L’ultima guida per la privacy online

Grazie al rilascio da parte di Edward Snowden dei documenti relativi all’attività spionistica della NSA, ora abbiamo un’idea di quanto siamo vulnerabili quando siamo online. La parte peggiore è che non è solo la NSA a spiare i cittadini; i governi di tutto il mondo promulgano leggi che consentono loro di rilevare e memorizzare le informazioni sull’attività online dei loro cittadini.

La buona notizia è che puoi proteggerti dagli occhi del Big Brother in molti modi.

Che cosa puoi fare per migliorare la tua privacy?

Ci sono molti strumenti a cui puoi rivolgerti, dalla crittografia dei tuoi dati alla rimozione e protezione della tua attività online. Anche se non tutte queste raccomandazioni funzioneranno perfettamente ogni volta, miglioreranno drasticamente la tua privacy online.

1. Parla con un’organizzazione che puoi aiutarti

Molte volte, è più semplice fare le cose da soli. Tuttavia, quando si tratta di sicurezza informatica, ciò può essere particolarmente difficile. Anche solamente cercare di capire la crittografia, o configurare il router con una VPN, può essere estremamente noioso.

Ecco perché è meglio parlarne con qualcuno in grado di aiutarti. AccessNow ha una linea diretta di sicurezza digitale che offre una vasta gamma di risorse e consigli per aiutarti a proteggerti online. Che tu sia un giornalista che ha bisogno di rimanere anonimo o che la tua azienda sia a rischio di un attacco di ransomware, AccessNow può aiutarti a capire che cosa devi fare per rimanere al sicuro.

2. Usa una VPN

Oggigiorno le VPN stanno diventando sempre più popolari sia per la sicurezza che per l’accesso a Internet. Una VPN, che sta per rete privata virtuale, crittografa i tuoi dati e protegge la tua connessione internet utilizzando un tunnel virtuale. Anche se le VPN sono state originariamente concepite per le grandi aziende, milioni di persone le usano anche per motivi personali.

Una VPN non solo crittografa i tuoi dati, ma può anche cambiare la tua posizione virtuale, facendo sembrare che ti trovi altrove. Questo è utile se vuoi nascondere la tua posizione e rimanere anonimo, ma anche se vuoi guardare un programma TV che non è disponibile nel tuo paese. Le VPN vengono anche utilizzate per accedere a contenuti e siti web bloccati in paesi in cui vige la censura, come la Cina.

Girl Using Computer

La parte migliore è che le VPN sono diventate così diffuse che ora sono distribuite a prezzi ragionevoli e sono diventate facili da usare.

Abbiamo elencato le VPN da noi più raccomandate qui.

3. Naviga su Tor

Se hai bisogno di un alto grado di anonimato online, la rete Tor è un’ottima opzione. Tor è l’abbreviazione di “The Onion Router,” che si riferisce ai molti strati di crittografia utilizzati per proteggere la tua privacy. Tor ti rende anonimo sul web.

Per accedere alla rete Tor dovresti usare il Tor Browser. Non è semplice come i browser online più diffusi, ma fa bene il suo lavoro. Ciò lo ha reso uno strumento popolare anti-censura. Puoi saperne di più su Tor e su come usarlo a qui.

Puoi anche usare una VPN con Tor per una maggiore protezione.  

4. Smetti di usare i motori di ricerca che ti spiano

Molti dei motori di ricerca più utilizzati memorizzano informazioni su di te. Questo è particolarmente vero se si parla di Google (per fortuna, ci sono molte alternative valide che sono più sicure da utilizzare). Tra le informazioni che vengono memorizzate ci sono il tuo indirizzo IP, l’ora e la data di utilizzo di ogni sito web che visiti, i termini di ricerca e l’ID cookie del tuo computer.

Le informazioni raccolte vengono poi trasmesse al proprietario della pagina web e ai proprietari di qualsiasi pubblicità sul sito web. Questo consente agli inserzionisti di raccogliere dati su di te mentre navighi su Internet. I dati raccolti vengono quindi utilizzati per creare un profilo su di te, utilizzati per creare annunci pubblicitari mirati in base alla cronologia di Internet.

Oltre a dare questi dati al sito web e ai proprietari di pubblicità, i motori di ricerca devono consegnare le informazioni raccolte a tribunali e governi. Questo viene fatto solo se le informazioni vengono richieste, ma queste richieste stanno diventando sempre più frequenti.

Tuttavia, alcuni motori di ricerca non raccolgono dati sui loro utenti. Uno dei più popolari è DuckDuckGo. Oltre a non raccogliere i dati, questo motore di ricerca non tracciabile evita che i risultati di ricerca vengano disposti in base alla query di ricerca precedente.

