Le 10 VPN più veloci del 2020 – Le uniche a superare i test

Certo è che tutte le VPN rallentano la velocità della tua connessione: è semplicemente un effetto collaterale della cifratura dei dati e del loro invio a server in giro per il mondo, alcuni dei quali a migliaia di chilometri. Ho visto tantissime VPN dichiararsi come le più veloci, ma che alla fine mi hanno lasciato amareggiato per download lenti, streaming interrotti e un sacco di tempo perso.

Ho passato mesi testando oltre 300 VPN per individuare le più veloci. Oltre a migliaia di prove di velocità, ho esaminato anche la loro usabilità e le funzioni di sicurezza e di privacy, in modo da capire quali VPN offrano un pacchetto davvero completo.

Dopo tutti questi test, ho trovato solo 10 VPN davvero abbastanza veloci per fornire un’esperienza online fluida a tutto tondo. Fra queste, un’unica grande vincitrice, con un calo di velocità di appena il 2% (spoiler: è NordVPN). Nelle mie ricerche ho notato che le VPN più veloci fanno uso di tecnologie e tecniche che minimizzano la perdita di velocità; in alcuni casi, non si noterà alcuna differenza. Ho anche provato alcuni utili trucchetti e stratagemmi che potrai usare anche tu per velocizzare la tua VPN, nonché alcuni servizi da evitare se cerchi una VPN per lo streaming e l’uso di torrent.

Sei di fretta? Ecco le VPN più veloci

  1. NordVPN – un calo di velocità solo del 2%. È la VPN più rapida, oltre che la migliore per lo streaming e l’uso di torrent.
  2. ExpressVPN – un calo di velocità solo del 3%. Una VPN multiuso con funzionalità di sicurezza avanzate.
  3. Private Internet Access – un calo di velocità del 22%. Dispone di ad-blocker e anti-malware integrati.
  4. PrivateVPN – un calo di velocità del 23%. VPN user-friendly con una solida rete di server.
  5. Hotspot Shield – un calo di velocità del 32%. Integra il protocollo Catapult Hydra per connessioni più rapide.

Altre cinque VPN ad alta velocità | La nostra metodologia di ricerca sulle VPN | Domande frequenti – FAQ

Ottieni subito la VPN più veloce!

Da cosa dipende la velocità di una VPN?

Quando ti connetti a una VPN dall’Italia, prima che il tuo traffico web giunga alla destinazione finale viene fatto passare attraverso un server privato. Utilizzando un servizio con la funzione Double VPN o MultiHop, il traffico potrebbe persino essere instradato attraverso due o più server VPN, per fornire un anonimato ancora maggiore.

Considera ciascuno di questi server come la tappa di un viaggio: più fermate ci sono, più il viaggio si fa lungo.

Una connessione a Internet con una fermata (come nel caso di una connessione VPN) richiede sempre più tempo di una connessione senza fermate (come la connessione diretta tramite il tuo ISP, o provider di servizi Internet). Pertanto, connessi a una VPN, ci si può sempre attendere un certo calo di velocità.

Le migliori VPN, però, dovrebbero essere talmente rapide da non farti notare affatto questa diminuzione. Le VPN di questa mia lista dispongono di vaste reti globali e/o di esclusivi protocolli appositamente progettati per minimizzare i ritardi.

In alcuni casi, le VPN possono rendere la tua connessione persino più rapida: infatti, molti ISP limitano deliberatamente la velocità di connessione dei loro utenti quando usano le piattaforme per torrent. Una VPN può permetterti di liberarti da tali vincoli per godere di velocità più elevate.

Una VPN veloce è vitale per uno streaming privo di buffering, per un rapido file sharing via torrent, per un gioco online fluido nonché per una navigazione senza problemi. Una VPN lenta può rendere difficili, se non addirittura impossibili, tutte queste attività.

Le 10 VPN più veloci – Analisi completa (aggiornamento 2020)

Ho sottoposto più di 300 servizi a tanti test di velocità per fornirti questo elenco delle 10 VPN più veloci sul mercato. Ho passato mesi a provare questi servizi, testandoli ripetutamente per garantirne la costanza di prestazioni, e continuerò a farlo per assicurarmi che la mia analisi mostri sempre i dati più aggiornati.

Per stilare questa graduatoria, ho preso in considerazione anche aspetti come le capacità con lo streaming e torrent, nonché le caratteristiche di sicurezza e di privacy. Sono lieta di annunciare che ogni VPN di questa lista è abbastanza rapida per sostenere lo streaming e l’uso di torrent ad alte prestazioni. La maggior parte di questi servizi è sufficientemente veloce anche per il gioco online, senza presentare fenomeni di latenza. Tutti, invece, proteggeranno i tuoi dati personali e la tua identità.

1. NordVPN – Velocità eccezionali per uno streaming senza problemi


Small assortment of technological devices compatible with NordVPN.

  • 5.520 server in circa 59 Paesi, inclusi tanti server rapidi ottimizzati per il P2P
  • Funzionalità SmartPlay per superare i geoblocchi e software di sicurezza CyberSec contro le minacce online
  • 6 connessioni simultanee e nessuna limitazione alla larghezza di banda e al traffico dati
  • Live chat attiva 24/7 e 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, Disney+, BBC iPlayer, Hulu, Amazon Prime Video, HBO GO, Sling TV e altri
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, Mac, Chrome, Apple TV, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e vari router

NordVPN è il servizio completo: affidabile e sicuro, è costantemente in cima alla nostra lista delle VPN preferite per lo streaming, il gaming e altre attività online. Dai un’occhiata alle sue impressionanti prestazioni e capirai perché non è certo una sorpresa che sia anche la migliore VPN in termini di velocità.

Durante i miei test, NordVPN ha fatto registrare una velocità media di download di 47,56 Mbps.

Connessione Ping Download medio Upload medio Distanza server Riduzione media della velocità
Velocità iniziale 15 ms 58,46 Mbps 11,88 Mbps
Scelta server automatica negli USA 32 ms 57,42 Mbps 11,32 Mbps 465 km 2 %
Connessione manuale a server USA 30 ms 52,20 Mbps 9,73 Mbps 4.500 km 11 %
Scelta server automatica in GB 123 ms 47,35 Mbps 11,02 Mbps 6.700 km 19 %
Connessione manuale a server GB 121 ms 45,01 Mbps 11,26 Mbps 6.800 km 23 %
Scelta server automatica in AU 263 ms 40,33 Mbps 10,00 Mbps 14.700 km 31 %
Scelta server automatica in FR 284 ms 45,61 Mbps 11,46 Mbps 7.100 km 22 %
Scelta server automatica in BR 160 ms 45,01 Mbps 5,33 Mbps 6.950 km 23 %

Ho visto le velocità più basse collegandomi a un server australiano, a quasi 15.000 km di distanza. Anche in questo caso, però, “basso” si fa per dire, dato che la media è stata di 40,33 Mbps, comunque molto più elevata rispetto alle migliori velocità di altri provider.

Inoltre, ho apprezzato molto che queste connessioni rapide siano state costanti anche collegandomi da altri Paesi. Ad esempio, un collega connesso dal Regno Unito a un server statunitense ha goduto di una velocità media di 53,16 Mbps in download, ossia un calo di circa il 16% rispetto alla velocità iniziale senza VPN.

