPVanish assicura velocità elevate sia sui server più vicini che su quelli più distanti, ed è in generale una delle VPN più veloci sulla piazza. Quando ci si collega a server molto distanti, la velocità generalmente risulta essere un po' più bassa, proprio perché i dati devono viaggiare di più. Tuttavia, ciò che mi ha colpito è che la velocità, nonostante fosse un po' inferiore, sia stata comunque sufficiente a consentirmi di fare streaming e torrenting. Purtroppo, per il gaming è stata tutta un'altra storia.

Ho eseguito i miei test di velocità sul mio MacBook Pro e ho usato il test di velocità di Ookla per rilevare i dati. Visto che stavo testando diverse località, ho usato solo il protocollo TCP di OpenVPN, che è il protocollo predefinito di IPVanish, per avere risultati più coerenti. Dopo questi test sulla posizione, ho testato i vari protocolli usando la funzione Quick Connect, che consente di collegarsi automaticamente al miglior server disponibile.

Nei miei test, ho esaminato 3 fattori:

  • Velocità di download: si tratta del tempo necessario per ricevere i dati. Si misura in megabit al secondo (Mbps) e indica la velocità di caricamento delle pagine web e del loro contenuto.
  • Velocità di upload: si riferisce alla velocità con cui si trasmettono i dati per caricare video, inviare email, condividere file, etc., e si misura in Mbps, come per il download. I valori sono sempre più bassi rispetto al download perché si ricevono molti più dati di quanti se ne inviino.
  • Ping: misura il tempo necessario ai dati per arrivare a destinazione ed è l'indice della latenza. Un ping basso corrisponde a una connessione più reattiva, che è l'ideale per i giochi. Si misura in millisecondi (ms).

Dalla Nuova Zelanda, luogo in cui mi trovavo al momento dei test, mi sono collegato a server in 9 località diverse e in vari momenti della giornata, senza rilevare cali di prestazione significativi. La velocità non è mai stata inferiore a 29 Mbps.

Graphic showing IPVanish speed tests

La sola anomalia è stata la connessione al server di Tokyo, che è risultata più lenta di altri server ancora più distanti

Senza VPN, la mia velocità è arrivata a 104,65 Mbps, mentre la velocità media sui server che ho testato è stata 56,84 Mbps, cioè una riduzione media del 46%. Analizzando i risultati dei test di velocità, si nota un andamento crescente man mano che ci si collega a server più vicini: sul server di Auckland, il calo si è attestato al 20%, mentre sul server di Sydney è stato solo dell' 8%. A titolo indicativo, ci si aspetta una riduzione di velocità del 10-20% sui server a breve distanza e del 40% sulle connessioni a lunga distanza: tutto ciò che supera questo valore va considerato un risultato non buono.

Le velocità sui server più distanti sono state alte, anche se i risultati sono stati contrastanti. Los Angeles ha dato luogo ad un calo di appena il 24%: se si considera che si trova a oltre 10.000 km di distanza da me, è un risultato eccellente. San Paolo è stato un po' più lento, con una flessione del 41%, mentre sui server di Dubai e di Francoforte ho registrato una riduzione di velocità di circa il 65%, che è parecchio. Con una velocità di 29,44 Mbps, Tokyo è stato uno dei server più lenti, pur essendo il terzo server in ordine di prossimità. Peggio di Tokyo ha fatto solo Londra con 29,38 Mbps, anche se è comprensibile, visto che è la più posizione più lontana.

È perfettamente naturale che una VPN riduca la velocità, a causa della crittografia aggiuntiva del nuovo server e della distanza. Ciononostante, la riduzione del 72% da me riscontrata su questi 2 server non ha causato alcun problema, perché la mia velocità di connessione senza VPN è di base già piuttosto elevata. Tuttavia, se la tua velocità di connessione standard è pari o addirittura inferiore a 20 Mbps, potresti riscontrare lag e, in generale, un po' di lentezza.

In seguito, per verificare eventuali discrepanze in termini di velocità, ho testato tutti i protocolli di IPVanish sui server locali in Nuova Zelanda. Con mia sorpresa, le differenze sono state davvero minime: il protocollo più veloce è stato WireGuard, con una velocità di download di 99,15 Mbps. Mi aspettavo un dato di questo tipo perché questo protocollo, di più recente creazione, è stato progettato allo scopo di garantire una maggiore sicurezza senza ridurre la velocità di download.

Graphic showing IPVanish protocol tests

WireGuard si è rivelato il protocollo più veloce per IPVanish

Tieni presente che l'eventuale instabilità della tua connessione a internet influirà maggiormente sulla velocità rispetto alla VPN utilizzata. Ad ogni modo, le riduzioni percentuali della velocità tendono ad assomigliarsi indipendentemente dalla tua velocità di base, quindi puoi usare questi valori per determinare in che modo IPVanish può influenzare la tua connessione.

Prova oggi stesso IPVanish

IPVanish è abbastanza veloce per giocare online? Sì

I server locali di IPVanish sono abbastanza veloci per il gaming, ma lo stesso non può dirsi per quelli più distanti, le cui prestazioni al di sotto della media vanno riferite principalmente a valori elevati di ping: quando il ping è elevato, il risultato è una latenza maggiore, e quindi tempi di risposta più lunghi e ritardi nel gioco.

Ho giocato ad Age of Empires 2 Definitive Edition per testare un server locale in Nuova Zelanda e i server più distanti ubicati negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Ho utilizzato il protocollo WireGuard perché mi avrebbe assicurato velocità più elevate. Il gioco può diventare piuttosto frenetico durante le battaglie, quindi è fondamentale avere una bassa latenza.

