Trasparenza:
Recensioni professionali

vpnMentor ospita recensioni scritte dai nostri esperti, che esaminano i prodotti seguendo i propri standard professionali.

• Proprietà

vpnMentor è di proprietà di Kape Technologies PLC, a cui appartengono i seguenti prodotti: CyberGhost, ZenMate, Private Internet Access e Intego, i quali possono essere recensiti su questo sito.

• Commissioni di affiliazione

Sebbene vpnMentor possa beneficiare di commissioni quando viene effettuato un acquisto utilizzando i nostri link, ciò non ha alcuna influenza sul contenuto delle recensioni o sui prodotti/servizi recensiti. Forniamo link diretti per l'acquisto di prodotti che fanno parte di programmi di affiliazione.

• Standard per le recensioni

Le recensioni pubblicate su vpnMentor vengono scritte da esperti che esaminano i prodotti secondo i nostri rigorosi standard sulle recensioni. Tali standard assicurano che ogni recensione si basi sull'esame indipendente, professionale e onesto del recensore e prenda in considerazione le capacità tecniche e le qualità del prodotto insieme al suo valore commerciale per gli utenti, i quali possono anche influenzare il posizionamento del prodotto sul sito.

Le VPN migliori del 2021 per Linux

Diciamo la verità: Linux è il sistema operativo preferito dalla tecnologia sensibile alla privacy per una precisa ragione. Cosa preferiresti avere: una sincronizzazione intrusiva dei dati e discutibili collaborazioni con la NSA, o una piattaforma open source progettata dagli utenti, per gli utenti?

Probabilmente quest’ultima.

Però, trovare una VPN Linux che non sembri una versione beta rispetto alle sue controparti Windows/Mac può essere di per sé una bella scommessa. Che si tratti di prestazioni, usabilità generale o funzionalità essenziali, è necessario fare qualche ricerca per trovare le VPN migliori per un computer Linux.

Questo è il motivo per cui abbiamo deciso di aiutarti: dopo innumerevoli test, abbiamo cercato i classici “aghi nel pagliaio” che non deluderanno gli utenti Linux sul mercato alla ricerca di un provider VPN affidabile.

Dai un’occhiata alle nostre scelte qui sotto:

1. ExpressVPN

  • Incredibilmente veloce: elimina la limitazione degli ISP o lo stream/torrent con stile
  • Connettiti a qualsiasi parte del mondo con oltre 94 location tra cui scegliere
  • Privacy impeccabile: nessun log memorizzato
  • Client OpenVPN personalizzato per distribuzioni Linux
  • Assistenza clienti attenta e disponibile 24/7
  • Rimborseranno il tuo denaro entro 30 giorni dall’iscrizione

Ecco un provider all’altezza del nome: ExpressVPN ti offrirà davvero flussi, torrent e navigazione con una velocità super.

La velocità è il vantaggio di questa VPN, ma questa VPN offre molto di più. Oltre 3.000 server, una comprovata politica zero log e una serie di funzionalità avanzate rendono ExpressVPN la scelta ideale per esigenze sia di base che specifiche.

Ora la domanda cruciale: come funziona su Linux?

Il client personalizzato è semplice da installare ed eseguire e OpenVPN è supportato; se stai usando Ubuntu, puoi anche optare per una configurazione OpenVPN via Network Manager. È anche possibile una configurazione PPTP ma, come regola generale, ti consigliamo di stare alla larga da questo protocollo datato.

Dovrai fare a meno dell’eccezionale funzione di split tunneling, ma la maggior parte delle altre preziose funzionalità rimangono presenti su Linux: tra gli altri, DNS dinamico, protezione contro perdite dati e supporto P2P.

Infine, se si verificano problemi, ExpressVPN ha guide di installazione informative per qualsiasi distribuzione Linux, sia in forma di testo che in video. Inoltre, offre un supporto attento e disponibile 24/7 con una chat dal vivo per aiutarti in maniera personalizzata.

Inutile dire che ExpressVPN è dotata di una garanzia di rimborso (come ogni VPN di prima categoria dovrebbe). Vai avanti e provala gratuitamente per 30 giorni!

ExpressVPN può sbloccare:
  • Netflix, Hulu, HBO, Amazon Prime Video, Showtime, Sling TV, DAZN e BBC iPlayer.

Supporto per Torrent:

  • Sì, tutti i server supportano le connessioni P2P.

ExpressVPN funziona su questi dispositivi:

  • Windows, macOS, Android, iOS, Android TV, Linux, Chrome e Firefox. Inoltre, offre un’app per l’utilizzo su certi router.

Prova subito ExpressVPN!

2. AirVPN

  • Il client Linux ha un set completo di funzionalità
  • Kill switch, protezione perdite dati e varie impostazioni avanzate incluse
  • Forum eccellenti
  • Richiede competenza in materia di VPN per l’installazione e l’utilizzo generale
  • Nessuna difficoltà
  • Garanzia di rimborso entro 30 giorni e prova gratuita a tua disposizione

Proprio come Linux richiede un po’ di esperienza e un approccio più pratico rispetto a Microsoft/Apple, AirVPN si aspetta che i suoi utenti sappiano già abbastanza bene come funzionano le cose.

Se già sai il fatto tuo, ne vale davvero la pena: AirVPN può diventare rapidamente la tua VPN preferita per le distribuzioni Linux. Per i principianti, Eddie (sì, il client ha un nome) è esattamente lo stesso su tutte le piattaforme, il che significa che avrai le stesse caratteristiche e le stesse impostazioni sia che tu stia utilizzando Windows, Mac o un sistema operativo basato su Linux.