NordVPN è in grado di fornire velocità così elevate grazie alla sua enorme rete globale composta da più di 5.520 server, di cui oltre 4.600 sono adatti al file sharing P2P. Offre inoltre la tecnologia proprietaria SmartPlay, che combina le capacità di mascheramento di Smart DNS e le funzioni di cifratura di una VPN per celare in modo sicuro la tua posizione ed eludere i fastidiosi geoblocchi.

Questa VPN è capace di sbloccare tutti i principali siti di streaming indipendentemente da dove ti trovi, dandoti accesso a Netflix, BBC iPlayer, Disney+ e centinaia di altre piattaforme. Per questo motivo NordVPN è la nostra migliore raccomandazione per lo streaming. Inoltre, grazie alla sua velocità e sicurezza, è anche la nostra prima scelta per l’uso di torrent.

NordVPN protegge la tua identità e la tua attività online con la crittografia AES a 256 bit di livello militare e una rigorosa politica di no-log. Inoltre, anche in caso di interruzione imprevista della connessione VPN, dati sensibili come il tuo vero indirizzo IP e informazioni sui DNS non verranno mai esposti online, grazie alla funzione di protezione contro le perdite di DNS e IPv6. NordVPN integra anche CyberSec, il suo software di sicurezza che blocca la pubblicità e i malware, in modo che la tua attività di navigazione non venga infastidita dagli annunci pop-up e senza il rischio di infettare i dispositivi durante il file sharing via torrent.

Potrai godere di tale livello di protezione su 6 dispositivi allo stesso tempo, con un’ampia compatibilità con tutte le principali piattaforme e sistemi operativi. Se hai bisogno di aiuto con il servizio, hai sempre accesso alla live chat, attiva 24/7. Inoltre, puoi provare il servizio senza rischi, grazie alla sua garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati.

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra recensione di NordVPN per scoprire i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Prova subito NordVPN!

2. ExpressVPN – VPN ad alta tecnologia focalizzata sulla sicurezza


Small assortment of technological devices compatible with ExpressVPN.

  • 3.000 server rapidi in 94 Paesi
  • Funzione MediaStreamer per uno streaming più rapido su molteplici dispositivi
  • Crittografia di livello militare e tecnologia TrustedServer
  • 5 dispositivi connessi simultaneamente e nessuna restrizione a larghezza di banda e traffico dati
  • 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, HBO GO, Hulu, Amazon Prime Video, Sling TV, BBC iPlayer, Disney+ e altri
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, Mac, Chrome, Firefox, Apple TV, Amazon Fire TV e vari router
L’offerta più recente di ExpressVPN (Novembre 2020): 3 mesi completamente gratuiti con l’abbonamento annuale! Non è certo quando terminerà questa promozione, quindi è meglio controllare la nostra pagina delle offerte per vedere se è ancora disponibile.

ExpressVPN e NordVPN si danno costantemente battaglia per il titolo di VPN più veloce: per ora vince NordVPN, ma ExpressVPN non è poi così indietro.

Durante i miei test, ExpressVPN ha fatto registrare una velocità di download media di 45,89 Mbps.

Connessione Ping Download medio Upload medio Distanza server Riduzione media della velocità
Velocità iniziale 15 ms 58,46 Mbps 11,88 Mbps
Scelta server automatica negli USA 22 ms 56,74 Mbps 11,12 Mbps 430 km 3 %
Connessione manuale a server USA 73 ms 51,96 Mbps 11,12 Mbps 1.100 km 11 %
Scelta server automatica in GB 123 ms 44,42 Mbps 11,09 Mbps 6.880 km 24 %
Connessione manuale a server GB 110 ms 43,35 Mbps 11,05 Mbps 6.870 km 26 %
Scelta server automatica in AU 294 ms 39,72 Mbps 10,08 Mbps 15.000 km 32 %
Scelta server automatica in FR 265 ms 43,20 Mbps 11,03 Mbps 7.100 km 26 %
Scelta server automatica in BR 135 ms 42,13 Mbps 6,89 Mbps 6.950 km 28 %

Come si può notare dalle medie di velocità riportate in tabella, ExpressVPN offre prestazioni notevoli. Molte VPN soffrono cali di velocità enormi quando ci si connette a un server oltreoceano, ma nel mio caso la riduzione è stata del 24% sui server del Regno Unito e del 28% in Brasile.

Quando i nostri collaboratori a Londra e Manchester hanno condotto dei test per me, le loro connessioni ai server statunitensi hanno portato a diminuzioni della velocità del 13% e del 16% rispettivamente. In gran parte dei test, ExpressVPN si è dimostrata più lenta collegandosi in Australia, tuttavia con velocità di gran lunga più elevate rispetto a tante altre VPN di questa lista. Insomma, non noterai alcuna differenza tra la normale connessione fornita dal tuo ISP e la connessione criptata di ExpressVPN.

Le incredibili velocità di ExpressVPN possono attribuirsi alla sua enorme rete di 3.000 server in 94 Paesi. Quando i server disponibili sono talmente tanti, infatti, non si soffrirà alcuna congestione della rete, fattore che porta spesso a rallentamenti. Tutto ciò ti assicura velocità per ogni attività di download, streaming e torrent.

Inoltre, grazie alla sua capacità di aggirare anche le più robuste restrizioni geografiche, quasi non esistono siti o piattaforme che non ti apriranno le porte a velocità super elevate. Durante i miei test ho potuto accedere a Netflix, Amazon Prime Video, Disney+, HBO GO e tanti altri servizi di streaming. È anche possibile utilizzare MediaStreamer, un servizio di proxy DNS non criptato, per godersi lo streaming senza buffering su quei dispositivi che generalmente non supportano le VPN.

Per ogni altra attività di navigazione online, sei sempre protetto dalla crittografia AES a 256 bit e dalla protezione contro le perdite di DNS/IPv6. Poi, oltre alle garanzie offerte dalla sua politica di no-log, ExpressVPN adotta l’esclusiva tecnologia TrustedServer: i suoi server operano sulla memoria RAM, quindi ogni dato che vi è stato scritto viene completamente cancellato allo spegnimento o riavvio del server.

Un’altra utile funzione è lo split tunneling, che consente di selezionare il traffico da instradare attraverso la VPN e quello da mantenere sulla tua normale connessione. In questo modo, puoi velocizzare ulteriormente il traffico dati di alcune app o programmi, in quanto questo non verrà fatto passare attraverso il tunnel VPN.

ExpressVPN è uno dei pochi provider che fornisce un’applicazione in italiano per Windows, iOS, Android, Chrome e Firefox. È quindi ideale se preferisci usare le app solo nella tua lingua.

ExpressVPN ti consente di utilizzare le sue app su 5 dispositivi allo stesso tempo con un singolo abbonamento. Il suo servizio di live chat 24/7 si è dimostrato molto utile e amichevole con qualsiasi richiesta. Inoltre, questo provider riconosce 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati, permettendoti così di provare la VPN senza alcun rischio.

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra recensione di ExpressVPN per conoscere i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Prova subito ExpressVPN!

