Trasparenza:
Recensioni professionali

vpnMentor ospita recensioni scritte dai nostri esperti, che esaminano i prodotti seguendo i propri standard professionali.

• Proprietà

vpnMentor è di proprietà di Kape Technologies PLC, a cui appartengono i seguenti prodotti: ExpressVPN, CyberGhost, ZenMate, Private Internet Access e Intego, i quali possono essere recensiti su questo sito.

• Commissioni di affiliazione

vpnMentor ospita le recensioni scritte dai nostri esperti, i quali si attengono alle rigorose norme di valutazione ed etiche da noi adottate. Tutte le recensioni devono essere il risultato di una valutazione indipendente, onesta e professionale da parte dell'autore della recensione. Detto ciò, potremmo percepire delle commissioni per le azioni compiute dagli utenti attraverso i nostri link, il che non influenzerà la recensione, ma potrebbe influire sulle classifiche, le quali vengono stilate in base alla soddisfazione dei clienti in merito alle vendite precedenti e ai compensi ricevuti.

• Linee guida delle recensioni

Le recensioni pubblicate su vpnMentor vengono redatte da specialisti che esaminano i prodotti attenendosi a rigorosi criteri da noi stabiliti. Tali criteri fanno sì che ogni recensione sia il risultato di una valutazione indipendente, professionale e onesta da parte del revisore, e tenga conto delle funzionalità e delle caratteristiche tecniche del prodotto, oltre che dei costi per gli utenti. Le classifiche che pubblichiamo potrebbero tenere conto anche di eventuali provvigioni di affiliazione, da noi percepite per gli acquisti effettuati mediante i link presenti sul nostro sito.

Usare torrent è sicuro negli USA nel 2022? No, se non fate così

L’utilizzo di file torrent è rischioso non solo negli Stati Uniti: può essere rischioso ovunque senza le giuste misure di sicurezza online. Ogni volta che si utilizzano file torrent si rischia di esporsi ad hacker, tracciamento e malware.

Fortunatamente la soluzione è semplice: una VPN affidabile aiuta a utilizzare file torrent in modo sicuro negli USA cifrando il traffico internet e i dati. Ciò contribuisce a evitare che i dati finiscano in mani sbagliate. Io e il mio team abbiamo testato più di 150 VPN e personalmente consiglio di utilizzare ExpressVPN per via delle sue funzionalità di sicurezza di livello militare e delle velocità sempre elevate per l’utilizzo di torrent.

Per minimizzare il rischio di infettare il proprio dispositivo con malware a causa di file torrent infetti si dovrebbero scaricare esclusivamente file torrent da fonti affidabili e/o utilizzare un software antivirus (in seguito verranno foniti maggiori consigli in merito).

Inizia a utilizzare file torrent in modo sicuro oggi stesso!

Importante! Di per sé l’utilizzo di file torrent non è illegale negli USA, ma lo diventa se si utilizza torrent relativo a contenuti soggetti a copyright. Io e il mio team non tolleriamo l’utilizzo illegale di file torrent! Accertatevi di controllare leggi e normative prima di scaricare file protetti da copyright.

Sei di fretta? Come utilizzare file torrent in modo sicuro negli USA in tre semplici passaggi

  1. Procurarsi una VPN. Consiglio ExpressVPN poiché dispone di funzionalità di sicurezza di livello militare per proteggere gli utenti durante l’utilizzo di file torrent negli USA.
  2. Collegarsi a un server. I server di ExpressVPN supportano il traffico P2P, pertanto non sarà necessario perdere tempo per cercare un server veloce e affidabile per lo scaricamento di file torrent.
  3. Iniziare a utilizzare file torrent! Installare un client per torrent affidabile e utilizzare un sito sicuro per scaricare i file.

Quali sono i rischi legati all’utilizzo di file torrent negli USA

Negli USA l’utilizzo di file torrent può comportare alcuni problemi seri. Oltre ai rischi legali, gli utenti sono vulnerabili a numerose minacce informatiche ogni volta che utilizzano file torrent. In seguito vengono illustrati i tre rischi principali legati all’utilizzo di file torrent.

Copyright trolling

Si tratta di aziende che localizzano e sanzionano gli utenti che scaricano contenuti soggetti a copyright. In genere si tratta di terze parti assunte per agire a nome di grandi studi cinematografici ed etichette musicali. Le aziende che effettuano copyright trolling utilizzano deep packet inspection (DPI) per tracciare i download e i siti visitati. Quando trovano qualcuno che scarica file illegali, inviano una lettera di transazione (settlement letter) con multe che possono arrivare anche a 100.000 dollari. Il team vpnMentor non tollera l’utilizzo illegale di file torrent, tuttavia gli utenti sono esposti al copyright trolling anche se scaricano accidentalmente contenuti soggetti a copyright senza averne l’intenzione.

Siti di torrent sospetti

Cercare un sito di torrent su Google è più rischioso di quanto si potrebbe pensare. Solitamente i risultati di ricerca nascondono i siti di torrent e ne mostrano di falsi, che possono contenere fastidiosi pop-up pubblicitari e file torrent sospetti caricati da utenti non verificati. Ciò comporta l’esposizione ad hacker, tracciamento e malware.

Basta un solo click nel posto sbagliato per far accedere un hacker al proprio computer. Da lì un malintenzionato potrà accedere ai dati personali dell’utente e venderli o hackerare completamente il sistema.

