Censura online: mappa globale e classifica delle restrizioni all’uso di internet in ogni paese (infografica)

Sapevi che ci sono delle azioni legali e illegali in rete in base al paese in cui ti trovi?

La censura online è uno degli ultimi campi di battaglia nel mondo della libera informazione e dell’accesso a contenuti e conoscenze senza restrizioni. Vivere in Russia significa avere accesso limitato a media di tipo politico, mentre passando il confine con la Finlandia si perde la possibilità di accedere ai Torrent, tuttavia, alcuni paesi hanno dei livelli di censura più bassi, come gli USA e il Regno Unito, almeno per ora. Inoltre, nella classifica, ci sono delle autentiche sorprese, come la mancanza di restrizioni in Giappone.

Ci sono molti elementi diversi da considerare per capire se un governo vuole limitare l’accesso alle informazioni libere. Per esempio, la Corea del Nord applica un blocco totale per la paura del governo di un’eventuale comprensione, da parte del proprio popolo, di come sia la vita in altri paesi vicini. Le restrizioni sono presenti anche in altri paesi come la Cina, Taiwan e il Vietnam. In altri paesi le motivazioni sono religiose, come in Siria, Arabia Saudita e Yemen. Tuttavia, l’ironia delle ragioni usate per spiegare le restrizioni all’accesso libero alla rete si notano quando in paesi con basse restrizioni si possono annoverare il Ghana, l’Armenia e la Colombia.

La mappa globale della censura proposta in basso è seguita da una classifica delle nazioni. Non dimenticarti di controllare la posizione della nazione dove ti trovi!




Ti è stato utile? Condividilo!
Condividi su Facebook
0
Tweetta
0
Condividi se pensi che Google non sappia abbastanza di te
0