3. Private Internet Access – Blocca annunci e malware in modo predefinito


Small assortment of technological devices compatible with Private Internet Access.

  • 18.400 server in 77 Paesi
  • Crittografia di livello militare e politica di no-log
  • 10 connessioni simultanee
  • Supporto via live chat e 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, Hulu, Sky Go, HBO Now, YouTube, Amazon Prime Video, Disney+, Crunchyroll e altri
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, Mac, Chrome, Firefox, Apple TV, Linux e vari router

Private Internet Access è una scelta intelligente per le famiglie con molteplici dispositivi e per tutti coloro che hanno il pallino per la privacy. Le sue velocità oltreoceano non sono sempre il massimo, ma ha comunque battuto gran parte della concorrenza.

Le mie ricerche hanno mostrato che Private Internet Access offre una velocità media di 27,00 Mbps in download. È stata più rapida quando mi sono connessa a un server americano, arrivando a 45,58 Mbps, ossia il 22% in meno della mia connessione senza VPN.

Connessione Ping Download medio Upload medio Distanza server Riduzione media della velocità
Velocità iniziale 15 ms 58,46 Mbps 11,88 Mbps
Server più veloce negli USA 23 ms 45,58 Mbps 11,22 Mbps 435 km 22 %
Altro server USA 31 ms 39,57 Mbps 10,38 Mbps 1.400 km 32 %
Server più veloce in GB 113 ms 24,75 Mbps 11,21 Mbps 6.740 km 58 %
Altro server in GB 128 ms 21,62 Mbps 11,39 Mbps 6.700 km 63 %
Server più veloce in AU 226 ms 9,20 Mbps 11,25 Mbps 15.000 km 84 %
Server più veloce in FR 117 ms 21,28 Mbps 11,48 Mbps 7.100 km 64 %
Server più veloce in BR

Anche se le prestazioni di Private Internet Access sono scese di ben il 64% quando mi sono connessa a un server europeo, la velocità era comunque di almeno 21 Mbps, quindi non c’è stata alcuna latenza notevole durante la navigazione o lo streaming. Quando una nostra collaboratrice canadese si è collegata a un server statunitense, PIA ha fatto registrare un calo soltanto del 27%, mentre un collega britannico ha riportato una diminuzione del 43% circa, sempre collegandosi negli Stati Uniti.

Poi, nonostante la mia connessione con l’Australia abbia portato a un calo dell’84%, sono comunque rimasta colpita dagli oltre 9 Mbps di velocità. Tante altre VPN, rimaste fuori dalla lista, raggiungevano a fatica i 2-3 Mbps. In questo caso non ho potuto testare le connessioni con il Brasile, dato che questa VPN non offre server in tale Paese. Cerca quindi di tenerlo a mente, se punti ad aggirare le geo-restrizioni sudamericane.

La rete globale di Private Internet Access è composta da 18.400 server in 77 Paesi. Gran parte di questi server si trova negli Stati Uniti, condizione che spiega perché è in grado di fornire velocità tanto elevate negli USA. Per il resto, la sua rete si diffonde principalmente fra Europa, Asia e il resto del Nord America.

Sono tutte posizioni strategiche che permettono a PIA di aggirare molte restrizioni geografiche, compresi i geoblocchi di servizi come Netflix, Disney+, Amazon Prime Video e Hulu.

Private Internet Access offre una protezione di prima classe, con una crittografia AES sia a 128 che a 256 bit, una rigorosa politica di no-log e tutta una serie di protocolli di sicurezza. Inoltre integra un blocco degli annunci e dei malware, chiamato MACE, che velocizza la connessione bloccando ogni dannosa o fastidiosa interruzione.

Private Internet Access consente fino a 10 connessioni simultanee, molto di più della maggior parte dei servizi, garantendo così protezione per ogni tuo dispositivo, computer fisso, laptop, cellulare o tablet che sia.

Una delle migliori caratteristiche di Private Internet Access è la traduzione in tante lingue, fra cui l’italiano. Questo ti permetterà di usare la VPN nella lingua che preferisci su Windows, MacOS, Linux, Android, iPhone/iPad, Chrome, Firefox e Opera.

Puoi contattare Private Internet Access tramite la live chat, ma purtroppo solo in determinate fasce orarie. Il supporto è disponibile anche tramite un sistema di ticket e una buona knowledge base per chi ama fare da sé. Per assicurarsi clienti soddisfatti, PIA riconosce una garanzia di 30 giorni.

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra recensione di Private Internet Access per scoprire i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Prova subito Private Internet Access!

4. PrivateVPN – VPN user-friendly con una solida sicurezza


Small assortment of technological devices compatible with PrivateVPN.

  • 150 server in 60 Paesi, ottimizzati per streaming e torrent
  • Crittografia AES a 256 bit con scambio di chiavi Diffie-Hellman a 2048 bit
  • 6 connessioni simultanee di dispositivi
  • 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, BBC iPlayer, Amazon Prime Video, Hulu, HBO GO, Sky Go, YouTube e altri
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, Mac, Chrome, Firefox, Apple TV, Linux, Safari e vari router

PrivateVPN può non avere una rete di server tanto estesa come altri di questi servizi consigliati, ma è comunque una VPN veloce.

Ho testato le sue prestazioni rilevando una velocità media di 28,62 Mbps in download.

Connessione Ping Download medio Upload medio Distanza server Riduzione media della velocità
Velocità iniziale 15 ms 58,46 Mbps 11,88 Mbps
Server più veloce negli USA 25 ms 45,02 Mbps 8,47 Mbps 435 km 23 %
Connessione manuale a server USA 52 ms 39,51 Mbps 11,26 Mbps 1.630 km 32 %
Server più veloce in GB 118 ms 28,05 Mbps 11,15 Mbps 6.880 km 52 %
Connessione manuale a server GB 126 ms 24,75 Mbps 11,05 Mbps 6.700 km 58 %
Server più veloce in AU 235 ms 12,46 Mbps 11,12 Mbps 14.600 km 79 %
Server più veloce in FR 131 ms 21,93 Mbps 11 Mbps 7.100 km 62 %
Server più veloce in BR

Come i servizi visti in precedenza, PrivateVPN offre connessioni rapide ai server in prossimità della tua posizione reale. Collegandomi ai server americani, ha mantenuto una velocità di almeno 39 Mbps, un livello che mi ha permesso di scaricare via torrent molteplici file senza lunghe attese. Quando i colleghi nel Regno Unito si sono connessi ai server europei hanno visto risultati simili, con perdite di velocità fra il 24% e il 28%.

Comunque, ho goduto di velocità superiori a 20 Mbps anche collegandomi dall’America ai server di Gran Bretagna e Francia. Come accade con tante VPN, la velocità minore si registra con la connessione nella lontana Australia. Per il Brasile, invece, nonostante lì PrivateVPN abbia un server, non ho potuto connettermi poiché pieno.

PrivateVPN dispone di server in oltre 150 posizioni in 60 Paesi. Non è molto, ma si tratta di server di alta qualità e ottimizzati per il P2P e lo streaming. Ecco perché è comunque in grado di offrire velocità tanto elevate. Potrebbero a volte esserci problemi di congestione, come visto con il server brasiliano, ma io e il mio team non ne abbiamo mai sofferto collegandoci a mete più popolari come Stati Uniti, Regno Unito e Germania.

