Come sbloccare le VPN in Russia e in Cina

Con la nuova legge russa, l’uso delle VPN sta diventando ancora più complesso. Ecco come bypassare il blocco della Russia sulle VPN. Condividi

Recentemente, il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un progetto di legge che proibirà l’uso delle VPN (Reti Private Virtuali) al fine di limitare i loro tentativi di censura. Insieme alla Russia, anche la Cina ha assunto una posizione rigida contro l’uso delle VPN. Questa ha ordinato ai tre colossi delle telecomunicazioni nazionali di limitare alle persone l’accesso alle VPN e inoltre ha fatto rimuovere alla Apple due tra i più grandi fornitori di VPN dal mercato cinese in accordo con le nuove normative.

Anche se non sappiamo quale sarà il risultato della nuova legge in Russia, che entrerà in vigore a Novembre, non vogliamo certo che gli utenti non siano più in grado di accedere ai contenuti. Quindi, se ti stai chiedendo come bypassare il blocco delle VPN in Russia e Cina, abbiamo la soluzione che fa per te.

Che cosa è la censura di Internet?

Il governo e varie altre organizzazioni per restringere l’accesso a contenuti sensibili o pericolosi su Internet di solito impongono una censura su internet. In ogni caso, alcuni governi la usano per promuovere programmi politici o credi religiosi.

Inizialmente, Internet ha rappresentato un solido mezzo di comunicazione per la promozione della libertà di parola e di espressione. La comunità di Internet piuttosto che i governi o le organizzazioni ufficiali lo monitorava. In ogni caso, diverse nazioni impediscono agli utenti di accedere ad alcuni siti di social media o di notizie famosi. Alle volte, anche tutti i siti Internet con un particolare tipo di contenuto vengono bloccati. In alcuni luoghi, questo può essere implementato su larga scala, il che può filtrare Internet a livello nazionale. La censura può altresì avvenire per una breve durata a causa di alcune condizioni politiche instabili.

Per rimanere aggiornati sulla censura di Internet in tutto il mondo, consulta la nostra pagina degli aggiornamenti in diretta.

In che modo le VPN aiutano a evadere la censura?

Le VPN ti consentono di bypassare la censura più o meno ovunque. Le VPN deviano il tuo traffico su punti di accesso attendibili e criptano i tuoi dati, evadendo la censura di Internet e garantendo la tua privacy online. Per uno sguardo più approfondito sulle VPN, consulta la nostra guida per principianti.

Le VPN sono legali?

Sebbene vengano stabiliti dei blocchi alle VPN, le politiche per evitare questi blocchi non sono rigide. L’uso delle VPN generalmente non ti farà mai avere guai con il sistema giudiziario. In ogni casi, bisogna notare che anche se l’uso delle VPN e l’evasione dei blocchi delle VPN non è illegale, il contenuto a cui stai accedendo potrebbe essere illegale.

Come vengono bloccate le VPN?

Esistono molti modi per bloccare una VPN, ma esistono anche modi per aggirarle. Poiché non sappiamo in che modo la Russia bloccherà le VPN, possiamo presumere che userà uno o più dei seguenti metodi.

  1. Bloccare l’accesso al sito del provider della VPN

    Per impedire l’uso delle VPN, molte organizzazioni o governi restringono l’accesso a un sito web provider di VPN. Questo ti impedisce di iscriverti e usare il loro software.

  2. Bloccare gli IP di server noti di VPN

    Un altro metodo comune è identificare gli indirizzi IP della VPN e bloccarli. Tuttavia, questo metodo ha successo con le società di VPN più grandi; quelle più piccole hanno una tendenza a sfuggire.

  3. Deep Packet Inspection (DPI)

    Il DPI (Ispezione profonda del pacchetto dati) è un metodo per filtrare il pacchetto dati allo strato di applicazione del modello di riferimento dell’OSI (Interconnessione di sistemi aperti). Il DPI può identificare, classificare e bloccare specifici pacchetti di dati, che hanno determinato se i dati inviati sono stati criptati da un protocollo VPN. In ogni caso, mentre un DPI può identificare i pacchetti di dati, non può bloccarli.

  4. Blocco di porte specifiche

    OpenVPN, un protocollo VPN molto popolare usa una porta 1194 per l’UDP, che è un modo per i computer di comunicare l’uno con l’altro. Gli altri protocolli come PPTP o L2TP usano porte diverse. I firewall possono bloccare queste porte, impedendo alle VPN di funzionare.

Come bypassare i blocchi delle VPN

Se sei preoccupato sul comprare una VPN una volta che la legge entrerà in vigore, la miglior cosa da fare è comprare una VPN ora. Avrai comunque (molto probabilmente) accesso alla tua VPN. In ogni caso, se la tua VPN viene bloccata con uno dei vari metodi riportati sopra, ecco di  seguito quello che ti serve.

  1. Cambiare provider di VPN

    Tenere traccia di tutti gli indirizzi IP che appartengono a ognuno dei provider di servizi VPN è una missione inesorabile. Passare a un provider di VPN che non è bloccato è una soluzione. Puoi anche provare a passare su un indirizzo IP diverso che potrebbe non essere bloccato.