Graphic showing IPVanish and gaming

Ho giocato Age of Empires 2 senza lag sul server neozelandese di IPVanish

Mentre giocavo connesso al server neozelandese, ho registrato un ping medio di 12 ms, cioè una latenza molto bassa. Un ping inferiore a 100 ms va bene per giocare online, per cui i valori da me registrati possono definirsi più che buoni. Neanche le prestazioni del gioco sono state influenzate: ad ogni clic corrispondeva un'azione nel gioco praticamente immediata, come se non fossi neanche connesso ad una VPN.

Tuttavia, il discorso è cambiato del tutto quando ho testato i server statunitensi e britannici: il ping registrato sul server statunitense di Los Angeles è stato di 168 ms, mentre su quello britannico di Londra è arrivato a 254 ms. In alcuni momenti, la partita si è bloccata anche per 5 secondi, e ci voleva un po' per recuperare la posizione nello schermo dopo lo scorrimento e anche per eseguire i comandi. Con uno svantaggio del genere, ho spesso perso le mie battaglie quando ero su quei server.

Gioca online con IPVanish

Rete di server: vasta e con server autonomi

IPVanish ha un'estesa rete da 2.000 server in 75 Paesi, Italia (Milano) compresa, con una maggiore concentrazione negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Canada, in Australia e in Germania: in questi paesi, così come in Brasile, è anche possibile scegliere il server in base alla città in cui si trova. Ci sono server anche in Africa e in Sud America, che sono continenti perlopiù ignorati dalla maggior parte delle VPN. Non ci sono server, invece, in paesi come Cina, Russia e Arabia Saudita, dove è stato bloccato anche il dominio "ipvanish.com".

Avere una rete di server estesa è un vantaggio, perché le velocità possono essere più elevate, l'affollamento è minore e ci sono più indirizzi IP in grado di consentire l'accesso a un maggior numero di siti internazionali e di proteggere la tua privacy.

L'aspetto più rilevante della rete di IPVanish è che i server sono tutti di proprietà e non ce ne sono presi a noleggio da terze parti: ciò garantisce un livello di sicurezza maggiore, dal momento che è quantomeno improbabile che i tuoi dati finiscano nelle mani sbagliate. IPVanish non impiega neanche server virtuali, ovvero tutti i suoi server sono situati fisicamente nei rispettivi paesi.

Anche la connessione al miglior server disponibile è semplice con la funzione Quick Connect di IPVanish, che mi ha permesso di connettermi a un server nelle vicinanze, ad Auckland, che era leggermente più veloce degli altri. In sostanza, è sufficiente selezionare il paese o la città a cui ci si vuole connettere e fare clic su "Connect". Inoltre, è possibile filtrare i server per latenza, per paese o per protocollo, e selezionarne uno manualmente. Per far ciò, si può selezionare il server desiderato da un menu a tendina, ma è anche possibile utilizzare la sua mappa interattiva, molto facile da usare anche grazie alla possibilità di ingrandire e ridurre la scala.

Graphic showing IPVanish and map

La mappa è intuitiva e utile per localizzare i server e connettersi ad essi

Analogamente ad altre VPN come ExpressVPN e CyberGhost, tutti i server di IPVanish sono compatibili con il P2P, per cui potrai scambiare torrent liberamente senza limitazioni. Non ci sono limiti neanche allo switch del server, il che vuol dire che puoi cambiarlo tutte le volte che vuoi.

Prova oggi stesso IPVanish

Sicurezza: funzioni avanzate ma personalizzazione limitata

IPVanish è una VPN sicura, grazie soprattutto alla qualità delle sue funzioni di sicurezza, tra cui figurano la crittografia di livello militare, il kill switch, la protezione da perdite di DNS e IP, lo split tunneling e protocolli di livello avanzato. C'è anche una funzione Scramble per il protocollo OpenVPN, il cui scopo principale è quello di aiutare a bypassare la censura online e i firewall più potenti offuscando la tua navigazione, dando quindi l'impressione che tu non stia usando una VPN.

Purtroppo, non è dotata di un proprio sistema di blocco dei malware e della pubblicità, una funzionalità che a me fa sempre piacere trovare in una VPN. Un'altra funzionalità di sicurezza che manca è il multi-hop, che aggiunge altri livelli di crittografia alla tua connessione. Tuttavia, IPVanish è dotata di split tunneling (anche se è presente solo sull'app per Android), che consente di reindirizzare parte del tuo traffico internet su una VPN, in modo tale da poter trarre il massimo vantaggio da una connessione VPN e da una connessione standard allo stesso tempo.

Crittografia di livello militare

La crittografia di livello militare, nota anche come crittografia AES a 256 bit, è il livello più alto di crittografia esistente ed è molto sicura. 256 indica la lunghezza dei caratteri della chiave di sicurezza che protegge i tuoi dati, come se fosse una password: più è lunga è la chiave meglio è, perché ci vuole più tempo per decifrarla. Effettivamente, una chiave di sicurezza da 256 bit è talmente lunga che i supercomputer più potenti al mondo impiegherebbero diverse vite per decifrarla.

Vengono utilizzati anche l'algoritmo SHA512 per l'autenticazione e lo scambio di chiavi DHE-RSA 2048, compatibile con il perfect forward secrecy: queste tecniche di crittografia fanno sì che nessuno dei tuoi dati possa essere decifrato perfino nel caso in cui un hacker dovesse entrare in possesso della chiave di decrittazione (il che è comunque assai improbabile).

