Proteggere la tua privacy online – Tutto quello che devi sapere

Considerare la tecnologia come un’amica di tutti i giorni è qualcosa che può avere delle fastidiose implicazioni , specialmente per la privacy. Non stiamo parlando solo di malintenzionati, ma anche i governi di tutto il mondo stanno cercando di fare di tutto per introdurre legislazioni per monitorare ogni telefonata, messaggio o email. Si tratta di qualcosa di davvero pesante e che coinvolge tutti gli individui in rete. Se sei interessato a proteggere la tua privacy, ecco quello che devi sapere.

La crittografia è sicura?

Dopo essere venuti a conoscenza dei piani della NSA per eliminare gli standard della crittografia mondiale tramite la minaccia dell’Heartbleed bug, molte persone hanno perso fiducia nei confronti della crittografia. Sottovalutare le potenzialità di riduzione della crittografia della NSA è pericoloso, ma non affidarsi alla crittografia è un errore altrettanto grande. Essa è la difesa migliore nei confronti di attacchi di entità che non siano direttamente riconducibili alla NSA.

Cambia subito la tua password

password
Da quando è stato resa open source la versione SSL, il bug Heartbleed ha dimostrato di essere la più grande minaccia per la sicurezza. Ricorda che SSL è usato solitamente come libreria di crittografia online. Non è usata solo dalle compagnie VPN e dai servizi cloud, ma anche dalle banche. Circa i due terzi degli utenti di internet sono stati attaccati da questo bug che è passato inosservato per un po’ di tempo, un anno e mezzo ad essere precisi. Questo bug permette a chi ha intenzione di effettuare un attacco di avere accesso alle informazioni personali e di rubare le password. Il problema è peggiorato quando le compagnie hanno dichiarato di aver risolto il problema, mentendo.

Se non sei certo che un qualsiasi servizio online abbia risolto questo problema sarebbe il caso di chiederlo. Anche se il problema non fosse stato riscontrato ti consigliamo di cambiare subito password.

Rendere sicuro il browser

earth
I potenziali rischi online sono illimitati. Come menzionato prima, ci sono molte organizzazioni, oltre alla NSA che stanno cercando di mettere le mani sulle informazioni personali degli utenti, comprese le compagnie che fanno pubblicità. Queste in particolare, utilizzano delle tattiche subdole per seguire il tuo percorso online e venderti delle cose che non ti servono. Anche se la maggior parte delle persone sono a conoscenza di come eliminare i cookie, non possono dirsi certi di essere sicuri. La maggior parte dei browser supportano la navigazione privata, la quale permette di navigare senza salvare la cronologia e blocca i cookie pubblicitari. Finché il tuo browser è sicuro chi cerca di ottenere informazioni in questo modo farà poca strada.

Rendere sicura l’email

email-logo
La maggior parte dei provider di email offre un servizio di crittografia tra il server iniziale e quello finale. Google ha preso delle misure drastiche per aumentare la sicurezza e anche l’SSL sono stati eliminati. Tuttavia, esistono altri modi in cui l’NSA può mettere mani sulle informazioni. I servizi email più piccoli e meno noti sono ancora al sicuro ma è solo questione di tempo.

Dato che la crittografia della mail non copre tutto, l’indirizzo del mittente e del destinatario possono essere ancora cadere nelle mani sbagliate. Tutto questo può essere evitato con l’installazione di programmi come Pretty Good Privacy.

Rendere sicure le conversazioni

Conversations
Tieni presente che anche le conversazioni telefoniche che fai non sono sicure al 100%. Di per sé è impossibile essere sicuri di qualcosa al 100%. Come abbiamo detto, non solo i malintenzionati, ma anche i governi sono interessati nel monitoraggio delle conversazioni. Anche se dovessi comprare un telefono usa e getta, molte informazioni possono essere recuperate come metadati.

Se vuoi rendere sicure le tue conversazioni puoi farlo con dei VoIP in possesso di crittografia completa. Questi VoIP permettono di mandare messaggi ed effettuare chiamate in rete. Si tratta di servizi affidabili e allo stesso tempo economici.

Se sei in possesso di uno smartphone puoi sempre essere rintracciato. Non è nulla che abbia a che fare col GPS, ma ogni ripetitore tiene traccia del tuo passaggio. Il solo modo per non essere rintracciabili è lasciare a casa il cellulare con la cronologia degli spostamenti disattivata.

