Guida alla città di Huangshan, Cina

Huangshan è una delle mete turistiche più amate della Cina. Situata ad Est, nella provincia di Anhui, accanto alla metropoli di Shanghai.

Le montagne di Huangshan (o le Montagne Gialle) sono Patrimonio dell’UNESCO e la loro cima massima arriva a circa 1830 metri. Con le loro cime di granito, che si stagliano trionfanti nella nebbia o nelle nuvole basse, offrono un panorama degno di una cartolina, un’immagine perfetta e difficilmente dimenticabile. Gli alberi di pino di Huangshan sono sparsi tra le montagne e rendono ancor più unico lo scenario. Le Montagne Gialle sono ricche di sorgenti, un’altro spettacolo naturale che rende insuperabile la vista a Huangshan. Questi spettacoli, messi insieme, sono chiamati le ‘Quattro meraviglie delle montagne gialle’.

Le quattro meraviglie delle Montagne Gialle.

Entrando in questi panorami da sogno dimenticherai presto l’esistenza del resto del mondo (anche di quello online).

  1. Rocce dalla forma unica

Non meravigliarti se passerai molto del tuo tempo ad ammirare le bizzarre forme delle rocce. Molte di queste hanno l’aspetto di animali, personaggi, oggetti o dei, e sono state nominate dagli antichi seguendo storie e leggende. Si tratta di uno dei pochi posti al mondo che riesce ad accendere spontaneamente l’immaginazione. Le rocce più famose sono quella Volante, la Scimmia che guarda il mare e l’Immortale che indica la via.

Peculiar shaped rocks

Rocce dalla forma unica

  1. I pini di Huangshan 

Sembrano crescere dalle rocce stesse (non da terra). Gli alberi di pino di Huangshan (Pinus hwangshanensis) si trovano qua e là nel paesaggio roccioso. SI pensa che molti abbiano più di 1000 anni e e hanno persino dei nomi propri, come il Ying Ke (il pino che dà il benvenuto agli ospiti), che si trova sul Picco dello Scrigno di Giada.

Welcoming Guests Pine Huangshan

IL benvenuto agli ospiti di Huangshan

Storie, fiabe e racconti sono collegati a questi alberi, ad esempio quella del Pino Doppio Drago (nell’area Ovest del Mare di Nuvole) e quella del Pino della Tigre Nera. Ci si trova davanti a uno spettacolo di botanica davvero unico nel suo genere.

  1. Cascate calde

Se vuoi scoprire le Montagne Gialle in tutto il loro incanto, scoprirai che Huangshan nasconde anche delle sorgenti calde, la maggior parte delle quali si trovano alle pendici del Picco dell Nuvola Viola, comunque a 650 metri sul livello del mare. La loro acqua arriva a 42 gradi e la ricchezza di carbonati la rende estremamente salutare per la pelle e per le articolazioni: l’ideale per coloro che scendono dalla montagna. Le sorgenti calde sono accessibili anche in autobus, un servizio per tutti coloro che non sono in grado di affrontare delle camminate.

  1. Il Mare di Nuvole

Le cime delle montagne si innalzano al di sopra delle nuvole e questo spettacolo incredibile si verifica in tutta la catena montuosa, dando vita ad un fenomeno chiamato il ‘Mare di Nuvole’. Le Nuvole scorrono, salgono e scendono, simili alle onde dell’oceano, mentre le cime delle montagne che spuntano sembrano delle meravigliose isole.

Il panorama migliore può essere ammirato in inverno, in particolare dalle cime più alte della catena.

Mare di Nuvole

Alcuni aspetti di Huangshan possono confondere. Il nome si traduce come “Montagna Gialle”, dando l’impressione di una sola montagna, in realtà il nome è riferito all’intera catena. Anche la vicina città di Tunxi ha preso il nome di Huangshan City, anche se non è una vera città turistica e non è nemmeno un accesso all’area scenografica delle delle montagne (si deve accedere da sud, da Tangkou).

Arrivare alle Montagne Gialle

In generale ci sono due modi per arrivare: camminare o prendere la funivia.

L’entrata principale è quella situata a sud, a Tangkou. Da qui è possibile prendere un autobus che porta alla Montagna Gialla. Il servizio è disponibile ogni 5 minuti a partire dalla Huangshan City Railway Station. Puoi andare fino al Tempio della Luce della Pietà per poi salire sulla funivia Yuping o Yungu. Da questo punto è anche possibile scegliere di camminare: ci vogliono dalle 2 alle 3 ore circa, un po meno se si scende.

C’è anche un’altra entrata, con la possibilità di prendere la funivia dall’area nord di Taiping, che collega Song Gu An con Song Lin Feng.

Dove alloggiare

Gli hotel e gli alloggi più interessanti si trovano intorno alle montagne di Huangshan, nella regione di Beihai. Hotel come il Beihai Hotel, lo Xihai o il Baiyun hotel possono essere un’alternativa un po’ costosa, ma offrono una visuale incredibile dell’alba e del tramonto dalla comodità della propria stanza.