Kill Switch

IPVanish ha un kill switch efficace, che ha funzionato bene nel corso dei miei test, ed è presente nelle app per macOS, Windows e Android, ma non per iOS. Si tratta di una funzione ormai integrata abitualmente nelle VPN, per cui mi aspetto di vederla. Cosa fa il kill switch? Interrompe la connessione a internet in caso di problemi nel funzionamento della VPN, allo scopo di impedire eventuali fughe di dati. Si rivela molto utile quando ci si collega alle reti WiFi pubbliche, in quanto agli hacker basta anche un solo minuto per intercettare la connessione se questa non è protetta.

È molto facile abilitare o disabilitare il kill switch sul computer. Su Windows, c'è un pannello di controllo del kill switch nella finestra principale, per cui non è necessario neanche entrare nelle Impostazioni. Su macOS, può essere attivato o disattivato dalle impostazioni di OpenVPN alla sezione Preferenze.

Graphic showing IPVanish and kill switch

Su Windows e Android puoi usare il kill switch con qualsiasi protocollo. Su macOS, invece, solo con OpenVPN

Abilitare il kill switch su Android è un po' più complicato. Per attivarlo, bisogna accedere alle impostazioni avanzate delle connessioni di Android e cercare la voce "Android OS kill switch" nella scheda "Connessioni", toccare il pulsante corrispondente e seguire le istruzioni presenti nella finestra che si sarà aperta. Nel mio caso, sono bastati 15 secondi per attivarlo.

Protezione da perdite di DNS/IP: nessuna fuga di dati rilevata

Tutte le applicazioni di IPVanish sono dotate di una protezione contro eventuali perdite di DNS e IP che ha funzionato molto bene durante i miei test. Si tratta di uno strumento in grado di garantire che sia le richieste DNS che il reale indirizzo IP rimangano nascosti, cosicché nessuno possa scoprire la tua attività di navigazione, la tua posizione e la tua identità. Queste funzioni sono integrate, quindi non è necessario attivarle manualmente.

Tramite ipleak.net, ho testato l'eventuale perdita di DNS/IP su 6 diversi server (negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Australia, in Germania, in Giappone e in Francia), e non ne è stata rilevata alcuna.

Graphic showing DNS leak test with IPVanish

IPVanish protegge da perdite di DNS/IP

Prova oggi stesso IPVanish

Vari protocollo avanzati

IPVanish garantisce la massima sicurezza mediante l'utilizzo di vari protocolli: OpenVPN (TCP e UDP), WireGuard, IKEv2, IPSec e L2TP. Questi protocolli consentono di personalizzare la connessione a seconda dell'attività che si intende svolgere in rete, soprattutto in termini di velocità e sicurezza. Il protocollo predefinito è OpenVPN TCP, che può essere modificato nel menu delle impostazioni.

  • OpenVPN: un protocollo estremamente sicuro e open-source, per cui il suo codice è sempre visibile e chiunque può esaminarlo e migliorarlo liberamente. Le due modalità previste sono TCP e UDP, e nei miei test hanno dato luogo a velocità molto simili.
  • IKEv2: un protocollo veloce e che funziona bene sui dispositivi mobili grazie alla sua funzionalità di autoconnessione, in grado di proteggerti mentre passi da una rete mobile a una WiFi. Ciononostante, non è veloce come OpenVPN o WireGuard.
  • WireGuard: il protocollo di più recente concezione, con un buon equilibrio tra velocità e sicurezza. Tra tutti i protocolli, è quello che mi ha dato le velocità più elevate, anche se non di molto, ed è per questo che lo consiglio per lo streaming, per le videochiamate e per la navigazione.
  • L2TP: un buon protocollo da usare sui dispositivi mobili non compatibili con OpenVPN. È stato progettato per migliorare il vecchio protocollo PPTP, anche se è stato il protocollo più lento tra quelli da me testati.
  • IPSec: un protocollo sicuro che fornisce una struttura per il trasporto sicuro, criptando i pacchetti IP. Pur essendo impiegato principalmente come strumento per la sicurezza, nei miei test di velocità ha comunque avuto buone prestazioni, piazzandosi al terzo posto per velocità.

Nel complesso, consiglierei di usare il protocollo WireGuard, poiché garantisce una protezione elevata senza compromettere la velocità, come è emerso dai risultati del mio test di velocità.

Privacy: adotta una politica di no-log, ma desta ancora qualche preoccupazione

IPVanish ha adottato una politica trasparente sulla privacy, illustrata sul suo sito web, ma non sembra essere la soluzione migliore per la privacy. In passato, ci sono state polemiche per aver fornito dati all'FBI, e la sua sede centrale si trova negli Stati Uniti, che non è il paese più rispettoso della privacy. A seguito di questo scandalo, nel 2016, la sua politica sulla privacy è cambiata, ma non è mai stata sottoposta a ispezioni da parte di enti indipendenti, per cui le sue affermazioni sull'assenza di registri non sono state verificate ufficialmente.

IPVanish tiene registri? No

IPVanish adotta una politica di no-log, dichiarando di non raccogliere né registrare l'attività online dei suoi utenti, tra cui i siti web visitati, le richieste di DNS e la cronologia delle connessioni. In compenso, l'azienda dichiara di raccogliere bit casuali di dati per migliorare le prestazioni del suo prodotto: tali dati vengono raccolti in forma anonima, per cui non è possibile risalire a te in prima persona.

Graphic showing IPVanish's privacy policy

IPVanish ha una politica sulla privacy trasparente, ma non c'è modo di sapere se la rispetta o meno in quanto non è mai stata soggetta a controlli

Tra i dati in questione figurano la preferenza della lingua dell'utente, il modello del dispositivo, le operazioni sull'interfaccia utente, il paese e la durata della sessione. Purtroppo, IPVanish non è stato sottoposto ad alcun audit da parte di soggetti indipendenti, il che è molto preoccupante, perché non è possibile stabilire se la politica di no-log venga davvero rispettata.