Strozzamento della connessione

Se non si utilizza una VPN il fornitore di servizi internet può tracciare tutte le attività online degli utenti. Ciò significa che può anche vedere se l’utente utilizza o meno file torrent.

L’utilizzo di torrenting ha un peso notevole sull’ampiezza di banda; ciò significa che spesso lo scaricamento di file di grandi dimensioni a velocità elevate comporta l’utilizzo di più dati di quanti il fornitore di servizi internet ne voglia concedere. Negli USA molti fornitori rallentano intenzionalmente la velocità della connessione se notano che gli utenti utilizzano "troppi” dati. Questa losca pratica viene definita strozzamento. Le VPN nascondono le attività online dell’utente proteggendolo dallo strozzamento della connessione.

Inizia subito a utilizzare file torrent in modo sicuro negli USA!

Perché è necessaria una VPN per utilizzare file torrent negli USA

Quando si utilizzando file torrent i dati dell’utente (come l’indirizzo IP) vengono condivisi con altri utenti. L’utilizzo di file torrenting sfrutta la condivisione di file P2P (peer-to-peer), una connessione a due vie che consente a entrambe le parti di vedere da dove arriva il file. Ciò può esporre gli utenti a numerose minacce informatiche associate ai siti di torrent, inclusi hacker, virus e attacchi DDoS (Distributed Denial-of-Service). Il modo più sicuro di utilizzare file torrent negli USA è tramite una VPN.

Le VPN proteggono la connessione nascondendo il vero indirizzo IP dell’utente e cifrandone i dati in modo da mantenerli privati. Inoltre, reindirizzano il traffico sulla propria rete di server, un fenomeno noto come tunneling VPN. Ciò significa che i dati saranno protetteti e non potrenno cadere in mano agli hacker o ad altri malintenzionati. Come ulteriore beneficio, poiché l’attività online viene nascosta, il fornitore di servizi internet non potrà strozzare la velocità della connessione né spiare le attività dell’utente.

Inizia subito a utilizzare file torrent in modo sicuro negli USA!

Le migliori VPN per l’utilizzo di file torrent negli USA: analisi completa (aggiornata al Ottobre 2022)

1. ExpressVPN: estremamente sicura con velocità elevate per l’utilizzo di file torrenting negli USA

  • Rigida politica zero-log, crittografia a 265 bit di livello militare e un kill switch automatico per proteggere la privacy degli utenti quando utilizzano file torrent negli USA
  • Dati illimitati e velocità elevatissime per utilizzare file torrent negli USA senza lag
  • Una vasta rete di server P2P che consente di utilizzare file torrent da qualsiasi luogo
  • Collegamento contemporaneo di 5 dispositivi
  • Garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni
  • Funziona con: The Pirate Bay, RARBG, 1337x, YTS, Netflix, Hulu, HBO Max e altro ancora
  • Compatibile con: Windows, Mac, iOS, Android, Linux, router e altro ancora
Offerta per ExpressVPN Ottobre 2022: solo per un tempo limitato, puoi ottenere un abbonamento a ExpressVPN al 49% in meno! Non lasciartelo sfuggire!

ExpressVPN offre funzionalità di sicurezza di prima qualità per proteggere i dati degli utenti. Utilizza crittografia AES a 256 bit, ovvero il livello di crittografia più robusto attualmente disponibile. Inoltre, il suo kill switch (Network Lock) mantiene al sicuro i dati dalle perdite in caso di disconnessione della VPN. Durante una pausa dal lavoro il mio laptop è passato in modalità di sospensione e ha disconnesso la VPN. Quando l’ho riaccesso la VPN mi ha avvisato con un pop-up di aver interrotto la connessione a internet finché il servizio non fosse riuscito nuovamente a stabilire una connessione sicura.

Il kill switch Network Lock è già abilitato, ma è possibile accedervi dal menu Opzioni nelle Impostazioni generali

Inoltre, ExpressVPN è una delle VPN più affidabili del settore in materia di privacy online. Si attiene a una politica no-log verificata e testata tramite auditing e ha sede nelle Isole Vergini Britanniche, un paese che ha a cuore la privacy. Ha perfino sviluppato un protocollo di sicurezza proprietario chiamato Lightway, che offre un ottimo equilibrio fra velocità e sicurezza per scaricare file torrent di grandi dimensioni in modo sicuro. Tuttavia, se la vostra priorità è la sicurezza, offre anche OpenVPN, il protocollo standard del settore, che è estremamente sicuro (ma più lento di Lightway).

Complessivamente offre velocità elevatissime. Inoltre, fornisce ampiezza di banda illimitata; in questo modo il fornitore di servizi internet non potrà effettuare strozzamenti della connessione. Ho testato 10 server statunitensi di ExpressVPN e ho mantenuto una velocità media di 45,2 Mbps, che mi ha consentito di scaricare Little Giant da YTS in meno di 3 minuti. L’ampiezza di banda illimitata e i server veloci garantiscono di riuscire a utilizzare file torrent senza nessun buffering negli USA. Inoltre, ExpressVPN offre il protocollo proprietario Lightway che fornisce velocità più elevate rispetto a OpenVPN.

ExpressVPN ha una vasta rete di 3.000 server in 94 paesi, con oltre 20 ubicazioni negli USA. Inoltre, tutti i suoi server sono ottimizzati per il P2P, un aspetto che ho trovato particolarmente utile durante i test. Non dovendo perdere tempo a cercare un server che supporti il traffico P2P, mi è stato possibile passare subito al download. Con così tanti server P2P disponibili se ne trova sempre uno nelle vicinanze per massimizzare la velocità per l’utilizzo di file torrent.