PrivateVPN è in grado di sbloccare molti servizi di streaming, tra cui Amazon Prime Video, BBC iPlayer, HBO GO e i cataloghi di Netflix in svariati Paesi. Inoltre, i suoi server sono ben etichettati per consentirti di aggirare le geo-restrizioni in un lampo. Durante i miei test, ho goduto di accesso costante a questi servizi, con un’immagine di qualità cristallina e senza interruzioni per buffering.

Tutte le misure di sicurezza di PrivateVPN sono attivate in modo predefinito, per maggiore semplicità. Fra queste, una crittografia di tipo militare a 256 bit con scambio di chiavi Diffie-Hellman a 2048 bit, nonché una protezione contro le perdite di DNS e IP; tutte funzionalità che proteggono le tue informazioni personali dagli occhi indiscreti di hacker e curiosoni vari. Il servizio integra anche un kill switch automatico, funzione che interrompe la tua connessione a internet se per qualche motivo la tua VPN dovesse scollegarsi.

Con PrivateVPN puoi connettere fino a 6 dispositivi alla volta e puoi anche testarla grazie a una garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati.

Se hai bisogno di aiuto per impostare le cose, puoi contattare il provider tramite la live chat, che però non è sempre disponibile. In base al tuo fuso orario, forse potresti trovare più utile la sua knowledge base.

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra recensione di PrivateVPN per scoprire i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Prova subito PrivateVPN!

5. Hotspot Shield – Protocollo Catapult Hydra per connessioni più veloci


Small assortment of technological devices compatible with Hotspot Shield.

  • 1.800 server adatti a torrent in 80 Paesi
  • Protocollo Catapult Hydra per connessioni più rapide
  • Possibilità di connettere fino a 5 dispositivi in simultanea
  • 45 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, BBC iPlayer, Amazon Prime Video, Crunchyroll, Fox Go, CBS All Access, HBO GO e altri
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, Mac, Chrome, Firefox, Apple TV, Linux e Opera

Hotspot Shield è sul mercato da molto tempo ed è considerata una VPN di alta qualità. L’ho inserita in questa mia lista perché è un servizio innovativo che mantiene velocità costanti garantendo al contempo una sicurezza di livello superiore.

Testandola, Hotspot Shield ha fatto registrare una velocità media di 24,28 Mbps in download.

Connessione Ping Download medio Upload medio Distanza server Riduzione media della velocità
Velocità iniziale 15 ms 58,46 Mbps 11,88 Mbps
Scelta server automatica negli USA 42 ms 37,06 Mbps 11,44 Mbps 130 km 37 %
Connessione manuale a server USA 91 ms 39,59 Mbps 11,82 Mbps 2.380 km 32 %
Scelta server automatica in GB 132 ms 20,53 Mbps 11,30 Mbps 6.880 km 65 %
Connessione manuale a server GB 121 ms 23,22 Mbps 11,40 Mbps 6.770 km 60 %
Scelta server automatica in AU 235 ms 9,64 Mbps 10,54 Mbps 15.000 km 84 %
Scelta server automatica in FR 123 ms 20,29 Mbps 11,18 Mbps 7.100 km 65 %
Scelta server automatica in BR 126 ms 19,61 Mbps 11,26 Mbps 7.100 km 66 %

I miei test dimostrano le ottime velocità di Hotspot Shield: le mie connessioni dagli USA all’Europa hanno mantenuto almeno 20 Mbps, mentre il nostro collaboratore del Regno Unito ha riportato solo un calo del 49% della velocità media collegandosi negli Stati Uniti. Ho apprezzato anche i buoni risultati delle connessioni in Australia e Brasile, con velocità di upload estremamente costanti indipendentemente da dove mi collego. Questo permette un buon funzionamento di servizi come Skype e WhatsApp.

Il segreto delle alte velocità di Hotspot Shield è Catapult Hydra, il protocollo VPN progettato dall’azienda stessa, che viene usato al posto di OpenVPN. Si tratta di un protocollo unico, che riduce i tempi necessari per la connessione a un server VPN e per il trasferimento di dati. Inoltre, Hotspot Shield dispone di 1.800 server P2P-friendly in 80 Paesi; numeri che consentono senza dubbio di evitare congestioni su un singolo server, a beneficio della velocità.

Una miriade di server significa anche maggiore potenza per superare i geoblocchi. Durante i test, ho potuto accedere senza problemi ad Amazon Prime Video, Hulu e persino Netflix. Le tue maratone di streaming andranno in scioltezza grazie alle connessioni veloci di questa VPN, con video senza lag o sfocature.

Le applicazioni di Hotspot Shield integrano buone funzioni di sicurezza, come la crittografia AES a 256 bit, la protezione contro le perdite di DNS e IP e un software anti-malware. Tuttavia, c’è da sottolineare che soltanto la sua applicazione per Windows integra un kill switch automatico. Questo implica che le tue informazioni potrebbero risultare esposte online, qualora la VPN si dovesse disconnettere mentre la usi su dispositivi non basati su Windows.

Uno svantaggio significativo di Hotspot Shield è che non segue una rigorosa politica di no-log. Infatti, anche se non memorizza dati relativi alla tua attività online, mantiene alcuni log non identificativi, come il sistema operativo e il modello del dispositivo che utilizzi. Questo potrebbe quindi farne un servizio non adatto a chi vuole la privacy più completa, come nel caso di giornalisti e attivisti. Va comunque bene se cerchi solo una VPN veloce per attività di streaming o download.

Con Hotspot Shield puoi collegare solo 5 dispositivi contemporaneamente; non è una quantità delle migliori, ma è comunque sufficiente per coprire un set personale di smartphone, tablet e computer fisso o portatile.

Hotspot Shield concede un generoso periodo di garanzia soddisfatti o rimborsati fino a 45 giorni, in modo da poterla testare a fondo senza rischi. La sua live chat è disponibile 24/7 e si dimostra reattiva: ho ricevuto una risposta nel giro di pochi minuti e l’agente del supporto mi ha fornito esattamente le info che mi servivano.

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra recensione di Hotspot Shield per conoscere i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Prova subito Hotspot Shield!

6. VyprVPN – Capacità di sblocco affidabili con DNS criptato


Small assortment of technological devices compatible with VyprVPN.

  • 700 server in 70 Paesi, ottimizzati per streaming e torrent
  • Protocolli Chameleon e VyprDNS per eludere i blocchi online
  • Possibilità di connettere fino a 5 dispositivi allo stesso tempo
  • 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, Disney+, Amazon Prime Video, Hulu, YouTube, BBC iPlayer, Sky Go e altri
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, Mac, Chrome, Firefox, Apple TV, Linux e vari router

VyprVPN ha i suoi pro e contro, ma è comunque un servizio rapido e degno di considerazione.

Nei miei test VyprVPN ha mostrato una velocità media in download di 23,00 Mbps.