5. Cancella la cronologia delle ricerche

Se utilizzi un browser che conserva la cronologia delle ricerche (Chrome, Firefox e Internet Explorer ad esempio), è una buona idea cancellare la cronologia di navigazione. Questo non impedirà a nessuno di spiare o raccogliere informazioni su di te, ma limita la capacità del tuo browser web di costruire un profilo su di te. Indipendentemente dal fatto che tu abbia intenzione di passare a un motore di ricerca senza tracciamento o di continuare a utilizzare Google, dovresti cancellare spesso la cronologia delle ricerche.

6. Proteggi i tuoi acquisti online

Due dei più grandi attacchi online che avvengono oggi sono il furto di identità e furto della carta di credito. Il motivo principale è che usiamo le nostre carte di credito per acquistare prodotti online ogni giorno. Sebbene molti siti web dispongano di metodi di pagamento sicuri, ciò non garantisce che i dati della tua carta di credito siano al sicuro.

Bitcoin

Malicious hackers can penetrate a website’s server and steal payment records, which could lead them to you. One way to protect your credit card information is to use PayPal, but not all websites accept this as a form of payment, and it still can connect you to your credit card (it just takes a few extra steps).

The most secure way to secure your online purchases is to use a cryptocurrency. The most well-known cryptocurrency used today is Bitcoin, and while it’s complicated to understand, it’s rather simple to use. While you are not completely anonymous with Bitcoin (especially if you send a purchased item to an address or transfer your money into a different currency), it definitely protects your credit card information.

7. Cancella la cache e i cookie DNS

Per velocizzare la tua navigazione, i browser nascondono gli indirizzi IP del sito web dal tuo server DNS. Questo è un altro modo per tenere traccia della cronologia di navigazione e dell’attività online. Fortunatamente, è molto semplice pulire la cache DNS. Cerca semplicemente come svuotare la cache sul tuo dispositivo e troverai una guida dettagliata.

Allo stesso modo, Flash Cookie traccia la tua attività. I cookie di Flash hanno un metodo di tracciamento simile ai normali cookie, ma la buona notizia è che possono essere facilmente cancellati. Ti consigliamo di scaricare e usare CCleaner che è uno dei migliori software che rimuove i cookie di Flash insieme ad altri file non importanti sul tuo dispositivo.  

8. Sii consapevole di altre tecnologie di tracciamento

Ci sono molti metodi sofisticati e subdoli con i quali è possibile tracciare i tuoi dati e la tua attività online. Senza utilizzare una VPN, è difficile garantire che questi dispositivi non ti seguano, ma esserne consapevoli è il primo passo per proteggere te stesso.  Gli ETag sono uno di quei metodi difficili da rilevare. Sono indicatori utilizzati dai browser per tracciare la tua navigazione. La cancellazione della cache dopo ogni sito web e la disattivazione della cache possono funzionare. Tuttavia, questi metodi richiedono molto tempo e hanno effetti negativi sull’esperienza di navigazione. Se utilizzi Firefox, puoi aggiungere il componente aggiuntivo Secret Agent che impedisce il tracciamento ETag.

Stealing

Allo stesso modo, il furto della cronologia, che consente di sfruttare tutta la tua cronologia di navigazione per creare un profilo su di te, può essere impedito solo con strumenti preventivi, come una VPN.

9. Disattiva il tuo Web Storage HTML

Web Storage è incorporato in HTML5, che viene utilizzato per la maggior parte dei siti web. Il problema con l’archiviazione web è che è molto meglio memorizzare le informazioni rispetto ai cookie. Le informazioni memorizzate non possono essere monitorate o rimosse selettivamente, come i cookie.

Per tutti i browser Internet, la memoria web è abilitata per impostazione predefinita. Se usi Internet Explorer o Firefox, puoi semplicemente disattivare la memoria web. È inoltre possibile utilizzare il componente aggiuntivo Better Privacy per Firefox, che rimuove automaticamente le informazioni di archiviazione web. Le estensioni Click and Clean e Google NotScripts possono essere utilizzate su Google Chrome.

10. Proteggi le tue email

Anche se la maggior parte dei provider di posta elettronica usa la crittografia SSL per proteggere le tue e-mail dagli invasori, ci sono comunque modi per hackerarle.

Email

Sebben il modo ideale per proteggere le tue e-mail sia crittografarle in modo che solo il destinatario possa leggere la tua corrispondenza, questa non è un’opzione praticabile.

Se vuoi trovare un provider di posta elettronica orientato alla privacy, ti consigliamo ProtonMail. Altrimenti, ci sono alcune app e componenti aggiuntivi che forniscono una forma migliore di crittografia.

