Geo-spoofing – La guida definitiva (aggiornata al 2019)

The Ultimate Guide to Geo-Spoofing

Beccarsi un messaggio di blocco è un’esperienza scocciante, ma per fortuna esiste una soluzione semplice che ti permetterà di accedere a tutti i tuoi contenuti preferiti, dovunque tu sia.

Continua a leggere, per scoprire perché ti bloccano e come poter superare agevolmente questi geoblocchi e accedere ai tuoi programmi preferiti con il geo-spoofing.

Che cosa si intende per contenuto geo-limitato?

Molti siti web pongono delle restrizioni geografiche per l’accesso ai loro servizi.

I siti di streaming più conosciuti limitano o variano il contenuto disponibile in base al Paese in cui ti trovi, di solito per rispettare i diversi diritti per la riproduzione di film e serie TV a livello internazionale.

I siti che visiti possono capire facilmente dove ti trovi tramite il tuo indirizzo IP, dato che questo viene assegnato in base all’area geografica.

I portali che pongono geo-restrizioni sui loro contenuti bloccheranno l’accesso a quei dispositivi che inviano richieste da un territorio esterno a una particolare regione. Per questo motivo, ad esempio, non è possibile accedere al catalogo di Netflix USA se ti trovi in un altro Paese.

A seconda della tua localizzazione, potresti anche avere a che fare con contenuti bloccati dalla censura governativa. Uno degli esempi più tristemente noti è la Cina, dove presto non ti sarà possibile effettuare una ricerca su Google o pubblicare un post su Facebook senza il geo-spoofing.

All’interno dei propri confini, alcuni governi limitano l’accesso a certe tipologie di contenuti in modi meno evidenti, che tu ne sia consapevole o meno.

Se stai trascorrendo del tempo in un Paese che limita la libertà di parola o pratica una qualunque forma di censura, l’unico modo per essere certo di poter vedere liberamente ogni cosa online è con il geo-spoofing.

Che cosa si intende per geo-spoofing?

Effettuare il geo-spoofing significa semplicemente nascondere la tua vera posizione e far sembrare che il tuo dispositivo si trovi altrove. Apparentemente, non sembra molto complicato. Non bisogna far altro che cambiare il proprio indirizzo IP.

Tuttavia, per variare il proprio indirizzo IP è necessario il supporto di un server nella località desiderata.

Per farlo, esistono due principali modalità: la prima implica l’uso di un proxy che funga semplicemente da intermediario e canalizzi il tuo traffico web verso un server in posizione remota.

La seconda è la migliore e si basa sull’uso di una VPN. Come un proxy, una VPN farà sembrare che il tuo traffico provenga da una posizione diversa con un nuovo indirizzo IP.

Tuttavia, ci sono delle differenze fra una VPN e un proxy. A differenza di un proxy, una VPN proteggerà anche la tua connessione, cifrando il traffico e indirizzandolo attraverso un tunnel sicuro, in modo che nessuno possa spiare la tua attività o rubare le tue informazioni durante la navigazione.

Questo diventa particolarmente importante durante i viaggi e quando ci si connette ai Wi-Fi pubblici non protetti.

Un altro vantaggio di una VPN è che può proteggere e applicare il geo-spoofing a tutto il dispositivo, non soltanto all’attività di un singolo browser o applicazione.

I vantaggi del geo-spoofing

Il geo-spoofing può consentirti di accedere ai tuoi contenuti geo-limitati preferiti a prescindere da dove ti trovi, ma non si tratta dell’unico vantaggio ottenibile dal cambio del proprio indirizzo IP.

Una delle principali ragioni che rendono desiderabile il geo-spoofing del proprio dispositivo è la protezione della privacy. L’indirizzo IP fornisce la tua esatta posizione a qualsiasi sito che visiti, quindi permette di tracciarti con facilità.

La variazione del tuo indirizzo IP può rendere difficile ai motori di ricerca e agli inserzionisti tenere traccia della tua attività e targettizzarti con risultati di ricerca e annunci personalizzati.