Connessione Ping Download medio Upload medio Distanza server Riduzione media della velocità
Velocità iniziale 15 ms 58,46 Mbps 11,88 Mbps
Scelta server automatica negli USA 44 ms 25,76 Mbps 11,13 Mbps 1.250 km 56 %
Connessione manuale a server USA 65 ms 26,34 Mbps 11,13 Mbps 1.480 km 55 %
Scelta server automatica in GB 136 ms 21,64 Mbps 10,98 Mbps 6.880 km 63 %
Connessione manuale a server GB
Scelta server automatica in AU 235 ms 23,51 Mbps 11,25 Mbps 15.600 km 60 %
Scelta server automatica in FR 153 ms 19,30 Mbps 11,08 Mbps 7.100 km 67 %
Scelta server automatica in BR 152 ms 21,47 Mbps 9,15 Mbps 6.950 km 63 %

Arrivati a questo livello della mia lista, inizierai a notare un certo calo della velocità di connessione in generale: sono ancora servizi abbastanza veloci per la navigazione e lo streaming, ma per attività di gaming e torrent ottieni di certo prestazioni migliori con una delle VPN precedenti.

Già da subito VyprVPN mi ha portato via oltre il 50% di velocità quando mi sono connessa provando vari server americani. Si tratta del genere di calo che i servizi di alto livello mostrano solo quando ci si collega all’estero, quindi la cosa mi ha lasciata un po’ delusa. D’altra parte, però, c’è da dire che le velocità di VyprVPN si sono mantenute costanti, a prescindere dalla posizione virtuale selezionata. Persino la connessione in Australia ha fornito una media superiore ai 20 Mbps.

Per quanto riguarda lo potenza di sblocco, VyprVPN ha dimostrato di fare un buon lavoro: i suoi 700 server in 70 Paesi mi hanno permesso di accedere a diversi cataloghi di Netflix, così come a BBC iPlayer, Amazon Prime Video e Disney+. Tutto ciò si rende possibile grazie alla sua notevole tecnologia Chameleon, che elude i software anti-VPN che fanno uso dell’ispezione approfondita dei pacchetti (DPI, Deep Packet Inspection).

VyprVPN utilizza una crittografia di tipo militare per garantire che il tuo traffico web sia a prova di hacker. Il suo protocollo VyprDNS fa un ulteriore passo avanti, cifrando anche le richieste DNS del tuo dispositivo. Questo implica che nessuno può monitorare i tuoi movimenti online o impedirti di accedere a contenuti censurati, né il tuo ISP né le agenzie governative né altri.

Con VyprVPN ottieni 5 connessioni simultanee con un singolo abbonamento. Inoltre, le sue app sono facili da installare e da usare, ma se hai problemi c’è sempre una live chat attiva 24/7. Puoi testare la sua tecnologia Chameleon e VyprDNS in prima persona grazie alla garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati.

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra recensione di VyprVPN per conoscere i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Prova subito VyprVPN!

7. UltraVPN – Rete di server piccola ma affidabile


Small assortment of technological devices compatible with UltraVPN.

  • 100 server adatti a torrent in 50 Paesi
  • Crittografia solida in ogni app, tutte facili da utilizzare
  • 6 connessioni simultanee di dispositivi
  • 7 giorni di prova gratuita e 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, Hulu, Amazon Prime Video, YouTube, Crunchyroll, HBO Go e altri
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, Mac, Chrome, Firefox, Apple TV, Linux e vari router

Come gli altri provider della parte bassa di questa graduatoria, UltraVPN è più lenta delle migliori VPN ma comunque più veloce della maggior parte dei servizi disponibili sul mercato.

La sua velocità media di download è stata di 21,13 Mbps.

Connessione Ping Download medio Upload medio Distanza server Riduzione media della velocità
Velocità iniziale 15 ms 58,46 Mbps 11,88 Mbps
Scelta server automatica negli USA 34 ms 26,93 Mbps 11,21 Mbps 625 km 54 %
Connessione manuale a server USA 113 ms 21,09 Mbps 11,04 Mbps 3.900 km 64 %
Scelta server automatica in GB 142 ms 15,19 Mbps 11,25 Mbps 6.700 km 74 %
Connessione manuale a server GB 125 ms 23,67 Mbps 11,19 Mbps 6.900 km 60 %
Scelta server automatica in AU 280 ms 16,46 Mbps 10,92 Mbps 11.400 km 72 %
Scelta server automatica in FR 131 ms 24,03 Mbps 11,15 Mbps 7.150 km 59 %
Scelta server automatica in BR 130 ms 20,59 Mbps 6,65 Mbps 6.950 km 65 %

Utilizzando la funzione di connessione rapida di UltraVPN a un server americano, la mia velocità è scesa in media del 54%. Provando diversi altri server ho registrato ulteriori rallentamenti, però anche il server più lento del Regno Unito mi ha fornito in media 15 Mbps circa, più che sufficienti per lo streaming in HD. Anche una nostra collaboratrice in Australia ha goduto di almeno 10 Mbps collegandosi ai server americani, potendo così guardare contenuti in streaming HD.

La rete di UltraVPN consta di 100 server in 50 Paesi. Non è grande quanto quella di altri provider, un fattore che gioca un ruolo importante per la velocità. Infatti, a seconda dell’ora del giorno, si possono creare congestioni della rete, e di conseguenza rallentamenti. Tuttavia, ho testato un sacco di servizi con reti molto più estese e non sono riusciti a fornirmi lo stesso livello di prestazioni di UltraVPN, che quindi merita un posto in questa lista.

Per quanto riguarda lo streaming, UltraVPN può sbloccare Netflix, Amazon Prime Video, Hulu e Sky TV, ma non sono riuscita ad accedere a Disney+, Sling TV e BBC iPlayer. Dato che UltraVPN supporta il P2P su tutti i suoi server, l’ho provata anche con torrent: ha fatto il suo lavoro, ma certamente ci sono opzioni migliori.

UltraVPN segue una severa politica di zero-log, non memorizzando alcuna informazione sul tuo conto. La crittografia di livello militare garantisce che la tua connessione non venga hackerata, mentre un kill switch automatico impedisce la filtrazione di dati online in caso di interruzione della connessione VPN.

Ho trovato UltraVPN incredibilmente facile da usare, con applicazioni molto semplici e intuitive. Anche il supporto via live chat, attiva 24/7, si è dimostrato pronto e rapido. Con UltraVPN ottieni 6 connessioni simultanee e una prova gratuita di 7 giorni per poterla testare liberamente. Se vuoi un periodo di prova più lungo, puoi sfruttare anche la sua garanzia soddisfatti o rimborsati fino a 30 giorni.

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra recensione di UltraVPN per conoscere i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Prova subito UltraVPN!

8. CyberGhost – VPN user-friendly ottimizzata per lo streaming


Small assortment of technological devices compatible with CyberGhost.

  • 6.420 server in 89 Paesi, con server ottimizzati per streaming e torrent
  • Crittografia decente, politica di no-log, ad-blocker e anti-malware
  • 7 connessioni simultanee di dispositivi
  • Live chat attiva 24/7 e 45 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, Crunchyroll, Amazon Prime Video, Sling TV, BBC iPlayer, Disney+ e altri
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, Mac, Chrome, Firefox, Apple TV, Linux e vari router

CyberGhost è un servizio talmente valido e facile da usare che compare in tante nostre liste delle VPN consigliate, fra cui le migliori VPN per Windows e le migliori VPN per il gioco su PC. Durante i miei test, su alcuni server di CyberGhost ho goduto di velocità tali da tenere testa a servizi di punta come NordVPN ed ExpressVPN. Allora perché non è più in alto in questa classifica?