Per di più, al momento della sottoscrizione di un abbonamento è necessario fornire l'indirizzo e-mail, il nome e i dati di pagamento. Inoltre, non essendo consentiti i pagamenti con criptovalute, non c'è modo di pagare in modo anonimo.

Proprietà e sede operativa: nel territorio delle 5/9/14 Eyes Alliance

Un altro motivo di preoccupazione legato a IPVanish è la posizione della sua sede operativa negli gli Stati Uniti. Questo Paese è il cuore della 14 Eyes Alliance, una rete di sorveglianza globale, i cui Paesi membri si scambiano i dati dei loro cittadini e possono anche costringere terzi a consegnare questi dati a norma di legge.

E questo è quello che è effettivamente accaduto nel 2016, quando l'FBI ha chiesto a IPVanish di consegnare i dati degli utenti, a dimostrazione che la società raccoglieva i log degli utenti, e si è dovuta infatti attenere alle due richieste dell'FBI nell'ambito di un'indagine giudiziaria.

IPVanish è ora di proprietà di un'altra società di nome Ziff Davis, già nota come J2 Global, e ha modificato la sua politica sulla privacy più volte dopo questo scandalo. Ziff Davis è un gruppo societario con una serie di controllate che operano nei settori della sicurezza informatica e dei servizi digitali, tra cui StrongVPN e Encrypt.me.

Quindi, nonostante le funzioni di sicurezza di IPVanish si siano dimostrate efficaci e affidabili nei miei test, il suo passato e la posizione geografica della sua sede destano preoccupazione. È bene però dire anche che quello scandalo sulla privacy è avvenuto molto tempo fa, che questa VPN ha cambiato proprietà due volte da quel momento, rivedendo ogni volta l'informativa sulla privacy, e che non si sono verificate situazioni simili da allora.

Io esorterei caldamente IPVanish a sottoporre la sua politica sulla privacy a una verifica da parte di enti esterni, per dimostrare l'effettiva tutela della privacy dei suoi utenti. Per quanto mi riguarda, ritengo che sia difficile potersi fidare della politica di no-log di una VPN che ha dimostrato in passato di conservare i registri, pur dichiarando il contrario. Ci sono sicuramente altre VPN più affidabili in materia di rispetto della privacy degli utenti.

Torrent: scambio di P2P possibile su tutti i server

IPVanish è un'ottima soluzione per lo scambio di torrent, perché tutta la sua rete è predisposta per la condivisione di file P2P. Inoltre, non ponendo limiti alla larghezza di banda e al volume di dati, potrai scambiare torrent a volontà e per tutto il tempo che vorrai.

Quando si usano torrent, è consigliabile ricorrere a una VPN, perché è in grado di nascondere la tua identità online e la tua posizione crittografando i tuoi dati, tenendoti al sicuro da eventuali malintenzionati. Assicurati semplicemente di attivare il kill switch nel caso in cui ti disconnettessi dalla VPN.

Nel corso dei miei test, mi sono collegato ai suoi server negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Nuova Zelanda per scaricare un film su uTorrent. Ho raggiunto una velocità media pari a 1,3 Mbps dal server neozelandese durante il download del torrent Charlot all'hotel, che ha richiesto meno di 2 minuti. Si trattava di un file di 700 MB, quindi è stato davvero veloce. Purtroppo, IPVanish non è dotata di port forwarding, uno strumento che può aiutare a trovare un maggior numero di seed.

Graphic showing IPVanish and utorrent

Tutti i server di IPVanish sono compatibili con lo scambio di torrent

Ricorda che la velocità di download dei torrent è determinata in gran parte dal numero dei seeder e dei leecher assegnati al tuo torrent e non dalla velocità della tua connessione internet o dalla tua VPN. Inoltre, la protezione IPv6, la protezione da perdite DNS e la politica di no-log ti permetteranno di scambiare torrent in modo sicuro.

IPVanish si avvale anche di proxy SOCKS5 in oltre 25 località, che puoi configurare manualmente su BitTorrent, in modo da nascondere il tuo indirizzo IP. Il traffico di dati non viene criptato, per cui la velocità di download è molto più alta: utilizzando il proxy di Sydney, la velocità da me rilevata è stata del 25% più elevata rispetto a quella raggiunta con un normale server VPN.

I server proxy sono veloci, ma sono anche meno sicuri perché non criptano i dati. Puoi accedere all'elenco completo degli indirizzi proxy SOCKS5 nel pannello di controllo di IPVanish, mentre sul sito ci sono delle guide che ti aiuteranno nella configurazione.

Ricorda che molti torrent sono protetti da copyright. Noi non giustifichiamo alcuna attività illegale, per cui assicurati sempre di conoscere le leggi del tuo paese prima di scambiare torrent, e non scaricare nulla che sia protetto dal diritto d'autore.

Scambia torrent in modo sicuro con IPVanish!

IPVanish funziona in Cina? No

IPVanish non funziona in Cina. Questo paese ha bloccato tutti i suoi server, gli indirizzi IP e l'accesso al sito web di IPVanish. Nemmeno Scramble, il suo strumento di offuscamento, è in grado di aggirare la censura in Cina e in altri paesi soggetti a restrizioni. Anche l'assistenza mi ha confermato quanto detto sopra.