Quindi, la performance è effettiva. AirVPN ha alcune delle crittografie più potenti in circolazione, oltre a una seria politica anti-logging e un esercito di funzionalità avanzate (kill switch, protezione da perdite DNS, VPN tramite tunnel Tor/SSL/SSH).

In breve, questa VPN offre molto, con una grande rete di server e una velocità impressionante all’avvio. Detto questo, apprezzerai solo i lati positivi di AirVPN se riesci a orientarti sul client. Puoi visitare i forum di AirVPN (che, certamente, sono uno straordinario centro di informazione), ma non aspettarti ulteriori indicazioni.

Fortunatamente, puoi sapere se ti senti abbastanza a tuo agio con AirVPN prima di impegnarti in un abbonamento, grazie alla garanzia di rimborso e alla prova gratuita.

Prova subito AirVPN!

3. Private Internet Access

  • Migliaia di server in 78 location diverse
  • Assolutamente economica (quasi ridicola)
  • Privacy efficace
  • Kill switch e protezione dati DNS vengono forniti di serie su client Linux nativi
  • Garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati

PIA è la delizia di molti utenti VPN per una serie di motivi e il solido client Linux è uno di questi.

Facile da installare e desiderosa di essere all’altezza della sua fama, PIA offre un servizio dal sorprendente rapporto qualità prezzo. Dopo aver trascorso non più di 5 minuti a impostare il tutto, avrai una protezione VPN incredibilmente economica con un kill switch, una protezione DNS contro le perdite dati e ben 35.550 server in 78 location.

Nonostante abbia sede negli Stati Uniti, PIA ha dimostrato il suo impegno a mantenere la privacy degli utenti e a mantenere una sensibile politica zero log, che gli è valsa una fedele (e massiccia) base di utenti.

C’è una sola avvertenza: le prestazioni tendono a oscillare da server a server. Si può accettare se ne hai migliaia a tua disposizione, ma con alcune ricerche e test puoi scegliere l’opzione perfetta per lo streaming, lo sblocco o il torrenting. E sì, ci sono i server P2P.

I forum molto attivi di PIA in qualche modo compensano la mancanza di chat dal vivo, ma non aspettarti livelli premium di assistenza ai clienti. Se riesci a farne a meno, sicuramente puoi provare PIA sulla tua distribuzione Linux: è ricco di funzionalità, economico e include anche una garanzia di rimborso a 30 giorni!

Prova subito Private Internet Access!

4. Mullvad

  • Client Linux proprietario
  • Una delle poche VPN per ottenere un corretto IPv6
  • Una buona scelta di server
  • Nessuna garanzia di rimborso
  • La prova gratuita è troppo breve

Mullvad” significa “talpa” in svedese e quando si tratta di VPN, questa è senza dubbio impegnata a tenere sommersa l’identità online.

Su Linux, si ottiene un client nativo completamente attrezzato con la propria GUI. La protezione contro le perdite dati e il kill switch sono di serie e, ecco la cosa migliore, il routing DNS IPv6 è implementato correttamente. Questo è spesso un problema che ritorna a perseguitare anche i migliori fornitori, ma Mullvad lo ha capito.

Per quanto riguarda i server, questo provider aveva alcune lacune evidenti, ma recentemente ha fatto un passo avanti espandendo il servizio a oltre 770 server in 37 paesi (inclusi Regno Unito, Hong Kong e Israele che in precedenza non erano disponibili).

Con la sua crittografia efficace, zero log registrati e una rete di server appena aggiornata, Mullvad offre prestazioni eccezionali; il client nativo e le guide concise renderanno le cose molto più semplici per gli utenti Linux. Tuttavia, non vi è alcuna garanzia di rimborso e ti offre solo 3 ore di prova per prendere una decisione.

Prova subito Mullvad!

La tua VPN Linux non deve essere un ripensamento 

Ecco qui: le nostre prime cinque VPN che non risparmiano su Linux. Sia che si tratti di una protezione di base o di un’attività più intensiva che stai cercando, sei sicuro di trovare lo strumento migliore per il lavoro nella nostra lista. Buona caccia!

Hai trovato utile questo articolo? Se vuoi condividerlo con i tuoi amici Linux, lo apprezziamo!

Stai cercando di portare la protezione VPN su dispositivi mobili? Scopri le VPN migliori (e peggiori) per dispositivi Android e iOS.

Ecco le migliori VPNs per Linux …

9.8/10
9.8/10
9.6/10
8.2/10

Avviso sulla privacy!

I tuoi dati sono esposti ai siti web che visiti!

Il tuo indirizzo IP:

La tua posizione:

Il tuo Internet Provider:

Le informazioni di cui sopra possono essere utilizzate per tracciarti, localizzarti per ricevere pubblicità e monitorare ciò che fai online.

VPN può aiutarti a nascondere queste informazioni dai siti web in modo che tu sia protetto in ogni momento. Consigliamo ExpressVPN - il VPN numero 1 su oltre 350 provider che abbiamo testato. Ha funzioni di crittografia di livello militare e caratteristiche di privacy che garantiranno la tua sicurezza digitale, inoltre - attualmente offre 49% di sconto.

Visita ExpressVPN

Sugli autori

Ariel Hochstadt noto per essere Gmail Marketing Manager ed oggi imprenditore. Ariel è uno speaker e autore di 3 libri pubblicati sul computer e su internet. È il cofondatore di vpnMentor e difende la privacy online.

Hai apprezzato questo articolo? Valutalo!
L'ho odiato Non mi è piaciuto Non male Molto bene! L'ho amato!
Votato da utenti
Grazie per il tuo feedback.
Commento Il commento deve essere lungo da 5 a 2500 caratteri.