Le opzioni meno care sono posizionate nelle vicine città di Tangkou e Tunxi. Se il campeggio in montagna è quello che fa per te, c’è un prezzo da pagare, ma il panorama vale davvero la spesa.

Quando andare

Il tempo è abbastanza variabile tutto l’anno. Se sei alla ricerca del panorama ideale, allora dovrei soggiornare qualche giorno, per essere certo di trovare la giornata con le condizioni ideali. Alcune visuali possono essere impedite da spesse nubi: può essere necessario camminare un po’ per raggiungere le altezze al di sopra di esse.

Le temperature più alte si hanno nel periodo tra maggio e settembre, mentre le più basse da ottobre ad aprile, il periodo ideale per dare un’occhiata al Mare di Nuvole. L’alba è alle 5:00 in estate e alle 6:30 nella stagione invernale.

Cosa portare con sé?

Oltre al tuo zaino pieno di oggetti per l’igiene personale, vestiti e attrezzi vari, assicurati di avere qualcosa che ti permetta di restare connesso con l’esterno della nazione. Anche se la Grande Muraglia Cinese è a molti chilometri da Huangshan, ti troverai ad avere a che fare con il Grande Firewall Cinese.

Il governo cinese è noto per la censura in atto nei confronti di siti web e per impedire l’accesso a Facebook, Twitter, YouTube, Skype, Spotify, Netflix e…qualsiasi altro servizio popolare che riesci a immaginare. Coloro che viaggiano devono stare attenti anche a questo. Come si può continuare a navigare come sempre?

Usa la forza dei VPN.

I VPN non sono illegali in Cina, ma sono comunque intralciati o viene impedito loro di funzionare del tutto. Il traffico in rete è censurato e i VPN sono diventati il bersaglio delle migliorie dei sistemi di sicurezza. I tentativi di bloccare porte, iscrivere gli IP in liste nere, rallentare la banda ed effettuare DPI (Deep Packet Inspections) sono diventati armi digitali per contrastare i VPN.

In ogni caso, scegliere il giusto VPN è la chiave per superare gli ostacoli proposti in precedenza. L’aspetto più importante da considerare è il protocollo usato dal provider VPN e la presenza di metodi di offuscamento per rendere irrintracciabile il traffico anche alle (DPI) messe in atto dal governo.

L’OpenVPN è il protocollo più affidabile e utilizzato del settore. Usato insieme a metodi di offuscamento può scavalcare con successo il firewall. IPsec (L2TP, IKEv2) e Shadowsocks (un proxy SOCKS 5 popolare tra i residenti in Cina) sono considerati efficaci. Tuttavia, protocolli come il PPTP stanno diventando vecchi come i pini di Huangshan e hanno delle falle. Il PPTP è ancora efficace nel scavalcare il firewall cinese, ma è meglio evitarlo per la navigazione privata.

Oltre ai protocolli, i VPN più popolari e solidi offrono anche numerose posizioni server (USA, Regno Unito, Canada e altre nazioni in Europa). In questo modo ti verrà assegnato un nuovo indirizzo IP che sbloccherà l’accesso a contenuti limitati. Grazie alla forte crittografia, potrai aumentare la sicurezza e l’anonimato, navigando in maniera privata.

Quale VPN funziona in Cina?

Se non distingui un L2TP da un PPTP, non ti preoccupare.

VPN-Mentor ha passato in rassegna i numerosi VPN più popolari per scoprire quale riesce a scavalcare il Grande Firewall Cinese in maniera più efficace. Possiamo farti risparmiare molto tempo, tempo che potrai usare per sorseggiare il tuo tè verde di Huangshan Maofeng al di là del Grande Firewall Cinese.

Non aspettare l’atterraggio. Scarica PRIMA di iniziare il viaggio. 

Perché?

Come avrai già intuito, la Cina ha aumentato le sue misure di sicurezza per quanto riguarda il traffico internet diretto a contenuti stranieri dall’interno dei confini della nazione cinese. Anche se non è impossibile scaricare dalla Cina, dovresti sbattere la testa molto forte addosso al muro (o firewall), rimpiangendo di non aver effettuato il download del VPN prima di partire.

Quindi, se hai intenzione di condividere le immagini su Facebook, chiamare i tuoi familiari con Skype o altre app, tenerti aggiornato con le notizie sul mondo da PC, assicurati di sottolineare e scrivere in grande ‘acquistare un buon VPN’ nella tua lista di cose da fare.

Se hai in mente di accedere al film su Netflix, la sera in hotel, è un motivo in più per avere a disposizione un VPN.

In una vacanza in Cina senza VPN non riuscirai ad avere accesso a siti e ad applicazioni che solitamente usi e che dai per scontate. Risparmiati il mal di testa e scegli un provider VPN adeguato, di buona qualità e veloce, prima di partire.

Ti è stato utile? Condividilo!
Condividi su Facebook
0
Tweetta
0
Condividi se pensi che Google non sappia abbastanza di te
0