Nei miei test CyberGhost ha fatto registrare una velocità media di 17,57 Mbps in download.

Connessione Ping Download medio Upload medio Distanza server Riduzione media della velocità
Velocità iniziale 15 ms 58,46 Mbps 11,88 Mbps
Scelta server automatica negli USA 20 ms 38,58 Mbps 11,09 Mbps 435 km 34 %
Connessione manuale a server USA 33 ms 28,61 Mbps 10,98 Mbps 550 km 51 %
Scelta server automatica in GB 129 ms 13,33 Mbps 11,17 Mbps 6.880 km 77 %
Connessione manuale a server GB 127 ms 12,42 Mbps 11,26 Mbps 6.880 km 79 %
Scelta server automatica in AU 249 ms 6,15 Mbps 11,12 Mbps 15.000 km 89 %
Scelta server automatica in FR 131 ms 17,05 Mbps 8,81 Mbps 7.100 km 71 %
Scelta server automatica in BR 257 ms 6,84 Mbps 10,96 Mbps 6.970 km 88 %

Come si può vedere dai risultati mostrati in tabella, CyberGhost ha fornito ottime velocità con la funzione di connessione rapida negli Stati Uniti. Poi, però, il servizio non si è dimostrato abbastanza costante per raggiungere posizione più elevate in questa classifica. Ho visto velocità di 50 Mbps su alcuni server, ma la VPN non è stata in grado di replicare tali prestazioni su base regolare. Collegandomi oltreoceano, le cose si sono fatte più lente, ma almeno potevo ancora guardare lo streaming in HD.

C’è però da sottolineare che le mie velocità di upload sono rimaste costanti anche quando ottenevo velocità di download delle più disparate. Questo significa che se scegli CyberGhost per attività come il gaming o le chiamate online, godrai di un servizio ben stabile.

CyberGhost dispone di una delle reti più grandi in circolazione, che include più di 6.420 server. Se punti alle migliori velocità per lo streaming o il file sharing via torrent, puoi utilizzare i server ottimizzati per tali attività, che troverai ben etichettati nell’applicazione. Per altri casi d’uso, invece, dovrai trovare autonomamente i server più veloci facendo qualche ricerca.

Con CyberGhost ho potuto sbloccare Netflix, Amazon Prime Video e Disney+. Fintanto che ero connessa a un server rapido, la qualità dell’immagine era perfetta. Con Hulu, però, ho trovato le porte chiuse.

CyberGhost segue una rigorosa politica di no-log e integra una crittografia di livello militare e un kill switch automatico per proteggere i tuo dati personali e la tua identità.

CyberGhost è tradotta in molte lingue, quindi sarai felice di sapere che puoi usare questa VPN in italiano su Windows, Mac, iOS, Android, Chrome e Firefox.

Puoi connettere fino a 7 dispositivi allo stesso tempo e per assistenza hai sempre a disposizione una live chat attiva 24/7. Se vuoi provare il servizio, assicurati di sottoscrivere un piano di almeno sei mesi per godere di una garanzia soddisfatti o rimborsati di 45 giorni, altrimenti sarà più corta.

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra recensione di CyberGhost per conoscere i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Prova subito CyberGhost!

9. Surfshark – VPN con connessioni illimitate


Small assortment of technological devices compatible with Surfshark.

  • 1.700 server in 63 Paesi, con connessioni ottimizzate per il P2P
  • Modalità Camouflage per eludere i blocchi
  • Funzione CleanWeb per bloccare annunci, malware, tracking e phishing
  • Nessun limite al numero di dispositivi connessi
  • 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, BBC iPlayer, Hulu, Sky TV, HBO GO, Disney+, Sling TV e altri
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, Mac, Chrome, Firefox, Apple TV, Linux, Opera e vari router

Surfshark mi ha fornito prestazioni molto costanti, con una velocità media di download di 19,93 Mbps.

Connessione Ping Download medio Upload medio Distanza server Riduzione media della velocità
Velocità iniziale 15 ms 58,46 Mbps 11,88 Mbps
Server più veloce negli USA 94 ms 20,57 Mbps 11,25Mbps 3.520 km 65 %
Connessione manuale a server USA 62ms 19,85 Mbps 11,30 Mbps 1.600 km 66 %
Server più veloce in GB 128 ms 20,57 Mbps 11,17 Mbps 6.900 km 65 %
Connessione manuale a server GB 128 ms 18,13 Mbps 11,44 Mbps 6.700 km 69 %
Server più veloce in AU 309 ms 18,26 Mbps 11,43 Mbps 9.170 km 69 %
Server più veloce in FR 128 ms 21,01 Mbps 10,12 Mbps 7.040 km 64 %
Server più veloce in BR 132 ms 21,10 Mbps 10,96 Mbps 6.950 km 64 %

Sono rimasto sorpreso dalla linearità di Surfshark in termini di velocità. A prescindere da dove mi sono connessa, ho quasi sempre visto velocità comprese tra 18 e 22 Mbps. Anche se questo è più del 60% in meno rispetto alla mia velocità iniziale, si tratta comunque di prestazioni sufficienti per la navigazione e lo streaming HD.

Tutti i server di Surfshark sono adatti all’uso di torrent, ma collegandosi specificamente ai suoi server ottimizzati per il P2P, godrai di connessioni più rapide per questa attività ad alto consumo di dati; tanto che, grazie a questi server, Surfshark una delle nostre VPN più consigliate per torrent.

Ti preoccupato che la tua attività sia monitorata? La modalità Camouflage di Surfshark modifica l’aspetto del tuo traffico web, nascondendo così la tua attività via torrent anche al tuo ISP. Questa funzione consente anche di eludere i geoblocchi più difficili: mi ha infatti consentito di accedere a Netflix, Hulu, Disney+ e altri servizi.

Per ogni attività online, Surfshark protegge i tuoi dati con una crittografia AES a 256 bit, la protezione contro le perdite di dati e un kill switch automatico.

Un’altra eccellente caratteristica di Surfshark è l’interfaccia multilingua, che ti consente di usare la VPN in italiano su Windows, Mac, iOS e Android.

Probabilmente la caratteristica migliore di Surfshark è il supporto per connessioni simultanee Illimitato, l’ideale per famiglie o per chi hai molti dispositivi. Se hai bisogno di aiuto con le app di Surfshark puoi rivolgerti alla live chat attiva 24/7, mentre per testarla senza rischi puoi sfruttare la sua garanzia soddisfatti o rimborsati fino a 30 giorni.

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra recensione di Surfshark per conoscere i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Prova subito Surfshark!

10. IPVanish – Rete di server globale


Small assortment of technological devices compatible with IPVanish.