Potresti anche voler ricorrere al geo-spoofing per sottrarti alla sorveglianza governativa. Infatti, non sono soltanto i regimi autoritari a spiare l’attività online dei cittadini. Se hai a cuore la tua privacy su internet, vorrai certamente evitare di esporre la tua attività ai Paesi delle alleanze per la sorveglianza 5/9/14 Eyes.

Usando una VPN per il geo-spoofing, godrai anche del vantaggio di un traffico criptato, oltre ad ulteriori funzioni di sicurezza, come un kill switch e la protezione dai malware.

Alcuni dei migliori provider di VPN offrono funzionalità come il blocco degli annunci e dei protocolli di sicurezza avanzati per proteggerti dai metodi di tracking più all’avanguardia.

Effettuando il geo-spoofing con una VPN, potresti anche fare esperienza di migliori velocità. Considera che il tuo provider di servizi internet (ISP) potrebbe anche non indirizzare il traffico sempre attraverso il percorso più efficiente possibile.

Per di più, durante i periodi ad alto traffico, potrebbe effettivamente limitare a proposito certi tipi di connessioni, come lo streaming o il download di file di grandi dimensioni.

Siccome una VPN cripterà il tuo traffico, il tuo ISP non sarà in grado di capire cosa stai facendo per mettere i bastoni fra le ruote alle tue attività ad elevata larghezza di banda.

Come cambiare posizione con una VPN:

Il metodo di gran lunga più semplice per compiere il geo-spoofing consiste nel cambiare l’indirizzo IP usando una VPN. La maggior parte dei provider di VPN permettono di variare liberamente la propria posizione in modo incredibilmente semplice.

Alcuni offrono anche una funzionalità che selezionerà automaticamente una posizione per darti accesso ai contenuti geo-limitati. Un esempio è la funzione SmartPlay di NordVPN .

Per modificare la propria posizione con una VPN basta seguire pochi semplici passi:

  1. Scegli un servizio di VPN. Assicurati che la VPN selezionata disponga di server nella posizione desiderata. Inoltre, tieni presente che Netflix, Hulu e altri siti di streaming stanno facendo passi avanti nel rilevare quando un utente utilizza un servizio di VPN o di proxy. Se hai come obiettivo il superamento dei geoblocchi, assicurati di scegliere una VPN potente, in grado di aggirare con successo anche le restrizioni geografiche più dure. Noi consigliamo ExpressVPN  e CyberGhost .
  2. Segui le indicazioni del provider per scaricare e installare la VPN sul tuo browser o dispositivo. La maggior parte dei provider fornisce delle guide dettagliate per accompagnare l’utente nel processo di installazione a seconda del dispositivo. Nella maggior parte dei casi, dovrebbe essere tutto molto semplice.
  3. Seleziona la posizione desiderata e attendi che la VPN si connetta. È fatta! Non devi fare altro. Piuttosto facile, vero?

Conclusione

Effettuare il geo-spoofing è più complicato rispetto al passato, per il fatto che i siti web e le agenzie governative fanno continui passi avanti con le loro tecnologie di geoblocco.

Nel caso della censura governativa, potresti anche non renderti conto del fatto che i tuoi contenuti vengano limitati in maniera molto discreta.

La buona notizia è che anche le migliori VPN fanno continuamente dei passi avanti, e sempre uno in più rispetto alle ultime geo-restrizioni. Dato che sono le VPN ad occuparsi di tutto, potrai modificare la tua posizione virtuale con un semplice clic.

Aggiorniamo costantemente le recensioni dei nostri esperti e la lista delle migliori VPN per farti sapere quali provider sono in grado di superare con successo i geoblocchi più recenti, proteggendo nello stesso tempo la tua privacy e sicurezza ovunque ti trovi.

Ulteriori letture

Approfitta delle migliori offerte per servizi di VPN con questi codici coupon

Come superare facilmente i blocchi VPN di Netflix e di altri siti

Come rendere una VPN non rilevabile e aggirare i blocchi delle VPN

Ti è stato utile? Condividilo!
Condividi su Facebook
Tweetta
Aspetta! NordVPN offre il 75% di sconto sulle sue VPN!