Graphic showing IPvanish chat about China

IPVanish non riesce ad aggirare il Grande Firewall cinese

Ci sono altre VPN che funzionano in modo efficace in Cina, per cui ti consiglio di scegliere una di queste.

Facilità di utilizzo

9.0

Le app di IPVanish sono facili da usare, anche se non sono il massimo dell'estetica, e differiscono leggermente a seconda del sistema operativo, per cui non è facile utilizzarle su tutti i dispositivi. Tuttavia, nonostante le differenze, le singole app e le loro impostazioni mi sono sembrate facili da utilizzare e adatte sia ai principianti che agli utenti più esperti.

Le impostazioni sono suddivise in schede: Quick Connect e Server list. La prima di queste schede consente di collegarsi alla migliore posizione dei server, mentre nella seconda è possibile selezionare manualmente un server, scegliere il tipo filtro (per semplificare la scelta) e salvare i server preferiti (facendo clic sull'icona a forma di stella sulla destra). In aggiunta, questa scheda include una mappa del mondo interattiva, grazie alla quale potrai scegliere un server in base alla sua posizione geografica.

Screenshots showing IPVanish's server selection options on its Windows and macOS app

Utilizza i filtri per trovare il server più adatto alle tue necessità

Dal menù delle impostazioni (menù delle preferenze su macOS) è possibile scegliere il protocollo di sicurezza, attivare/disattivare la funzione Scramble di OpenVPN e attivare o disattivare la protezione da perdite di DNS e IP. Sono presenti anche i controlli per personalizzare l'esecuzione all'avvio di IPVanish e la connessione automatica in base alla posizione o alla velocità del server.

Screenshots showing IPVanish's settings menu on its macOS and Windows app

I menu delle impostazioni per Mac e Windows sono organizzati in modo diverso, ma entrambi ugualmente facili da usare

Nelle impostazioni c'è anche la scheda di diagnostica, in cui potrai individuare e risolvere eventuali problemi di connettività, oppure segnalarli all'assistenza, che saprà aiutarti a risolvere il problema in modo più efficace, qualora non fossi in grado di farlo da te o di comprendere le informazioni mostrate sulla schermata.

In definitiva, le app di IPVanish non sono particolarmente complicate da usare, ma proprio questa semplicità e il loro design gli conferiscono un'aria un po' datata, laddove ci sono VPN, tra quelle che ho usato, con un design molto più elegante e moderno. Chiaramente, si tratta solo di una preferenza personale. Nel complesso, le app sono intuitive, anche se ognuna di esse funziona in modo leggermente diverso.

Prova IPVanish sul tuo dispositivo

Compatibilità: può essere utilizzata sulla maggior parte dei dispositivi

IPVanish ha app originali per Windows, macOS, iOS, Android e Amazon FireStick. Ce n'è anche una per dispositivi Chrome OS, ma vi si può installare solo tali dispositivi sono abilitati per l'esecuzione di applicazioni Android dal Play Store. Purtroppo, IPVanish non dispone di un servizio Smart DNS, che faciliterebbe il suo utilizzo sui dispositivi che non supportano le app native.

È possibile installare IPVanish direttamente su un router. Si tratta di una soluzione ottima, grazie alla quale è possibile estendere la protezione a tutti i dispositivi di casa e utilizzare la VPN anche su Linux, Roku, console di gioco e Raspberry Pi. Nel caso in cui tu stia usando Linux, potresti configurare manualmente la VPN sul tuo dispositivo mediante OpenVPN, anche aiutandoti con le guide dettagliate sul sito di IPVanish, se necessario.

Ecco una panoramica delle caratteristiche di ciascuna delle app:

  • Windows: è disponibile nella versione per Windows 7 SP1 o più recente. Le funzioni di sicurezza sono molte, tra cui il blocco della LAN, lo Scramble di OpenVPN, il kill switch e la protezione da perdite di IPv6, ed è possibile scegliere tra vari protocolli: OpenVPN, WireGuard, IKEv2, PPTP, L2TP e SSTP. Questo software permette anche di cambiare il livello di crittografia da AES 256-bit a 128-bit mediante la funzione Scramble. Inoltre, è possibile cambiare la lingua e attivare la funzione vocale passiva, grazie alla quale è accessibile a una platea di utenti più ampia.
  • macOS: è disponibile nella versione per macOS 10.13 e successivi. È dotata anche di kill switch, di Scramble OpenVPN e di uno strumento di bilanciamento del carico API, utile nell'identificazione del server più veloce. Purtroppo, non è presente alcuna funzione per passare dalla crittografia AES 256-bit a quella di livello inferiore. I protocolli attivi sono OpenVPN, WireGuard, IKEv2, IPSec e L2TP. Infine, quest'app consente anche di scegliere tra il DNS privato di IPVanish e un DNS esterno.
  • Android: è un'app compatibile con Android 5.1 e con le versioni più recenti, e presenta una combinazione delle funzioni presenti nelle altre app, tra cui il kill switch, il bilanciamento del carico API, lo Scramble di OpenVPN con crittografia AES a 256 bit e lo split tunneling, in quale consente di scegliere quale porzione del traffico dati debba transitare dalla VPN e quale no. Il protocollo predefinito è WireGuard, ma è compatibile anche con OpenVPN e IKEv2.
Screenshots showing IPVanish's Android app settings menu and its server list

Purtroppo, non potrai salvare i tuoi server preferiti per accedervi più facilmente in seguito