ExpressVPN protegge la privacy dei propri utenti con una rigida politica no-log. Leggendola ho scoperto che è stata verificata tramite audit indipendenti. Inoltre l’azienda ha sede nelle Isole Vergini Britanniche, che non fanno parte delle 5/9/14 Eyes Alliance. Ciò significa che ExpressVPN non è obbligata a condividere i dati degli utenti con terze parti. In più, utilizza la tecnologia TrustedServer, pertanto tutti i dati degli utenti vengono eliminati automaticamente quando questi si disconnettono. Grazie a questo livello di anonimato ExpressVPN funziona anche in paesi che impongono forti limitazioni all’utilizzo di internet, come la Cina. È possibile utlizzare file torrent senza risultare esposti ad hacker, tracciatori o altri occhi indiscreti.

ExpressVPN offre anche una funzionalità di split tunneling (per macOS, Windows e router). Ciò permette di scegliere quale parte del traffico online verrà indirizzata nella VPN e quale rimarrà sulla rete locale. Durante i test ho usato lo split-tunneling per crittografare le attività legate all’utilizzo di file torrent mentre usavo la connessione normale per accedere all’app della mia banca. Poiché solo una parte del traffico viene cifrata, è possibile risparmiare banda e incrementare la velocità.

Un piccolo svantaggio di ExpressVPN è che non dispone di un ad blocker integrato. Ciò significa che è necessario scaricarne uno separatamente per evitare fastidiosi pop-up sui siti di torrent. Fortunatamente il servizio è compatibile con vari ad blocker e ne raccomanda perfino alcuni sul proprio sito. Visitando il sito web di ExpressVPN è anche possibile utilizzare gli sconti più recenti per ottenere uno sconto di 49% sull’abbonamento.

È anche possibile provare ExpressVPN senza rischi poiché offre una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni. Se il servizio non soddisfa le aspettative, essere rimborsati non sarà un problema. Ho testato in prima persona la politica di rimborso richiedendone uno dopo 28 giorni tramite la chat live 24/7. L’addetto mi ha posto alcune domande sul livello di soddisfazione poi ha rapidamente approvato il rimborso. Ho riavuto i soldi nel giro di due giorni lavorativi.

Inizia subito a utilizzare file torrent in modo sicuro con ExpressVPN!

2. IPVanish: ottime funzionalità di sicurezza per utilizzare file torrent in modo sicuro negli USA

  • Rigida politica zero-log, crittografia a 256 bit di livello militare e un kill switch automatico per proteggere i dati dell’utente quando si visitano siti di torrent
  • Dati illimitati e velocità elevatissime per scaricamenti senza interruzioni
  • 2.000 server in 75 paesi per utilizzare file torrent in completa sicurezza negli USA
  • Collegamento simultaneo di Illimitato dispositivi
  • Garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni
  • Funziona con: The Pirate Bay, RARBG, 1337x, YTS, Netflix, HBO Now e altro ancora
  • Compatibile con: Windows, Mac, iOS, Android, Linux e altro ancora
Offerta per IPVanish Ottobre 2022: non vi sono spesso offerte attive per IPVanish, quindi mi ha davvero sorpreso trovare questa! Clicca qui per ottenere subito il 69% di sconto sul tuo abbonamento a IPVanish! Lo sconto viene applicato automaticamente (nessun codice richiesto). 

IPVanish utilizza funzionalità di sicurezza di livello militare, inclusi crittografia a 256 bit, un kill switch automatico e protezione da perdite DNS/IPv6. Ho testato più di 10 server statunitensi su ipleak.net e i risultati hanno mostrato la totale assenza di perdite IP o DNS. Ho anche scoperto che la sua politica no-log è stata verificata e sottoposta ad audit indipendenti. Ciò significa che è possibile utilizzare file torrent negli USA in completa sicurezza.

IPVanish ha mantenuto al sicuro i miei dati online mentre utilizzavo file torrent negli USA

Il servizio fornisce velocità elevatissime e dati illimitati. Ho effettuato test di velocità su 5 dei suoi server statunitensi e ho rilevato una media di 34,6 Mbps che mi ha consentito di scaricare facilmente un file da 1GB in meno di 5 minuti. E tutto è andato perfettamente bene: non si è verificato nessun buffering. Con velocità così elevate si possono utilizzare file torrent senza interruzioni negli USA.

IPVanish dispone di 2.000 server in 75 paesi e consente l’utilizzo di torrent su tutti quanti. La sua rete include più di 20 ubicazioni dei server negli USA. Durante i test sono riuscito a scaricare file senza difficoltà su tutti i server, a prescindere da quale avevo usato per collegarmi. Non si dovrà perdere tempo a cercare un server che supporta la condivisione di file P2P.

IPVanish offre il collegamento contemporaneo di 5 dispositivi. Ho testato questo aspetto guardando Netflix sull’iPad mentre scaricavo un file da 1337x sul Macbook. Non ho rilevato nessun ralletamento con il torrent: lo scaricamento è terminato nel giro di pochi minuti. Pertanto è possibile navigare, effettuare streaming o giocare ai videogame senza influenzare la velocità di download.

Purtroppo IPVanish non dispone di un ad blocker integrato. Tuttavia, non si tratta di un difetto grave perché se ne può facilmente ottenere uno separatamente. E se vi abbonate ora potete anche ottenere uno sconto fino al 69% sull’abbonamento.