  • 1.600 server in 75 Paesi
  • Crittografia robusta e politica di no-log
  • Nessun limite alla connessione simultanea di dispositivi
  • 7 giorni di prova gratuita e 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • È efficace con: Netflix, Vudu, HBO GO, Disney+, FOX GO, CBS All Access, Sony Crackle e altri
  • È compatibile con: Windows, Android, iOS, Mac, Chrome, Apple TV, Linux, Android Fire Stick e vari router

IPVanish è l’ultima VPN della mia lista, ma le sue velocità sono comunque sufficienti per lo streaming in HD. La sua velocità media è stata di 16,75 Mbps in download.

Connessione Ping Download medio Upload medio Distanza server Riduzione media della velocità
Velocità iniziale 15 ms 58,46 Mbps 11,88 Mbps
Scelta server automatica negli USA 34 ms 19,82 Mbps 11,14 Mbps 435 km 66 %
Connessione manuale a server USA 107 ms 23,13 Mbps 11,48 Mbps 3.250 km 60 %
Scelta server automatica in GB 148 ms 7,44 Mbps 7,74 Mbps 6.900 km 87 %
Connessione manuale a server GB 135 ms 13,74 Mbps 11,12 Mbps 6.670 km 76 %
Scelta server automatica in AU 252 ms 19,88 Mbps 10,73 Mbps 14.760 km 66 %
Scelta server automatica in FR 142 ms 17,49 Mbps 11,02 Mbps 7.040 km 70 %
Scelta server automatica in BR 185 ms 15,73 Mbps 11,19 Mbps 6.950 km 73 %

Le ingenti riduzioni di velocità di IPVanish non sono l’ideale, ma questa VPN è tutt’altro che lenta: carica rapidamente le pagine web e non ho avuto problemi di buffering durante lo streaming. Mi ha inoltre sorpreso che i suoi server australiani offrano una velocità simile a quella dei server statunitensi, tuttavia mi ha deluso vedere che la funzione di connessione rapida non ha funzionato come dovrebbe. In gran parte dei casi, ho trovato server più veloci cercandoli autonomamente.

IPVanish dispone di una rete globale di 1.600 server in 75 Paesi, una quantità sufficiente per eludere i blocchi geografici di molti servizi di streaming. Tuttavia, ha mostrato di avere difficoltà con i software anti-VPN di alcune piattaforme. Ad esempio, ho potuto guardare Netflix, Vudu, Disney+ e HBO GO, ma non ho potuto accedere a BBC iPlayer.

Collegandosi con IPVanish, tutti i dispositivi vengono protetti da una crittografia AES a 256 bit e da una politica di no-log. La VPN integra anche una protezione contro le perdite e un kill switch automatico, in modo da evitare che le tue informazioni possano risultare esposte in nessuna circostanza.

IPVanish è compatibile con la maggior parte dei dispositivi e delle piattaforme e consente connessioni simultanee illimitate. Consentendo di coprire tutta la gamma dei dispositivi della famiglia, si tratta di un’offerta ben più ricca rispetto alla maggioranza delle VPN.

Se vuoi testare il servizio, ci sono due opzioni: la prova gratuita di 7 giorni, che non richiede anticipi, o il ricorso alla garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati. Se hai bisogno di aiuto per mettere in funzione la tua VPN, troverai sempre disponibile il supporto tramite live chat 24/7.

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra recensione di IPVanish per scoprire i risultati completi della nostra attività di ricerca e test.

Prova subito IPVanish!

Guida rapida: come fare un test di velocità alla tua VPN

  1. Scegli una VPN. Personalmente, consiglio NordVPN perché nei miei test si è classificata al primo posto in ogni categoria di analisi.
  2. Apri il tuo browser e vai sul sito di un servizio di test della velocità, come ad esempio Speedtest o TestMySpeed, quindi avvialo.
  3. Ora attiva la tua VPN, effettua il collegamento a un server, attendi alcuni minuti affinché la connessione si stabilizzi e poi realizza un altro test di velocità. Infine, confronta i risultati ottenuti per vedere quanto è rapida la tua connessione VPN.
Suggerimento: riscontri problemi con la tua VPN? Anche con le migliori VPN a volte si possono trovare dei server un po’ lenti o bloccati. Se con un server non ottieni la velocità ottimale, prova a cambiare server.

VPN ben note ma dalle velocità incostanti

Non tutte le VPN sono in grado di offrire velocità eccellenti; pertanto, se punti più che altro a usarla per lo streaming, il file sharing via torrent o il gioco online, probabilmente è meglio evitare i servizi che seguono. Nonostante alcuni di questi riescano anche a oltrepassare con facilità i geoblocchi o a mantenerti protetto online, lo fanno a notevole discapito della velocità.

Betternet

Quando ho usato Betternet, la mia velocità è calata così drasticamente da darmi un sacco di frustrazione, mentre ero lì in attesa che lo streaming partisse. Sappiamo bene che questa VPN offre un buon livello di sicurezza e un prezzo basso, ma è stato troppo impegnativo trovare un server che fornisse velocità adeguate. Leggi la recensione completa di Betternet per saperne di più su cosa è in grado di fare.

PureVPN

La caduta di velocità con PureVPN è stata semplicemente eccessiva: non posso proprio raccomandare questo servizio per attività di streaming o torrent, quando sono disponibili talmente tante alternative migliori. Si tratta comunque di una VPN sicura con ad-blocker integrato. Leggi la recensione completa di PureVPN per saperne di più su cosa è in grado di fare.

ProtonVPN

Quasi non potevo credere quanto fosse lenta la mia connessione quando ho usato la funzione Fast Connection di ProtonVPN. Altri server si sono dimostrati migliori, ma comunque non all’altezza delle VPN consigliate in questo articolo. ProtonVPN funziona sicuramente meglio per attività più leggere come la navigazione online. Leggi la recensione completa di ProtonVPN per saperne di più su cosa è in grado di fare.

Metodologia di ricerca

Ci si può sempre aspettare che le VPN rallentino la tua connessione in qualche modo; sono le regole del gioco. Tuttavia, le migliori VPN saranno abbastanza veloci da non farti notare alcuna latenza durante qualsiasi attività, che si tratti di navigazione, download, streaming o uso di torrent.

Esistono tanti modi diversi per testare le velocità di una connessione VPN. Alcuni siti di recensioni ricorrono a laboratori e complicate configurazioni per far apparire i servizi di VPN più veloci di quanto siano in realtà. Noi vogliamo fornirti i dati migliori e più precisi possibile, quindi, per determinare le prestazioni di queste VPN, abbiamo seguito un procedimento semplice ma completo. Ecco come ho passato diverse settimane a testare oltre 300 VPN:

  • Ho usato speedtest.net e, prima di collegarmi a una VPN, ho preso nota della velocità della mia connessione normale. Dato che la velocità di Internet è costantemente cangiante, per sicurezza ho annotato la mia velocità di partenza prima di ogni serie di test e ogni volta che cambiavo di VPN.
  • Utilizzando uno stesso servizio, ho preso nota della mia velocità dopo la connessione a una VPN, calcolando poi per ogni test la percentuale di diminuzione della velocità di download. Ho condotto migliaia di test collegandomi a molteplici server in tutto il mondo e registrando con cura ogni risultato. Ho anche ricevuto l’appoggio di ricercatori di oltre 30 Paesi, che hanno condiviso le loro esperienze e i dati delle velocità.
  • Per determinare le VPN più veloci, ho esaminato tutti i dati raccolti, ho calcolato dei valori medi e ho classificato le VPN in base alle velocità più elevate e costanti. Pertanto, considera che potrai trovare classificate più in basso delle VPN che possono anche avere alcuni server estremamente rapidi, però dalle prestazioni non costanti.