  • iOS: l'app può essere installata su dispositivi con iOS 11 o successivo. Purtroppo, non è dotata né di kill switch né di split tunneling, ma in compenso sono presenti la funzione di connessione automatica e il bilanciamento del carico API, ed è possibile scegliere di utilizzare un DNS esterno piuttosto che quello di IPVanish. La crittografia è solo quella AES 256-bit e ci sono meno protocolli tra cui scegliere rispetto alle altre app: WireGuard, IKEv2, IPSec, e L2TP.
  • Amazon Fire TV: quest'app funziona sul Fire TV Stick di seconda generazione o più recente. Le funzioni presenti sono lo Scramble di OpenVPN, lo split tunneling e la crittografia AES a 256 bit, e i protocolli sono solo due: OpenVPN e WireGuard. Può essere scaricata direttamente sul dispositivo dall'Amazon App Store.
  • Chrome OS: puoi utilizzare questa app se il tuo dispositivo Chrome è compatibile con le applicazioni Android del Play Store di Google, e supporta i protocolli L2TP e OpenVPN. Inoltre, come nel caso dell'app per Windows, è possibile modificare il livello di crittografia da AES 256-bit a 128-bit.
  • Router: sul sito web IPVanish si possono acquistare dei FlashRouter preconfigurati, ma è anche possibile configurare la VPN sul router di casa, se compatibile. I router compatibili sono: DD-WRT, Tomato, ASUSWRT e ASUSWRT-Merlin. Quando installata sul router, la VPN utilizza il protocollo OpenVPN e la crittografia AES 256-bit di livello militare.

Prova IPVanish sul tuo dispositivo

Connessioni simultanee dei dispositivi: illimitate

Il valore aggiunto di IPVanish è costituito dalla possibilità di collegare contemporaneamente un numero illimitato di dispositivi. Specie per chi ha una famiglia numerosa in cui ogni singolo individuo possiede almeno un dispositivo, poter collegare un numero illimitato di dispositivi è straordinario, perché un singolo abbonamento a IPVanish sarà in grado di proteggerli tutti.

Ho voluto fare una prova e ho collegato il mio MacBook Pro, lo smartphone, il tablet Android e il portatile Windows per guardare Netflix, e devo dire di non aver riscontrato né rallentamenti né problemi di sorta, e la qualità dello streaming è sempre rimasta in alta definizione. Laddove la media di connessioni simultanee ammesse dalle varie VPN è di 5, l'assenza di limiti posta da IPVanish dimostra chiaramente che l'asticella è molto più alta rispetto alla concorrenza.

Installazione e configurazione: semplice e senza complicazioni

Scaricare e installare l'app di IPVanish è molto facile e non sono richieste conoscenze specifiche. Il discorso potrebbe essere un po' diverso per chi volesse installarla su un router, anche se le guide dettagliate sono molto facili da seguire e il team di assistenza è sempre pronto ad assisterti.

Per installarlo sul mio MacBook Pro è bastato meno di un minuto. Innanzitutto, sono entrato sulla pagina delle applicazioni sul sito web e ho scaricato l'app per macOS, quindi l'ho aperta e ho semplicemente eseguito l'accesso con le mie credenziali... Tutto qui. Per quanto riguarda il programma per Windows, il procedimento è stato identico. Le varie app per smartphone sono altrettanto facili da installare, con la sola differenza che si possono scaricare dal Play Store per Android o dall'App Store per iOS. Il processo di installazione dell'app per Chrome OS è simile a quello dell'app per Android, proprio perché bisogna scaricarla dal Play Store.

Per installare l'app sulla Fire TV di Amazon, il procedimento è simile a quello per i dispositivi mobili: accendi la tua Fire TV o il FireStick, premi il pulsante Home sul telecomando, digita "IPVanish" sul campo di ricerca (accanto all'icona a forma di lente di ingrandimento), quindi seleziona semplicemente l'app, fai clic su "Scarica" e, a download completato, su "Apri".

Più complicato è invece il procedimento per Linux e per i router. Per quanto riguarda il processo di installazione su Linux, non essendo disponibile un'app specifica, è necessario utilizzare OpenVPN, magari consultando le guide sul sito di IPVanish, che possono semplificare le cose. Per i router, dovrai verificare la compatibilità del tuo router con IPVanish (sul sito web è presente un elenco dei dispositivi compatibili). Ad ogni modo, io suggerisco di acquistare un FlashRouter preconfigurato con la VPN, in quanto permette di risparmiare tempo (ma anche di spendere un po' di più).

Guida rapida: come installare IPVanish in 3 semplici passaggi

  1. Scegli un abbonamento. Visita il sito web di IPVanish e scegli uno degli abbonamenti in elenco. Crea il tuo account sul sito web, anche per evitare di dover passare per applicazioni esterne qualora intendessi utilizzare la garanzia di rimborso.
  2. Installa l'app. Scegli l'app per il tuo dispositivo, scaricala e segui le istruzioni per l'installazione, quindi inserisci le credenziali che hai creato in fase di registrazione per accedere all'applicazione.
  3. Naviga in tutta sicurezza! Basta un clic per trovare un server, collegarsi e navigare in Internet in tutta tranquillità.

Prezzo

9.4
Annuale
$ 3.99 / mese al mese
3 Mesi
$ 5.32 / mese al mese
Mensile
$ 10.99 / mese al mese

IPVanish offre due tipi di abbonamento: quello mensile e quello annuale. Entrambe le tipologie offrono le stesse caratteristiche, ma solo l'abbonamento annuale prevede la garanzia di rimborso da 30 giorni, oltre ad essere il più economico tra i due, grazie allo sconto del 63% rispetto all'abbonamento mensile. Ciò che invece mi ha indispettito è l'aumento del prezzo dell'abbonamento annuale (quasi il doppio) al termine del primo anno: se hai intenzione di rinnovare l'abbonamento a IPVanish, pagherai molto più di prima.

