Private Internet Access vs
Surfshark vs
2020

Dopo aver confrontato queste VPN, abbiamo un vincitore!

 
 

Qual è la VPN migliore?

Ariel Hochstadt
Ex-Google, tech speaker internazionale

Surfshark potrà anche non essere ancora così famosa come Private Internet Access (PIA), ma le loro somiglianze in termini di caratteristiche e prezzi le rendono concorrenti molto agguerrite. Avrà una nuova VPN con sede alle Isole Vergini britanniche il potere di battere un provider così affermato? Guardando ai numeri, PIA sembra da preferire. Con oltre 3.800 server e diversi protocolli disponibili (tra cui L2TP/IPSec), è la VPN con una migliore varietà. Anche Surfshark, comunque, ha i suoi vantaggi, ad esempio una rete di server che, pur essendo più piccola (poco più di 500 server), si estende in 50 Paesi, rispetto ai 33 di PIA. Essendo un servizio nuovo, Surfshark non ha ancora ricevuto molta visibilità, tanto dagli utenti delle VPN quanto dai siti web e dai governi contrari al loro uso. Avere un profilo basso fa miracoli per sbloccare i servizi di streaming geo-limitati come Netflix USA o per bypassare il Great Firewall cinese. PIA, invece, ha problemi da questo lato. Essendo uno dei provider di VPN più popolari in circolazione, è ormai un facile bersaglio sia per i blocchi governativi che per quelli dei servizi di streaming. Per quanto riguarda la privacy, entrambe le VPN adottano rigide politiche di zero-log e hanno ottime funzioni di sicurezza per prevenire fughe di dati e malware. È importante sapere che PIA ha sede negli Stati Uniti, che non è proprio il Paese ideale se si desidera una VPN che operi fuori da severe leggi in tema di conservazione dei dati e di copyright. L’ottima notizia è che quando le autorità statunitensi hanno richiesto informazioni sui suoi utenti, PIA ha risposto pacatamente: “Qui non c’è niente da vedere”, a dimostrazione del fatto che l’impegno verso la politica di zero-log viene rispettato pienamente. C’è solo un modo per scoprire quale VPN esce meglio da questo scontro così agguerrito. Continua a leggere per confrontare Surfshark e PIA in base ai nostri test approfonditi.

 

Recensioni

 

Prezzo

 

 Miglior VPN per categoria

 

 La linea di fondo

Ariel Hochstadt
Ex-Google, tech speaker internazionale

Surfshark e PIA hanno molto in comune, come una solida sicurezza, politiche sulla privacy ineccepibili e grande attenzione alle esigenze del cliente. Ogni categoria ha un vincitore, ma con margini minimi, quindi bisogna approfondire la questione. Come mostrato dai nostri test, ognuno di questi fornitori ha la propria missione. Per Surfshark, si tratta di dimostrare che un servizio nuovo ha quel che serve per essere la prossima VPN di livello premium. Finora è sulla strada giusta, grazie a prestazioni eccellenti e ad alcune funzionalità che non troverai in gran parte delle VPN. Per PIA, l’obiettivo principale è fornire un servizio affidabile che ti tenga al sicuro online. Altri aspetti, su tutti lo streaming, non sembrano essere così importanti per questa VPN. Entrambi i servizi offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo, ma quale scegliere? Riassumendo, se hai bisogno di una VPN flessibile per lo streaming con nuovi quanto notevoli server dalle velocità elevate, allora scegli Surfshark. Tuttavia, gli appassionati di torrent e gli utenti Android che cercano app ricche di funzioni troveranno in PIA ciò di cui hanno bisogno.

È interessante notare che, se si confronta Surfshark con NordVPN, il servizio VPN più quotato sul nostro sito, Surfshark potrebbe sfruttare molti elementi proposti da NordVPN. Confronta Surfshark e NordVPN