Rendere sicuri gli acquisti online

Online-Storage
L velocità di internet è sempre crescente e i servizi di compravendita su cloud stanno diventando sempre più economici. Tuttavia, il vero problema è quello di rendere sicuri i file che sono presenti sul cloud. Gruppi come Amazon, Apple e Google hanno usato questo metodo contro l’NSA, e per molto ha funzionato, tuttavia non è sufficiente per essere sicuri. Esistono dei modi per rendere sicuri anche i dati sul cloud. Per prima cosa è possibile criptare i dati prima di inviarli al cloud, in modo manuale, anche se esistono servizi di crittografia cloud che permettono di farlo automaticamente.

Pensa di usare un motore di ricerca che non tenga traccia dell’attività

DuckDuckGo_128
Molte persone non sono al corrente del fatto che motori di ricerca come Google registrano l’attività. Ore e date delle ricerche, indirizzi IP, termini di ricerca e cookie sono inviati a pagine predefinite. Il proprietario di queste pagine può, in seguito, utilizzare queste informazioni per creare un profilo inaccurato ed imbarazzante della tua persona, usato per reindirizzarti delle pubblicità per i tuoi bisogni teorici. Inoltre, gli enti governativi possono accedere con facilità a queste informazioni, rendendo il tutto ancora più spaventoso.

Tutto questo può essere evitato con l’utilizzo di un motore di ricerca che non tenga traccia delle informazioni. DuckDuckGo è diventato sempre più popolare da quando la NSA ha dichiarato di spiare gli utenti online. Gli utenti che utilizzano questo motore di ricerca sono passati da 2 a 3 milioni nel giro di 8 giorni. In aggiunta, questo motore di ricerca non utilizza filtri per i risultati. Dato che la maggior parte dei motori di ricerca tiene traccia della cronologia, possono anche gestire i risultati che ti vengono mostrati. Questo non vale per motori come YaCy, StartPage e Gibiru.

Usa Firewall, antivirus e programmi anti-malware

firewall
Non esistono metodi migliori di protezione da questo tipo di attacchi di firewall, anti-malware e antivirus. Inoltre, è importante assicurarsi che questi siano sempre aggiornati. I virus hanno la possibilità di fare danni al sistema, ma anche di dare accesso alle email, ai file e alle password. Questi programmi possono essere installati anche su cellulare, uno strumento del quale si sottovalutano spesso le minacce.

Altri consigli da tenere a mente

Se sei alla ricerca di altri consigli per proteggere la tua privacy online, sei nel posto giusto. I software commerciali non sono così affidabili. Puoi iniziare ad usare dei programmi e dei sistemi operativi meno popolari in modo da non dare delle scorciatoie di accesso all’NSA. Sistemi operativi come Ubuntu sono efficaci e più sicuri di Windows.

D’altra parte puoi rendere sicura la tua presenza in rete tramite l’utilizzo di virtual machine. Questi programmi simulano il sistema operativo. Il punto di forza dell’utilizzo di questi programmi è che il sistema che sta ospitando la virtual machine resta protetto da eventuali attacchi. Inoltre, queste virtual machine possono essere criptate per una maggiore sicurezza.

Conclusioni

Dopo aver letto questo articolo potresti chiederti come sei messo in merito di sicurezza. Non c’è bisogno di dire che la privacy è uno dei diritti fondamentali dell’uomo, ma che ha un prezzo. Devi valutare attentamente i rischi e i compromessi che devi mettere in atto per mantenere la tua privacy in rete. Di fatto a nessuno piacerebbe che ogni sua email, messaggio, chiamata o azione fossero messe in piazza. Tuttavia, il mantenimento di un buon livello di privacy non sarà semplice negli anni a venire. Tenendo presente tutto ciò, ora sai di avere a disposizione quello che serve per salvaguardare la tua privacy online. Ovviamente, nessun metodo è sicuro al 100%, ma questo non deve scoraggiarti dal cercare di avere sempre la massima protezione nei confronti della tua vita privata.

Ti è stato utile? Condividilo!
Aspetta! NordVPN offre il 75% di sconto sulle sue VPN!