È possibile provare gratuitamente tutte le funzionalità di IPVanish grazie alla garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni e richiedere un rimborso se non si è soddisfatti del servizio. Durante i test ho scoperto che non è necessario contattare l’assistenza clienti o fornire una motivazione per la cancellazione. Per riavere indietro il proprio denaro è sufficiente accedere al proprio account ed eliminare l’abbonamento da lì. Ci ho impiegato meno di due minuti e ho riavuto i soldi nel giro di quattro giorni lavorativi.

Inizia subito a utilizzare file torrent in modo sicuro con IPVanish!

3. CyberGhost: ad blocker integrato per proteggere gli utenti mentre utilizzano file torrent negli USA

  • Politica no-log, crittografia AES a 256 bit e un kill switch automatico per proteggere la privacy online degli utenti
  • Dati illimitati e velocità elevata per utilizzare file torrent senza buffering
  • 9.279 server in 91 paesi, inclusi oltre 50 server ottimizzati per P2P per utilizzare file torrent in modo veloce e sicuro negli USA
  • Collegamento contemporaneo di 7 dispositivi
  • Garanzia soddisfatti o rimborsati di 45 giorni
  • Funziona con: The Pirate Bay, RARBG, 1337x, YTS, Netflix, Hulu, HBO Now e altro ancora
  • Compatibile con: Mac, Windows, Linux, Android, iOS, Roku e altro ancora
Offerta Ottobre 2022: CyberGhost offre attualmente il 82% di sconto sul suo piano più richiesto! Approfitta subito di questa offerta e risparmia ancora di più sul tuo abbonamento a CyberGhost.

CyberGhost dispone di un blocco per annunci e malware integrato per proteggere gli utenti quando utilizzano file torrent. Dopo averlo attivato l’esperienza di navigazione è andata benissimo: non mi sono imbattuto in nessun fastidioso pop-up mentre visitavo siti di torrent come YTS e 1337x. Ed è ottimo anche per la privacy perché nessuna terza parte potrà inviarvi annunci mirati in base all’attività di navigazione.

Con CyberGhost non mi sono imbattuto in nessun fastidioso pop-up durante la navigazione sui siti di torrent.

Inoltre, la velocità è piuttsto elevata. Ho testato i server ottimizzati P2P di CyberGhost mantenendo una velocità media di 28,6 Mbps che mi ha consentito di scaricare un file da 500 MB in meno di 5 minuti. I server dedicati si sono rivelati significativamente più veloci di quelli normali; tuttavia, possono risultare affollati. La velocità è scesa a 13,9 Mbps nelle ore di punta (19:00 – 21:00). Fortunatamente è possibile accedere a un gran numero di server alternativi negli USA, a cui passare nel caso in cui quello che si sta usando risulti lento.

La VPN mantiene al sicuro gli utenti con crittografia AES a 256 bit, protezione da perdite DNS e IPv6 e un kill switch automatico. Inoltre, si attiene a una rigida politica no-log verificata da audit indipendenti. Leggendola ho scoperto che l’azienda ha sede in Romania, un paese che non fa parte della 14-eye alliance e quindi non è obbligato per legge a conservare i log degli utenti. I dati saranno protetti e non finiranno a terze parti mentre si utilizzano file torrent negli USA.

Questa VPN dispone di un’interfaccia user-friendly che ottimizza l’esperienza di utilizzo di file torrent. Poiché tutti i suoi server P2P si trovano in un elenco chiamato "Per il download”, risultano molto facili da trovare nell’app. Quando l’ho testata sul Macbook CyberGhost mi ha perfino mostrato la percentule di carico di ogni server. È facile identificare il server più veloce.

Un piccolo svantaggio di CyberGhost è che i piani a breve termine sono un po’ più costosi. Fortunatamente viene offerto uno sconto del 82% in modo da poter risparmiare sull’abbonamento.

CyberGhost offre una garanzia soddisfatti o rimborsati di 45 giorni in modo da poter provare il servizio gratuitamente. Se non si è soddisfatti è possibile richiedere un rimborso. Dopo 28 giorni di utilizzo ho contattato la chat live 24/7 per chiedere un rimborso. L’addetto mi ha chiesto solamente il motivo della cancellazione, poi ha approvato il rimborso. Ho riavuto i soldi dopo cinque giorni lavorativi.

Inizia subito a utilizzare file torrent in modo sicuro con CyberGhost!

4. PIA: server con supporto P2P per utilizzare file torrent rapidamente negli USA

  • Politica no-log, crittografia AES a 256 bit e un kill switch automatico per utilizzare file torrent negli USA in completa sicurezza
  • Dati illimitati e buone velocità per utilizzare file torrent negli USA senza buffering
  • 29.650 server in 84 paesi e la maggior parte delle posizioni offre supporto P2P
  • Collegamento contemporaneo di 10 dispositivi
  • Garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni
  • Funziona con: The Pirate Bay, RARBG, 1337x, YTS, Netflix, HBO Now e altro ancora
  • Compatibile con: Mac, Windows, Linux, Android, iOS e altro ancora
Aggiornamento Ottobre 2022: PIA di solito non fa offerte o sconti (è conveniente già di suo), ma in questo momento puoi ottenere un nuovo abbonamento con uno sconto folle del 82%!

