Recensiamo i fornitori sulla base di ricerche e test rigorosi, ma teniamo conto anche del tuo feedback e della nostra commissione di affiliazione con i fornitori, alcuni dei quali sono di proprietà della nostra capogruppo.
Scopri di più
vpnMentor ha aperto le porte nel 2014 come sito indipendente per la recensione dei servizi VPN e temi legati alla privacy. Il nostro team è composto da centinaia di ricercatori, scrittori e tester in ambito di cybersecurity e continua tutt’oggi ad aiutare i lettori a lottare per la propria libertà online, ora in partnership con Kape Technologies PLC, società che possiede anche le seguenti VPN: ExpressVPN, CyberGhost e Private Internet Access, tutti servizi che è possibile trovare in recensioni e confronti su questo sito. Le recensioni presenti su vpnMentor si ritengono accurate alla data di pubblicazione di ciascun articolo. Sono inoltre redatte secondo i nostri rigorosi standard che danno priorità a un esame indipendente, professionale e onesto da parte del recensore, tenendo conto delle capacità e qualità tecniche di ogni prodotto, insieme al relativo valore commerciale per gli utenti. Le graduatorie e le recensioni che pubblichiamo possono inoltre prendere in considerazione la sopraindicata appartenenza a una medesima società, oltre che le commissioni di affiliazione che guadagniamo per acquisti effettuati attraverso i link presenti sul nostro sito. Non realizziamo recensioni di tutti i provider di VPN esistenti e ogni informazione è da ritenersi accurata alla data di pubblicazione di ciascun articolo.
Trasparenza sulla pubblicità

vpnMentor ha aperto le porte nel 2014 come sito indipendente per la recensione dei servizi VPN e temi legati alla privacy. Il nostro team è composto da centinaia di ricercatori, scrittori e tester in ambito di cybersecurity e continua tutt’oggi ad aiutare i lettori a lottare per la propria libertà online, ora in partnership con Kape Technologies PLC, società che possiede anche le seguenti VPN: ExpressVPN, CyberGhost e Private Internet Access, tutti servizi che è possibile trovare in recensioni e confronti su questo sito. Le recensioni presenti su vpnMentor si ritengono accurate alla data di pubblicazione di ciascun articolo. Sono inoltre redatte secondo i nostri rigorosi standard che danno priorità a un esame indipendente, professionale e onesto da parte del recensore, tenendo conto delle capacità e qualità tecniche di ogni prodotto, insieme al relativo valore commerciale per gli utenti. Le graduatorie e le recensioni che pubblichiamo possono inoltre prendere in considerazione la sopraindicata appartenenza a una medesima società, oltre che le commissioni di affiliazione che guadagniamo per acquisti effettuati attraverso i link presenti sul nostro sito. Non realizziamo recensioni di tutti i provider di VPN esistenti e ogni informazione è da ritenersi accurata alla data di pubblicazione di ciascun articolo.

Hendrik Human

Hendrik Human

Ricercatore in sicurezza informatica

Hendrik Human è scrittore per vpnMentor.

È specializzato nella stesura di guide utente per VPN e di confronti fra servizi che aiutano le persone a trovare le soluzioni più adatte alle loro esigenze. Hendrik ha esperienza con il test di prodotti e svolge continue ricerche per garantire che le recensioni in un settore in rapida evoluzione come quello delle VPN siano sempre accurate e aggiornate.

Prima unirsi a vpnMentor, Hendrik Human è stato scrittore freelance di tecnologia e cybersecurity per oltre 5 anni. Il suo lavoro spaziava fra recensioni di SaaS, notizie tech e articoli sui trend della sicurezza informatica. Ha lavorato con brand di caratura internazionale come ScientiaMobile, Cloudinary, TwicPics e LIFARS.

Hendrik crede che si continua a imparare durante tutta la vita. Quando non è impegnato nella ricerca di soggetti su cui scrivere, di solito studia temi come intelligenza artificiale, fisica teorica, fotografia e filosofia.

Pubblicazioni su vpnMentor

The North Korean threat actor Lazarus Group exploited a previously unknown vulnerability in the Windows operating system to help perform cyberattacks. This exploit, discovered by researchers at cybersecurity firm Avast, allowed the hackers to gain kernel-level access. According to Bleeping