  2. Lavorare sul server della tua VPN

    Usare il server della tua VPN è un’opzione altamente efficace se stai provando ad accedere a dei contenuti in una zona censurata. Poiché il servizio VPN appartiene a te, non godrai dei soliti benefici e altri servizi associati ai provider di VPN commerciali. Al contrario, otterrai un unico indirizzo IP che non è bloccato dalle autorità. In ogni caso, creare la propria VPN è una cosa molto tecnica e non ti consigliamo di tentare se non hai alcuna conoscenza IT.

  3. Usare Tor Network

    Tor è la forma abbreviata di The Onion Router. Si tratta di una organizzazione non-profit con lo scopo di permettere alla gente di navigare su internet in forma anonima e di sviluppare degli strumenti di privacy online nuovi e resistenti. La rete Tor maschera la tua identità deviando il tuo traffico tramite un numero di server Tor diffusi in tutto il mondo. Esso inoltre cripta e ri-cripta a ogni stadio rendendo così sicuro che nessuno può tracciarti. Puoi usare ponti Tor per bypassare i blocchi IP su nodi Tor. I ponti Tor sono relay Tor che non sono indicizzati nella directory principale di Tor. Così, anche se il tuo provider del servizio Internet sta bloccando tutti i relay Tor noti, puoi sempre evadere la censura perché non è possibile bloccare tutti i ponti Tor. In ogni caso, i ponti dovrebbero essere usati solo se il Tor regolare non funziona.

    Puoi anche usare obfsproxy per nascondere il traffico web dal DPI (Ispezione profonda del pacchetto dati). Questo copre il traffico Tor con un criptaggio usando un handshake che possiede schemi di byte non identificabili. Pluggable Transports trasforma il traffico in maniera tale che i censori che monitorano il traffico tra il cliente e il ponte lo percepiranno come accettabile al posto dell’attuale traffico Tor.

  4. Cambiare i numeri della porta

    Molti provider di servizi di VPN ti consentono di cambiare i numeri della porta utilizzati di default. La porta TCP 80 e la TCP 443 sono le due porte maggiormente preferite.

    Porta TCP 80

    Questa porta è usata da HTTP che è il protocollo più largamente usato per tutto il traffico internet. Se questa porta viene bloccata, allora tutto internet può essere bloccato. Quindi, in generale, questa porta non è mai bloccata. In ogni caso, è facile per i tecnici DPI identificare il traffico della VPN che sta usando questa porta.

    Porta TCP 443

    Questa porta è usata da HTTPS, e tutto il traffico VPN su questa porta è deviato mediante il criptaggio TLS. Poiché l’HTTPS garantisce tutti i siti web garantiti, le operazioni bancarie e di e-commerce sono basate su di esso.

    Se il tuo provider di VPN non ti consente di cambiare numeri di porta, puoi modificarli con una semplice modifica nella configurazione del file OpenVPN (.ovpn). Puoi anche usare il protocollo STTP poiché utilizza di default la porta TCP 443.

  5. Usare Tunneling

    Alcuni tecnici attenti al DPI possono analizzare la misura del pacchetto dati e il tempo per localizzare il caratteristico handshake di OpenVPN anche se è nascosto sotto HTTPS. I due metodi base che possono aiutarti a evitare tali blocchi della VPN sono SSL Tunneling e SSH Tunneling.

    SSL Tunneling

    SSL Tunneling, chiamato anche Stunnel, è un programma open-source che crea tunnel TLS/SSL. HTTPS utilizza TLS/SSL per il criptaggio. Dunque, è molto difficile filtrare il traffico della VPN dal traffico regolare HTTPS quando viene deviato attraverso tunnel TLS/SSL. In questo meccanismo, i dati di OpenVPN sono ulteriormente coperti dentro un altro strato di criptaggio TLS/SSL. I tecnici del DPI che sanno identificare le VPN non sono in grado di rompere questo strato di criptaggio, e perciò, la crittografia OpenVPN all’interno rimane nascosta.

    SSH Tunneling

    Con SSH, i dati della VPN vengono coperti da uno strato di Secure Shell. Gli account Shell su sistemi Unix sono accessibili usando SSH. In termini molto tecnici, SSH Tunneling usa il PuTTY telnet o il client SSH. Putty è un emulatore di terminale gratis e open source che può agire come un client per l’SSH. Questo ti consente di accedere a contenuti nascosti.

Conclusione

Mentre la nuova legge russa sul blocco delle VPN sembra la fine per l’accesso ai contenuti, non c’è modo per il governo di bloccare completamente l’uso delle VPN. La maggior parte dei blocchi delle VPN può essere facilmente bypassata usando una VPN diversa che può funzionare nascosta. Per i tecnici attenti del DPI (Ispezione profonda del pacchetto dati), l’SSH Tunneling, l’SSL Tunneling o servizi come obfsproxy possono aiutarti a bypassare il blocco con facilità.

Se stai cercando una VPN da usare, consulta le nostre VPN più raccomandate.

Ti è stato utile? Condividilo!
Condividi su Facebook
0
Tweetta
0
Condividi se pensi che Google non sappia abbastanza di te
0