Private Internet Access (PIA) dispone di 29.650 server in 84 paesi per mantenere al sicuro gli utenti durante l’utilizzo di file torrent. La maggior parte di essi supporta il traffico P2P, tuttavia durante i test non sono riuscito a utilizzare file torrent sui server statunitensi. Fortunatamente sono riuscito a utilizzare quelli canadesi. Questi hanno rallentato un po’ la velocità, ma funzionavano comunque bene: sono riuscito a scaricare un file torrent da 1GB in 4 minuti. È sempre possibile trovare un server per torrent affidabile.

PIA offre anche velocità piuttosto buone. Quando ho testato i server in Canada la velocità media era di 19,5 Mbps. Ciò mi ha consentito di scaricare Indestructible Man da The Pirate Bay in meno di 6 minuti. Inoltre, offre apiezza di banda illimitata per utilizzare file torrent negli USA senza lag o fastidiose limitazioni sui dati.

PIA consente di utilizzare file torrent negli USA in completa sicurezza grazie alle sue ottime funzionalità di sicurezza come crittografia AES a 256 bit, kill switch automatico e protezione da perdite IPv6 e DNS. Ho effettuato un test sulle perdite su dieci server di PIA e non ne ho rilevata nessuna. Gli utenti saranno protetti da hacker, tracciamento e altri occhi indiscreti.

MACE consente di bloccare pubblicità, tracciatori e malware. Per abilitarlo basta navigare alle funzionalità per la privacy di PIA; l’ho attivato con un click. Dopo averlo attivato sono riuscito ad accedere ai siti di torrent in modo sicuro senza visualizzare nessun pop-up pubblicitario. Ha anche migliorato il tempo di caricamento del sito web. Ciò significa che il dispositivo sarà protetto quando si utilizzano file torrent negli USA.

Il blocco per annunci e malware integrato di PIA mi ha protetto da terze parti malintanzionate

Un piccolo svantaggio è che l’assistenza clienti di PIA può impiegare molto tempo per rispondere. Volevo porre una domanda sull’utilizzo di file torrent negli USA e mi ci sono voluti più di 15 minuti per riuscire a contattare un addetto con la chat live. Fortunatamente PIA offre un’ampia knowledge base in cui è facile trovare risposta a quasi tutte le domande.

Abbonandosi ora è possibile ottenere uno sconto fino al 82% sull’abbonamento. Inoltre, è possibile provare PIA gratuitamente grazie alla garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni. Ho deciso di mettere alla prova la politica di rimborso dopo 23 giorni di utilizzo. Poiché non è possibile richiedere il rimborso tramite chat live, ho inviato un’email all’assistenza clienti per cancellare l’abbonamento. Mi hanno risposto dopo un giorno e ho riavuto indietro i soldi nel giro di cinque giorni lavorativi.

Inizia subito a utilizzare file torrent in modo sicuro con PIA!

5. PrivateVPN: estremamente sicura per proteggere gli utenti durante l’utilizzo di file torrent negli USA

  • Politica no-log, crittografia AES a 256 bit e un kill switch automatico per proteggere la privacy online degli utenti quando utilizzano file torrent negli USA
  • Dati illimitati e buone velocità per usare file torrent negli USA senza lag
  • 200 server in 63 paesi con supporto per il torrent su tutti i server statunitensi
  • Collegamento contemporaneo di 10 dispositivi
  • Garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni
  • Funziona con: The Pirate Bay, RARBG, 1337x, YTS, Netflix, Hulu, HBO Now e altro ancora
  • Compatibile con: Mac, Windows, Android, iOS e altro ancora

PrivateVPN mantiene al sicuro i dati degli utenti con una combinazione di funzionalità di sicurezza che include crittografia a 256 bit, politica no-log e protezione da perdite IPv6 e DNS. Ho svolto test per le perdite su quattro server e non ne ho rilevata nessuna. Un’altra funzionalità che protegge dalle perdite è ‘Connection Guard’, disponibile per Windows e Mac. Questa funzionalità spegne il client torrent se la VPN si disconnette all’improvviso. Non ci si dovrà preoccupare che i dati risultino esposti mentre si utilizzano file torrent negli USA.

La funzionalità Connection Guard di PrivateVPN mi ha tenuto al sicuro mentre utilizzavo file torrent negli USA

PrivateVPN offre velocità piuttosto buone e dati illimitati. Durante i test ho registrato una velocità media di 16,3 Mbps con il server statunitense a cui mi sono collegato. Anche se non si tratta di velocità stupefacenti, sono comunque riuscito a scaricare un file da 500 MB in 5 minuti usando il server di Los Angeles. Inoltre, l’ampiezza di banda illimitata mi ha aiutato a evitare strozzamenti della connessione. Sarà possibile utilizzare file torrent negli USA senza limitazioni.

PrivateVPN ha una rete di 200 server in 63 paesi e consente di utilizzare file torrent su tutti i propri server. Anche se non si tratta della più ampia delle reti, non ho mai faticato a trovare un server affidabile negli USA per l’utilizzo di file torrent, poiché dispone di server in 12 stati diversi. È sempre possibile trovare un server nelle vicinanze per ottimizzare la velocità di download.

Un piccolo aspetto negativo è che questa VPN non dispone di un ad blocker integrato. Ciò significa che sarà necessario scaricarne uno separatamente se non si vogliono visualizzare fastidiosi pop-up pubblicitari quando si accede ai siti di torrent. Ciò nonostante, le sue robuste funzionalità per la sicurezza e la privacy la rendono una soluzione eccellente per utilizzare file torrent in completa sicurezza. Abbonandosi ora si può anche ottenere uno sconto del 85% sull’abbonamento.