Oltre all'abbonamento a IPVanish, puoi scegliere di aggiungere SugarSync, che è un archivio su cloud, o il software antivirus VIPRE. Entrambi prevedono sia abbonamenti mensili che annuali, e sono un po' più costosi (circa $2 in più rispetto all'abbonamento mensile normale). Sul sito web, questi abbinamenti sono contrassegnati come "IPVanish + Backup" e "IPVanish + Antivirus". Sfortunatamente, non sono disponibili indirizzi IP statici.

IPVanish accetta solo due metodi di pagamento, ossia carta di credito e PayPal, il che significa che i dati di fatturazione vengono raccolti per elaborare il pagamento, ma non vengono condivisi. Purtroppo, non sono accettati pagamenti in criptovaluta, come i Bitcoin, per cui non è possibile pagare in modo anonimo.

La sua garanzia di rimborso da 30 giorni è reale e non è discrezionale. Infatti, non ho dovuto fornire alcuna spiegazione in merito alla richiesta di rimborso e non ho dovuto nemmeno parlare con un operatore dell'assistenza clienti: ho semplicemente effettuato l'accesso al mio account e ho cliccato su "Desidero cancellare il mio abbonamento". A seguito di un'email di conferma, ho ricevuto i soldi sul mio conto dopo 3 giorni. Come dicevo, nessun problema

Affidabilità & Supporto

8.2

L'assistenza di IPVanish è veloce, precisa e disponibile in quasi tutte le lingue. È possibile contattare l'assistenza di IPVanish in tre modi: chat live (attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7), e-mail/ticket e telefono.

All'avvio di una chat live, verrai accolto da un bot (potrai parlare con una persona vera in seguito), il quale, per quanto possa essere un po' irritante, è riuscito a indicarmi una serie di link dal centro di supporto che erano attinenti alla mia richiesta. La chat dal vivo è stata relativamente rapida e utile: ho dovuto aspettare solo 10 secondi prima di poter parlare con l'operatore, il quale è stato gentile e ha risposto a tutte le mie domande con chiarezza. Un traduttore automatico fa sì che la chat live sia molto più accessibile, perché sarà possibile chattare con gli operatori in qualsiasi lingua, italiano incluso, senza problemi di traduzione.

Graphic showing IPVanish and live chat conversation

La chat live è il modo più pratico per ricevere assistenza

Puoi anche richiedere un ticket se avessi bisogno di ulteriore assistenza: io l'ho fatto, e ho ricevuto una risposta via email entro 2 ore.

Ma la cosa che ho trovato davvero unica è che IPVanish offre un'assistenza clienti telefonica in 8 paesi: Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Germania, Spagna, Portogallo, Messico e Brasile. Queste linee sono attive 7 giorni su 7, dalle ore 9 alle ore 17 (nel rispettivo fuso orario). Non sono molte le VPN che offrono questo servizio agli utenti, quindi ad IPVanish vanno fatti i complimenti per averlo attivato in questi paesi.

Infine, la pagina di assistenza di IPVanish è piena di informazioni utili, che è possibile trovare mediante una ricerca sul sito oppure consultando le domande/risposte frequenti o le categorie qui di seguito. In queste categorie potrai trovare vari suggerimenti per la risoluzione dei problemi, guide d'installazione, avvisi e domande sulla fatturazione. Tutte le volte che ho avuto dubbi, ho prima cercato risposta sull'archivio delle risposte, trovandola quasi immediatamente senza dover neanche contattare l'assistenza per ogni singola domanda.

Prova oggi stesso IPVanish!

La linea di fondo

Giudizio finale: sicurezza ottima, non adatta allo streaming

La VPN IPVanish è estremamente sicura, grazie a strumenti molto efficaci. La rete globale di server garantisce velocità elevate, e la possibilità di collegare un numero illimitato di dispositivi contemporaneamente rende questa VPN davvero pratica. Inoltre, l'assistenza clienti è affidabile e disponibile in quasi tutte le lingue (c'è persino un servizio di assistenza telefonica in 8 paesi!).

Tuttavia, il punto debole di IPVanish è la sua incapacità di consentire l'accesso a qualsiasi piattaforma di streaming, con la sola eccezione di Netflix US. Altre fonti di preoccupazione sono il Paese in cui ha sede, gli Stati Uniti, e la sua collaborazione in passato con l'FBI, cosa che mi inquieta circa i suoi standard di protezione della privacy.

Tuttavia, anche in presenza di questi problemi, IPVanish è una VPN facile da usare ed è soddisfacente sotto moltissimi punti di vista. Se lo streaming non è la tua priorità, si tratta di un'ottima soluzione, piena di funzionalità efficaci e affidabili. Inoltre, la sua garanzia di rimborso è una delle procedure più semplici che abbia mai utilizzato. Quindi, puoi testare da te IPVanish per 30 giorni sapendo che potrai ottenere un rimborso con facilità se dovessi cambiare idea.

ra7cVG9ThUI
imgur-ra7cVG9ThUI
  • Velocità elevate a prescindere dalla località
  • Ampio network da 2.000 server in 75 Paesi
  • Strumenti di sicurezza di livello mondiale
  • Politica di no-log
  • App facile da usare con interfaccia intuitiva
  • Condivisione P2P consentita su tutti i server
  • Possibilità di accedere a Netflix US
  • Assistenza clienti attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7
  • Garanzia di rimborso da 30 giorni

Domande frequenti su IPVanish

Esiste una versione gratuita di IPVanish?