Un’altra cosa semplice da fare che può proteggere la tua email è creare una password sicura (questo strumento può aiutarti a crearne una). Questo rende molto più difficile hackerare il tuo account. Non è una garanzia che la tua email non sarà mai hackerata, ma è sicuramente un buon passo nella giusta direzione.

11. Proteggi il tuo Cloud Storage

Il cloud storage sta diventando sempre più comune. Tuttavia, anche se sono un ottimo strumento, i Cloud possono essere facilmente hackerati. Le grandi aziende di Cloud, come Dropbox, Amazon, Apple, Google e Microsoft dichiarano nelle loro condizioni d’uso che si riservano il diritto di esaminare tutti i file caricati e di consegnare i file alle autorità se ricevono un’ingiunzione del tribunale. Anche se questo non è influente per la maggior parte delle persone, l’idea di qualcuno che guarda attraverso i nostri file è a dir poco raccapricciante.

Cloud

Se vuoi assicurarti che i tuoi file nel cloud siano sicuri, ci sono alcuni approcci di base che puoi usare.

  1. Crittografa manualmente i tuoi file prima di caricarli
    Ci sono così tanti programmi che crittografano i tuoi file per te. Il principale vantaggio di questo metodo è che puoi utilizzare tutti i servizi di archiviazione cloud senza doverti preoccupare dei tuoi file (a condizione che non vengano caricate le chiavi di crittografia).
  2. Utilizza un archivio cloud con crittografia automatica integrata
    Ci sono alcuni servizi Cloud che crittografano automaticamente i tuoi file prima che vengano caricati sul Cloud. Le modifiche apportate a cartelle o file vengono sincronizzate con le versioni locali, quindi protette e caricate nel cloud. C’è la possibilità che il provider abbia la chiave di decrittografia, quindi i tuoi dati sono ancora a rischio; tuttavia, questo rischio non è alto come con gli altri fornitori di servizi cloud.

12. Installa software anti-malware e antivirus

C’è un’enorme quantità di codice pericoloso su Internet, comunemente noto come malware. Anche il ransomware, che è una forma di malware, è diffuso su Internet. È importante conoscere le differenze tra i due.

Allo stesso modo, anche i virus possono infettare il tuo computer. Il loro effetto può variare dal rallentare il computer fino a distruggerlo completamente. Alcuni virus sono silenziosi e si insinuano nel tuo computer per raccogliere dati e inviarli al loro creatore. Ciò significa che questi virus possono registrare le password, i dettagli del conto bancario e altro ancora. Il modo migliore per proteggersi è installare software anti-malware e anti-virus.

Questi software sono in grado di rilevare virus e malware sul tuo computer ed eliminarli. Di solito ti avvertono anche se sospettano che un file sia dannoso o che costituisca un pericolo di qualunque tipo.

13. Installa un firewall

Un firewall controlla il traffico di rete e (se configurato correttamente) rileva e blocca determinati tipi di traffico. Il Great Firewall della Cina è un esempio di un firewall che blocca determinati siti web. I firewall possono essere difficili da configurare, ma una volta che sono stati configurati sono semplici da usare.

14. Proteggi il tuo cellulare

Anche il tuo telefono può essere vittima di un attacco, esattamente come il tuo computer. Le conversazioni possono essere registrate, i messaggi di testo possono essere intercettati e letti e le chiamate VoIP possono essere monitorate.

Inoltre, dal momento che utilizziamo i nostri smartphone per così tante cose (incluso l’accesso ai nostri conti bancari), le tue informazioni dettagliate e private possono essere facilmente hackerate. La soluzione più semplice è quella di non usare un cellulare, ma oggi è praticamente impossibile. Piuttosto, installare una VPN e crittografare i tuoi messaggi (sul tuo iPhone o Android) è il modo migliore per proteggere i tuoi dati mobili.

La tua privacy vale lo sforzo

Tutte le misure sopra descritte richiedono tempo, sforzi e un po’ di soldi. Inoltre, alcune delle precauzioni che abbiamo suggerito di adottare potrebbero impedirti di accedere ad alcune delle funzioni più interessanti dai servizi basati sul web che necessitano di cookie e altri dati per funzionare correttamente.

Tuttavia, oggigiorno gli attacchi informatici sono così comuni che tutti dovrebbero utilizzare almeno alcuni dei suggerimenti sopra riportati. Anche l’adozione di misure di sicurezza di base può aiutarti a proteggerti. Il primo passo è installare una VPN sul tuo dispositivo. Le VPN sottostanti sono facili da usare, non costano molto e possono fornirti una protezione reale.

Ti è stato utile? Condividilo!
Condividi su Facebook
Tweetta
Offerta di novembre 2018

DA NON PERDERE!

Un'ottima offerta per novembre in corso adesso!

$ 11.95
$ 2.99
/mese
Clicca qui per risparmiare il 75%

Limited time deal

No, grazie