È possibile usufruire della garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni di PrivateVPN per provare tutte le sue funzionalità gratuitamente. Dopo 21 giorni di utilizzo del servizio ho contattato la chat live per chiedere un rimborso. L’addetto mi ha spiegato che i rimborsi potevano essere richiesti solo tramite email, pertanto ho inviato un’email con la richiesta. Ho riavuto i soldi ne giro di sei giorni.

Inizia subito a utilizzare file torrent in modo sicuro con PrivateVPN!

Suggerimenti per scegliere la miglior VPN per l’utilizzo di file torrent negli USA

La miglior VPN per l’utilizzo sicuro di file torrent negli USA deve fornire ottime funzionalità di sicurezza e privacy. Per migliorare l’esperienza di utilizzo di torrent sono necessarie anche velocità elevate e affidabilità. Ecco un elenco dettagliato degli aspetti necessari in modo da poter prendere una decisione consapevole quando si acquista la VPN giusta:

  • Crittografia di livello militare. Cercate una VPN con crittografia AES a 256 bit. Si tratta del livello di cifratura più sicuro disponibile sul mercato ed è impossibile da decifrare. Mi sono assicurato che tutte le VPN inserite in questo elenco dispongano della crittografia migliore per mantenere al sicuro gli utenti quando utilizzano file torrent negli USA.
  • Kill switch automatico e protezione dalle perdite. Il kill switch automatico spegne la connessione a internet se la VPN si disconnette all’improvviso. La protezione da perdite DNS/IP garantisce che il vero indirizzo IP dell’utente non venga esposto accidentalmente. Tutte le VPN inserite in questo elenco dispongono di queste funzionalità di sicurezza in modo che le attività online degli utenti non risultino esposte quando utilizzano file torrent negli USA.
  • Rigida politica no-log. È meglio usare una VPN la cui politica zero-log sia stata sottoposta ad audit indipendente. In questo modo si avrà la certezza che i propri dati non verranno archiviati o venduti a terze parti. Ho letto con attenzione tutte le politiche sui log delle VPN incluse in questo elenco per accertarmi che fossero affidabili e verificate.
  • Server ottimizzati P2P. La VPN dovrebbe disporre di server specializzati per il torrent negli USA o abilitare la condivisione P2P su tutti i propri server statunitensi. Ciò garantisce la possibilità di scaricare torrent senza limitazioni. Mi sono accertato che tutte le VPN inserite in questo elenco disponessero di server ottimizzati P2P.
  • Velocità molto elevate e ampiezza di banda illimitata. Sono aspetti importanti perché l’utilizzo di file torrent consuma parecchia banda. Una VPN con velocità molto elevate e ampiezza di banda illimitata evita il verificarsi di interruzioni e lunghi tempi morti. Ho utilizzato uno strumento per testare la velocità di tutte le VPN inserite in elenco per accertarmi che fossero sufficientemente veloci per l’utilizzo di file torrent.
  • Garanzia soddisfatti o rimborsati affidabile. È importante poter provare gratuitamente tutte le funzionalità della VPN, in particolare se non si è ancora sicuri sull’acquisto. Pertanto mi sono accertato che tutte le VPN inserite nell’elenco offrissero una garanzia soddisfatti o rimborsati comprovata. In questo modo è possibile ottenere un rimborso senza problemi.

Inizia subito a utilizzare file torrent negli USA!

Suggerimenti aggiuntivi per scaricare file torrent in modo sicuro negli USA

Utilizzare una VPN offre ottimi livelli di sicurezza. Tuttavia, si possono prendere alcune precauzioni aggiuntive per massimizzare la sicurezza quando si utilizzano file torrent negli USA. Ecco alcuni suggerimenti utili:

  • Utilizzare esclusivamente torrent legali. Scaricare materiale protetto da copyright è illegale negli USA e può comportare conseguenze serie. Accertatevi sempre di utilizzare solo file torrent legali e controllate regole e normative prima di scaricare qualsiasi materiale che potrebbe essere soggetto a copyright.
  • Trovare un sito web di torrent affidabile. Accertatevi di scaricare file esclusivamente da siti di torrent affidabili, poiché vi sono molti siti fake pieni di link dannosi e fastidiose pubblicità. I siti affidabili mostrano quali torrent sono stati verificati per la sicurezza, pertanto accertatevi di scaricare solo tali file. Alcuni siti di torrent affidabili includono The Pirate Bay, RARBG, 1337x e YTS.
  • Installare un client torrent affidabile. Il client torrent è un software che accede, scarica e gestisce i file torrent sul dispositivo. Si collega a un server torrent e invia una richiesta per un certo file a tutti coloro che lo condividono. Bisogna sempre utilizzare un client torrent affidabile, come BitTorrent e uTorrent. Inoltre, accertatevi che il client sia sempre aggiornato per evitare bug o perdite.
  • Abilitare la funzionalità IP Binding. Alcuni client torrent, come BitTorrent e uTorrent, consentono all’utente di specificare un indirizzo IP da cui utilizzare torrent. Ciò significa che il client bloccherà la connessione se l’utente cerca di utilizzare torrent da un altro indirizzo IP. È possibile connettere il proprio dispositivo al server VPN: in questo modo i propri dati online saranno protetti durante l’utilizzo di file torrent.
  • Usare un seed sicuro. Un seed è una persona che ha scaricato interamente e aperto un file torrent sul proprio client. Ora tale file viene condiviso con altri utenti. È fondamentale controllare il numero di seeder di ogni file: maggiore è il numero di persone che ha il file nel proprio client torrent, più il file è sicuro. Verificate sempre il numero di seed accanto a ogni file prima di scaricarlo e scaricate solo i file con il maggior numero di seeder.
  • Leggere i commenti. Quandi si navigano i file sui siti di torrent, controllate sempre i commenti. Se il file scelto ha molti commenti positivi, spesso risulta più sicuro da scaricare.
  • Ricontrollare sempre il contenuto del torrent. Prestate attenzione alle estensioni dei file che non riconoscete e controllatele sempre prima di aprire il file. Non aprite file ".exe" se vi aspettate un file video: malware e virus si trasmettono facilmente attraverso questi tipi di file poiché sono autorizzati a effettuare modifiche sul dispositivo.
  • Scaricare i file in un ambiente sandbox. Si tratta di un software che crea un’area virtuale sul dispositivo utilizzabile per testare i file torrent. Il software isola i download dagli altri file per proteggere il dispositivo nel caso in cui il download risulti dannoso.
  • Unirsi a una community. Le communitiy di torrent (note anche come private tracker) condividono file solo tra i membri del gruppo. I file vengono controllati con regolarità in modo che la community possa utilizzarli senza il rischio di infettarsi con malware e virus. Purtroppo è difficile entrare in uno di questi gruppi poiché si accede solo su invito.
  • Installare un antivirus sul dispositivo. Accertatevi che vengano effettuate scansioni antivirus regolari quando scaricate file da internet. È meglio utilizzare più programmi antivirus poiché le loro librerie di virus possono variare.
  • Aggiornare le funzionalità di sicurezza del dispositivo all’ultima versione. Per proteggersi dai file infetti bisogna accertarsi che l’antivirus, l’antispyware e il sistema operativo del dispositivo siano sempre aggiornati.
  • Utilizzare un protocollo sicuro. Utilizzate sempre un protocollo sicuro, come WireGuard, IKEv2 e OpenVPN. L’utilizzo di protocoli deboli, come PPTP, può rendere vulnerabili alle perdite di dati.

Inizia subito a utilizzare file torrent negli USA!

FAQ sull’utilizzo delle VPN per l’utilizzo di file torrent negli USA

L’utilizzo di file torrent negli USA è sicuro senza una VPN?

No, usare una VPN è d’obbligo quando si utilizzano file torrent negli USA. I dati personali dell’utente (come l’indirizzo IP) non sono nascosti quando si utilizzano torrent senza una VPN. Ciò consente al fornitore di servizi internet, alle agenzie di copyright trolling e ai malintenzionati di tracciare le attività di torrent degli utenti. Inoltre, i dati online non vengono cifrati se non si usa una VPN, pertanto sono esposti ad hacker, tracciamento e malware.

Anche alternative alle VPN come proxy, Tor o Peerblock non sono opzioni sicure. I proxy modificano l’indirizzo IP, ma non cifrano il traffico. Tor è lento e attira ancora di più l’attenzione dei fornitori di servizi internet poiché è uno strumento notoriamente utilizzato dagli hacker. Inoltre, quando si utilizza Tor si è vulnerabili agli hacker e ad altre minacce informatiche associate al dark web.

Peerblock è un firewall desktop che blocca gli indirizzi IP che notoriamente tracciano le attività online. Purtroppo l’accesso agli aggiornamenti regolari della blacklist di Peerblock è a pagamento. E anche se foste intenzionati a spendere, è impossibile che la blacklist contenga ogni singolo indirizzo IP delle terze parti che tracciano le attività online.

L’utilizzo di file torrent è illegale negli USA?

Di per sé l’utilizzo di file torrenting non è illegale negli USA, ma lo diventa se si utilizzano torrent relativi a contenuti protetti da copyright. Scaricare un file protetto dalla legge sul copyright può comportare multe salate. Raccomando di fare ricerce sulle normative locali, sui siti di torrent e sui file per evitare di scaricare accidentalmente materiale in modo illegale.

Inoltre, l’accesso ai siti di torrent può apparire sospetto al fornitore di servizi internet. Si dovrebbe sempre utilizzare una VPN di primo livello con ottime funzionalità di sicurezza. In questo modo non si verrà flaggati per il solo fatto di aver visitato siti di torrent.

uTorrent e BitTorrent sono sicuri se si utilizza una VPN?

Sì, quando si accede a siti di torrent utilizzando uTorrent o BitTorrent la VPN mantiene l’utente al sicuro. Tutte le VPN consigliate offrono ottime funzionalità di sicurezza per proteggere i dati e l’anonimato degli utenti. Utilizzano crittografia di livello militare e si attengono a una rigida politica no-log per garantire agli utenti di poter utilizzare file torrent in completa sicurezza negli USA. Sconsiglio di accedere a siti di torrent senza protezioni adeguate: è estremamente rischioso perché l’indirizzo IP e i dati online risultano esposti ad altri utenti. Ciò rende vulnerabili a numerose minacce (come furto di dati e attacchi DDoS).

È sicuro scaricare file torrent da un public tracker?

Solo se si utilizza una VPN. Utilizzare una VPN affidabile consente di cifrare i dati e proteggersi da hacker e malware. Inoltre, mantiene nascosta l’identità online dell’utente poiché la VPN reindirizza il traffico su uno dei propri server.