No, la versione gratuita di IPVanish non esiste. Tuttavia, è possibile utilizzarla gratuitamente per un certo periodo di tempo. La garanzia di rimborso da 30 giorni dà la possibilità di richiedere un rimborso completo entro il periodo di garanzia. Potrai riavere indietro tutti i tuoi soldi senza dover fornire alcuna spiegazione né parlare con un operatore dell'assistenza. Per far ciò, dovrai solo accedere al tuo account IPVanish sul sito web e fare clic su "Desidero annullare il mio abbonamento", quindi il rimborso verrà elaborato automaticamente (se richiesto entro i 30 giorni). Purtroppo, la garanzia è prevista solo per l'abbonamento annuale, quindi dovrai pagare qualcosa in anticipo per poterne usufruire.

IPVanish funziona con FireStick?

Sì, IPVanish ha un'app originale per FireStick. Il processo di download e installazione dell'app IPVanish sul FireStick è identico a quello per dispositivi mobili e per computer, e richiede pochi minuti: dovrai infatti solo scaricarla dall'App Store di Amazon e accedere con le tue credenziali IPVanish.

L'app dispone di varie funzioni, tra cui il server switching, i protocolli avanzati, lo split tunneling e l'auto-reconnect. È compatibile con tutte le FireStick, tranne quelle di prima generazione.

In che paese ha sede IPVanish?

La sede di IPVanish è negli Stati Uniti, un Paese che, come l'Italia, fa parte della 14 Eyes Alliance, il che non ne fa la soluzione ideale, dato che i paesi membri possono scambiarsi i dati degli utenti in caso di necessità. Ad ogni modo, IPVanish applica una rigorosa politica di no-log, quindi non dovrebbero esserci dati da consegnare a nessuno.

La 14 Eyes Alliance è una rete di paesi che svolgono attività di sorveglianza online e accettano di scambiarsi dati reciprocamente per vari scopi. Le aziende sotto la loro giurisdizione possono essere sottoposte a indagini che le obbligano a consegnare i dati.

Quanto costa IPVanish?

Gli abbonamenti IPVanish hanno un costo minimo di $3,99/mese, nel caso dell'abbonamento annuale. I prezzi aumentano quanto più breve è il periodo scelto, quindi pagherai molto di più mensilmente se sottoscrivi l'abbonamento mensile. Se hai intenzione di usare IPVanish solo per un breve periodo, allora l'abbonamento mensile può essere una buona soluzione, ma se vuoi un prezzo più vantaggioso nel lungo periodo, è meglio sottoscrivere l'abbonamento annuale.

Qual è il miglior protocollo per IPVanish?

Dipende da cosa devi fare in rete. In linea generale, il mio protocollo preferito è WireGuard, perché offre il miglior compromesso tra velocità e sicurezza. Nel corso dei miei test è risultato essere il più veloce, anche se devo dire che la differenza tra protocolli non è stata molta. Se invece la tua priorità è la sicurezza, allora ti consiglio OpenVPN, perché è open-source ed è considerato il protocollo di sicurezza più sicuro in assoluto. IKEv2 è una buona soluzione per la telefonia mobile perché offre la funzione di autoconnessione, utile per cambiare rete senza perdere la connessione.

Prova IPVanish GRATIS per 30 giorni!

Soddisfatti o Rimborsati (Giorni) : 30
Applicazione Mobile :
Numero di dispositivi per licenza : Illimitato

Recensioni degli utenti su IPVanish VPN

7.8
Basato su 185 recensioni in 29 lingue

Scrivi una recensione su IPVanish VPN

Prego, valutare VPN.

Mauro T.
Mauro T.
8/10
Semplice e veloce

Provata per IOS, é perfetta; semplice, veloce e sicura. Mai un problema, connessione automatica e ampia scelta dei server, se si vuole scegliere, altrimenti IPVanish troverà per noi “il migliore disponibile”. Per principianti ma non solo. L’assistenza online é immediata tramite chat o nel giro di poche ore con Twitter. Risposte a questioni tecniche da parte di personale preparato. In inglese ed in linea con tutto ciò che riguarda questa VPN, che di base ha immediatezza e qualità.

Marco
Marco
6/10
Piacevole, ma diventa un po' lento

Si tratta di un servizio VPN buono e affidabile, con molti IP disponibili. È possibile fare si che si avvii automaticamente all’avvio di Windows, risparmiando del tempo. Tuttavia, può essere un po’ lento a volte, probabilmente perché usa dei livelli di crittografia molto alti. Inoltre, le connessioni di OpenVPN possono essere solo due allo stesso momento, il che può essere limitante.

Riccardo
Riccardo
8/10
Sicuro, ma difficile da impostare

Questo servizio VPN è molto sicuro e garantisce davvero l’anonimato. Permette di avere numerose opzioni diverse di connessione e crittografia. Tuttavia, la sua impostazione può essere un po’ macchinosa e si devono seguire numerosi passaggi in essa. Sono semplici da affrontare se si possiedono già delle informazioni sui VPN, ma chi è alle prime armi potrebbe trovarsi un po’ spiazzato.

    Compara IPVanish VPN con le migliori VPN alternative

    Questo articolo ti è stato utile?
    Spiacente per questo!
    (10 caratteri minimo.)
    Le migliori offerte per servizi di VPN
    Vendor Logo of ExpressVPN
    Migliori per PC e Mac
    49% di risparmio!
    Visita ExpressVPN
    Vendor Logo of CyberGhost VPN
    Migliori per Mobile
    83% di risparmio!
    Visita CyberGhost VPN
    Vendor Logo of IPVanish VPN
    La migliore per Linux
    64% di risparmio!
    Visita IPVanish VPN