Bisogna sempre considerare un’importante caratteristica generale delle velocità della rete internet: non sono mai lineari. Sono tanti i fattori che influenzano la velocità, tra cui il numero di persone che in Italia stanno usando Internet nello stesso momento, il server a cui ci si connette nonché le proprie configurazioni hardware e software, come il router o l’antivirus.

Abbiamo condotto migliaia di test di velocità su queste VPN per fornirti un’immagine chiara delle loro capacità, ma ricorda che l’esperienza di ognuno può essere diversa in base al luogo, al tipo di hardware e persino al momento della giornata. Anche le VPN aggiornano costantemente i loro server e il software, fattori che possono influire sulla velocità da un giorno all’altro.

Semplici trucchi per velocità maggiori con le VPN

L’uso di una VPN rallenterà la tua connessione a Internet, ma seguendo questi suggerimenti potrai minimizzarne l’effetto.

  1. Collegati tramite cavo ethernet. Collegando il tuo computer a Internet via cavo otterrai le velocità di base più elevate possibili. Una velocità di base più alta implica una connessione VPN con velocità maggiori. Il consiglio, quindi, è di usare il Wi-Fi solo quando necessario.
  2. Collegati a un server nelle vicinanze. Nella maggior parte dei casi, più devono viaggiare i dati, più la velocità della connessione diminuisce. Utilizza quindi il server più vicino possibile alla tua posizione reale, chiaramente a seconda dell’attività che intendi svolgere. Se punti solo a proteggere la tua identità e le tue informazioni personali, è sufficiente collegarsi a un server della tua città, o comunque del tuo Paese.
  3. Usa il protocollo VPN giusto. I protocolli determinano a quale livello le VPN criptano i dati. Alcuni protocolli sono estremamente sicuri, ma c’è sempre un certo trade-off: più i dati sono criptati, più tempo serve affinché viaggino avanti e indietro. Ci sono altri protocolli che riducono la sicurezza, ma allo stesso tempo migliorano le velocità. Determina quale protocollo VPN utilizzare sulla base della tua attività online e del livello di protezione che ti serve.
  4. Prova diverse porte. Alcune tecnologie anti-VPN funzionano bloccando o limitando particolari porte, note per essere usate dalle VPN. Dunque, a volte è possibile aggirare queste limitazioni provando una porta diversa.
  5. Controlla la tua configurazione hardware e software. L’utilizzo di un computer un po’ vecchio, un processore debole o una RAM insufficiente sono condizioni che potrebbero impedirti di raggiungere velocità elevate. Allo stesso modo, alcuni programmi attivi sul tuo computer possono interferire con l’uso della VPN. Se possibile, chiudi almeno temporaneamente quei programmi che possono consumare molta larghezza di banda della tua connessione (come i software per torrent) o che impediscono l’accesso a Internet della VPN (come alcuni antivirus).

Domande frequenti – FAQ

😀 L’uso di una VPN influisce sulla velocità di Internet?

Per il modo in cui funziona il sistema in sé, con la crittografia dei dati e il loro invio attraverso un server addizionale, la maggior parte delle VPN provocherà un certo effetto negativo sulla velocità di Internet. La buona notizia è che con i servizi di un certo livello tale impatto sarà minimo o del tutto assente, mentre con le migliori VPN la tua velocità può effettivamente aumentare, poiché ti consentono di superare qualsiasi restrizione imposta dal tuo ISP.

😄 Quanta velocità si perde con una VPN?

La velocità di una VPN dipende da una serie di fattori, tra cui la dimensione della sua rete, la distanza del server dalla tua posizione reale e il carico del server in quel momento.

I servizi con reti più grandi possono assorbire livelli di traffico maggiori, evitando quindi i rallentamenti dovuti ai server sovraccarichi. Servizi come NordVPN e ExpressVPN sono talmente rapidi che quasi non si nota alcuna perdita di velocità.

🙂 Qual è la VPN più veloce per lo streaming?

Oltre ad essere la VPN più veloce in generale secondo i nostri test, NordVPN è anche la VPN più veloce per lo streaming.

Questo perché integra l’esclusiva tecnologia SmartPlay, che consente di superare i geoblocchi dei servizi di streaming in modo rapido ed efficiente.

😊 Qual è la VPN gratuita più veloce?

Purtroppo, quando si parla di VPN, è difficile accostare i termini veloce e gratis nella stessa frase.

Le VPN gratuite sono di norma molto più lente dei servizi premium a pagamento: non possono sostenere un’infrastruttura e un livello di innovazione comparabili alle VPN di questa lista.

Oltretutto, alcune VPN gratis limitano il numero di server accessibili, quindi i loro server gratuiti si fanno ben presto sovraffollati e lenti. Altre VPN gratuite, invece, limitano la tua velocità intenzionalmente.

Io consiglio sempre di utilizzare una VPN premium a basso costo come NordVPN invece di un servizio gratis; è l’unico modo per ottenere velocità affidabili ed elevate.

Conclusione

Se stai cercando una VPN estremamente veloce, c’è solo l’imbarazzo della scelta! Tutte le VPN di questa lista offrono velocità sufficienti per tutta una serie di attività online, dallo streaming al gaming, passando per l’uso di torrent.

Se però vuoi la VPN più veloce che esiste, affidati a NordVPN: è talmente rapida che non noterai alcuna latenza nella tua connessione. Si tratta anche di un servizio molto accessibile, specialmente se usi il nostro codice coupon più recente per NordVPN.

Vuoi sapere come ottenere velocità ancora più elevate con torrent? Consulta la nostra guida su come velocizzare torrent ed eludere i blocchi.

Per riassumere, le VPN più veloci di 2020 sono…

Avviso sulla privacy!

I tuoi dati sono esposti ai siti web che visiti!

Il tuo indirizzo IP:

La tua posizione:

Il tuo Internet Provider:

Le informazioni di cui sopra possono essere utilizzate per tracciarti, localizzarti per ricevere pubblicità e monitorare ciò che fai online.

VPN può aiutarti a nascondere queste informazioni dai siti web in modo che tu sia protetto in ogni momento. Consigliamo NordVPN - il VPN numero 1 su oltre 350 provider che abbiamo testato. Ha funzioni di crittografia di livello militare e caratteristiche di privacy che garantiranno la tua sicurezza digitale, inoltre - attualmente offre 68% di sconto.

Visita NordVPN

Ti è stato utile? Condividilo!
Hai apprezzato questo articolo? Valutalo!
L'ho odiato Non mi è piaciuto Non male Molto bene! L'ho amato!
Votato da utenti
Commento Il commento deve essere lungo da 5 a 2500 caratteri.
Grazie per il tuo feedback.
Aspetta! NordVPN offre il 68% di sconto sulle sue VPN!