Un public tracker è un motore di ricerca che indicizza i file torrent. Alcuni esempi sono The Pirate Bay, 1337x, Kickass Torrents e YTS. Chiunque può cercare e caricare file su questi siti web senza effettuare l’accesso, pertanto i file caricati non sono soggetti ad alcun tipo di moderazione. Per questo motivo è difficile sapere se un file è sicuro; personalmente sconsiglio di scaricare file da un public tracker senza protezioni.

Utilizzare file torrent con una VPN influenza la velocità della connessione?

Solo un po’. Tuttavia, VPN come ExpressVPN hanno velocità così elevate che il rallentamento è quasi impercettibile. La maggior parte delle VPN offre anche generose garanzie soddisfatti o rimborsati; in questo modo è possibile testare le velocità personalmente prima di impegnarsi con un abbonamento.

Poiché si condivide la connessione con altri utenti della VPN, è possibile che questa rallenti la velocità. Inoltre, se si utilizza un server lontano dalla propria posizione reale, le velocità saranno inferiori perché la connessione deve viaggiare significarivamente più lontano. Infine, poiché la cifratura e la decifrazione dei dati richiedono tempo, la velocità può dimunuire a causa di una cifratura più potente.

Posso usare una VPN gratuita per l’utilizzo di file torrent negli USA?

Sconsiglio vivamente l’utilizzo delle VPN gratuite. Invece, raccomando l’utilizzo di una VPN premium che offra una garanzia soddisfatti o rimborsati per accertarsi di mantenersi al sicuro quando si utilizzano file torrent negli USA.

Speso le VPN gratuite presentano velocità basse e reti di server ridotte. Inoltre, la maggior parte di esse non consente l’utilizzo di file torrent e quindi blocca tutte le attività di torrent. In più, le VPN gratuite non hanno fondi per mantenere aggiornati i propri protocolli di sicurezza. Ciò significa che non ci si può fare affidamento per mentenere l’anonimato durante l’utilizzo di file torrent. Inoltre, è noto che queste VPN spesso raccolgono e vendono i dati degli utenti per profitto.

Spesso impongono soglie giornaliere sull’utilizzo dei dati e bombardano gli utenti di fastidiose pubblicità. Ma l’aspetto peggiore è che si sa che spesso le VPN gratuite infettano i dispositivi con malware e virus. Per mantenere la sicurezza e l’anonimato quando si utilizzano file torrent negli USA bisogna assolutamente evitare le VPN gratuite.

Inizia subito a utilizzare file torrent in completa sicurezza!

Utilizzare file torrent in completa sicurezza negli USA con una VPN

L’utilizzo di file torrent può essere un’attività rischiosa negli USA (o altrove). Si rischia di esporsi ad hacker, tracciamento e malware ogni volta che si scarica un file torrent con software P2P. Inoltre, molti siti di torrent non sono soggetti a norme, pertanto è possibile scaricare accidentalmente un file dannoso.

Il modo più facile per proteggersi quando si utilizzano file torrent negli USA è una VPN dalla sicurezza elevata. Le VPN mantengono gli utenti al sicuro perché cifrano il traffico rendendolo illeggibile a chiunque voglia ficcare il naso nelle attività online degli utenti. Inoltre modificano l’indirizzo IP in modo che nessuna delle persone che condividono file con l’utente possa vedere i suoi dati personali o la sua posizione reale.

Io consiglio di usare ExpressVPN. Offre funzionalità di sicurezza e privacy di livello militare che mantangono l’anonimato e proteggono i dati online durante l’utilizzo di torrent negli USA. Inoltre, offre velocità elevatissime che consentono di scaricare file di grandi dimensioni in pochi minuti. ExpressVPN offre anche una garanzia soddisfatti o rimborsati che consente di provarla senza rischi. Se non si è soddisfatti del servizio si hanno 30 giorni di tempo per richiedere un rimborso completo.

Per riassumere, le migliori VPN per l’utilizzo sicuro di file torrent negli USA nel 2022 sono…

Classifica
Provider
I nostri punteggi
Prezzo
Visita il sito
1
medal
9.8 /10
€6.39/
mese
49% di risparmio!
2
9.8 /10
$3.99/
mese
64% di risparmio!
3
9.6 /10
$2.19/
mese
82% di risparmio!
4
9.4 /10
€1.99/
mese
82% di risparmio!
5
9.2 /10
€1.90/
mese
84% di risparmio!
Avviso sulla privacy!

I tuoi dati sono esposti ai siti web che visiti!

Il tuo indirizzo IP:

La tua posizione:

Il tuo Internet Provider:

Le informazioni di cui sopra possono essere utilizzate per tracciarti, localizzarti per ricevere pubblicità e monitorare ciò che fai online.

VPN può aiutarti a nascondere queste informazioni dai siti web in modo che tu sia protetto in ogni momento. Consigliamo ExpressVPN - il VPN numero 1 su oltre 350 provider che abbiamo testato. Ha funzioni di crittografia di livello militare e caratteristiche di privacy che garantiranno la tua sicurezza digitale, inoltre - attualmente offre 49% di sconto.

Visita ExpressVPN

Sugli autori

Matthew Amos è appassionato di tecnologia da tutta una vita. Con sede a Boise, nell’Idaho, in passato ha lavorato come principale scrittore di marketing per la University of Montana Western. Ora lavora come freelancer, creando contenuti su tecnologia e sicurezza informatica.

Hai apprezzato questo articolo? Valutalo!
L'ho odiato Non mi è piaciuto Non male Molto bene! L'ho amato!
su 10 - Votato da utenti
Grazie per il tuo feedback.
Commento Il commento deve essere lungo da 5 a 2500 caratteri.