Le 10 cose delle VPN che probabilmente non conoscevi

Le VPN sono usate da molte persone perché tra i servizi più affidabili e garantiti che assicurano una privacy online e dei dati personali. Sebbene l’uso delle VPN stia crescendo costantemente, le persone sono ancora ignare delle diverse cose affascinanti sulle VPN.

Sempre più persone e organizzazioni contano sulle VPN per garantire i loro dati su internet oltre ad altre reti pubbliche. Secondo scoperte recenti, sorprendentemente una persona su quattro al mondo usa server VPN. Ecco 10 cose interessanti sulle VPN che probabilmente non conoscevi.

  1. I provider di VPN mantengono i tuoi dati al sicuro
    Esiste un pregiudizio diffuso secondo cui i provider di VPN trattengono i dati dei clienti al fine di trasmetterli alle autorità del governo. Questo non è vero! I dati vengono usati per determinare possibili problemi nella rete o migliorare i loro servizi. Tuttavia, ci sono alcuni paesi in cui il governo può chiedere ai provider di trasmettere questi dati.
  2. Una VPN è simile a un firewall, tranne per il fatto che non è rintracciabile
    Mentre i firewall sono come un setaccio che verifica i pacchetti di dati che entrano ed escono da una rete o un computer (e ti proteggono anche contro i virus), le VPN sono un po’ diverse. Le VPN usano una crittografia tunnel per assicurare che le tue informazioni viaggino tra i server e per rendere difficile a cose come i virus il raggiungimento della tua rete o computer. Entrambe queste caratteristiche proteggono cose diverse e sono ugualmente importanti. I firewall proteggono le reti attraverso il setacciamento e le VPN proteggono le reti attraverso la non rintracciabilità. Come una WAN (Wide Area Network), le VPN modificano i nostri indirizzi IP e la nostra geolocalizzazione fornendoti un accesso sicuro a qualsiasi sito.
  3. Il PPTP è il protocollo VPN più vecchio
    A metà degli anni 90, Gurdeep Singh-Pall, un ingegnere informatico della Microsoft, sviluppò il PPTP (Protocollo di Tunneling Peer-to-Peer) e aprì la strada verso le VPN. Sebbene molti affermino che il PPTP sia il protocollo più veloce, fu originariamente creato per accedere a una connessione analogica e ha il livello di crittografia più basso. La bozza standardizzata dell’IPsec è stata introdotta nel 1996.
  4. L’utilizzo di una VPN non ti rende completamente anonimo
    Anche se alcuni servizi VPN garantiscono una navigazione anonima nel web, questa non è completamente anonima. Anche se non viene richiesta alcuna tua informazione, è comunque possibile identificarti attraverso l’indirizzo IP. Ma non è qualcosa di cui preoccuparsi perché i servizi non tenteranno di rivelare la tua identità.
  5. Puoi essere hackerato anche con una VPN
    È molto difficile farlo. Mentre una VPN può cambiare il tuo indirizzo IP, nasconderti a terze parti e criptare i tuoi dati, è comunque possibile essere hackerati dai cyber criminali. Tuttavia, la crittografia delle VPN lo rende molto difficile. Anche se è possibile, è notevolmente più sicuro usare una VPN che non farlo.
  6. Le VPN possono farti risparmiare sugli abbonamenti
    Gli abbonamenti a servizi di streaming o ad altri siti internet modificano i loro prezzi a seconda della tua posizione. Usare una VPN per cambiare il tuo indirizzo IP può abbassare il prezzo di un abbonamento online. Controlla come otteniamo un abbonamento mensile più conveniente su Eurosport quando proviamo a guardare il torneo di Wimbledon.
  7. Le VPN ti consentono di accedere ai contenuti bloccati
    Mentre navighi online, ci sono volte in cui diversi ISP (fornitori di servizio internet) impediscono agli utenti di accedere a siti web. Infatti, gli ISP, i governi o anche siti web a volte bloccano contenuti online a seconda della tua posizione. Non solo i servizi VPN impediscono tali restrizioni e ti forniscono pieno accesso ai contenuti, ma ti consentono anche di scaricare quel contenuto da internet senza problemi.
  8. Le VPN possono farti risparmiare sugli hotel e sui voli
    I siti web cambiano i prezzi dei biglietti aerei o le tariffe alberghiere a seconda della tua geolocalizzazione. Con una VPN, puoi modificare la tua posizione “virtuale” e risparmiare denaro sul tuo prossimo viaggio. Al fine di cambiare le posizioni, c’è bisogno di cancellare o di mettere in modalità privata i cookie del tuo browser. Ma, accertati di evitare le VPN quando accedi all’e-banking e a PayPal perché ci sono stati casi di account bloccati a causa di sospetto di usi fraudolenti.
  9. A volte le VPN possono fornire una maggiore velocità di internet
    In tutto il mondo, gli ISP riducono attivamente il traffico web della gente, il che causa velocità internet molto ridotte. Questo è comune con attività in banda larga come gli streaming di video HD. L’uso delle VPN molto criptate previene la negazione da parte degli ISP di particolari siti web. Non consente all’ISP di separare il tuo traffico in tunnel di alta e bassa velocità costringendoli a far girare legalmente tutto il traffico web come promesso dalla velocità di connessione pubblicizzata.
  10. Su 196 paesi, le VPN sono vietate in 30
    In paesi con leggi autoritarie, le VPN sono proibite dall’accesso online. Le autorità proibiscono le VPN per avere il controllo completo sulle pratiche online dei loro cittadini.
    Censurano i siti che promuovono visioni opposte per varie ragioni, come ad esempio per garantire la sicurezza nazionale, per imporre valori sociali e per mantenere la stabilità politica nel paese. La Corea del Nord, la Cina, l’Iran, l’Arabia Saudita, il Vietnam, la Birmania, la Siria e la Russia sono tra i 30 paesi in cui le VPN sono proibite.

La tecnologia delle VPN è un modo efficace per navigare in internet senza preoccuparsi che le informazioni personali vengano rese note al pubblico. Questo la rende uno strumento necessario per i tuoi dispositivi quotidiani come telefoni cellulari, computer desktop e portatili. Fai la tua scelta tra i nostri fornitori di VPN più quotati:

Ti è stato utile? Condividilo!
Condividi su Facebook
0
Tweetta
0
Condividi se pensi che Google non sappia abbastanza di te
0